Adra massacro Siria

 alleanza militare islamica SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ non avere paura di rinunciare alla sharia, perché, con le sue autolesionistiche norme morali, Gesù di Betlemme è un antipatico odioso per gli abitanti di questo pianeta, quindi, i veri cristiani non potranno mai essere numerosi!  ECCO PERCHé, QUANDO IO ENTRO IN QUALCHE CLASSE, MI SEMBRA DI PARLARE AL MURO, NEL SENSO CHE GLI ALUNNI PARLANO TRA DI LORO COME SE IL DOCENTE NON ESISTESSE IN CLASSE, E POI, POTRANNO DIRE CHE IO NON HO DETTO NIENTE! perché da noi, già, a 17 anni, le ragazze danno: sia il lato B, che il lato A, e per loro GESù? è peggio di un terrorista islamico!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] ovviamente, il CREATORE ONNIPOTENTE, ti ha creato per amore della tua felicità, e questo amare LUI e tutti, è il tuo scopo! e se, tu fallisci questo tuo scopo, tu andrai maledetto all'inferno, e questo è inevitabile, perché tutti sanno che c'è un giudizio! e non ha nessuna importanza quanta merda religiosa o ideologica tu puoi avere nella tua testa, perché, tutte le creature, senza eccezione, sono sottomesse alla legge naturale.
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] NESSUNO VIENE A ME, SE IL PADRE NON LO CHIAMA! [ Gesù di Betlemme: ha detto questa frase, SOLTANTO, in riferimento alla DIVINIZZAZIONE, circa, la partecipazione alla vita TRINITARIA in DIO, cioè, tu puoi ricevere la stessa NATURA DIVINA di DIO JHWH. In questo modo, come LUI è stato prima: VERO DIO, e poi, successivamente, vero uomo, così, per, te avviene l'ordine inverso: tu sei prima vero uomo, per diventare: successivamente, vero Dio! MA QUESTO è IMPOSSIBILE DA OTTENERE ATTRAVERSO LA RELIGIONE, PERCHé, è IL PADRE JHWH CHE TI DEVE CHIAMARE PERSONALMENTE! Al contrario anche se, ogni salvezza e redenzione vengono da Cristo, tuttavia, nella Sua Onniscienza, Dio ha voluto collegare questa salvezza circa la vita eterna alla LEGGE NATURALE, quindi, se la tua religione non ti spinge ad avere una amore universale, ma, fa di te un razzista, poi, in questo caso, la tua religione ti sta spingendo all'inferno! Perché la LEGGE NATURALE e la LEGGE UNIVERSALE, posti a fondamento della CREAZIONE dell'Universo, hanno la precedenza, su ogni religione, e su ogni teosofia, gnosi, che sono sempre il frutto della perversione e dell'egoismo dell'uomo!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] è chiaro che il messaggio di Gesù è il nemico di questo ordine temporale. ][  CHI DESIDERA PIACERE A QUESTO MONDO, NON POTRà PIACERE A DIO! IN QUESTO MOMENTO, GESù HA RINUNCIATO AL SUO CALIFFATO MONDIALE! PERCHé, NON HA CONCESSO AL PENE SERPENTE CIOLA, UNA MINORENNE, E NEMMENO 4 MOGLI! ] le sue esigenze morali sono totalizzanti ed interiori, quindi non sarà una norma religiosa che li potrebbe soddisfare! Gesù non è una FATWA! è lo Spirito SANTO stesso che dichiara al tuo spirito che tu sei gradito a Dio! Tu puoi fare l'ARCIVESCOVO efficiente zelante, ma, la tua anima è già all'inferno con i demoni!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ credi che, il tuo esercito potrebbe essere PER TE, una protezione contro di me? SEI UN PRIMITIVO! I CAVERNICOLI ERANO INTELLETTIVAMENTE SUPERIORI A TE! i miei alunni mi ascoltano e mi comprendono meno, di come mi ascoltano i sacerdoti di satana della CIA, ecco perché https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion è la mia docenza cattedra universitaria! e non fa niente, che, youtube, mi abbia nascosto completamente, con i suoi filtri! perché, proprio loro: i sodomiti culto, e le bestie di satana,con tutti i servizi segreti del mondo? loro si, mi possono leggere sempre! .lol. e tu sai che divertimento!