Farisei Nwo too

 alleanza militare islamica SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ non avere paura di rinunciare alla sharia, perché, con le sue autolesionistiche norme morali, Gesù di Betlemme è un antipatico odioso per gli abitanti di questo pianeta, quindi, i veri cristiani non potranno mai essere numerosi!  ECCO PERCHé, QUANDO IO ENTRO IN QUALCHE CLASSE, MI SEMBRA DI PARLARE AL MURO, NEL SENSO CHE GLI ALUNNI PARLANO TRA DI LORO COME SE IL DOCENTE NON ESISTESSE IN CLASSE, E POI, POTRANNO DIRE CHE IO NON HO DETTO NIENTE! perché da noi, già, a 17 anni, le ragazze danno: sia il lato B, che il lato A, e per loro GESù? è peggio di un terrorista islamico!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] ovviamente, il CREATORE ONNIPOTENTE, ti ha creato per amore della tua felicità, e questo amare LUI e tutti, è il tuo scopo! e se, tu fallisci questo tuo scopo, tu andrai maledetto all'inferno, e questo è inevitabile, perché tutti sanno che c'è un giudizio! e non ha nessuna importanza quanta merda religiosa o ideologica tu puoi avere nella tua testa, perché, tutte le creature, senza eccezione, sono sottomesse alla legge naturale.
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] NESSUNO VIENE A ME, SE IL PADRE NON LO CHIAMA! [ Gesù di Betlemme: ha detto questa frase, SOLTANTO, in riferimento alla DIVINIZZAZIONE, circa, la partecipazione alla vita TRINITARIA in DIO, cioè, tu puoi ricevere la stessa NATURA DIVINA di DIO JHWH. In questo modo, come LUI è stato prima: VERO DIO, e poi, successivamente, vero uomo, così, per, te avviene l'ordine inverso: tu sei prima vero uomo, per diventare: successivamente, vero Dio! MA QUESTO è IMPOSSIBILE DA OTTENERE ATTRAVERSO LA RELIGIONE, PERCHé, è IL PADRE JHWH CHE TI DEVE CHIAMARE PERSONALMENTE! Al contrario anche se, ogni salvezza e redenzione vengono da Cristo, tuttavia, nella Sua Onniscienza, Dio ha voluto collegare questa salvezza circa la vita eterna alla LEGGE NATURALE, quindi, se la tua religione non ti spinge ad avere una amore universale, ma, fa di te un razzista, poi, in questo caso, la tua religione ti sta spingendo all'inferno! Perché la LEGGE NATURALE e la LEGGE UNIVERSALE, posti a fondamento della CREAZIONE dell'Universo, hanno la precedenza, su ogni religione, e su ogni teosofia, gnosi, che sono sempre il frutto della perversione e dell'egoismo dell'uomo!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] è chiaro che il messaggio di Gesù è il nemico di questo ordine temporale. ][  CHI DESIDERA PIACERE A QUESTO MONDO, NON POTRà PIACERE A DIO! IN QUESTO MOMENTO, GESù HA RINUNCIATO AL SUO CALIFFATO MONDIALE! PERCHé, NON HA CONCESSO AL PENE SERPENTE CIOLA, UNA MINORENNE, E NEMMENO 4 MOGLI! ] le sue esigenze morali sono totalizzanti ed interiori, quindi non sarà una norma religiosa che li potrebbe soddisfare! Gesù non è una FATWA! è lo Spirito SANTO stesso che dichiara al tuo spirito che tu sei gradito a Dio! Tu puoi fare l'ARCIVESCOVO efficiente zelante, ma, la tua anima è già all'inferno con i demoni!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ credi che, il tuo esercito potrebbe essere PER TE, una protezione contro di me? SEI UN PRIMITIVO! I CAVERNICOLI ERANO INTELLETTIVAMENTE SUPERIORI A TE! i miei alunni mi ascoltano e mi comprendono meno, di come mi ascoltano i sacerdoti di satana della CIA, ecco perché https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion è la mia docenza cattedra universitaria! e non fa niente, che, youtube, mi abbia nascosto completamente, con i suoi filtri! perché, proprio loro: i sodomiti culto, e le bestie di satana,con tutti i servizi segreti del mondo? loro si, mi possono leggere sempre! .lol. e tu sai che divertimento!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ e sai cosa ha detto, QUEL FALLITO di Gesù di Betlemme? HA DETTO: "TUTTI QUELLI CHE IO AMO? IO LI FLAGELLO!" ci sono molte citazioni, con parole diverse, E DIVERSE VARIANTI DISCORSIVE, e con la testimonianza dei mistici anche: TUTTI LORO che attestano tutta questa merda: IDEOLOGICA di Gesù di Betlemme ] POI, TU E NESSUNO, SI DOVREBBE MERAVIGLIARE, SE, come minimo: il 60% DEL GENERE UMANO intero, INSIEME A TE FINIRà dentro un INFERNO di disperazione: senza speranza!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ lol. e poiché, io SONO stato molto flagellato da Gesù di Betlemme: perché io ero al Tempio con i cambia valute SpA Bildenberg, proprio perché lui mi ha molto amato? poi, LUI MI HA ANCHE FLAGELLATO MOLTO! ECCO, lol. COME IO HO CONOSCIUTO L'AMORE! poi, è normale, che, sulla scorta di tale esempio, poiché io amo molto tutte le bestie di satana, del pianeta come te? poi, è normale che io vi debba flagellare tutti quanti, attraverso 1000 tribolazioni! lol. dico SE, UNO può CONOSCE IL VERO AMORE, come lo hanno conosciuto i sacerdoti di satana cannibali della CIA? loro non se la prendono a male! ecco perché mi piacciono i satanisti, perché loro MI possono CAPIRE! insomma, IO FARò DI TUTTO AFFINCHé UN PEZZO DI MERDA COME TE NON DEBBA SCENDERE ALL'INFERNO INSIEME A ROTHSCHILD!
=========================
le SANZIONI ALLA RUSSIA E LA DISTRUZIONE DELLA EUROPA! di Manlio Di Stefano, portavoce M5S Camera ] [ In una fase di gravissima crisi economica e di dignità politica del nostro paese, il Movimento 5 Stelle si è sempre battuto in Parlamento contro le sanzioni imposte alla Russia dall'Unione Europea, misure alle quali ha dato il suo contributo anche il governo italiano e che ad oggi pesano fortemente sul nostro tessuto economico. Noi consideriamo la Russia un partner commerciale, economico, culturale e storico imprescindibile per l'Europa e per l'Italia, nonché un interlocutore internazionale fondamentale per la risoluzione delle gravi crisi internazionali. Per questo abbiamo deciso di recarci ad ottobre in visita a Mosca e in Crimea, per ribadire il nostro chiaro no alle sanzioni, come segnale di pace e distensione per la costruzione di nuovo mondo multipolare nel rispetto della sovranità, dell'autodeterminazione dei popoli e per un modello di globalizzazione più giusto e bilanciato. [ Una guerra commerciale per compiacere gli USA ] Nel tentativo goffo di compiacere Barack Obama, l’UE ha iniziato una dannosa guerra commerciale con la Russia a seguito della crisi ucraina, dove, dallo scorso aprile, è in atto una guerra civile tra esercito regolare e separatisti filorussi per il controllo del Donbass, (ex) capitale industriale del paese, oggi ridotta a non più che un cumulo di macerie. [ VIDEO I bambini del Donbass non vogliono la guerra ] Tra pochi giorni le contro-sanzioni varate da Putin su alcuni prodotti europei, in risposta alle azioni dell’UE, “compiranno” un anno. E’ dunque lecito domandarsi quanto ci sia costato tutto questo e quanto ci costerà in futuro. Nel 2014, secondo la Direzione Studi e Ricerche di Intesa San Paolo, che nel marzo scorso ha presentato i dati durante un incontro bilaterale dedicato alle relazioni commerciali tra Italia e Russia, l’interscambio commerciale tra Italia e Russia è calato del 17%, con una perdita di 5,3 miliardi di euro rispetto al 2013 e con una contrazione del nostro export dell’11,6%, che tradotto in euro fanno circa 1,2 miliardi. [ I danni al Made in Italy ] Diversi i settori del made in Italy che hanno subito danni. Si è visto un crollo nel settore del tessile e dell'abbigliamento (-16,4%), oltre che dei prodotti alimentari oggetto delle sanzioni (-38%). Un trend confermato anche all'inizio di quest’anno. A gennaio, infatti, le vendite italiane in Russia sono scese del 36,7%, mentre a febbraio si registra un -28,5%. «In poco tempo abbiamo bruciato anni di lavoro delle imprese italiane – ha sottolineato Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia - che aveva portato a un picco del +327% dal 2000 al 2013». Anche l’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane presieduto da Riccardo Monti, durante l’ultimo Forum di San Pietroburgo, ha provato a stimare i danni di questa accettazione passiva delle politiche sanzionatorie nei confronti di Mosca. Meccanica (-18%), Semilavorati (-19%), Moda e accessori (-22%), Alimentare (-45%), Arredamento ed edilizia (-22%), Mezzi di trasporto (-59%). "Questi settori costituiscono l’85% di quanto la Federazione Russa importi dall’Italia – ha spiegato Monti il mese scorso – e il nostro paese ha perso il 25% in termini di export nel primo trimestre 2015 rispetto al 2014". Dati che preoccupano anche in chiave futura, perché le prospettive non sono del tutto rosee se l’UE non invertirà immediatamente la rotta. [ VIDEO Sanzioni alla Russia: l’Italia deve dire di no! ] "L’agroalimentare è un settore particolarmente colpito dalle sanzioni russe”, ha ammesso tempo fa il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, parlando all’assemblea dell’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi. «In generale – ha precisato - stiamo parlando di un rischio di perdite di esportazioni totali di circa 3 miliardi di euro su un totale di esportazioni di beni italiani di 400 miliardi". [ Oltre al danno la beffa ] Oltre il danno economico, per le aziende italiane c’è stata una doppia beffa. La prima consiste nel rischio di perdere ulteriori quote di mercato consistenti a vantaggio di altre economie. La Russia, infatti, non sta rimanendo con le mani in mano nella speranza che il duo Merkel-Juncker consenta ai suoi cittadini di ritornare a mangiare il nostro Parmigiano, ma sta sostituendo progressivamente tutti i prodotti europei con quelli dei mercati orientali, come Cina, Vietnam, India e Pakistan. Prodotti che comprendono ovviamente anche tarocchi made in Italy, che negli ultimi mesi hanno registrato un vero e proprio boom sugli scaffali dei supermercati russi. La seconda riguarda il blocco sul settore finanziario di Mosca, che impedisce alle banche russe di poter operare e garantire i pagamenti dei compratori russi nei confronti dei fornitori italiani, con risultati pressoché immaginabili. [ Con le sanzioni ci perde tutta l'Europa ] Non siamo soli a subire le conseguenze disastrose di tutto questo. Recentemente l’Istituto austriaco per la ricerca economica (WIFO) ha reso noto uno studio dove si sottolinea che la politica delle sanzioni potrebbe costare ai paesi UE circa 100 miliardi di euro e 2 milioni di posti di lavoro in una prospettiva di lungo termine. Entrando nel dettaglio i numeri sono spaventosi. La sola Germania, secondo il calcolo dell’Istituto austriaco, a lungo andare potrebbe perdere 27 miliardi di euro e qualcosa come mezzo milioni di posti di lavoro. Subito dietro c’è l’Italia. Nel breve periodo (ossia il primo trimestre di quest’anno) rischiamo di mandare in fumo 80.000 posti di lavoro e quattro miliardi e 140 milioni di euro in valore aggiunto creato dall’export, mentre nel lungo periodo si perderanno 200.000 posti di lavoro e un valore aggiunto della produzione di 11 miliardi e 815 milioni di euro. In questo quadro drammatico non se la passerebbe bene nemmeno la Francia, che salirebbe sul podio di questa “speciale” classifica. Il paese di Hollande rischia di dire addio a 150.000 posti di lavoro e allo 0,5% della propria produttività. [ La sudditanza della UE ] Oggi, l'Europa non è indipendente. Gli Stati Uniti stanno trascinando l'Ue in una crociata contro la Russia, che contraddice gli interessi storici del nostro continente. Il cieco allineamento alle politiche americane ha creato un danno incommensurabile dal punto di vista economico e una situazione di elevato rischio geopolitico per l’Europa. L’attivismo USA in Ucraina e la crescente militarizzazione dell’est Europeo, dove la NATO gioca alla guerra con il Cremlino, sono sempre più intensi e alimentano una guerra, per ora fredda, che presto potrebbe diventare molto calda e scottante per l’Europa intera. A tutto questo noi ci opponiamo e ci opporremo con forza. VIDEO Russia – Usa: prove di guerra mondiale. La nuova Banca di Sviluppo dei BRICS costituitasi con gli accordi di Fortaleza del luglio 2014 e formalizzata nell'ultimo vertice ad Ufa è un importante passaggio di emancipazione del mondo dal predominio del dollaro, che ha creato negli ultimi anni un mondo di guerre e instabilità finanziaria nonché il commissariamento delle democrazie e delle sovranità nazionali da parte del capitale internazionale. Osserviamo molto da vicini questi sviluppi epocali in corso, anche come possibili strumenti da utilizzare a sostegno del nostro obiettivo: spezzare le catene dell'euro e dell'austerità. Manlio Di Stefano PS: Oggi e domani è disponibile il download gratuito dell'e-book #MuriamoEquitalia! Scaricalo subito!
=================
INNO ALLA MASSONERIA NATO CIA BILDENBERG ROTHSCHILD SPA TRUFFA BANCHE CENTRALI: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! In morte di fratello Gelli. [ Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo di gente in gente; mi vedrai seduto, su la tua pietra, o fratel mio, gemendo il fior de’ tuoi gentili anni caduto (*) "Ieri è morto Licio Gelli. ] [ Ieri è morto il gran maestro degli insabbiamenti e delle logge segrete, delle tangenti e delle stragi impunite, dei tentati golpe e dei fondi neri. Ieri è morto il manovratore dell'unità di crisi del sequestro Moro e il depistatore delle indagini sulla strage di Bologna. Ieri è morto un repubblichino travestito da partigiano senza mai rinnegare il fascismo. Ieri è morto il re dei criminali dal colletto bianco, il tessitore occulto che infiltrava governi e trattava con la mafia. Ieri è morto l'amico di Peron, il sodale di Sindona e Andreotti, il luogotenente italiano della Cia. Ieri è morto un grande mecenate e archivista, lodato in vita dalla prof.ssa Linda Giuva in D'Alema. Ieri è morto il capo di quella loggia segreta cui aderì, con tessera 1816, il giovane Berlusconi. Ieri è morto il teorico di quel Piano di Rinascita, puntualmente attuato dai suoi epigoni, fino alle leggi su misura di Berlusconi, fino alla controriforma costituzionale di Renzi. Fino allo svuotamento della democrazia per progressiva erosione dall'interno. Ieri è morto il custode degli inindagabili segreti di questa Repubblica fondata sul ricatto. Ieri è morto il teorico della manipolazione dei media, della corruzione dei partiti, dell'esautorazione del parlamento, dell'asservimento della giustizia. Ieri è morto il visionario di una democrazia senza popolo e senza regole, gestita da pochi e dall'alto. Ieri è morto un grande impunito, che non ha pagato in vita per i suoi molti torti. Ieri è morto una figura esemplare, lo spirito guida dell'italiano che sfrutta gli altri e si serve delle istituzioni per mai sazia avidità di denaro e di potere. Per la solita ipocrisia italiana non gli verranno concessi i funerali di Stato, come in quest'Italia, in gran parte fondata sul suo esempio, meriterebbe. Se fossero per una volta sinceri, i figlioli Berlusconi e D'Alema e il nipotino Renzi, andrebbero domani al suo funerale con grandi corone e discorsi commossi, per grazia ricevuta. Perché ieri è morto il padre della patria che loro amano e che hanno continuato a saccheggiare. Ma non lo faranno, per discrezione, per non dare nell'occhio, perché certi sentimenti è meglio coltivarli in privato: in fondo nemmeno Gelli - se potesse - andrebbe al suo funerale. Serenamente nel suo letto, ieri è morto il padre ignobile dell'Italia che abbiamo sempre combattuto. L'Italia che premia i furbi, i vigliacchi e i disonesti. Ma c'è un'altra Italia, lo sappiamo bene che c'è, e prima o poi prevarrà". Piero Ricca. (*) In morte del fratello Giovanni di Ugo Foscolo http://www.beppegrillo.it/2015/12/in_morte_di_fratello_gelli.html
Equitalia è un Mostro perché?  #muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione Formato Kindle. Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto.
Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare.
Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro.
Ma per capire il Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi... -Carlo Sibilia (Deputato M5S) Un libro con storie di ordinaria persecuzione raccontate dal più famoso blog al mondo beppegrillo.it.
“Ho detto a un impiegato in Equitalia di avere già rate in corso e di posticipare la nuova cartella. L’impiegato mi ha detto di fare un secondo lavoro per fare fronte ad altre rate!” - M. F. 15.03.2015 Vai alla pagina "#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione"
#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persec… (Formato Kindle) di beppegrillo.it, Maurizio Di Bona (TheHand) Per capire perchè Equitalia oggi sia associata all’immagine di un Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi. Equitalia Servizi spa nasce con il nome di Consorzio nazionale obbligatorio tra gli esattori delle imposte dirette, previsto dalla legge 13 giugno 1952, n. 693, e dal dpr 2 agosto n. 1141, con il compito di svolgere l’attività di “meccanizzazione dei ruoli” per conto dell’amministrazione finanziaria. Dal momento che le cose semplici sono quelle più vicine all'intelligenza, cerchiamo di spiegare cosa significa il termine meccanizzazione. Meccanizzazione: sostituzione del lavoro manuale con una macchina in una o più fasi di un processo produttivo allo scopo di incrementare la produttività del lavoro (http://it.wiktionary.org/wiki/meccanizzazione). Quindi, già nella sua origine Equitalia ha come obiettivo quello di mutare in un processo meccanico un gesto molto umano ovvero quello di pagare le tasse che servono proprio a contribuire ai servizi per tutti i cittadini. Contribuzione sana se uno Stato si rifacesse ai principi dettati dalla Costituzione all’articolo 53 che sancisce chiaramente che tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva e che il sistema tributario è uniformato a criteri di progressività. In soldoni vuol dire che ognuno paga per quel che può e chi più ne ha più contribuisce. Certo è che, dopo il prelievo di Amato sui conti correnti e la tassa di Prodi sulle moto oltre i 350cc nel ’97, per non parlare dell'IMU sui terreni agricoli di Renzi, imposta nata per coprire gli ormai noti 80 euro in busta paga distribuiti evidentemente senza criteri di equità, è difficile pensare al governo italiano come quello rispettoso dell'articolo 53. Qualche sfrenato sostenitore parlerà delle misure appena descritte come straordinarie e necessarie ma poco eque, dico io, perché colpiscono il possesso di un bene senza alcuna relazione con la capacità contributiva del possessore. Tralasciando l'aspetto romantico del pagamento delle tasse, sembra che, dopo 15 anni circa di attività, Equitalia abbia fallito anche nell'altro aspetto della meccanizzazione ovvero nell'incremento della produttiva del lavoro. Ad Equitalia sono stati assegnati 894 miliardi di euro di carico di riscossione per il periodo 2000-2014, "il 7,7% è stato riscosso - per un valore di circa 60 miliardi - e il 7,8% è il carico residuo su cui lavorare, cioè altri 60 miliardi teoricamente riscuotibili". Parola di Benedetto Mineo AD dal 26 novembre 2012 . In pratica, un flop totale.
Equitalia, quindi, nasce per uno scopo che ad oggi non sembra in grado di giustificare la sua genesi. Un altro dei motivi per cui Equitalia è un Mostro è che si è “fisicamente costituita” come Frankenstein. Infatti, l'agenzia è nata grazie all'accorpamento di tante piccole equitalia in giro per lo Stivale. Capirne la nascita significa anche rispondere alla domanda: ma prima di Equitalia come si faceva? Oggi sembra che ogni struttura, ogni istituzione esistente sia sempre esistita e che, nonostante le evidenti mancanze, i conclamati problemi o gli indiscutibili danni che essa può causare, non sia mai possibile abolirla. E non viene mai neanche preso in considerazione un ritorno al sistema precedente perché ci viene detto di pensare che sarebbe come fermare il progresso. “Bisogna andare avanti”, ci ripetono. Certo è che, se qualcuno si prendesse il fastidio di spiegarci “avanti” o “indietro” rispetto a cosa, ci farebbe un grande piacere. La riscossione prima dell'avvento di Equitalia è sempre stata di natura territoriale, affidata ad una pluralità di soggetti privati che operavano in ambiti molto piccoli, a volte anche più di uno all'interno di un territorio provinciale. Si è pensato, circa a metà degli anni ’90 con l'entrata in vigore del dpr 43/88 di unificarli tutti. Guidati da un pensiero, oggi rivelatosi fallimentare, secondo il quale l'accentramento della riscossione avrebbe incrementato l'efficienza della stessa e l'efficacia contro l'evasione fiscale. Purtroppo è accaduto l'esatto contrario perché l'accentramento ha creato dei centri di potere senza controllo. Risorse recuperate mai distribuite in maniera proporzionale ed adeguata alle esigenze del territorio. Una preoccupante rete di clientele e favoritismi interni, ma soprattutto un intervento settoriale che ha finito per favorire i grandi evasori. E' noto che il fenomeno delle "sospensioni fittizie" e degli insabbiamenti dei ruoli ha interessato a vario titolo molte inchieste giudiziarie. Negli ambienti giusti si parla addirittura di un "Disco per l’estate", in gergo dei servizi, un file in cui ci sarebbero gli elenchi dei "graziati" dall’ente. Si tratterebbe di migliaia di nomi. Pare che il Mostro statale per la riscossione dei tributi abbia una lunga lista di miracolati a cui non si può e non si deve far nulla. Tutti schedati in una lista. Insomma con la scusa dell'"evasione fiscale", si toglie il pane di bocca alle vecchiette, l'appartamentino alle famiglie e i macchinari alle aziende, invece, di contraltare, esisterebbe una lista di soggetti intoccabili rispetto ai quali Equitalia è obbligata a disinteressarsi. L'elenco pare fosse nelle mani di un certo Paolo Oliverio, arrestato con l’accusa di aver riciclato soldi della ‘ndrangheta. Il suo archivio svela i rapporti riservati con alti prelati, funzionari dell’intelligence, militari della Guardia di Finanza, imprenditori e politici. Oliverio era il commercialista di fiducia di esponenti delle istituzioni e uomini d’affari ma anche il "riciclatore" dei soldi della malavita calabrese e di alcuni esponenti della criminalità romana. Nei suoi file, penne usb e hard disk ci sarebbero nomi eccellenti. Pare che al momento del sequestro del suo pc abbia detto: "Se li aprite viene giù l’Italia". Qualche nome trapelato? Paolo Berlusconi, Claudio Lotito, Marco Squatriti, Lorenzo Borgogni. Con gli ultimi due, Oliverio avrebbe tentato scalate finanziarie a suon di milioni di euro per ripulire soldi 'sporchi'. Legami anche con la Guardia di Finanza "tanto da poter orientare verifiche fiscali su imprenditori e grandi società. Ma anche poter influire sull’attività di ispettori di Equitalia". Il compito di Oliverio era spingere per sospendere la cartelle esattoriali dei soliti noti. Si chiamano "sospensioni fittizie" e si possono fare con una password che solo i dirigenti di Equitalia hanno: in pratica viene fermato il processo tributario e la lavorazione delle cartelle esattoriali che scaturiscono dall'accertamento. Questi fatti, più che semplici sospetti, rendono l'attività esattoriale non equa e fanno venir meno ai principi che l'ente ha nel suo stesso nome: “Equa Italia”. Avete già abbastanza elementi per dire giudicare da soli se sia così o meno. Equitalia è un Mostro perché? Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto. Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare. Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro. I metodi meritano due parole a parte. Equitalia, il Mostro, colpisce gente che non evade, gente che dichiara tutto il debito tributario. E che per definizione, dunque, non nasconde (non evade appunto) la propria situazione allo Stato. Persone che dicono allo Stato: “Questo è ciò che ho. O scelgo di vivere o scelgo di pagare le cartelle esattoriali”. Quando interviene Equitalia la sanzione passa dal 10 al 30%, interessi per il ritardo del 4%, aggio del 8%, interessi di mora 5,14%, interesse per rateizzazione 4,5%. Voci che fanno crescere l'ammontare del debito in maniera insostenibile per chiunque. Ciò dimostra che non si può affidare la riscossione a una spa che punta, comunque, al proprio profitto. Quindi se, come abbiamo detto, le persone non pagano le tasse perché non riescono, con questi metodi, il Mostro dimostra di non avere intenzione di risolvere la situazione... ma di averti catturato. Ne uscirai mai? Sicuramente non lavorando onestamente. Il Mostro chiede sette milioni di euro dopo che sei in pensione già da otto anni, porta al suicidio decine di persone e poi chiude un occhio di fronte ai debiti erariali di imprenditori e professionisti disposti a fare regali e ad allungare mazzette.
Ad Olbia manda ad una bambina di soli sette anni, rimasta orfana, una cartella esattoriale di 170 euro. Al centro del procedimento, c'è il mancato pagamento delle tasse sulla liquidazione versata dall'azienda per cui lavorava il padre. L'uomo è deceduto in un incidente stradale nel mese di maggio 2008. Il Fisco, non potendo far affidamento sulla madre, si è diretto sulla bambina. Per non parlare invece di tutte quelle storie che influiscono direttamente sulla vita delle imprese e dei lavoratori. Ormai celebre una cartella Equitalia da 200 milioni di euro, poi annullata. Un gruppo nel frattempo fallito anche a causa di quel maxi debito contestato dal Fisco ma, a quanto pare, non dovuto. Infine, l’impugnazione che rischia di tramutarsi nella possibilità di una richiesta di risarcimento danni. Sono gli elementi di una vicenda paradossale che ha come protagonista il gruppo friulano di abbigliamento e intimo Bernardi, in amministrazione straordinaria dal gennaio 2014. La commissione tributaria di Napoli ha, infatti, ribaltato il verdetto di primo grado annullando la cartella milionaria recapitata alla Life collection, controllata di Bernardi che aveva sede legale nel capoluogo campano e fu poi trasferita a Barcellona. Lavoratori autonomi che raccontano che dall'entrata in "funzione" di Equitalia arrivano le cartelle più assurde. Tanto per fare un esempio riporto uno stralcio di una storia vera: “Mi hanno messo il fermo amministrativo sulla moto per una cartella Inps che non solo era pagata ma mi vedeva anche in credito... beh... quasi tre anni con la moto ferma, un sacco di giri e di tempo e soldi buttati e poi arrivederci e grazie... scusi per l'errore; per un errore di pagamento nel 2009 di nove euro su una rata di 6.000 euro di Irpef (quindi 6.000 euro pagati a fronte di 6.009) a fine 2010 mi è arrivata una cartella con sanzioni e varie da 1.360 euro... vi sembra normale? Vi assicuro che ce l'ho sempre messa tutta a pagare le tasse ma sta diventando veramente come avere uno strozzino alle calcagna, anzi peggio... è insostenibile... figuriamoci mantenere dei dipendenti”. Eh sì, perché poi, se arriva la “cartella pazza” dal Mostro, lo puoi sapere solo alla fine del tuo calvario. Sei sempre tu che devi prenderti la briga di verificare, controllare, calcolare. Impiegando tempo e soldi che si sottraggono alle già esigue finanze disponibili. Passano gli anni, tu soffri l'angoscia di un pagamento che vedi gonfiarsi giorno dopo giorno senza riuscire a fermarlo... Poi si scopre che è tutto sbagliato. Hai vinto sì, ma nessuno ti ripagherà dei farmaci e dei malanni psicofisici veri e propri causati dal Mostro. Il Mostro paga? Il Mostro risarcisce? No, il Mostro è sempre impunito e protetto. Questi metodi sono un motivo in più per cui abbatterlo. Questi metodi spingono a delinquere. E siccome non tutti ne siamo capaci, di delinquere intendo, qualcuno viene preso dall'esasperazione. Qualcuno finisce per aggredire qualche funzionario (disordine sociale), qualcuno finisce per volersi “costituire” e farsi tramutare il debito in anni di galera (disordine psicologico), qualcuno non ce la fa e si toglie la vita. Forse anche per questo l'ISTAT ha smesso di rilevare statistiche sui suicidi economici dal 2011. C'è invece chi, come Link Lab, il laboratorio di Ricerca Socio-Economica dell’Università degli Studi Link Campus University, ci fornisce dei dati allarmanti proprio sui suicidi per motivi economici che tra il 2012 ed il 2014 sono raddoppiati (+50%): in 439 si sono tolti la vita schiacciati da debiti, fallimenti, licenziamenti e disoccupazione, 201 nel 2014 in salita rispetto ai 149 del 2013 e agli 89 del 2012. E se il 45% sono imprenditori e titolari di aziende, il 42% sono disoccupati mentre aumenta il malessere giovanile che porta al 5,5% il numero di suicidi di chi ha tra i 25 e i 34 anni, il 4% solo nel 2014 e all'1,4% quelli di chi ha meno di 25 anni (era 0 nel 2012). Nei tre anni della crisi più profonda in Grecia la statistica faceva segnare un + 35%. Quando ci chiedono se “faremo la fine della Grecia” mi vengono in mente questi numeri. La parola d'ordine per i media pare sia quella di non parlarne. Nascondere le morti sotto il tappeto e andare avanti. Quindi perché nasce Equitalia? Forse perché questi metodi criminosi non avrebbe mai potuto utilizzarli un Ente come l'Agenzia delle Entrate direttamente? Forse perché serviva colpire i piccoli e lasciare indisturbati gli amici degli amici? Tutti interrogativi inevasi. Fine dell'estratto Kindle. © 2010-2015, Amazon.com, Inc. o società affiliate.
========================
MA, IL PROBLEMA CHE I DEPOSITI DEL GAS, che sono limitati, NO!! NON è UN PROBLEMA REALE PER ERDOGAN, PERCHé LA RUSSIA è UNA DELLE 8 NAZIONI, CHE SALMAN GLI HA DETTO, cioè, che ROTHSCHILD HA DETTO A SALMAN, CHE LUI, ERDOGAN DEVE CONQUISTARE RAPIDAMENTE!
my Israel ] nessuno dovrebbe dire che Unius REI è un ragazzo cattivo! e come potrebbe? [ come fanno quei morti di fame dei turchi, a conquistare il puttanato Madre Erdogan: cagna vagina pecora di nove anni Maometto, contro, quei morti di fame Europei, se SpA Banche Centrali, corporations Rothschild NWO e Bush Massone il Coglione ladro assassino, hanno rubato il Signoraggio Bancario a tutto il mondo? è chiaro a tutti, ogni guerra fa soltanto gli interessi dell'unico banchiere mondiale! Ecco perché SALMAN è l'uomo più stupido della storia del Genere umano! Perché, non fa niente che farà morire 5 miliardi di persone, ma, lui, tutto da solo, ha deciso che, il mio Santo ISLAM deve sparire dalla stora di questo pianeta, e questa è veramente, una grande ingiustizia contro tutti i miei fratelli musulmani!
==================
YOUTUBE 666 GOOGLE ] piccina mia [ MA, TU CREDI CHE POTREBBE RESISTERE LA TUA PICCOLA VAGINA PECORA DI NOVE ANNI AL MIO IMPETO VIRILE?
LA BESTIA DI SATANA NWO INIZIA A PIEGARSI SOTTO LE MIE SFERZATE! è la prima volta in 8 anni che, youtube ha INCOMINCIATO AD applicaRE contro di me una censura totale! se, io non posso accedere con un account youtube attivo, poi, il motore intelligenza artificiale, di google: la ENTITà Collettiva simbiotica: delle anime maledette all'inferno: CIA NATO, SpA FMI, A.I. Gmos Biologia sintetica: la piramide Torre di Babele, lui non mi può conoscere, ed io non posso vedere nessuno dei miei commenti, ECCO PERCHé, L'ATTUALE SISTEMA DI FILTRI "intelligenti" RENDE INVISIBILI A TUTTI I MIEI COMMENTI, se, non erano elencati in precedenza: come miei lettori abituali. infatti: su "COMMENTI PIù POPOLARI" non si vede nessun mio commento, e la pagina, "COMMENTTI RECENTI" è chiusa per me! in questo modo, se io non ricordo il mio ultimo canale con cui ho scritto gli articoli ultimi? io non ho più il modo di poterli recuperare! Ormai il nazismo bancario massonico: Baal JaBullOn il Gufo al Bohemian Grove: la piramide satanica con l'occhio di lucifero, regime Bildenberg soffoca sempre di più, giorno per giorno, ogni prerogativa costituzionale in un nazismo satanistico ideologia GENDER del Nuovo Ordine mondiale! e questo, è proprio quello che il mio Regno di Dio JHWH e delle 12 Tribù di ISRAELE, andava aspettando, per inasprire le ostilità contro tutte le bestie di Satana: in questo pianeta!
=========================
16/12/2015 ARABIA SAUDITA-ISLAM. Una coalizione islamica anti-terrorismo per “salvare la faccia” a Riyadh IL TERRORISTA. di Paul Dakiki. Vi partecipano 35 nazioni a maggioranza musulmana. Sono esclusi Siria, Iraq, Iran e Afghanistan. Dubbi che la lotta al terrorismo sia usata per soffocare i diritti umani delle popolazioni di questi Paesi. L’approvazione di Al-Azhar, che chiede da tempo un impegno a correggere le interpretazioni letteraliste del Corano. Le critiche di Hezbollah. Beirut (AsiaNews) –  L’alleanza militare lanciata dall’Arabia saudita contro il terrorismo jihadista sembra essere stata composta “troppo in fretta” e forse “per salvare la faccia dei sauditi” noti per aver sostenuto con l’ideologia e le armi gruppi fondamentalisti. È l’opinione dello studioso Farea al-Muslimi, del Carnegie Middle East Centre alla notizia diffusa ieri, secondo cui l’Arabia saudita ha raccolto una coalizione di 35 nazioni a maggioranza musulmane per combattere il terrorismo dal punto di vista militare e ideologico. Oltre a Riyadh, i Paesi che hanno aderito sono: Bahrain, Bangladesh, Benin, Ciad, Comore, Gibuti, Egitto, Gabon, Guinea, Costa d’Avorio, Giordania, Kuwait, Libano, Libia, Malaysia, Maldive, Mali, Marocco, Mauritania, Niger, Nigeria, Pakistan, Palestina, Qatar, Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Togo, Tunisia, Turchia, Emirati arabi e Yemen. Balza subito all’occhio il fatto che da tale alleanza sono esclusi Paesi come l’Iran, l’Iraq e la Siria, oltre che l’Afghanistan. È forte il sospetto che tale alleanza sia in realtà una mossa anti-Teheran, per controllare e sottomettere il mondo islamico, sottraendolo all’influenza iraniana. Il ministro saudita della Difesa, Mohammed bin Salman, ha detto che la coalizione coordinerà gli sforzi per combattere gli estremisti in Iraq, Siria, Libia, Egitto e Afghanistan. Ma l’assenza di Siria e Iraq (e Afghanistan) pone domande su come tale alleanza potrà svolgere azioni militari contro i terroristi dell’Isis in questi territori senza il permesso dei relativi governi. Un’altra questione sollevata dagli analisti è su cosa Riyadh intenda per “terrorismo”. Dalla primavera araba in poi, l’Arabia saudita si è difesa da qualunque movimento di critica sociale e per la democrazia uccidendo e imprigionando attivisti sul suo suolo; è intervenuta militarmente nel Bahrain per sedare rivolte democratiche della maggioranza sciita contro la leadership sunnita; è impegnata in una guerra contro le minoranze Houthi nello Yemen. Secondo Amnesty International la nuova coalizione potrebbe essere per restringere ancora di più i diritti umani delle popolazioni di questi Stati a maggioranza islamica.
L’università di Al-Azhar, massima autorità nel mondo sunnita, ha invitato tutti i Paesi islamici ad aderire alla coalizione, definendo “storica” la decisione di combattere “i mali del terrorismo”. Mesi fa, proprio il grande imam di Al-Azhar, Ahmed al-Tayeb, in un incontro alla Mecca, aveva chiesto una nuova impostazione degli studi coranici per combattere il terrorismo ostacolando l’interpretazione letteralista del Corano. Per ora non sembra che la coalizione abbia questo scopo. Infine, è da notare che nella coalizione è presente il Libano, un Paese che non è musulmano, né cristiano, ma laico e che soffre però di una grande influenza finanziaria e politica dell’Arabia saudita. La decisione di aderire all’alleanza è stata presa dal premier Tammam Salam senza alcuna consultazione: perfino il ministero degli esteri di Beirut era all’oscuro, provocando le ire del partito di Hezbollah, formato da militanti sciiti, alleati di Bashar Assad in Siria. Il dubbio è che tale coalizione, invece che lottare contro il terrorismo, rischi di acuire ancora di più la lotta fra sunniti e sciiti.
======================
Netanyahu: Israel Will Respond to PA with 'Unilateral Moves' [ quale accordo con nazi sharia? di una LEGA ARABA senza reciprocità? islamici sono una truffa e non daranno mai garanzie reali guerra è inevitabile Erdogan e Arabia Saudita diffondono il terrorismo nel mondo con USA E UE che hanno tradito Israele! ] Prime Minister warns PA that their torpedoing talks will not go unanswered.
==========
a tutte la NAZIONI: i satanisti della CIA NSA hanno spiato e continueranno a spiare ed a predare il mondo, attraverso la loro superiore tecnologia. è NOSTRO DOVERE RESISTERE AL LORO BULLISMO! e noi cosa facciamo contro di loro? ] Former CIA Chief: Pollard Relase Only on Humanitarian Grounds. Michael Hayden: If Pollard is released it should be on humanitarian grounds not in a deal that has Israel freeing terrorists. By Uzi Baruch First Publish: 4/6/2014 Protest for Jonathan Pollard's release
===================
DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE!  Ban Ki-moon è una bestia GENDER scimmia Darwin] [ la UE è una truffa ONU criminale internazionale assoluta! infatti, 50 nazioni naziste islamiche, senza nessun diritto umano, siedono in ONU Bildenberg tranquillamente! Ecco perché al diritto è stato sostituito l'uso della forza: ARMIAMOCI TUTTI, IL FARWEST è ARRIVATO! Putin firma legge anti-sentenze Corte Ue diritti umani - Europa
=========================
LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, CHE NON è PARTE DEL CONFLITTO NEL DONBASS, ADDEBITANO LA RESPONSABILITà DELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE ALLA NATO! DATO CHE TURCHIA E ARABIA SAUDITA SONO PARTE ATTIVA DELLA DISTRUZIONE DI SIRIA ED IRAQ: E SONO RESPONSABILI DI TUTTI I DELITTI DI GENOCIDIO DEI LORO JIHADISTI! Mosca: UE incoraggia Kiev a far saltare gli accordi di Minsk. (16.12.2015) DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE! IL PEGGIORE TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA! il sharia Turchia avrà una base militare in Qatar e viceversa, tutti il sharia terrorismo internazionale galassia jihadista. Accordo cooperazione, 3.000 soldati più unità aeree e navali.
========================
NON C'è PIù UN POSTO PER GLI SCIITI NEL CALIFFATO MONDIALE! ] STRAGE PRETESTUOSA: QUESTI SUNNITI SONO ISIS BOKO HARAM SAUDITI [ 16.12.2015. L'accusa da parte di attivisti musulmani nella città di Zaria, considerata la roccaforte musulmana nel nord del Paese. L'esercito replica: reazione a tentativo di assassinare un generale. Attivisti nigeriani di fede musulmana accusano l'esercito regolare di aver compiuto nel corso dello scorso weekend una strage nella città di Zaria, considerata fulcro del Movimento Islamico della Nigeria, gruppo sorto nei primi anni ottanta su ispirazione della rivoluzione iraniana e appoggiato da Teheran.
Secondo quanto denunciato dal portavoce della comunità sciita, Ibrahim Musa, sarebbero centinaia i corpi lasciati senza vita nelle strade della città dall'operazione governativa che, come confermato dai vertici militari nigeriani, si sarebbe resa necessaria per la concreta minaccia di gruppi ribelli nei confronti di un generale dell'esercito. Irritazione da parte del governo iraniano, che ha sottolineato come sia responsabilità del governo nigeriano proteggere le popolazioni sciite presenti nel Paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1736615/Nigeria-raid-esercito-sciiti-uccisi.html#ixzz3uVbeZE4N
Iraq chiede il ritiro delle truppe turche E RESPINGE OGNI COALIZIONE MILITARE TERRESTRE SUL SUO TERRITORIO! MENTRE LA RUSSIA è IN ATTESA DEI CACCIA TURCHI! ] OGNI MALEDIZIONE DI GENOCIDIO SHARIA è SOPRA DI TE! 16.12.2015 PERCHé TU NON SEI UN SALAFITA! [ Convocata la Lega Araba su richiesta del governo iracheno, che denuncia i piani ambiziosi della Turchia sulle regioni settentrionali del suo territorio, in particolare sulla città di Mosul. Su richiesta del governo iracheno, la Lega Araba terrà una riunione straordinaria dei suoi ministri degli Esteri la prossima settimana per discutere dello schieramento in Iraq l'esercito turco, iniziativa fortemente condannata dal governo di Baghdad. Ankara ha inviato un contingente di soldati e carri armati il 4 dicembre scorso nella regione di Mosul, ufficialmente nell'ambito della missione di addestramento, presso la base Bashiqa, dei peshmerga curdi che combattono contro Daesh. Il premier iracheno, Hauder Abadi, ha chiesto ad Ankara il "ritiro completo" di tutte le sue forze dal nord dell'Iraq, non considerando soddisfacente lo spostamento di parte delle truppe e dei blindati di Ankara al Kurdistan iracheno: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1740191/iraq-turchia-ritiro-truppe.html#ixzz3uVcyruLk
Migranti, Turchia sotto accusa. 19:41 16.12.2015. Il piano stipulato con l’Ue non funziona. Entrano i fondi, ma Ankara continua a respingere o a trattenere i profughi in centri di detenzione. La denuncia di Amnesty International. Amnesty International accusa la Turchia di non rispettare il diritto internazionale nella tutela e nella gestione dei profughi. Il rapporto "Europe's gatekeep" documenta tre casi di violenza fisica nei centri di detenzione e denunce di maltrattamenti. La Turchia ha prima ammassato centinaia di profughi su autobus affinchè in un secondo momento venissero trasferiti a oltre mille chilometri di distanza nei centri di detenzione dove questi sarebbero stati trattenuti in isolamento, sottoposti a maltrattamenti e in catene per diversi giorni. In alcuni casi a molti profughi sarebbe perfino stato negato il diritto d'asilo e sarebbero stati rimandati nei paesi d'origine. Nell'ambito del 'Piano d'azione' firmato a novembre da Ue e Turchia, Bruxelles, "sempre più desiderosa di assicurarsi la cooperazione di Ankara allo scopo di ridurre l'immigrazione irregolare, sta consentendo l'uso dei suoi fondi per dotare di equipaggiamento e infrastrutture i centri dai quali i rifugiati e i richiedenti asilo vengono spinti a rientrare in Paesi come Siria e Iraq", recita il rapporto. Funzionari dell'Ue ad Ankara hanno confermato ad Amnesty che i sei centri di accoglienza descritti nella bozza del 'Piano d'azione' datata 6 ottobre funzionano di fatto come centri di detenzione. Amnesty chiede quindi a Ue e Turchia di sospendere l'accordo fino alla creazione di meccanismi efficaci e indipendenti di monitoraggio dell'attuazione del 'Piano d'azione': http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741074/Amnesty-International-accusa-Turchia.html#ixzz3uVeQ2YW6
Opinione: Perché l'Arabia Saudita: LA MADRE DEI TERRORISTI, ha creato una coalizione di paesi musulmani? QUESTO è UN ATTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO ISRAELE! 16.12.2015. La Coalizione di paesi musulmani guidati dall'Arabia Saudita comprende 34 Stati. Essa può iniziare una lotta con tutti quelli che considera nemici, ha detto a Sputnik il capo dell’organizzazione non governativa siriana "Per la democrazia e la libertà", Ribal al-Assad. Il punto di vista del Pakistan è offerto da Masood Vadzhahat, noto politologo pakistano, professore ed editorialista del giornale "Jang": "Prima di tutto bisogna definire chiaramente il concetto di terrorismo. Quello che i terroristi rappresentano da noi, in Pakistan, è diverso dalla rappresentazione che ne hanno Arabia Saudita. Nella nostra comprensione, terrorista è colui che solleva un arma per costringere gli altri a sottomettersi alle proprie richieste politiche o religiose. Ma per i sauditi il concetto risulta essere diverso. Per loro, un terrorista è chiunque rappresenti una minaccia per l'ordinamento esistente in tale Stato. Pertanto, è prima necessario definire ciò che è considerato un gruppo terroristico. Personalmente, non credo che l'Arabia Saudita combatterà il terrorismo che intendiamo noi. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che nel corso degli ultimi trenta anni questo paese ha contribuito non poco a spargere per il mondo l'attuale ondata di terrore.  Per quanto riguarda la partecipazione del Pakistan in questa coalizione, non dobbiamo dimenticare, come il Pakistan è stato tirato insistentemente in una coalizione per combattere contro gli Huthi. E solo grazie all'opinione pubblica, e quindi alla decisione del parlamento, il mio paese ha resistito. Dopo tutto, il nostro governo è fortemente dipendente dagli aiuti stranieri, in gran parte sauditi, per risolvere i problemi interni, del bilancio ecc. Anche se il mondo non è convinto della potenza dell'inviolabilità del regime saudita, consentitemi di esprimere dubbi sulla sua stabilità. E forse l'attuale decisione della coalizione  un tentativo di evitare un tale sviluppo. Inoltre, c'è sullo sfondo l'intervento attivo della Russia in Siria. Io vedo questo come un passo verso la creazione di un ordine mondiale multipolare. Inoltre, va detto che i recenti sviluppi, tra cui la storia dell'aereo russo abbattuto, hanno convinto il mondo della superiorità morale ed etica della Russia": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1738011/opinione-arabiasaudita-coalizione.html#ixzz3uVhSg6lH
Deputato turco accusato di tradimento per l'intervista con RT. 17:50 16.12.2015. Il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia aveva raccontato ai giornalisti che nel 2013, su territorio turco, i militanti dell’ISIS si erano riforniti di gas nervino sarin, che viene utilizzato per la produzione di armi chimiche.  Il procuratore generale di Ankara ha avviato un'indagine contro il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia Eren Erdem, dopo che questi aveva raccontato in un'intervista a RT, che i militanti del Daesh (gruppo vietato in Russia) si erano riforniti in Turchia di gas sarin, utilizzato per la produzione di armi chimiche. Secondo i media locali, la polizia sospetta Erdem di tradimento e può essere privato dell'immunità parlamentare. Erdem dice che, sia in Turchia che in Occidente, si conoscono gli autori degli attacchi chimici avvenuti in Siria nel 2013, per i quali è stato accusato Assad. Armi chimicHE.  La Turchia dietro l'attacco chimico dell'ISIS a Damasco. "Materiali per le armi chimiche sono stati importati in Turchia, e poi trasferiti in un capo del gruppo del Daesh in Siria, allora membri di Al-Qaeda in Iraq", aveva detto in un'intervista con RT Eren Erdem. Abbiamo le registrazioni che lo confermano. L'ufficio del procuratore ha avviato un'indagine, che ha portato agli arresti delle persone coinvolte. Tuttavia, una settimana dopo, il caso è stato trasferito in un altro pubblico ministero, e tutti sono stati rilasciati. Attraversarono il confine turco-siriano e sono fuggiti": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1739762/turchia-deputato-tradimento-isis-sarin.html#ixzz3uViYMfkT
6/12/2015 INDIA. Karnataka: assolti otto cristiani, accusati di conversioni forzate. I giudici di Puttur hanno stabilito la loro innocenza. Erano detenuti dal 2007 perché incolpati di fare proselitismo tra gli indù. Leader cristiano: “I cristiani sono minacciati, insultati e molestati di continuo da estremisti indù di destra, che interrompono le preghiere anche nelle case private”. Bangalore (AsiaNews) – Un tribunale del Karnataka ha deciso di assolvere con formula piena otto cristiani accusati di conversioni forzate dall’induismo al cristianesimo. I giudici della corte di Puttur hanno stabilito che gli imputati sono innocenti e le accuse contro di loro sono false. Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), dice ad AsiaNews: “Questa è una vittoria non solo per gli otto cristiani innocenti, ma per l’intera comunità cristiana. Di continuo i cristiani vengono molestati, minacciati e imprigionati dalle autorità con false accuse di conversioni forzate”. Gli otto uomini erano detenuti dal settembre 2007. Alcune persone del villaggio di Balya li avevano accusati di andare di casa in casa e fare proselitismo. La polizia di Kadaba aveva accolto la denuncia e registrato il caso contro T Sebastian, K Varghese, M Thomas, S Babu, V Baby, T Joseph, T Alexander e T James. I giudici della quinta sezione distrettuale di Puttur invece hanno fatto cadere tutte le accuse e rimesso i cristiani in libertà. Il presidente del Gcic commenta: “La conversione è un diritto stabilito dalla Costituzione. Ma la conversione attuata con mezzi fraudolenti o attraverso la coercizione è illegale e illecita: essa non è conversione”. Il leader cristiano conclude: “I cristiani del Karnataka sono spesso minacciati, molestati e insultati dagli estremisti di destra indù, che interrompono le loro preghiere anche nelle case private e li incolpano di presunte conversioni estorte con la forza. Il Gcic accoglie con gioia l’assoluzione degli otto cristiani innocenti”.Queste persone appartengono alla comunità dalit e sono più aperte ad accogliere l'evangelizzazione. Per questo è ancora più importante che le persone votino per difendere e garantire la propria libertà di culto e di coscienza. le nostre famiglie hanno bisogno di libertà religiosa perché la fede le sostiene le nutre e le rafforza. Oltre a questo c'è urgente bisogno di posti di lavoro per permettere a queste famiglie di essere autosufficienti dal punto di vista economico. I bambini che sono il nostro futuro hanno bisogno di un'istruzione di qualità. In queste zone la Chiesa cattolica è la prima a occuparsi di educazione ma anche il governo deve occuparsene investendo in istituti qualificati per la nostra nuova generazione. I nostri giovani hanno il diritto di essere guidati per diventare leader di successo. Hanno bisogno di formazione scientifica per poter diventare bravi agricoltori e allevatori. Il futuro è nel grano non nelle pistole. Le persone non si nutrono con i proiettili. Di recente abbiamo organizzato un laboratorio per alcuni di loro ma questo dovrebbe essere fatto a livello nazionale. Qui nel nord del Karnataka anche la sanità è in condizioni di estrema gravità e causa grande indignazione tra la gente. È di assoluta importanza che le persone vivano godendo di piena dignità umana. Anche la condizione delle donne è critica e i nostri rappresentanti dovranno occuparsi di emancipazione e di fornire alle ragazze adeguati programmi di formazione per il loro sviluppo. È urgente per noi che siamo nella Chiesa migliorare la nostra funzione di guida anche nella società soprattutto in aree come la vita politica e lo sviluppo sociale. Ai giovani voglio dire di proclamare senza paura la loro amicizia con Gesù e di coltivare un senso della Chiesa mettendo a disposizione i loro talenti e le loro energie al servizio della Chiesa che è vostra madre.
===============
è VERO CHE: Arabia Saudita ha dato vita all'alleanza militare islamica, LA cui formale missione sarebbe quella di combattere il terrorismo. [ 16 dicembre 2015 ] ma, in realtà, il concetto di "TERRORISMO" per ARABIA SAUDITA è: esattamente un concetto: opposto del nostro! Per loro è terrorismo il nostro falso diritto di poterci opporre al loro dovere di islamizzazione!
================
e chi ha detto che i sacerdoti di satana: sistema massonico anticristo farisei: cioè, che anche loro non hanno i loro santi rothschild usurai martiri? anche Hitler aveva i suoi! ] ECCO PERCHé, PER IL BENE DELLA LORO ANIMA, IO STO PROGETTANDO DI SOMMERGERLI DI TRIBOLAZIONI INTERIORI ED ESTERIORI! OVVIAMENTE, ALLA CIA LO SANNO, IN TUTTO QUESTO, NON C'è NULLA DI PERSONALE PER ME! [ Rajoy aggredito in Galizia, prende schiaffo e perde occhiali. Colpito al volto questo pomeriggio si trovava in campagna elettorale a Pontevedra in Galizia da un 17enne che si è detto vicino al Movimento Marea, alleato con Podemos.
====================
16.12.2015 ] PERCHé NEL CONTROLLO SUL NUCLEARE SONO STATE INCLUSE LE AREEE COME: commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia, che sono le più CARATTERISTICHE DELLA SOVRANITà DI UN PAESE? IO VOGLIO DISTRUGGERE L'IRAN A CAUSA DELLA SHARIA, QUESTO è VERO! PERò QUESTA VIOLAZIONE DI SOVRANITà è UN ABUSO! relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: Gli Stati Uniti potrebbero imporre nuove sanzioni contro l'Iran, se le sue azioni nel settore nucleare si dimostreranno pericolose. Lo ha annunciato il portavoce della Casa Bianca Josh Ernest. Le regolari dichiarazioni della Casa Bianca sono arrivate dopo la prova che l'Iran ha lanciato un nuovo missile balistico. Il comitato di esperti dell'ONU ha riconosciuto che il lancio del missile a lungo raggio dell'Iran, nel mese di ottobre, è una violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. In relazione all'introduzione di nuove sanzioni degli Stati Uniti contro l'Iran, il portavoce della Casa Bianca ha detto: "Io certamente non escludo misure aggiuntive, se i nostri rappresentanti in materia di sicurezza nazionale decideranno che le nuove sanzioni sarebbero utili per contrastare questa attività." Come si comporterà l'Iran di fronte al timore dell'introduzione di nuove misure restrittive dopo il lancio del piano d'azione comune globale (SVPD) sul suo programma nucleare? La posizione ufficiale di Teheran sulla questione è stata espressa in un'intervista con Sputnik Persian dal consigliere del presidente del consiglio dell'IRI per gli affari internazionali Hossein Sheikholeslam: "L'Iran non considera onesta la diplomazia degli Stati Uniti, che fermamente adempiere gli obblighi di trattati e accordi. Tuttavia, l'Iran ha adempiuto a tutti i suoi obblighi e rigorosamente aderisce agli accordi raggiunti con l'Occidente e gli Stati Uniti. Questo vale soprattutto per l'accordo globale su INP e SVPD. Tuttavia, non siamo abbastanza certi che gli Stati Uniti adempiano ai loro obblighi. Vediamo che gli Stati Uniti stanno agendo seguendo solo le condizioni più favorevoli per i loro interessi, non come dovrebbero nel quadro dell'accordo. Pertanto, siamo pronti a tutto. E 'difficile dire se, in pratica, si arriverà al punto che gli Stati Uniti imporranno nuove sanzioni, ma posso sicuramente dire che se ciò accade, da parte dell'Iran seguirà una risposta altrettanto dura". Ricordiamo che i sei mediatori internazionali (USA, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Cina) e l'Iran, il 14 luglio di quest'anno, hanno raggiunto un accordo storico sul programma nucleare iraniano. È stato firmato un piano comune globale d'azione (SVPD), che mira a garantire il carattere esclusivamente pacifico del programma nucleare iraniano e la rimozione completa di tutte le sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, così come le sanzioni internazionali e nazionali relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741641/iran-usa-sanzioni-nucleare.html#ixzz3uYt0ZRnn
Gianfranco Menotti · Anzano del Parco
Questo accordo è sostenuto dagli USA con l'intento di innervosire sempre più gli Israeliani in modo che si decidano,una buona volta, ad attaccare l'Iran ,a scopo preventivo del riarmo nucleare,e dare inizio ad un'altra guerra.
==================
i vertici del Governo Turco, IN PIù OCCASIONI, si sono AUTO-riconosciuti la responsabilità materiale, ideologica, economica (nEGAZIONE RISARCIMENTO): di questo atto: premeditato: di terrorismo immorale, di questo delitto internazionale, contro il genere umano. ORA IO PRETENDO CHE LA TURCHIA VENGA DISTRUTTA! Il bombardiere russo Su-24 è stato abbattuto da un F-16 turco sul territorio siriano ed è caduto a quattro chilometri dal confine con la Turchia. Lo Stato Maggiore russo ha detto che il jet non ha attraversato il confine con la Turchia, e questo è confermato sia dai dati della difesa aerea siriana, così come dal Pentagono. La Turchia sostiene che l'aereo russo è entrato nel suo spazio aereo. Il pilota del Su-24 Oleg Peshkov è stato ucciso dopo l'espulsione dal velivolo dai militanti presenti nel territorio controllato dai turkmen siriani. Illeso il co-pilota Konstantin Murahtin che ha riferito che il velivolo non ha attraversato il confine e di non aver ricevuto nessun avvertimento dal caccia turco: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1742596/turchia-russia-relazioni-trucco-ripristino.html#ixzz3uYvHzS47
I media turchi hanno riportato il fermo di 27 navi mercantili russe. ] la presunzione abusiva, pretestuosa, arbitraria: svincolata dal diritto, i turchi rovinerà, perché la NATO è una struttura difensiva! [ 16.12.2015. L'ambasciata russa ad Ankara ha ricevuto denunce per la detenzione illegale di navi russe nei porti della Turchia, ha detto il portavoce dell'ambasciata Igor Mityakov. "Dal momento dell'incidente del jet russo Su-24 del 24 novembre scorso e l'introduzione di misure economiche contro la Turchia, Sono stati segnalati appelli all'ambasciata da armatori russi e dagli equipaggi delle navi russe sui fatti di detenzione illegale nei porti turchi " — ha detto Mityakov rispondendo alla richiesta di commentare le informazioni per il fermo di 27 navi russe nei porti turchi. In precedenza, i media turchi avevano riferito che il paese ha fermato un totale di 27 navi mercantili russe a causa della mancanza di adeguata documentazione in risposta al fermo delle navi turche nel Mar Nero. Secondo i media, le autorità turche hanno preso queste azioni come risposta al presunto dlocco di otto navi turche mercantili da parte dei russi. Questi incidenti hanno avuto luogo presumibilmente nel periodo dal 24 novembre, quando la Turchia ha abbattuto un bombardiere russo Su-24 sulla Siria, e il 15 dicembre: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741935/navi-russia-porti-turchia-blocco.html#ixzz3uYwfzfqM