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ e sai cosa ha detto, QUEL FALLITO di Gesù di Betlemme? HA DETTO: "TUTTI QUELLI CHE IO AMO? IO LI FLAGELLO!" ci sono molte citazioni, con parole diverse, E DIVERSE VARIANTI DISCORSIVE, e con la testimonianza dei mistici anche: TUTTI LORO che attestano tutta questa merda: IDEOLOGICA di Gesù di Betlemme ] POI, TU E NESSUNO, SI DOVREBBE MERAVIGLIARE, SE, come minimo: il 60% DEL GENERE UMANO intero, INSIEME A TE FINIRà dentro un INFERNO di disperazione: senza speranza!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ lol. e poiché, io SONO stato molto flagellato da Gesù di Betlemme: perché io ero al Tempio con i cambia valute SpA Bildenberg, proprio perché lui mi ha molto amato? poi, LUI MI HA ANCHE FLAGELLATO MOLTO! ECCO, lol. COME IO HO CONOSCIUTO L'AMORE! poi, è normale, che, sulla scorta di tale esempio, poiché io amo molto tutte le bestie di satana, del pianeta come te? poi, è normale che io vi debba flagellare tutti quanti, attraverso 1000 tribolazioni! lol. dico SE, UNO può CONOSCE IL VERO AMORE, come lo hanno conosciuto i sacerdoti di satana cannibali della CIA? loro non se la prendono a male! ecco perché mi piacciono i satanisti, perché loro MI possono CAPIRE! insomma, IO FARò DI TUTTO AFFINCHé UN PEZZO DI MERDA COME TE NON DEBBA SCENDERE ALL'INFERNO INSIEME A ROTHSCHILD!
=========================
le SANZIONI ALLA RUSSIA E LA DISTRUZIONE DELLA EUROPA! di Manlio Di Stefano, portavoce M5S Camera ] [ In una fase di gravissima crisi economica e di dignità politica del nostro paese, il Movimento 5 Stelle si è sempre battuto in Parlamento contro le sanzioni imposte alla Russia dall'Unione Europea, misure alle quali ha dato il suo contributo anche il governo italiano e che ad oggi pesano fortemente sul nostro tessuto economico. Noi consideriamo la Russia un partner commerciale, economico, culturale e storico imprescindibile per l'Europa e per l'Italia, nonché un interlocutore internazionale fondamentale per la risoluzione delle gravi crisi internazionali. Per questo abbiamo deciso di recarci ad ottobre in visita a Mosca e in Crimea, per ribadire il nostro chiaro no alle sanzioni, come segnale di pace e distensione per la costruzione di nuovo mondo multipolare nel rispetto della sovranità, dell'autodeterminazione dei popoli e per un modello di globalizzazione più giusto e bilanciato. [ Una guerra commerciale per compiacere gli USA ] Nel tentativo goffo di compiacere Barack Obama, l’UE ha iniziato una dannosa guerra commerciale con la Russia a seguito della crisi ucraina, dove, dallo scorso aprile, è in atto una guerra civile tra esercito regolare e separatisti filorussi per il controllo del Donbass, (ex) capitale industriale del paese, oggi ridotta a non più che un cumulo di macerie. [ VIDEO I bambini del Donbass non vogliono la guerra ] Tra pochi giorni le contro-sanzioni varate da Putin su alcuni prodotti europei, in risposta alle azioni dell’UE, “compiranno” un anno. E’ dunque lecito domandarsi quanto ci sia costato tutto questo e quanto ci costerà in futuro. Nel 2014, secondo la Direzione Studi e Ricerche di Intesa San Paolo, che nel marzo scorso ha presentato i dati durante un incontro bilaterale dedicato alle relazioni commerciali tra Italia e Russia, l’interscambio commerciale tra Italia e Russia è calato del 17%, con una perdita di 5,3 miliardi di euro rispetto al 2013 e con una contrazione del nostro export dell’11,6%, che tradotto in euro fanno circa 1,2 miliardi. [ I danni al Made in Italy ] Diversi i settori del made in Italy che hanno subito danni. Si è visto un crollo nel settore del tessile e dell'abbigliamento (-16,4%), oltre che dei prodotti alimentari oggetto delle sanzioni (-38%). Un trend confermato anche all'inizio di quest’anno. A gennaio, infatti, le vendite italiane in Russia sono scese del 36,7%, mentre a febbraio si registra un -28,5%. «In