[242/09DIC] [ #Farisei, #Fed, #Illuminati, #FMI, #JabullOn, #Massoneria, #Bce, #Spa, #Satana, #322, #Nwo ] nessuno di voi, è autorizzato a pensare, che, il Re della #Arabia #Saudita, sia uno stupido, per dare a voi, una Patria, in cambio di niente! Se, voi non restituite la sovranità monetaria, che, avete rubato alla Costituzione, di tutti i popoli, allora, poi, voi dovete dire, alle #12 #Tribù di #Israele (andate a fare in culo), e spiegare loro, come, voi li avete condannati a morte, di nuovo, nella prossima terza guerra mondiale, che annienterà Israele.
Farisei, Fed, Illuminati, FMI, Jahbulon, Massoneria, Bce, Spa, Satana, 322, Nwo
[243/09DIC] [ #Pharisees, #Federal Reserve, #Illuminati, #IMF, #JabullOn, #Masonry, #ECB, #Spa, #Satan, #322, #Nwo ] none of you, is entitled to think, that, the #King of #Saudi #Arabia, is a fool, for to give you, a #homeland, in #exchange for nothing! If you do not return the #monetary #sovereignty, which, #Masonry have #stolen, against, the #Constitution, of all peoples, then, then, you have to say, to the #12 #Tribes of #Israel (go to hell), and explain to them, how you will you are sentenced to death, #Shoah, again, in the next third world war, that, you which will #destroy #Israel. the Holy Spirit, has spoke to my heart, to say so.

[244/09DIC] #king #SAUDI #ARABIA, il mio medico, è un uomo di grande valore, lui dice, che, invece di dire: " #Sodoma e #Gomorra", è assai meglio, dire: " #Maometto, la pace sia su di lui!", infatti, lui ritiene, che, la corruzione della nostra società, non può più essere vinta, da una #Chiesa #Modernista, che, ha perso il senso della Transcenza, ed il concetto di un pensiero #ASSOLUTISTICO #dominate (che, ogni religione, per essere tale, deve avere), per affogare, nel #relativismo di un #consociativismo #massonico, CHE dice: "chi sono io, per giudicare un #omosessuale?" ormai, non può più essere una soluzione, alla #anarchia, #perversione #sessuale, #immoralità, #corruzione, ed ogni violazione delle norme morali che la #massoneria, #Bildenberg hanno distrutto nella società #Occidentale,. e mi ha anche contestato, dicendo: "perché tu vuoi, cambiare, snaturare #Islam, per farlo diventare democratico? così, come tu hai snaturato il cristianesimo? poi, anche l'Islam non funzionerà! tu non puoi rimuovere la #Sharia dall'Islam!", come a dire, convertiti all'Islam o muori!

[245/09DIC] #king #SAUDI #ARABIA, my #doctor is a man, of great value, he says, that, instead of saying: " #Sodom and #Gomorrah" is much better, to say, " #Muhammad, peace be upon he!" in fact, he believes that, the corruption of our society, can no longer be won, by a #masonic #Modernist #Church, which has lost the sense of #transcendence, and the concept of an absolutist thinking, superior dominant ( that, every religion, to be such, must have ) for, drowning in #relativism of a #Masonic #consociativismo, wHO says: "Who am I to judge a #homosexual? " now, #Church can not be a solution to the #anarchy, #sexual #perversion, #immorality, #corruption, and any violation of moral norms, that, #Freemasonry #Bildenberg has destroyed in #Western #society. and, he also objected, saying, " because, you want to, change, to distort Islam, for it to become democratic? well, as you have distorted #Christianity? then, even Islam does not work! you can not remove #Sharia from #Islam " as if to say, converted yourself at Islam, or die!

[246/09DIC] king #SAUDI #ARABIA, #PEDOFILO, #BLASFEMIA, #APOSTASIA, #DHIMMI, #jihad, #SHARIA, #CALIFFATO. Ma, per quanto, può essere intelligente il mio medico, lui non può mai sapere, quello che, tu sai! cioè, che io sono #Unius #REI. Molto presto, io calpesterò, 6miliardi di cadaveri, e il tuo dio, idolo di #meteorite #lunare, di un #pedofilo, falso #profeta, #esoterista, che, vedeva e parlava con i demoni, PER avere fatto scrivere ad altri il #corano che era stato dettato a lui, che le prime 4copie, erano venute male(per essere state bruciate), per essere asceso, al cielo da #Gerusalemme, 7 anni dopo la sua morte, per essere stato, un uomo pieno di #lussuria, #peccati, #assassino di persone innocenti, lui il tuo SatanAllah, non, riuscirà mai, a proteggere la tua vita, contro, il mio Dio #JHWH, il #Dio #Vivente di #ISraele, #Abramo, #Isacco, #Giacobbe, #Gesù #Cristo, nato a #Betlemme.

[247/09DIC] king #SAUDI #ARABIA, #pedophile, #sharia, #BLASPHEMY, #jihad, #apostasy, #dhimmi, #SLAVES, #SHARIA, #CALIPHATE. But, however, for as, he may be smart, the my doctor, he may never know, what, you know! that is, that, I am #Unius #REI. Very soon, I will trample, 6miliardi of corpses, and your god, idol of lunar meteorite, a #pedophile #false #prophet, #esoteric, who saw, and spoke, with demons, TO have done to others write, that, the #Koran, that, was dictated, to him, that, the first 4copie, had come evil, to be ascended to heaven, from #Jerusalem, seven years after, his death, for he was a man full of lust, sin, murderess, of innocent people, he SatanAllah your, not, will succeed ever, to protecting your life, against, #YHWH my God, the Living God of #Israel, #Abraham, #Isaac, #Jacob, #Jesus #Christ, born in #Bethlehem.

[248/09DIC] [ è arrivato il momento, di imporre le sanzioni economiche, alla Cina, non deve più ignorare i diritti umani! blocco immediato, di ogni import export] [ 10/12/2013 STATI UNITI, CINA, Washington a Pechino: Liberate Liu Xiaobo, garantite i diritti umani. In occasione del quinto anniversario dell'arresto dell'attivista e Premio Nobel per la pace, il Segretario di Stato Usa chiede alla Cina il suo rilascio, la liberazione della moglie (ai domiciliari senza alcuna accusa dal 2010) e quella di tutti gli altri attivisti "che hanno solo esercitato la propria libertà di espressione". La luce che ci offre il mondo, è una luce artificiale. Forse forte, più forte di quella di Gesù. Forte come un fuoco di artificio, come un flash della fotografia. Invece la luce di Gesù è una luce mite, è una luce tranquilla, è una luce di pace. È come la luce della notte di Natale: senza pretese. È così: si offre e dà pace. È una luce mite, con la forza della mitezza; è una luce che parla al cuore ed è anche una luce che offre la croce. Papa Francesco, AsiaNews augura ad amici e lettori, un buon Natale e un felice anno 2014. 12/10/2013, UNITED STATES, CHINA, Washington to Beijing: #Free #Liu #Xiaobo, guarantee human rights, On the fifth anniversary of the arrest of the activist and #Nobel #Laureate, the U.S. Secretary of State urges China to release him, his wife ( under house arrest without charge since 2010 ) and all other activists "who have only exercised their freedom of expression."