poco tempo abbiamo bruciato anni di lavoro delle imprese italiane – ha sottolineato Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia - che aveva portato a un picco del +327% dal 2000 al 2013». Anche l’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane presieduto da Riccardo Monti, durante l’ultimo Forum di San Pietroburgo, ha provato a stimare i danni di questa accettazione passiva delle politiche sanzionatorie nei confronti di Mosca. Meccanica (-18%), Semilavorati (-19%), Moda e accessori (-22%), Alimentare (-45%), Arredamento ed edilizia (-22%), Mezzi di trasporto (-59%). "Questi settori costituiscono l’85% di quanto la Federazione Russa importi dall’Italia – ha spiegato Monti il mese scorso – e il nostro paese ha perso il 25% in termini di export nel primo trimestre 2015 rispetto al 2014". Dati che preoccupano anche in chiave futura, perché le prospettive non sono del tutto rosee se l’UE non invertirà immediatamente la rotta. [ VIDEO Sanzioni alla Russia: l’Italia deve dire di no! ] "L’agroalimentare è un settore particolarmente colpito dalle sanzioni russe”, ha ammesso tempo fa il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, parlando all’assemblea dell’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi. «In generale – ha precisato - stiamo parlando di un rischio di perdite di esportazioni totali di circa 3 miliardi di euro su un totale di esportazioni di beni italiani di 400 miliardi". [ Oltre al danno la beffa ] Oltre il danno economico, per le aziende italiane c’è stata una doppia beffa. La prima consiste nel rischio di perdere ulteriori quote di mercato consistenti a vantaggio di altre economie. La Russia, infatti, non sta rimanendo con le mani in mano nella speranza che il duo Merkel-Juncker consenta ai suoi cittadini di ritornare a mangiare il nostro Parmigiano, ma sta sostituendo progressivamente tutti i prodotti europei con quelli dei mercati orientali, come Cina, Vietnam, India e Pakistan. Prodotti che comprendono ovviamente anche tarocchi made in Italy, che negli ultimi mesi hanno registrato un vero e proprio boom sugli scaffali dei supermercati russi. La seconda riguarda il blocco sul settore finanziario di Mosca, che impedisce alle banche russe di poter operare e garantire i pagamenti dei compratori russi nei confronti dei fornitori italiani, con risultati pressoché immaginabili. [ Con le sanzioni ci perde tutta l'Europa ] Non siamo soli a subire le conseguenze disastrose di tutto questo. Recentemente l’Istituto austriaco per la ricerca economica (WIFO) ha reso noto uno studio dove si sottolinea che la politica delle sanzioni potrebbe costare ai paesi UE circa 100 miliardi di euro e 2 milioni di posti di lavoro in una prospettiva di lungo termine. Entrando nel dettaglio i numeri sono spaventosi. La sola Germania, secondo il calcolo dell’Istituto austriaco, a lungo andare potrebbe perdere 27 miliardi di euro e qualcosa come mezzo milioni di posti di lavoro. Subito dietro c’è l’Italia. Nel breve periodo (ossia il primo trimestre di quest’anno) rischiamo di mandare in fumo 80.000 posti di lavoro e quattro miliardi e 140 milioni di euro in valore aggiunto creato dall’export, mentre nel lungo periodo si perderanno 200.000 posti di lavoro e un valore aggiunto della produzione di 11 miliardi e 815 milioni di euro. In questo quadro drammatico non se la passerebbe bene nemmeno la Francia, che salirebbe sul podio di questa “speciale” classifica. Il paese di Hollande rischia di dire addio a 150.000 posti di lavoro e allo 0,5% della propria produttività. [ La sudditanza della UE ] Oggi, l'Europa non è indipendente. Gli Stati Uniti stanno trascinando l'Ue in una crociata contro la Russia, che contraddice gli interessi storici del nostro continente. Il cieco allineamento alle politiche americane ha