[249/10 DIC] [ blocco immediato, di tutte le relazioni diplomatiche, economiche, commerciali, da, per, con, la Cina] 12/10/2013 #CHINA, #SOUTH AFRICA, Chinese media told not to use Mandela funeral to talk about democracy or the Dalai Lama. China's Propaganda Department tells media to toe the line: no references to democracy, human rights, the relationship of the late leader to the Dalai Lama or the government of Taiwan. Any hint would be "deleted immediately". [ The light that this world offers us, Is an artificial one. It maybe a bright light, brighter than the light of Christ, Bright like festive fireworks, Bright like the flash of a camera. Instead, the light of Christ is meek, It is a calm and peaceful light. It is the light of that first Christmas Eve: Without any pretence. It is this: It offers and gives peace. It is a meek light with the power of meekness; It is a light that speaks to the heart, It is also a light that offers the Cross. Pope Francis. AsiaNews wishes all our friends and readers
a very Merry Christmas and a Happy New Year!]
[250/10 DIC] 12/10/2013. #SRI #LANKA, #Tamil #activist gets death threats for his work defending the families of the missing. For months, Sunesh has been receiving phone calls from a stranger telling him to quit his job or have his head "hanging on the street." His complaints to the police prove useless. Although police know the identity of the caller, they also told the activist to find him himself. His wife, who was shadowed by a stranger, was forced to seek refuge with her brother. "I will not stop my activities," the activist said, "but I am looking for protection. I am afraid for myself and my family. 12/10/2013. #VATICAN. Pope: When Jesus draws near, " He consoles," "always opens doors" and gives us the hope to move forward. "The Lord comforts us with tenderness." God the powerful "is not afraid of tenderness." When a Christian forgets hope, or worse loses hope, his life has no meaning. It is as if his life was in front of a wall: nothing". #Vatican City ( #AsiaNews), When Jesus comes, "He consoles," "always opens doors" and gives us the hope to move forward. Pope Francis focused on this during Mass celebrated this morning at Casa Santa Marta, commenting on a passage from the Book of #Isaiah. Papa: Quando Gesù si avvicina, "ci consola", "sempre apre le porte" e ci dà la speranza per andare avanti. "Il Signore ci consola con tenerezza". Dio che è potente "non ha paura della tenerezza". "Quando un cristiano dimentica la speranza, o peggio perde la speranza, la sua vita non ha senso. E' come se la sua vita fosse davanti ad un muro: niente". // #SRI #LANKA. [[ #Sri #Lanka tutto il terrore che tu vuoi? io posso dare a te! ]] attivista tamil minacciato di morte: difende le famiglie dei "dispersi". Da mesi Sunesh riceve telefonate da uno sconosciuto, che gli intima di lasciare il suo lavoro, o la sua testa "verrà appesa in mezzo alla strada". Inutili le denunce alla polizia: gli agenti hanno scoperto l'identità del chiamante, ma hanno invitato l'attivista a trovarlo da solo. Anche la moglie è stata seguita e ha trovato rifugio dal fratello. "Non voglio fermare le mie attività, ma cerco protezione. Temo per me e la mia famiglia". #Colombo "Se vuoi rivedere i tuoi figli, dovrai smetterla di fare il tuo lavoro. Altrimenti, la tua testa verrà appesa in mezzo alla strada. Questo non è un avvertimento". Si tratta di una delle tante minacce di morte ricevute da Anthirai Jude Basil Sosai, attivista tamil per i diritti umani. Da mesi quest'uomo, conosciuto con il nome Sunesh, riceve telefonate minatorie da uno sconosciuto, che gli intima di "smettere di dare problemi" se vuole sopravvivere. "Voglio portare avanti il mio lavoro, racconta ad AsiaNews, ma non mi sento sicuro in Sri Lanka. Ho bisogno di protezione". #Sunesh ha 33 anni, una moglie e due figli. "La mia famiglia ed io siamo tamil, spiega, una minoranza che in #Sri #Lanka è stata spesso discriminata ed emarginata. Lavoro con il #Mannar #District #Fisheries #Solidarity, un progetto del #National #Fisheries #Solidarity #Movement ( #Nafso). Mi occupo di sfollati interni ( #Internally #Displaced #People, Idp), famiglie di persone scomparse e piccoli pescatori". Dal 2010, quando ha iniziato a lavorare con #Nafso, è diventato uno dei membri più attivi nell'organizzazione di manifestazioni pacifiche, campagne e scioperi della fame. Tuttavia, sottolinea, "come conseguenza del mio attivismo sono entrato nel mirino del #Criminal #Investigation #Department ( #Cid), esercito e polizia". Secondo Sunesh, proprio le proteste da lui organizzate potrebbero essergli costate le minacce ricevute. Le prime sono arrivate il 6 giugno scorso: lo sconosciuto gli disse di essere fuori dalla sua casa, intimandogli di uscire e minacciandolo. Lui resistette e due giorni dopo andò dalla polizia per denunciare l'accaduto: attraverso, il numero di telefono, gli agenti risalirono all'identità del chiamante, ma poi dissero all'attivista: "Hai nome e codice identificativo, puoi trovarlo da solo". Diversi mesi più tardi, la notte del 21 novembre, l'attivista per i diritti umani ha ricevuto una nuova chiamata sul cellulare da quello stesso numero. "Mi trovavo a Negombo, ricorda, dove avevamo organizzato il #World #Fisheries #Days. Ho risposto al telefono e lo sconosciuto mi ha parlato, in un tamil stentato. Ha detto di essere fuori da casa mia, e di uscire fuori". Di fronte alle resistenze di Sunesh, l'uomo ha iniziato a parlare un fluente #singalese, lingua parlata dalla maggioranza della popolazione. "Lui continuava a insistere, racconta #Sunesh, e io gli ho detto, che, se avesse continuato a minacciarmi, avrei reso pubblica la nostra conversazione. Mi ha risposto: 'Puoi parlare con chi ti pare. Avremmo dovuto sequestrarti prima, ma, non l'abbiamo fatto, ed è stato un errore". Dopo questa seconda telefonata, #Sunesh è tornato dalla polizia, per denunciare il fatto. Due poliziotti, sono andati a casa sua e hanno interrogato la moglie. La donna ha raccontato di essere stata seguita, da alcune persone e di avere paura, ma nessuno ha fatto niente. "Per sicurezza, spiega, le ho detto di trasferirsi in modo temporaneo da suo fratello, insieme ai bambini. Io sono ancora a #Negombo. Gli altri membri di #Nafso, insieme ad altre ong, hanno organizzato una marcia silenziosa in mio onore. Ma ora io e la mia famiglia viviamo con una paura costante". #SRI #LANKA, Tamil activist gets death threats for his work defending the families of the missing, For months, Sunesh has been receiving phone calls from a stranger telling him to quit his job or have his head "hanging on the street." His complaints to the police prove useless. Although police know the identity of the caller, they also told the activist to find him himself. His wife, who was shadowed by a stranger, was forced to seek refuge with her brother. "I will not stop my activities," the activist said, "but I am looking for protection. I am afraid for myself and my family." #Colombo "If you want to see your children again, quit your job. Otherwise, your head will be hanging on the street. This is not a warning," said a caller who has been making death threats against #Anthirai #Jude #Basil #Sosai, a Tamil human rights activist also known as #Sunesh. For months, the unknown caller has been telling him "to stop making trouble" if he wanted to live. "I want to continue my work,"he told AsiaNews, "but I do not feel safe in Sri Lanka. I need protection." Sunesh, 33, is married with two children. "My family and I are #Tamil," he explained, "a minority that is often discriminated and marginalised in #Sri #Lanka." "I work with the #Mannar #District Fisheries Solidarity, a project of the #National #Fisheries Solidarity #Movement ( #NAFSO). "I work with Internally displaced people ( #IDPs), with the families of missing persons and smallscale fishermen." Since 2010, when he began working for #NAFSO, he has become one of the most active members in organising peaceful demonstrations, campaigns and hunger strikes. However, he noted, "as a result of my activism, I have been targeted by the #Criminal Investigation Department (CID), the army and police." According to Sunesh, protests he organised could be the reason for the threats. The first came on 6 June. A stranger told him to come out of his house, and threatened him. He resisted, and two days later he went to the police to report the incident. With the stranger's phone number, police identified the caller, but then told the activist: "You now have his name and national identification number, you can go and find him yourself." Several months later, on the night of 21 November, the #human #rights activist received another call on his mobile from the same number. "I was in #Negombo," he said, "where we had organised the #World #Fisheries Days. I answered the phone and the stranger spoke to me in broken Tamil. He told me to come out, that he was outside of my house."When Sunesh showed no interest in accommodating him, the man began to speak in fluent Sinhala, the language spoken by #Sri #Lanka's majority. "He kept pestering me and I told him that if he continued to threaten me, I would make ​​public our conversation," Sunesh said. "His replay was: 'You can talk to whoever you want. We should have #kidnapped you before, but did not do it. That was a mistake" After the second call, Sunesh returned to the police to report the matter. Two policemen came to his house and questioned his wife. She told them that someone had followed her and that she was afraid, but nobody did anything. "For security reasons, I told her to stay momentarily with her brother together with the children," he said. "I am still in Negombo. The other NAFSO members, along with other #NGOs, organised a silent march in my honour. But my family and I now live in constant fear."

[251/10DIC] #Cina. tu non puoi dire: " anche io, io posso essere un, perfetto, terrorista, massone, falso e bugiardo, anche io, come i #satanisti #farisei, #angloamericani, #Spa, #Fmi, che, loro sono #cannibali, #usurai, ecc. anche io sono cattivo, come loro ". tu devi fare la #confederazione #Cinese, con tutte le Nazioni della Regione ( #Corea del Nord, #Tibet, #Vietnam, ecc.), cioè, fare un #contratto, per concedere, la #autonomia #amministrativa, la #libertà di #Regione, perché, non si può vincere una #guerra, se, prima, non si vince il #nemico, in modo #spirituale, #culturale, sul piano della #giustizia e della #verità! Prima di aggredire un #Regno, i #farisei #Illuminati, portano quel regno al #peccato. quello, che, #Farisei, hanno fatto contro, #Hitler (spingere lui alla ingiustizia, peccato,) lo stanno facendo, anche, con la #Lega #Araba, per impedire a #Dio, di poter proteggere, quel regno, che, ormai è diventato degno, della #Ira divina! Quindi nel caso del #Tibet, loro devono riconoscere, firmare, sottoscrivere, di essere diventati una #Regione a #Statuto #speciale, poi, dove vuole andare, il #Dalai #Lama, dopo, dopo avre firmato l'accordo con te?, poi, lui può andare. e finché, loro rispettano il contratto, tu stai tranquillo. tu non potrai mai diventare, una super potenza, veramente, ed a lungo conservare la gloria, al di fuori della giustizia. perché, Dio è garante del libero arbitrio degli uomini!

[252/10DIC] #China. you can not say: " I, too, I can be a perfect, terrorist, Mason, fake and a liar, I too, like the #Pharisees #Satanists, #Illuminati, #AngloAmerican, #Spa, #IMF, that they are #cannibals, #moneylenders, etc. too bad I like them ". you have to make the confederation #Chinese, with all the nations of the region (#North #Korea, #Tibet, #Vietnam, etc. ), ie, make a #contract, grant, the #administrative #autonomy, the #Region of #freedom, freedon of #Religion, because you can not win a war, if, first, you do not win the #enemy, so, #spiritual, #culture, in terms, of truth and justice! Before, attack a #kingdom, the #Pharisees #Illuminati, to bring this, #kingdom, to do #sins. what, #Pharisees they did against, Hitler ( push him to the injustice, sin ) are doing it, too, with, the #Arab #League, to prevent #God, to be able to protect sharia evil, that, kingdom of evil, which, has now become, worthy of God's Wrath! So in the case of #Tibet, they must recognize, sign, sign, have become, a region in #Special #Statute, then, where it wants to go, the #Dalai #Lama, later, after have signed, the deal with you? then, he can go. and so long as they respect the contract, you do not worry. you can never become a #super #power, really, and long preserve the glory, without, justice. because God is the guarantor of the free will of men!

[253/10DIC] 12/10/2013 [ Dio ha sottomeso, tutti al peccato, per usare a tutti misericordia, in Cristo Gesù, nostro Signore! ] Romani 11,32. [ed io credo che voi sareste felici, di bruciare nella Guerra Mondiale, per scendere felici, in un inferno di fuoco disperato.] #BANGLADESH. #Bible Day in #Bangladesh to put God at the centre of one's life. The #Catholic #Bishops'#Conference of Bangladesh organised the event, which was held on Sunday across the country. The day brought to a close a monthlong programme of teaching and studying the Sacred Scripture that began on 8 November. For #Khulma bishop, "The sacred texts help to know the Creator and discover the truth." 12/10/2013 #INDIA, #SOUTH #AFRICA. Card. Gracias: We must learn from Mandela, champion of freedom, democracy and equality. by Card. Oswald Gracias. The #Archbishop of #Mumbai and president of the #Catholic #Bishops paints a portrait of the South African leader " icon of peace and reconciliation." Today, Heads of State and dignitaries from around the world participate in the celebrations in honor of Nelson Mandela. Card. Gracias recalls 27 years in prison lived "with great courage and dignity, never ceasing to pursue the values of peace, love and reconciliation."
12/10/2013 #PHILIPPINES. #Manila all set for a day of prayer against human trafficking. The Movement, made up of #Catholics and Protestants, has called a day of meeting, discussion and prayer for December 12. At least 5 thousand people expected. The recent devastation caused by the earthquake and typhoon have exacerbated the phenomenon of modern slavery. The heads of the churches in the Philippines makes concrete proposals against traffickers and for protection of victims.
12/10/2013 #CAMBODIA. Christmas: God's light makes man breathe.
This Advent story from the mission in Kdol Leu looks at the service provided to young students who have left for the big city as well as at friendship with Buddhists and the discovery of the gift of faith. Fr Luca Bolelli, a PIME missionary, has been in Cambodia for the past six years. He has not brought a "foreign" faith to the Asian nation but a God who gives man immense value.
12/10/2013 #MYANMAR, #VATICAN, #PIME. Archbishop of Yangon: Isidore Ngei, our first Blessed, a sign of the Pope's love for the #Church in #Burma. #Archbishop #Charles Bo bears #witness to the joy of the #Catholic #community in Burma, which is preparing to celebrate 500 years of history and hopes for a visit by Pope Francis. The prelate adds, however, that it is a first step " on a long journey and "there are many others", because " we have many martyrs in Myanmar, who deserve. 12/09/2013 #VATICAN.
Pope: Church, institutions and "each of us" are called to help the one billion people who suffer from hunger. In a video message, Francis calls for support for a campaign promoted by Caritas Internationalis, on the theme 'One human family, Food for all'. Let us promote genuine cooperation with the poor so that through the fruit of their and our work, they may live a dignified life.
12/09/2013 #NEPAL.
#Nepal: #Christians, #Hindus, #Buddhists, #Muslims prepare for Christmas together. Houses and shops of capital already decorated. Among the bestselling images are those of Jesus and the Virgin Mary. Young Hindu volunteers help Catholics decorate Cathedral of the Assumption in #Kathmandu. The former hotel of the Hindu monarch organizes a Christmas party for diplomats and VIPs themed on harmony between the faiths.
12/09/2013 #SRI #LANKA.
On the feast day of the Immaculate Conception, Salvatorian Sisters celebrate 125 years of service. In an interview, Sister Dulice Fernando SDS, provincial superior of the Sisters of the Divine Saviour in Sri Lanka, talks about the celebrations surrounding the 60th anniversary of their presence in the Asian nation. Education, health and pastoral care are the congregation's main missions. In the island formerly known as Ceylon, the sisters have also been closely involved in helping war victims.
12/09/2013 #VATICAN, #PIME, #MYANMAR, #Pope: Fr Mario Vergara, and Isidore Ngei Ko Lat, martyrs for the faith in #Myanmar, to become blessed. The missionary with the Pontifical Institute for Foreign Missions carried out his mission among the Karens of the Soku tribe, one of the poorest in preindependence #Burma. Arrested by the British at the outbreak of World War II, he was back in the mountains after 4 years in captivity setting up an orphanage and a sanatorium. Along with a young priest, Fr Galastri, he continued his mission despite fighting sparked by Burma's independence between rebels of different religions. He and #Burmese #catechist Isidore Ngei were killed by Baptist rebels.