creato un danno incommensurabile dal punto di vista economico e una situazione di elevato rischio geopolitico per l’Europa. L’attivismo USA in Ucraina e la crescente militarizzazione dell’est Europeo, dove la NATO gioca alla guerra con il Cremlino, sono sempre più intensi e alimentano una guerra, per ora fredda, che presto potrebbe diventare molto calda e scottante per l’Europa intera. A tutto questo noi ci opponiamo e ci opporremo con forza. VIDEO Russia – Usa: prove di guerra mondiale. La nuova Banca di Sviluppo dei BRICS costituitasi con gli accordi di Fortaleza del luglio 2014 e formalizzata nell'ultimo vertice ad Ufa è un importante passaggio di emancipazione del mondo dal predominio del dollaro, che ha creato negli ultimi anni un mondo di guerre e instabilità finanziaria nonché il commissariamento delle democrazie e delle sovranità nazionali da parte del capitale internazionale. Osserviamo molto da vicini questi sviluppi epocali in corso, anche come possibili strumenti da utilizzare a sostegno del nostro obiettivo: spezzare le catene dell'euro e dell'austerità. Manlio Di Stefano PS: Oggi e domani è disponibile il download gratuito dell'e-book #MuriamoEquitalia! Scaricalo subito!
=================
INNO ALLA MASSONERIA NATO CIA BILDENBERG ROTHSCHILD SPA TRUFFA BANCHE CENTRALI: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! In morte di fratello Gelli. [ Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo di gente in gente; mi vedrai seduto, su la tua pietra, o fratel mio, gemendo il fior de’ tuoi gentili anni caduto (*) "Ieri è morto Licio Gelli. ] [ Ieri è morto il gran maestro degli insabbiamenti e delle logge segrete, delle tangenti e delle stragi impunite, dei tentati golpe e dei fondi neri. Ieri è morto il manovratore dell'unità di crisi del sequestro Moro e il depistatore delle indagini sulla strage di Bologna. Ieri è morto un repubblichino travestito da partigiano senza mai rinnegare il fascismo. Ieri è morto il re dei criminali dal colletto bianco, il tessitore occulto che infiltrava governi e trattava con la mafia. Ieri è morto l'amico di Peron, il sodale di Sindona e Andreotti, il luogotenente italiano della Cia. Ieri è morto un grande mecenate e archivista, lodato in vita dalla prof.ssa Linda Giuva in D'Alema. Ieri è morto il capo di quella loggia segreta cui aderì, con tessera 1816, il giovane Berlusconi. Ieri è morto il teorico di quel Piano di Rinascita, puntualmente attuato dai suoi epigoni, fino alle leggi su misura di Berlusconi, fino alla controriforma costituzionale di Renzi. Fino allo svuotamento della democrazia per progressiva erosione dall'interno. Ieri è morto il custode degli inindagabili segreti di questa Repubblica fondata sul ricatto. Ieri è morto il teorico della manipolazione dei media, della corruzione dei partiti, dell'esautorazione del parlamento, dell'asservimento della giustizia. Ieri è morto il visionario di una democrazia senza popolo e senza regole, gestita da pochi e dall'alto. Ieri è morto un grande impunito, che non ha pagato in vita per i suoi molti torti. Ieri è morto una figura esemplare, lo spirito guida dell'italiano che sfrutta gli altri e si serve delle istituzioni per mai sazia avidità di denaro e di potere. Per la solita ipocrisia italiana non gli verranno concessi i funerali di Stato, come in quest'Italia, in gran parte fondata sul suo esempio, meriterebbe. Se fossero per una volta sinceri, i figlioli Berlusconi e D'Alema e il nipotino Renzi, andrebbero domani al suo funerale con grandi corone e discorsi commossi, per grazia ricevuta. Perché ieri è morto il padre della patria che loro amano e che hanno continuato a saccheggiare. Ma non lo faranno, per discrezione, per non dare nell'occhio, perché certi sentimenti è meglio coltivarli in privato: in fondo nemmeno Gelli - se potesse - andrebbe al suo funerale. Serenamente nel suo letto, ieri è morto il padre ignobile dell'Italia che abbiamo sempre combattuto. L'Italia che premia i furbi, i vigliacchi e i disonesti. Ma c'è un'altra Italia, lo sappiamo bene che c'è, e prima o poi prevarrà". Piero Ricca. (*) In morte del fratello Giovanni di Ugo Foscolo http://www.beppegrillo.it/2015/12/in_morte_di_fratello_gelli.html
Equitalia è un Mostro perché?  #muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione Formato Kindle. Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto.
Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare.
Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro.
Ma per capire il Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi... -Carlo Sibilia (Deputato M5S) Un libro con storie di ordinaria persecuzione raccontate dal più famoso blog al mondo beppegrillo.it.
“Ho detto a un impiegato in Equitalia di avere già rate in corso e di posticipare la nuova cartella. L’impiegato mi ha detto di fare un secondo lavoro per fare fronte ad altre rate!” - M. F. 15.03.2015 Vai alla pagina "#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione"
#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persec… (Formato Kindle) di beppegrillo.it, Maurizio Di Bona (TheHand) Per capire perchè Equitalia oggi sia associata all’immagine di un Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi. Equitalia Servizi spa nasce con il nome di Consorzio nazionale obbligatorio tra gli esattori delle imposte dirette, previsto dalla legge 13 giugno 1952, n. 693, e dal dpr 2 agosto n. 1141, con il compito di svolgere l’attività di “meccanizzazione dei ruoli” per conto dell’amministrazione finanziaria. Dal momento che le cose semplici sono quelle più vicine all'intelligenza, cerchiamo di spiegare cosa significa il termine meccanizzazione. Meccanizzazione: sostituzione del lavoro manuale con una macchina in una o più fasi di un processo produttivo allo scopo di incrementare la produttività del lavoro (http://it.wiktionary.org/wiki/meccanizzazione). Quindi, già nella sua origine Equitalia ha come obiettivo quello di mutare in un processo meccanico un gesto molto umano ovvero quello di pagare le tasse che servono proprio a contribuire ai servizi per tutti i cittadini. Contribuzione sana se uno Stato si rifacesse ai principi dettati dalla Costituzione all’articolo 53 che sancisce chiaramente che tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva e che il sistema tributario è uniformato a criteri di progressività. In soldoni vuol dire che ognuno paga per quel che può e chi più ne ha più contribuisce. Certo è che, dopo il prelievo di Amato sui conti correnti e la tassa di Prodi sulle moto oltre i 350cc nel ’97, per non parlare dell'IMU sui terreni agricoli di Renzi, imposta nata per coprire gli ormai noti 80 euro in busta paga distribuiti evidentemente senza criteri di equità, è difficile pensare al governo italiano come quello rispettoso dell'articolo 53. Qualche sfrenato sostenitore parlerà delle misure appena descritte come straordinarie e necessarie ma poco eque, dico io, perché colpiscono il possesso di un bene senza alcuna relazione con la capacità contributiva del possessore. Tralasciando l'aspetto romantico del pagamento delle tasse, sembra che, dopo 15 anni circa di attività, Equitalia abbia fallito anche nell'altro aspetto della meccanizzazione ovvero nell'incremento della produttiva del lavoro. Ad Equitalia sono stati assegnati 894 miliardi di euro di carico di riscossione per il periodo 2000-2014, "il 7,7% è stato riscosso - per un valore di circa 60 miliardi - e il 7,8% è il carico residuo su cui lavorare, cioè altri 60 miliardi teoricamente riscuotibili". Parola di Benedetto Mineo AD dal 26 novembre 2012 . In pratica, un flop totale.