[254/10DIC] #LEBANON #SYRIA [ questa falsa guerra civile, in Siria (voluta da #satanisti #americani, #sauditi #salafiti #farisei), rivela al mondo, quello che, l'Islam è veramente! i satanisti #NATO, #Onu (i peggiori nazisti #anticristo, nemici di #dhimmi, #dalit, #paria), #Usa, #Ue, pagheranno, IL PREZZO DEL SANGUE, per tutta la loro #perversa, #ipocrita, #malvagità, di #massoni #farisei #angloamericani #Spa, #Bildenberg, #Fmi, #Fed, #Ecb! ] #Lebanon asks for #Qatari help in #Maaloula nuns affair. The head of #Lebanese security also wants information about the two Orthodox bishops abducted last April. Questions are addressed to #AlJazeera with regards to the source behind the video released days ago showing the sisters "detained" by #Islamist insurgents. #GreekOrthodox, #Patriarch #Youhanna calls for prayers and actions to obtain the nuns'release. #Lebanese Minister criticises international community for not doing enough to deal with this abduction. #Beirut, #Abbas #Ibrahim, head of Lebanon's #General #Directorate of #General #Security, has been in #Doha ( #Qatar) for the past two days to secure the release of the Orthodox nuns held hostage, by Islamist insurgents who took them from their #monastery in #Maaloula to Yabroud, further north. #Abbas Ibrahim is also tasked with information gathering with regards to #Boulos #Yazigi, and #Youhanna, #Ibrahim, respectively the #GreekOrthodox, and #Syrian #Orthodox #bishops abducted near #Aleppo in #April about whom nothing is known at present. #Lebanon is hoping, that #Qatari mediation can be as effective as it was two months ago, when some #Lebanese #Shia pilgrims detained at #Aazaz ( #Syria) were released thanks to #Qatari and #Turkish intervention. #General #Ibrahim went to #Doha with an official letter from #President #Michel #Sleiman, in which the #Lebanese head of state asks for the emirate's good offices on these two very sensitive issues. #Lebanon's security chief also made ​​contact with #Qatarbased satellite television channel Al #Jazeera to find the source of a video released last week in which the nuns announce their upcoming release. The video states that the 13 sisters were "detained" (not "abducted", the video notes) and brought to Yabroud "to save them from the bombing." Three other people suffered the same fate. For now, it is impossible to have more precise information. Telephone communications between #Beirut and #Syria have been disrupted. #Meanwhile, more and more appeals are being made for the release of the sisters in #Syria and #Lebanon. In #Damascus, the #GreekOrthodox #Patriarch #Youhanna (John) X celebrated a Mass for their release on Sunday. In his homily, he called on "anyone with any connection, direct or indirect," to intercede to obtain the group's release. "We hope," he added, "that this will happen today, not tomorrow. We urgently call on everyone to accept the logic of dialogue and peace, not violence and weapons." In Lebanon, the #Maronite #Patriarch and other #Christian associations slammed the abduction and demanded the sisters'release. #Lebanon's #Minister for #Energy and #Water #Gebran #Bassil appealed to all the movements of peaceful protest. He also called the international reaction to the kidnapping "insufficient". 10/12/2013 #LIBANO #SIRIA. Religiose di #Maaloula: il Libano chiede aiuto al #Qatar. Il capo libanese della sicurezza chiede anche notizie sui due vescovi ortodossi rapiti lo scorso aprile. Domande ad #AlJazeera per sapere la fonte da cui proviene il video diffuso giorni fa sulle suore "custodite" dai ribelli islamisti. Il #patriarca #grecoortodosso #Youhanna domanda preghiere e azioni per la liberazione delle monache. Ministro libanese: la comunità internazionale non si è mossa a sufficienza di fronte a questo riapimento. #Beirut #Da due giorni Abbas Ibrahim, direttore della sicurezza nazionale in Libano, è a #Doha ( #Qatar) per ottenere la liberazione delle religiose ortodosse prese in ostaggio da ribelli islamisti e portate dal loro monastero di #Maaloula verso #Yabroud, più al nord. #Abbas Ibrahim ha anche il compito di avere notizie riguardo ai due vescovi #Boulos #Yazigi ( #grecoortodosso) e #Youhanna #Ibrahim ( #siroortodosso), rapiti vicino ad #Aleppo nell'aprile scorso e dei quali non si è più saputo nulla. Il Libano spera che la mediazione del #Qatar possa essere efficace come quella di due mesi fa, riguardo ad alcuni pellegrini sciiti libanesi fermati ad #Aazaz ( #Siria) e liberati grazie alla mediazione di #Qatar e #Turchia. Il gen. Ibrahim si è recato a Doha con una lettera ufficiale del presidente #Michel #Sleiman, in cui quest'ultimo sollecita i buoni uffici della leadership dell'emirato sulle due questioni molto delicate. Il capo della sicurezza ha anche preso contatto con la direzione della catena televisiva del #Qatar, Al #Jazeera, per cercare di conoscere la fonte di un video diffuso la scorsa settimana, in cui le monache annunciavano la loro prossima liberazione. Il video precisa che le suore "custodite" (non "rapite", come si precisa nelle immagini) sono 13, oltre ad altre tre persone, portate a #Yabroud "per salvarle dai bombardamenti". Non è possibile avere notizie più precise: le comunicazioni telefoniche fra #Beirut e la #Siria sono interrotte e il #patriarca #Youhanna X si trova a #Damasco. Gli appelli per la liberazione delle suore si moltiplicano in #Siria e in Libano. A #Damasco, il #patriarca #grecoortodosso domenica 8 dicembre ha celebrato una messa per il loro rilascio. Nell'omelia ha chiesto a "chiunque, con qualunque connessione, diretta indiretta" di intercedere, per ottenere il ritorno del gruppo. "Speriamo, ha aggiunto, che ciò avvenga oggi, non domani. Domandiamo a tutti, con urgenza, di aderire alla logica del dialogo e della pace, non alla violenza e alle #armi". In #Libano, il #patriarca #maronita e diverse associazioni cristiane hanno condannato il rapimento e domandano la liberazione delle suore. #Gebran #Bassil, ministro libanese per l'energia e le acque, ha lanciato un appello a tutti i movimenti pacifici di protesta, giudicando "insufficienti" le reazioni internazionali davanti a questo rapimento.

[255/10DIC] [Paul Wilbur Levantate Señor Bueno es Roni Roni Roni]
 Hector Ben David, 1 mese fain risposta a Camila Sanchez
 Soy Cristiano, creemos en un mismo Dios, Bendigo al pueblo hermoso de Israel y a todos sus habitantes, la paz reine en sus corazones, he aceptado a Yeshua como mi Señor y Salvador, maravilloso! es, grande! es, tantos testimonios de transformaciones que he visto en personas que han vivido en las tinieblas todas sus transformaciones de actitudes, conductas, no las puede hacer el ser humano solo por la Gracia De Nuestro Dios Elohim mediante Jesús para todos aquellos que se arrepienten de corazón.
vfelix238 9 mesi fa
NO SE QUE TIENES EL ESPANOL PERO ESTA ALAVANZA ESTA MIL VESES MEJOR EN ESPANOL QUE EN INGLES. Y SI QUE CHI
Camila Sanchez, 5 mesi fa
levantate señor y has que mi espiritu y mi vida en ti se gozen por que de ti es toda la alabanza de la tierra AMEN
Camila Sanchez, 5 mesi fa
soy judia y me parece hermosa esta cancion
https://www.youtube.com/watch?v=eaitJdmpfSQ

[[256/10DIC] #satana #Caino #Arabia #Turchia #Saudita #califfato #sharia #ottomano #salafita, dove sono i tuoi fratelli cristiani #Vescovi #dhimmi #schiavi? ] 04/23/2013 #SYRIA. Two #Orthodox #Bishops abducted by an armed group on the road to #Aleppo. They are the #Syriac #Orthodox #bishop of Aleppo, Msgr. #Youhanna #Ibrahim, and the Greek Orthodox Metropolitan of Aleppo and Iskenderun, Msgr. #Boulos #alYaziji. Their driver was killed on the outskirts of the city. State television accuses "terrorist groups", but the identity of the #kidnappers is not clear. Some time ago, Msgr. #Ibrahim had dennounced kidnappings and #violence against Christians. #Beirut, The #Syriac #Orthodox bishop of #Aleppo, Msgr. #Youhanna #Ibrahim, and the #Greekorthodox #Metropolitan of #Aleppo and #Iskenderun, Msgr. #Boulos #alYaziji, were #kidnapped yesterday, by a group of armed men on the road to #Aleppo. The northern #Syrian city has been the scene of clashes, between rebels and regular soldiers for months. #Bishop #Ibrahim (left in photo), was travelling in his car with a deacon at the wheel and had collected Msgr. #Yaziji from #Bab #alHawa, from a village near the Turkish border. Arriving at the outskirts of #Aleppo, an armed group stopped the vehicle and forced the two prelates to get out of the car. After #killing the #deacon driver, they abducted the two bishops. The identity of the kidnappers is not yet clear. State TV accuses "armed terrorist group" of having #kidnapped the two leaders, who were carrying out "humanitarian work in the countryside outside #Aleppo". #Abdulahad Steifo, a representative of the #Syrian #National #Coalition, said that the two prelates were #kidnapped on the road near #Kafr #Dael, after passing #Bab alHawa, an area in rebel hands, but pointed out that the identity of the #kidnappers "all possibilities are still open". Last September, Msgr. #Ibrahim, speaking to #Reuters, said that #hundreds of #Christian families had fled from #Aleppo because of clashes between rebels and regular soldiers for control of the city. "Christians have been attacked and kidnapped in monstrous ways and their relatives have had to pay large sums of money for their release." #Aleppo is #Syria's largest city and the financial capital of the Middle Eastern country. Christians make up 10% of the population, the majority are #Sunni #Muslims. At present, the city is divided under the control of one or the other group and the population suffers persecution from both sides (see 28/03/2013: "Weariness and resignation" among the civilians in wartorn #Aleppo).
According to the UN, during the two years of civil war, at least 70 thousand people have been killed, one million #Syrians have sought refuge in neighboring countries.

[257/10DIC] io ho una prova TERRIBILE, del crimine, #GRANDE #FRATELLO, #Fmi, #Fed, #Bce, #Spa, #Banca #Mondiale, SATANA #Nsa, #Fmi, #Datagate, SE, voi OSSERVATE CON PAZIENZA, QUESTO sito: [http://www.simec.org] E, poi, voi FATE, COPIA INCOLLA, poi, voi noterete, 1. doppi spazi; 2. spazio, prima della virgola, 3. spazio, dopo l'apostrofo, ecc. tutti segni di punteggiura, che, inibiscono i motori di ricerca. [http://www.simec.org] 10 dicembre, #LONDRA, La sorveglianza elettronica delle agenzie di spionaggio, è un furto e va fermata. Lo afferma un appello #Onu sottoscritto da più di 500 fra i maggiori autori viventi, fra cui cinque premi Nobel e nomi del calibro di #Margaret #Atwood, Don #DeLillo, #Orhan #Pamuk, #Guenter #Grass e #Arundhati #Roy. Il documento, riportato in prima il Guardian che ha rivelato insieme ad altre testate il Datagate grazie ai documenti forniti dalla 'talpa', #Edward #Snowden, arriva nella Giornata Mondiale per i Diritti Umani.

Giacinto Auriti Nato il 10 ottobre del 1923 a Guardiagrele, in provincia di Chieti, è passato a miglior vita alle ore 16,10 del'11 agosto del 2006, stroncato da un male incurabile, munito dei conforti religiosi, amorevolmente assistito dai propri cari a Roma.
Di Marino Solfanelli
Accademico, Docente Universitario, Ideologo, Giurista di Fama.
Giacinto Auriti ha insegnato nelle Università di Roma e di Teramo, Filosofia del Diritto, Diritto internazionale, Diritto della Navigazione.
Ha presieduto commissioni internazionali ed ha curato la parte commerciale del Codice Civile Greco.
Uomo generoso dalle preclari virtù, Giacinto Auriti era amato da innumerevoli amici e discenti, d'ogni parte d'Italia e d'ogni ceto sociale e credo politico, che dall'insegnamento dell'Amico e Maestro si sono arricchiti culturalmente, moralmente e spiritualmente. Maestro di vita e di pensiero ha forgiato uomini, creato scuole; cattolico di pura fede ha costruito una Chiesa.

Filosofo e studioso geniale, Giacinto Auriti ha teorizzato il "VALORE INDOTTO della MONETA" che lo condurrà alla elaborazione di una proposta di legge sulla "PROPRIETÀ POPOLARE della MONETA" presentata al Senato della Repubblica. Uomo di grande coraggio ha rivelato al mondo la grande truffa dei signori della moneta, gli usurai dai colletti bianchi, che si sono appropriati del diritto di stampare moneta a costo zero lucrando del corrispettivo valore creato dai cittadini che l'accettano come mezzo convenzionale di pagamento.
La fama del prof. Giacinto Auriti raggiunse ogni angolo della terra quando realizzò nel suo paese natale, Guardiagrele, cittadina dell'Abruzzo, il SIMEC (SIMbolo EConometrico), ovvero la "moneta locale". Avrebbe meritato il Nobel, invece subì l'avversione bancaria e giudiziaria: persecuzioni che non fiaccarono il suo spirito indomito, ma che certamente minarono lentamente il suo fisico.

Gli studi e le teorie scientifiche, contenuti in numerosi libri scritti dal prof. Giacinto Auriti, hanno avuto vasta divulgazione e pratica applicazione in diverse nazioni, in America e in Europa: in Germania sono quattro i Paesi che, indisturbati dal potere politico, hanno adottato la moneta locale.

Una grave perdita per il mondo accademico e per la società; una irrimediabile scomparsa per quanti l'amarono e ne seguirono l'insegnamento, e ne piangono ora la dipartita. Il mio animo è triste, per aver perduto un Amico e un Maestro. I miei sentimenti di profondo cordoglio sono per i suoi cari.
Giacinto Auriti era un gigante del pensiero, in un mondo accademico di pigmei.