Equitalia, quindi, nasce per uno scopo che ad oggi non sembra in grado di giustificare la sua genesi. Un altro dei motivi per cui Equitalia è un Mostro è che si è “fisicamente costituita” come Frankenstein. Infatti, l'agenzia è nata grazie all'accorpamento di tante piccole equitalia in giro per lo Stivale. Capirne la nascita significa anche rispondere alla domanda: ma prima di Equitalia come si faceva? Oggi sembra che ogni struttura, ogni istituzione esistente sia sempre esistita e che, nonostante le evidenti mancanze, i conclamati problemi o gli indiscutibili danni che essa può causare, non sia mai possibile abolirla. E non viene mai neanche preso in considerazione un ritorno al sistema precedente perché ci viene detto di pensare che sarebbe come fermare il progresso. “Bisogna andare avanti”, ci ripetono. Certo è che, se qualcuno si prendesse il fastidio di spiegarci “avanti” o “indietro” rispetto a cosa, ci farebbe un grande piacere. La riscossione prima dell'avvento di Equitalia è sempre stata di natura territoriale, affidata ad una pluralità di soggetti privati che operavano in ambiti molto piccoli, a volte anche più di uno all'interno di un territorio provinciale. Si è pensato, circa a metà degli anni ’90 con l'entrata in vigore del dpr 43/88 di unificarli tutti. Guidati da un pensiero, oggi rivelatosi fallimentare, secondo il quale l'accentramento della riscossione avrebbe incrementato l'efficienza della stessa e l'efficacia contro l'evasione fiscale. Purtroppo è accaduto l'esatto contrario perché l'accentramento ha creato dei centri di potere senza controllo. Risorse recuperate mai distribuite in maniera proporzionale ed adeguata alle esigenze del territorio. Una preoccupante rete di clientele e favoritismi interni, ma soprattutto un intervento settoriale che ha finito per favorire i grandi evasori. E' noto che il fenomeno delle "sospensioni fittizie" e degli insabbiamenti dei ruoli ha interessato a vario titolo molte inchieste giudiziarie. Negli ambienti giusti si parla addirittura di un "Disco per l’estate", in gergo dei servizi, un file in cui ci sarebbero gli elenchi dei "graziati" dall’ente. Si tratterebbe di migliaia di nomi. Pare che il Mostro statale per la riscossione dei tributi abbia una lunga lista di miracolati a cui non si può e non si deve far nulla. Tutti schedati in una lista. Insomma con la scusa dell'"evasione fiscale", si toglie il pane di bocca alle vecchiette, l'appartamentino alle famiglie e i macchinari alle aziende, invece, di contraltare, esisterebbe una lista di soggetti intoccabili rispetto ai quali Equitalia è obbligata a disinteressarsi. L'elenco pare fosse nelle mani di un certo Paolo Oliverio, arrestato con l’accusa di aver riciclato soldi della ‘ndrangheta. Il suo archivio svela i rapporti riservati con alti prelati, funzionari dell’intelligence, militari della Guardia di Finanza, imprenditori e politici. Oliverio era il commercialista di fiducia di esponenti delle istituzioni e uomini d’affari ma anche il "riciclatore" dei soldi della malavita calabrese e di alcuni esponenti della criminalità romana. Nei suoi file, penne usb e hard disk ci sarebbero nomi eccellenti. Pare che al momento del sequestro del suo pc abbia detto: "Se li aprite viene giù l’Italia". Qualche nome trapelato? Paolo Berlusconi, Claudio Lotito, Marco Squatriti, Lorenzo Borgogni. Con gli ultimi due, Oliverio avrebbe tentato scalate finanziarie a suon di milioni di euro per