www.abruzzopress.it

[258/10DIC] [ voi potete notare, tutte le anomalie della #punteggiatura, che sono sufficienti a fare escludere questo sito, dai motori di ricerca. Quindi #Datagate, #Fmi, #Spa, #Nsa, può entrare i tutti i siti a manomettere la punteggiatura! ] #SIMEC terza generazione? Postato in Notizie essenziali
http://www.simec.org/sim/notizieessenziali/21simecterzagenerazione.html
Sul sito www.simec.org oltre a proporre la PROPRIETA' POLARE della MONETA intendiamo inserire un breve documento, che dia linee guida a tutti gli enti interessati a introdurre un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente. Rimanendo fedeli alla scuola auritiana, se lo ritenete conveniente, potete aggiungere quello che per voi è importante, inviate a questo indirizzo moalpo@gmail.com
In seguito faremo una sintesi di tutte le modifiche ricevute e renderemo visibile il testo definitivo a tutti i visitatori del sito. Quanto segue è per aver presente che il Professore Giacinto Auriti operava su due fronti: il primo era di fare in modo che la moneta all'atto dell'emissione fosse del popolo, e non della banca come oggi, già con la lira intraprese diverse iniziative, ricordiamo le più importanti, la denuncia per cinque reati degli ultimi due governatori della banca d'Italia e dei Disegni di Legge presentati al Senato nella XII legislatura Dis. Legge n. 1282 e nella XIII legislatura Dis. Legge N. 1889. Mentre nella fase preeuro fece la, diffida alla BCE ad emettere l'euro, visibile online sul sito www.simec.org, in ogni modo sapeva che è possibile realizzare questo, solo quando la gran parte della popolazione arriva a conoscere come stanno le cose, quindi ogni iniziativa volta a diffondere il messaggio di Verità la intraprendeva, ricordiamo un convegno ormai storico, Giustizia Monetaria, tenutosi a Guardiagrele il 1309 02, con tanti e autorevoli relatori, la sala era gremita, li si riproponeva un Disegno di Legge per l'euro di proprietà dei popoli europei e si stilava il Manifesto per la GIUSTIZIA MONETARIA
 Il secondo proponeva come difesa immediata alla grande usura, operata dalla banca centrale, un mezzo di pagamento alternativo, che circolasse parallela alla moneta corrente, con la caratteristica di essere di proprietà del portatore, e non debito del portatore come oggi è l'euro, con il debutto del SIMEC ha dimostrato che questo può funzionare, quando la moneta è di PROPRIETA' del PORTATORE tutti i cittadini riescono a vivere in modo consono alle loro aspettative.
Ora tocca a noi, questo breve documento serve a indicare la via da percorrere a tutte quelle persone che anno un ruolo di rilievo nell'ambito sociale, politico, amnistiativo ed economico, chi intraprenderà tale iniziativa, che è a favore del popolo dimostrerà di voler serviRE la collettività e quindi da meritare di essere sostenuto in ogni occasione che si presenta. Ci rivolgiamo a uomini di Buona Volontà, in modo particolare a chi sitrova nei governi regionali, provinciali, o comunali, compreso associazioni di categoria come Confindustria, Confcommercio, Confesercenti. Sindacati di categoria CISL, UIL, CGIL, UGL. Enti ed associazioni che hanno scopi benefici come ad esempio la Caritas, ecc.
Mentre gli enti locali, come i Comuni, attiveranno un CODICE dei REDDITI SOCIALE per ogni residente, così potranno dare beni di proprietà del portatore, come era il SIMEC, a titolo di REDDITO di CITTADINAZA, specialmente a chi non lavora per vari motivi, come: età, invalidità, malattia, disoccupazione, ecc.
Una volta raggiunto l'accordo tra le parti l'ente preposto acquisterà al costo tipografico il, bene di proprietà del portatore, e lo potrà usare anche come rimborso, anche parziale, del prelievo fiscale che ormai è giunto a livelli insopportabili. Nel testo definitivo ci sarà un'invito ad un dialogo tra le parti citate in precedenza, e fintanto che non si realizza l'euro di proprietà di popolo adottare per un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente.
Tra le prime andate in onda e le ultime trasmissioni televisive di, MONETA al POPOLO, condotte dal Prof. Giacinto Auriti, si evince che una soluzione opportuna per il moneto che attraversiamo è il SIMEC di carta filigranato in oro o argento, successivamente, appena la gente capisce che la moneta ha valore per una convenzione, la filigrana si può eliminare tornando a farlo solo di carta, riducendo i costi della stampa.
Ad Auriti stesso era stato posto il quesito: Il SIMEC, moneta mondiale? Il Professore rispondeva dicendo: " Anche se non si chiamerà SIMEC, necessariamente dovrà avere le sue caratteristiche ".
Il mezzo di pagamento parallelo che si intenderà adottare dovrà essere fedele alla scuola auritiana.
(Vedi Nota 1 ) Secondo la grazia di Dio che è stata data a Giacinto Auriti, come uomo di buon senso ideatore e realizzatore del SIMEC ha posto le fondamenta; altri poi vi costruiranno sopra. Ma ciascuno stia attento a come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è di ispirazione evangelica.
Portiamo un esempio che vale anche per altre categorie.
Alla Confindustria va proposta la soluzione della gran parte dei problemi delle aziende Italiane, che è l'attuazione della la PROPRIETA' POPOLARE della MONETA, in modo che una volta acquisita questa nuova scuola monetaria, se d'accordo i modi per intervenire per il cambiamento non mancheranno, comunque per l'immediato proponiamo l'integrazione dei salari con un mezzo di pagamento alternativo all'euro, e di PROPRIETA' del PORTATORE.
Mai come adesso è necessario proporre ai soggetti interessati l'introduzione di mezzi di pagamenti paralleli alla moneta corrente, potranno essere dati in aggiunta agli stipendi, anche perché in periodi ricorrenti si torna a chiedere l'aumento salariale cosa non facile da ottenere e non conveniente a lungo termine, per il datore di lavoro aumentare la paga ha un costo e in paesi esteri extraeuropei il costo del lavoro è basso, se i lavoratori italiani diventano troppo cari le aziende si sposteranno e ci troveremo persone senza un salario.
Rimanendo a disposizione per ogni chiarimento invio saluti
Un saluto cordiale
Rocco Carbone. ( Nota+1) Fratelli, voi siete edificio di Dio.
Secondo la grazia di Dio che mi è stata data, come un saggio architetto io ho posto il fondamento; un altro poi vi costruisce sopra. Ma ciascuno stia attento a come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo. Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché santo è il tempio di Dio, che siete voi.
Tratto ispirato dalla Liturgia del Giorno Domenica 09 Novembre 2008 DEDICAZIONE DELLA BASILICA LATERANENSE.
Seconda Lettura ICor 3, 9c11.1617
Voi siete il tempio di Dio. Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi.
Domande e Risposte sul SIMEC
Postato in Notizie essenziali   
1° Domanda: la causa della cessata circolazione.
La circolazione dei SIMEC cessò a causa del loro sequestro operato dalla Guardia di Finanza su ordine del Gip del Tribunale di Chieti. Questo evento ha fatto venire meno la fiducia tra la collettività di Guardiagrele, anche se successivamente ci fu il dissequestro ormai la convenzione era stata compromessa, anche se il ricorso del prof. Auriti fu accolto dal Tribunale di quella città, iI SIMEC ha resistito vittoriosamente anche ad inchieste di carattere penale, promosse da magistrati frettolosi e certamente poco competenti nella materia monetaria. Il Tribunale di Chieti, infatti, con ordinanza del 30 agosto 2000, su ricorso di Auriti, ha ordinato la revoca del sequestro dei SIMEC, che era stato disposto dal Gip con decreto del precedente 9 agosto, ritenendo tra l'altro che: "nella vicenda in esame emerge evidente l'assenza del presupposto primario ed indefettibile rappresentato dalla necessaria commissione di un fatto di reato"; che "è, invero, proprio il portatore del documento che gli conferisce valore"; che Auriti "non acquisisce fondi provenienti dal risparmio, ma, per così dire favorisce il consumo"; e che "tutti e tre i dedotti momenti, libertà negoziale, d'iniziativa privata e di associarsi, rivestono rilievo costituzionale e non possono subire compressioni ingiustificate". Inoltre, quasi a dimostrazione di come l'esperimento di Auriti sia l'opposto di quanto viene invece operato dal sistema bancario, il Tribunale ha rilevato che "manca qualsiasi attività di utilizzazione delle somme ottenute dalla compravendita dei SIMEC da parte dell'emittentevenditore, posto che le stesse restano 'in toto' destinate alla conversione in favore dei commercianti aderenti all'iniziativa" e, infine, che "è assente qualsiasi forma di lucro". la quale da completamente ragione al ricorrente. Siamo ancora in attesa di notizie su l'esito finale del processo penale, ma in ogni caso ritengo che sia rimasto estinto a causa della morte del prof. Auriti. Non sappiamo neanche l'esito della causa civile promossa a suo tempo da Auriti contro la Banca d'Italia e pendente dinanzi al Tribunale di Roma: in merito a questa causa, peraltro a pag. 3742 del libro, La banca, la moneta e l'usura, troviamo un sostanziale contenuto della comparsa di risposta della convenuta Banca d'Italia, veramente illuminante sulla questione e che contraddice solennemente il governo, che, rispondendo a due interrogazioni parlamentari sul merito, aveva dato al problema una risposta del tutto errata, non sappiamo se volutamente o no (v. le pagg. 2535 de La banca, la moneta e l'usura ).

Testo realizzato con il supporto del Dr. Bruno Tarquini, autore del libro, LA BANCA LA MONETA E L'USURA La Costituzione tradita, a pag.112, Controcorrente edizioni Via Carlo de Cesare N 11 C.A.P. 80132 Napoli tel. 081/4213495520024
2° Domanda: prospettive future di una eventuale riproposta.
La risposta è veramente difficile. La situazione, con l'avvento della moneta unica europea e con il conseguente predominio della Banca Centrale Europea, è diventata molto più difficile. Occorrerebbe innanzitutto che della questione si impadroniscano gli organi di informazione in modo da fornire ai cittadini la più completa consapevolezza del problema, dalla maggior parte del tutto ignorata, e in secondo luogo che di una eventuale riproposta si rendano promotori istituzioni pubbliche, come potrebbero essere Comuni. Province. Regioni o Stato, i soli che potrebbero immettere nel mercato monete parallele all'Euro.

A tal proposito vi proponiamo quanto segue:

SIMEC terza generazione?

Sul sito www.simec.org, oltre a proporre la PROPRIETA' POLARE della MONETA, intendiamo trattare argomenti che diano linee guida a tutti gli enti interessati a introdurre un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente.
Rimanendo fedeli alla scuola auritiana, se lo ritenete conveniente, potete aggiungere quello che per voi è importante, inviate suggerimenti a questo indirizzo moalpo@gmail.com
In seguito faremo una sintesi di tutte le modifiche ricevute e renderemo visibile il testo definitivo a tutti i visitatori del sito.
Quanto segue è per aver presente che il Professore Giacinto Auriti operava su DUE fronti:
Il PRIMO era di fare in modo che la moneta all'atto dell'emissione fosse del popolo, e non della banca come oggi è, già con la lira intraprese diverse iniziative, ricordiamo le più importanti: le denuncie per cinque reati a due governatori della banca d'Italia, Ciampi e Fazio e dei Disegni di Legge presentati al Senato nella XII legislatura Dis. Legge n. 1282 e nella XIII legislatura Dis. Legge N.1889. Mentre nella fase preeuro fece la, diffida alla BCE ad emettere l'euro, visibile online sul sito www.simec.org, in ogni modo Auriti sapeva che è possibile l'attuazione della moneta di proprieà di popolo, solo quando la gran parte della popolazione arriva a conoscere come stanno le cose, quindi ogni iniziativa volta a diffondere il messaggio di Verità la intraprendeva, ricordiamo un convegno ormai storico, Giustizia Monetaria, tenutosi a Guardiagrele il 1309 02, con tanti e autorevoli relatori, la sala era gremita, li si riproponeva un Disegno di Legge per l'euro di proprietà dei popoli europei e si stilava il Manifesto per la GIUSTIZIA MONETARIA una sintesi è visibile al seguente collegamento
http://www.maza.it/simec/testi/volantino.htm
 Il SECONDO fronte del prof. Auriti era proporre come difesa immediata alla grande usura, operata dalla banca centrale, un mezzo di pagamento alternativo, che circolasse parallela alla moneta corrente, con la caratteristica di essere di proprietà del portatore, e non debito del portatore come oggi è l'euro, con il debutto del SIMEC ha dimostrato che questo può funzionare, quando la moneta è di PROPRIETA' del PORTATORE tutti i cittadini riescono a vivere in modo consono alle loro aspettative.
Questo breve documento serve a indicare la via da percorrere a tutte quelle persone che hanno un ruolo di rilievo nell'ambito sociale, politico, amministratovo ed economico, chi intraprenderà tale iniziativa, che è a favore del popolo dimostrerà di voler serviRE la collettività e quindi da meritare di essere sostenuto in ogni occasione che si presenta. Ci rivolgiamo a uomini di Buona Volontà, in modo particolare a chi si trova nei governi regionali, provinciali, o comunali, compreso associazioni di categoria come Confindustria, Confartiginato, Confcommercio, Confesercenti. Sindacati di categoria CISL, UIL, CGIL, UGL. Enti ed associazioni che hanno scopi benefici come ad esempio la Caritas, ecc.
Mentre gli enti locali, come i Comuni, potranno attivare un CODICE dei REDDITI SOCIALE per ogni residente, così da dare beni di proprietà del portatore, come era il SIMEC, a titolo di REDDITO di CITTADINAZA, specialmente a chi non lavora per vari motivi, come: età, invalidità, malattia, disoccupazione, ecc.
Una volta raggiunto l'accordo tra le parti, l'ente preposto acquisterà al costo tipografico il, bene di proprietà del portatore, e lo potrà usare anche come rimborso, anche parziale, del prelievo fiscale che ormai è giunto a livelli insopportabili.
In un testo definitivo ci sarà l'invito ad un dialogo tra le parti citate in precedenza, e fintanto che non si realizza l'euro di proprietà di popolo è bene adottare per un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente.
Tra le prime andate in onda e le ultime trasmissioni televisive di, MONETA al POPOLO, condotte dal Prof. Giacinto Auriti, si evince che una soluzione opportuna per il momento che attraversiamo è il SIMEC di carta filigranato in oro o argento, successivamente, appena la gente capisce che la moneta ha valore per una convenzione, la filigrana si può eliminare tornando a farlo solo di carta, riducendo i costi della stampa.

Ad Auriti stesso era stato posto il quesito: Il SIMEC, moneta mondiale? Il Professore rispondeva dicendo: " Anche se non si chiamerà SIMEC, necessariamente dovrà avere le sue caratteristiche: SENZA riserva e di PROPRIETA' del PORTATORE ".
Il mezzo di pagamento parallelo che si intenderà adottare dovrà essere fedele alla scuola auritiana.
(Vedi Nota sotto* ) Secondo la grazia di Dio che è stata data a Giacinto Auriti, come uomo di buon senso ideatore e realizzatore del SIMEC ha posto le fondamenta; altri poi vi costruiranno sopra. Ma ciascuno stia attento a come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è di ispirazione evangelica.
Portiamo un esempio che vale anche per altre categorie.
Alla Confindustria va proposta la soluzione per risolvere la gran parte dei problemi delle aziende Italiane, che è l'attuazione della PROPRIETA' POPOLARE della MONETA, in modo che una volta acquisita questa nuova scuola monetaria, se d'accordo i modi per intervenire per il cambiamento non mancheranno, comunque per l'immediato proponiamo l'integrazione dei salari con un mezzo di pagamento alternativo all'euro, di PROPRIETA' del PORTATORE.
Mai come adesso è necessario proporre ai soggetti interessati l'introduzione di mezzi di pagamenti paralleli alla moneta corrente, potranno essere dati in aggiunta agli stipendi, anche perché in periodi ricorrenti si torna a chiedere l'aumento salariale cosa non facile da ottenere e non conveniente a lungo termine, per il datore di lavoro aumentare la paga ha un costo e in paesi esteri extraeuropei il costo del lavoro è basso, se i lavoratori italiani diventano troppo cari le aziende si sposteranno o faranno ricorso a manodopera di basso costo, così ci ritroveremo con persone valide escluse dal mondo del lavoro, e per giunta senza un salario, e per finire sul mercato avremo prodotti di qualità mediocre, ciò premesso evidenzia la necessita di intervenire nella direzione da noi indicata.

R.Carbone ( Nota ad opera dell'autore*) Tratto ispirato dalla Liturgia del giorno 091108
Fratelli, voi siete edificio di Dio.

Secondo la grazia di Dio che mi è stata data, come un saggio architetto io ho posto il fondamento; un altro poi vi costruisce sopra. Ma ciascuno stia attento a come costruisce. Infatti nessuno può porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesù Cristo. Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché santo è il tempio di Dio, che siete voi.

Seconda Lettura ICor 3, 9c11.1617, Voi siete il tempio di Dio. Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi
Il testo in verde è del Dr. Bruno Tarquini, autore del libro, LA BANCA LA MONETA E L'USURA La Costituzione tradita, a pag.112, Controcorrente edizioni Via Carlo de Cesare N 11 C.A.P. 80132 Napoli tel. 081/4213495520024
3° Domanda: che cosa dice la legge.
Su questa materia vigono le severissime norme del trattato di Maastricht (art. 105,107 e 108) che lo Stato italiano ha recepito nel proprio ordinamento, senza chiamare il popolo ad approvarle con referendum. Si giustifica questa grave omissione con il ricorso alla vigente Costituzione, secondo cui i "trattati internazionali" non possono essere sottoposti a referendum popolare. Questa giustificazione appare invece, a nostro parere, un po' debole, poiché bisognerebbe accertare innanzitutto se veramente il Trattato di Maastricht (con cui lo Stato Italiano, come altri, ha rinunciato alla propria sovranità monetaria) sia da ricomprendere nel vecchio concetto di "trattato internazionale" quale previsto da una Costituzione entrata in vigore nell'ormai lontano 1946. Se si rispondesse affermativamente, lo Stato iltaliano potrebbe inserire nel proprio ordinamento costituzionale anche altri trattati con i quali rinunciasse ad altri tipi di sovranità, come quella, tanto per fare un esempio, giudiziaria (ed in effetti ci si è già incamminati per questa strada con la creazione della Corte Internazionale di Strasburgo). Il contenuto dei citati articoli del Trattato di Maastricht potrà essere certamente conosciuto attraverso "internet".
Testo realizzato con il supporto del Dr. Bruno Tarquini, autore del libro, LA BANCA LA MONETA E L'USURA La Costituzione tradita, a pag.112, Controcorrente edizioni Via Carlo de Cesare N 11 C.A.P. 80132 Napoli tel. 081/4213495520024
Osservatori sul credito
Postato in Notizie essenziali   
Per integrare il nuovo servizio, proponiamo di scrivere al Prefetto
già da tempo è attivo il nuovo servizio, poco conosciuto dalla gran parte della gente, su molti siti delle prefetture c'è uno spazio dedicato,Osservatori sul credito
Stimoliamo a inviare la lettera che segue, spedite una raccomandata al prefetto presso la vostra prefettura di appartenenza, se volete risparmiare spedite una lettera prioritaria, come ultima soluzione inviate una email alla prefettura di competenza, diffondete tra amici.


Al Preg.mo PREFETTO di …………
Egregio Dr. …………………,

Oggetto: segnalazione

Ill.mo Sig. Prefetto,
visitando il sito di alcune Prefetture, come Chieti e Firenze, con piacere abbiamo notato lo spazio dedicato ai cosiddetti "Osservatori sul credito" e nel contempo da comuni cittadini, per mera curiosità, siamo andati a visitare i siti di altre prefetture, per vedere in che modo affrontavano l'argomento, e con rammarico abbiamo constatato che molte delle predette si limitano a dare un indirizzo email dove inviare i reclami, senza fornire spiegazioni utili e funzionali sul servizio offerto.
A tal proposito vi proponiamo, nel pieno rispetto del ruolo che Voi rivestite, di valutare un metodo informativo che sia più esaustivo possibile sull'iniziativa in corso, al fine di garantire un'informazione capillare ed efficace alla gran parte dei cittadini.
Noi abbiamo massima fiducia nelle istituzioni, tuttavia auspichiamo che quest'ultime siano sempre rappresentate da uomini che siano motivati da autentico spirito di servizio a favore della collettività tutta.
Quanto segue è stato tratto dal sito internet de, la Repubblica, notizia del 170309
Draghi: "Evitare ingerenze politiche sul credito"
Il governatore di Bankitalia in Parlamento: "Dai prefetti nessuna pressione sulle banche. Banca d'Italia non ha mancato in vigilanza". Sulla situazione economica: "La recessione continuerà, atteso forte calo dell'economia".
In risposta a questo comunicato stampa che lascia prefigurare scenari sempre più allarmanti, ci permettiamo, con assoluta modestia, di segnalare un argomento di vitale importanza per tutti: la PROPRIETA' POPOLARE della MONETA legata indissolubilmente alla scoperta del VALORE INDOTTO della MONETA, teorizzata e formalizzata dal Ch.mo Avv. Prof. Giacinto Auriti nei propri scritti e che trovò la sua applicazione pratica nell'esperimento monetario del SIMEC (Simbolo Econometrico di valore indotto) svoltosi con successo a Guardiagrele (CH).
Sulla scorta di quanto detto finora relativo al noto esperimento monetario summenzionato, non a caso, in molti paesi del mondo sono in corso, con effetti positivi, esperimenti di moneta locale che hanno letteralmente rivitalizzato le deboli economie locali restituendo loro fiducia e speranza nel futuro.
In proposito ci auguriamo vivamente che facciaTe approfondimenti a riguardo, e che nasca in Voi un interesse concreto per l'argomento propostoVi ottemperando legittimamente alle funzioni che la legge Vi riconosce in materia di controllo ovvero di vigilanza sulla condotta posta in essere dalle banche concernente il delicato settore finanziario.
Per concludere, in sintonia alle funzioni di governo del territorio a Voi attribuite ex lege abbiamo avuto modo di conoscere sui siti delle Prefetture il ruolo che il Prefetto riveste, e ci siamo chiesti, senza voler sembrare invadenti ovvero nell'ossequioso rispetto del Vostro ruolo, se sia praticabile un effettivo coordinamento tra le varie prefetture presenti sul suolo nazionale, allo scopo di arginare l'ulteriore crisi economica in arrivo, già preannunciata dal governatore della Banca d'Italia Mario Draghi.
Qui di seguito ci permettiamo, da onesti cittadini di questo Stato, con assoluta deferenza, di sottolineare le funzioni chiave del Prefetto di cui ovviamente siete già a conoscenza e nel contempo di indicare alcune lecite considerazioni, nella consapevolezza che qualcosa in proposito si può fare:
La Prefettura Ufficio Territoriale del Governo è un Ufficio periferico del Ministero dell'Interno con funzioni di rappresentanza del Governo centrale nel territorio della Provincia.
Se è un ufficio territoriale del Governo deve fare gli interessi di tutto il popolo; dunque quando Draghi dice: "Dai prefetti nessuna pressione sulle banche" Che significa che non vuole avere interferenze?
Ancora, quando dice: "la Banca d'Italia non ha mancato in vigilanza" ci sovviene dire che certamente hanno vigilato, ma per i loro esclusivi interessi che non coincidono, di certo, con quelli dei cittadini. Al Dr. Draghi occorre dire che a causa di questo regime monetario corrente, basato sulla moneta debito del portatore, la vita della nostra comunità nazionale sconta una povertà sempre più tangibile.
Il Prefetto è il rappresentante del governo in provincia. Attua gli indirizzi del Governo e fornisce agli organi centrali dello Stato la collaborazione necessaria a individuare le esigenze della collettività locale.
In questo periodo di forte recessione, che sta martoriando incessantemente le già falcidiate famiglie italiane e non solo, sarebbe utile fornire agli organi centrali dello Stato, in auspicabile collaborazione, informazioni che rendano edotti gli stessi insieme all'irrinunciabile apporto del Parlamento nazionale ad attivarsi fattivamente in favore delle suddette, affinchè realizzino, quanto prima, un strumento di pagamento di PROPRIETA' del PORTATORE, secondo gli insegnamenti tramandatici dal compianto Prof. Giacinto Auriti, volto a soddisfare le impellenti ed indifferibili esigenze della collettività locale e nazionale, in modo tale che ogni individuo riesca a vivere in modo dignitoso e consono alla sue legittime aspettative.
In tale ottica, la PrefetturaU.T.G. svolge anche importanti compiti di raccordo e mediazione tra le istituzioni pubbliche e private, per la risoluzione di problematiche di carattere sociale.
L'impareggiabile prof. Giacinto Auriti diceva: "Quando i banchieri prevedono crisi, bisogna crederci, loro sono in grado di fare previsioni, perché sono in grado di causarle!".
Il dott. Draghi di concerto con gli altri banchieri si sono già purtroppo espressi inequivocabilmente su questo argomento, pertanto vi invitiamo a non aspettare ulteriormente, onde evitare drammatiche conseguenze di carattere sociale, che ogni giorno che passa risultano più acute e probabilmente irreparabili se non si interverrà con grande tempestività.
L'Italia e gli italiani hanno dimostrato in passato di rappresentare una grande Nazione e di sapersi rialzare con coraggio e grandi sacrifici dalle enormi difficoltà incontrate e crediamo, in questo senso, che chi ci governa ha il dovere non solo giuridico, ma altresì morale di indicare a chiare lettere, come sta cercando di fare l'attuale Ministro dell'Economia On.le Giulio Tremonti, la strada maestra che cambi in misura radicale il destino del nostro paese.
Noi nel frattempo, senza alcuna presunzione, ci auspichiamo che la moneta nasca di PROPRIETA' dei CITTADINI e che sia ACCREDITATA ad ognuno come "REDDITO DI CITTADINANZA".
La PROPRIETÀ POPOLARE DELLA MONETA, già scientificamente provata, può rappresentare un vero e proprio punto di svolta per la nostra economia ed essere un esempio significativo anche per altri nazioni che si trovano, in questo momento ad affrontare, come Noi, una gravissima crisi finanziaria.
Nella circostanza pregandoVi per un Vostro interessamento e ispirandoci al nobile pensiero della scuola auritiana porgiamo i migliori saluti.
Con Alta Considerazione
Firma

Per informazioni www.simec.org
Per comunicare con Skype digitare il nome: moalpo
Per contatti moalpo@gmail.com
Tel. 3346157151 Dalle 10. 00 alle 12.30
================
"DENARODEBITO E DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA"
 Nella recente enciclica sociale "Caritas in veritate" Papa Benedetto XVI ribadisce alcuni principi cardine della Dottrina Sociale della Chiesa, mettendoli in relazione alla situazione economicosociale attuale. Nell'enciclica viene cosi sottolineato che ogni attivita' economica ha una sua imprescindibile connotazione morale che interroga la coscienza di chi prende decisioni e stabilisce leggi e regolamenti nel campo economico; viene evidenziato che l'iniziativa individuale va sempre inquadrata sullo sfondo del bene comune, che la giustizia commutativa va sempre integrata con la giustizia distributiva, che la finanza deve porsi come obiettivo lo sviluppo economico e non puo' porsi in contrasto con le norme basilari dell'etica sociale. Sullo sfondo emerge poi una visione in cui ragione e fede si arricchiscono ed illuminano reciprocamente, nello sforzo comune verso l'adesione alla verita' delle cose, che non e' costruzione della mente umana ma dato che viene scoperto e ricevuto.

 Tutte queste considerazioni rischiano pero' di rimanere argomentazioni astratte, mero esercizio di retorica, se non contribuiscono poi a migliorare concretamente la vita quotidiana di tutti noi, se non si incarnano in qualche modo in iniziative in grado di incidere sulla qualita' delle nostra vita.
Procedendo su questa linea, il nostro convegno si propone di analizzare un fattore di particolare importanza del mondo economico, il denaro, e valutare se le varie operazioni che lo riguardanola sua creazione, la sua immissione sui mercati, la sua distribuzione, rispondono ai quei basilari principi di morale sociale cosi' bene esplicitati dal papa.
Ci proponiamo insomma di verificare se il modo in cui il denaro oggi viene prodotto e acquisito dai vari attori del mondo socioeconomico contribuisce o no al bene comune, alla giustizia sociale e allo sviluppo economico. Scopriremo cosi' che oggi tutto il denaro e' creato come debito di Stati e cittadini verso il sistema bancario, che tale fatto comporta un artificiale quanto ingravescente ed ineluttabile indebitamento di tutte le compomenti del corpo sociale, banche escluse. Scopriremo che il denarodebito e' incontestabilmente alla radice di fenomeni perniciosi quali il debito pubblico, la tassazione esosa, la cronica perdita del potere di acquisto dei cittadini, la perenne instabilita' economica che produce una generalizzata insicurezza sociale.Tutto in cio' in netto contrasto con i principi elementari del senso comune e della giustizia sociale, che vorrebbero che il denaro, al momento della sua creazione, fosse di proprieta' pubblica, e venisse quindi distribuito ai cittadini o devoluto allo Stato.
L'importanza di tali questioni e' tale che certamente tutti gli individui, non solo coloro che fanno esplicito riferimento alla Dottrina Sociale della Chiesa, hanno il dovere/diritto di interessarsene.
Il nostro convegno e' quindi aperto a tutte le persone di buona volonta' che non hanno perso la speranza di migliorare le cose, a partire dal rispetto della persona umana e della sua dignita'.

Abbiamo pensato a questo scopo di invitare un sacerdote con particolare competenza in merito alla Dottrina Sociale della Chiesa, Don Lino Casati, insegnante di Teologia Morale presso il Seminario Diocesano di Bergam, ed un laico, scrittore e giornalista, oltre che avvocato, particolarmente esperto in questioni monetarie, l'Avv. Marco della Luna.
Ampio spazio verra' lasciato agli interventi del pubblico, che speriamo partecipi numeroso.
Comitato di Liberazione Monetaria Sezione di Bergamo
Per ulteriori informazioni: e mail: colimo.bg@gmail.com
Sito internet: http://colimobg.blogspot.com
=============
[259/10DIC] [ quando il diAvolo ti accarezza? vuole l'anima! cioè, vuole la tua libertà, il tuo signoraggio bancario! ] La #NATO segue con ansia gli eventi in corso in Ucraina ed esorta tutte le parti ad astenersi dalla violenza, ha scritto su Twitter il vice segretario generale #Alleanza #Alexander Vershbow. "La NATO continua a seguire gli sviluppi in Ucraina con preoccupazione, invita tutti ad astenersi dalla violenza e ad impegnarsi ad intraprendere la via del dialogo e del confronto politico," è scritto nel twitt. #Vershbow rileva inoltre che nella commissione #NATOUcraina "tutti erano d'accordo che il futuro #Ucraina sia nel percorso verso #Europa".
=========
[260/10DIC] Putin sicuro, continueranno i tentativi per sconvolgere l'equilibrio strategico nel mondo. Diplomazia Internazionale, Politica, In Russia, Notizie, Difesa, Putin, Russia, 10.12.2013, I tentativi di violare o di "perturbare" l'equilibrio strategico nel mondo, associati con il piano di allargamento della difesa missilistica degli Stati Uniti in Europa, non si fermano, ha affermato sicuro il #presidente #russo #Vladimir #Putin durante una riunione allargata al ministero della Difesa. Il #presidente ha anche richiamato l'attenzione sul possibile peggioramento della situazione in Asia centrale a causa dell'imminente ritiro delle forze internazionali #Afghanistan. Secondo il capo di Stato russo, il ritiro pianificato nel 2014 delle truppe internazionali dall'Afghanistan può complicare non solo la situazione in questo Paese, ma anche creare "una zona di instabilità " significativa negli Stati dell'Asia centrale confinanti.
#russia, la #Duma turbata dall'interferenza #Occidente nella politica interna dell'Ucraina, [Duma, Politica, In Russia, Opposizione, Notizie, Proteste, Occidente, Ucraina, Russia ] La Duma ha invitato l'opposizione ucraina ad agire nell'ambito della legalità ed i politici occidentali a smetterla di interferire negli affari interni di questo Paese. Preoccupa i deputati della #Duma particolarmente "l'allarmante e palese interferenza straniera negli affari interni #Ucraina, uno Stato sovrano". "Alcuni politici occidentali, nelle manifestazioni organizzate dall'opposizione, apertamente esortano a disobbedire alle decisioni di un governo regolarmente e democraticamente eletto, contribuendo al peggioramento del clima politico del Paese," è scritto in un comunicato. Il presidente dell'Iran rifiuta incontro con il capo di Stato d'Israele. Medio Oriente, Diplomazia Internazionale, Incontro, #Hassan #Rouhani, Politica, Presidente, Israele, Notizie, Nel mondo, Iran, 10.12.2013, #Teheran ha rifiutato l'offerta del #presidente #israeliano #Shimon Peres di incontrare il presidente #iraniano #Hassan #Rouhani, ha dichiarato ai giornalisti oggi il portavoce del ministero degli Esteri iraniano #Marziyeh #Afkham. Secondo lei, l'offerta di Peres è un tentativo di uscire dall'isolamento internazionale dopo che Tel Aviv aveva aspramente criticato l'accordo tra l'Iran ed il sestetto di mediatori internazionali (i cinque membri permanenti del #Consiglio di #Sicurezza delle #Nazioni Unite e la #Germania) sul nucleare. Ha aggiunto che #Teheran, non ha intenzione di cambiare il suo atteggiamento nei confronti di #Israele. [cioè, la congiura della Lega Araba, di farisei islamici] [perché credi di soffocare la libertà di religione agli altri e poi, pensi che altri non debbano soffocare te?]

[261/11dic] [ avete seminato il vento ed ora dovrete raaccogliere la tempesta, presto la Lega Araba, invaderà l'Europa con i suoi jiihadisti. ] #BRUXELLES, Un giovane di Anversa di 20 anni, #Brian #De #Mulder, partito per la #Siria a gennaio ed ora ad #Aleppo tra le milizie di #Al #Qaeda, ha pubblicato su #Youtube un video di minacce al #Belgio e un invito a combattere. Un filmato ora al vaglio della sezione #antiterrorismo della polizia, secondo quanto si legge sull'edizione online di Le #Vif/L'Express. Nel messaggio, il giovane invita a prendere le armi e andare in #Siria. [ #UE USA NATO BILDENBERG, VOI AVETE SPUTATO SUI CRISTIANI IN #ORIENTE, DECRETANDONE LA ESTINZIONE, IN MOLTE NAZIONI, ED ORA IL TERRORE VERRÀ SU DI VOI! ]

[262/11dic] #DATAGATE, #nSA, #Fmi, #Spa, #Fed, #Nwo, grande fratello, #google+, youtube, #cannibali, aDESSO, è sicuro! io ho nel computer un #cookie, che, mette gli spazi, davanti alla punteggiatura, ed io ho corretto troppe volte, il testo da pubblicare per potermi sgagliare. in questo modo, voi non fate lincare, i siti, nei motori di ricerca, in modo adeguato.

[263/11dic] IRAN, ISRAELE [ SI PUÒ VIVERE LA POLITICA, IN MODO EMOTIVO, SOLO PERCHÉ, VOI NON RIUSCITE A FARE LA BOMBA ATOMICA? E COSA DOVEI FARE IO, PER LA VOSTRA SHARIA, CHE UCCIDE 300 MARTIRI CRISTIANI INNOCENTI, OGNI GORNO?  Il presidente dell'Iran rifiuta incontro con il capo di Stato d'Israele. Medio Oriente, Diplomazia Internazionale, Incontro, #Hassan #Rouhani, Politica, [QUESTO DIMOSTRA AL MONDO SOLTANTO, LA VOSTRA SPORCA COSCIENZA]. QUINDI QUESTO INCONTRO SI DEVE FARE!