ripulire soldi 'sporchi'. Legami anche con la Guardia di Finanza "tanto da poter orientare verifiche fiscali su imprenditori e grandi società. Ma anche poter influire sull’attività di ispettori di Equitalia". Il compito di Oliverio era spingere per sospendere la cartelle esattoriali dei soliti noti. Si chiamano "sospensioni fittizie" e si possono fare con una password che solo i dirigenti di Equitalia hanno: in pratica viene fermato il processo tributario e la lavorazione delle cartelle esattoriali che scaturiscono dall'accertamento. Questi fatti, più che semplici sospetti, rendono l'attività esattoriale non equa e fanno venir meno ai principi che l'ente ha nel suo stesso nome: “Equa Italia”. Avete già abbastanza elementi per dire giudicare da soli se sia così o meno. Equitalia è un Mostro perché? Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto. Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare. Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro. I metodi meritano due parole a parte. Equitalia, il Mostro, colpisce gente che non evade, gente che dichiara tutto il debito tributario. E che per definizione, dunque, non nasconde (non evade appunto) la propria situazione allo Stato. Persone che dicono allo Stato: “Questo è ciò che ho. O scelgo di vivere o scelgo di pagare le cartelle esattoriali”. Quando interviene Equitalia la sanzione passa dal 10 al 30%, interessi per il ritardo del 4%, aggio del 8%, interessi di mora 5,14%, interesse per rateizzazione 4,5%. Voci che fanno crescere l'ammontare del debito in maniera insostenibile per chiunque. Ciò dimostra che non si può affidare la riscossione a una spa che punta, comunque, al proprio profitto. Quindi se, come abbiamo detto, le persone non pagano le tasse perché non riescono, con questi metodi, il Mostro dimostra di non avere intenzione di risolvere la situazione... ma di averti catturato. Ne uscirai mai? Sicuramente non lavorando onestamente. Il Mostro chiede sette milioni di euro dopo che sei in pensione già da otto anni, porta al suicidio decine di persone e poi chiude un occhio di fronte ai debiti erariali di imprenditori e professionisti disposti a fare regali e ad allungare mazzette.
Ad Olbia manda ad una bambina di soli sette anni, rimasta orfana, una cartella esattoriale di 170 euro. Al centro del procedimento, c'è il mancato pagamento delle tasse sulla liquidazione versata dall'azienda per cui lavorava il padre. L'uomo è deceduto in un incidente stradale nel mese di maggio 2008. Il Fisco, non potendo far affidamento sulla madre, si è diretto sulla bambina. Per non parlare invece di tutte quelle storie che influiscono direttamente sulla vita delle imprese e dei lavoratori. Ormai celebre una cartella Equitalia da 200 milioni di euro, poi annullata. Un gruppo nel frattempo fallito anche a causa di quel maxi debito contestato dal Fisco ma, a quanto pare, non dovuto. Infine, l’impugnazione che rischia di tramutarsi nella possibilità di una richiesta di risarcimento danni. Sono gli elementi di una vicenda paradossale che ha come protagonista il gruppo friulano di abbigliamento e intimo Bernardi, in amministrazione straordinaria dal gennaio 2014. La commissione tributaria di Napoli ha, infatti, ribaltato il verdetto di primo grado annullando la cartella milionaria recapitata alla Life collection, controllata di Bernardi che aveva sede legale nel capoluogo campano e fu poi trasferita a Barcellona. Lavoratori autonomi che raccontano che dall'entrata in "funzione" di Equitalia arrivano le cartelle più assurde. Tanto per fare un esempio riporto uno stralcio di una storia vera: “Mi hanno messo il fermo amministrativo sulla moto per una cartella Inps che non solo era pagata ma mi vedeva anche in credito... beh... quasi tre anni con la moto ferma, un sacco di giri e di tempo e soldi buttati e poi arrivederci e grazie... scusi per l'errore; per un errore di pagamento nel 2009 di nove euro su una rata di 6.000 euro di Irpef (quindi 6.000 euro pagati a fronte di 6.009) a fine 2010 mi è arrivata una cartella con sanzioni e varie da 1.360 euro... vi sembra normale? Vi assicuro che ce l'ho sempre messa tutta a pagare le tasse ma sta diventando veramente come avere uno strozzino alle calcagna, anzi peggio... è insostenibile... figuriamoci mantenere dei dipendenti”. Eh sì, perché poi, se arriva la “cartella pazza” dal Mostro, lo puoi sapere solo alla fine del tuo calvario. Sei sempre tu che devi prenderti la briga di verificare, controllare, calcolare. Impiegando tempo e soldi che si sottraggono alle già esigue finanze disponibili. Passano gli anni, tu soffri l'angoscia di un pagamento che vedi gonfiarsi giorno dopo giorno senza riuscire a fermarlo... Poi si scopre che è tutto sbagliato. Hai vinto sì, ma nessuno ti ripagherà dei farmaci e dei malanni psicofisici veri e propri causati dal Mostro. Il Mostro paga? Il Mostro risarcisce? No, il Mostro è sempre impunito e protetto. Questi metodi sono un motivo in più per cui abbatterlo. Questi metodi spingono a delinquere. E siccome non tutti ne siamo capaci, di delinquere intendo, qualcuno viene preso dall'esasperazione. Qualcuno finisce per aggredire qualche funzionario (disordine sociale), qualcuno finisce per volersi “costituire” e farsi tramutare il debito in anni di galera (disordine psicologico), qualcuno non ce la fa e si toglie la vita. Forse anche per questo l'ISTAT ha smesso di rilevare statistiche sui suicidi economici dal 2011. C'è invece chi, come Link Lab, il laboratorio di Ricerca Socio-Economica dell’Università degli Studi Link Campus University, ci fornisce dei dati allarmanti proprio sui suicidi per motivi economici che tra il 2012 ed il 2014 sono raddoppiati (+50%): in 439 si sono tolti la vita schiacciati da debiti, fallimenti, licenziamenti e disoccupazione, 201 nel 2014 in salita rispetto ai 149 del 2013 e agli 89 del 2012. E se il 45% sono imprenditori e titolari di aziende, il 42% sono disoccupati mentre aumenta il malessere giovanile che porta al 5,5% il numero di suicidi di chi ha tra i 25 e i 34 anni, il 4% solo nel 2014 e all'1,4% quelli di chi ha meno di 25 anni (era 0 nel 2012). Nei tre anni della crisi più profonda in Grecia la statistica faceva segnare un + 35%. Quando ci chiedono se “faremo la fine della Grecia” mi vengono in mente questi numeri. La parola d'ordine per i media pare sia quella di non parlarne. Nascondere le morti sotto il tappeto e andare avanti. Quindi perché nasce Equitalia? Forse perché questi metodi criminosi non avrebbe mai potuto utilizzarli un Ente come l'Agenzia delle Entrate direttamente? Forse perché serviva colpire i piccoli e lasciare indisturbati gli amici degli amici? Tutti interrogativi inevasi. Fine dell'estratto Kindle. © 2010-2015, Amazon.com, Inc. o società affiliate.
========================
MA, IL PROBLEMA CHE I DEPOSITI DEL GAS, che sono limitati, NO!! NON è UN PROBLEMA REALE PER ERDOGAN, PERCHé LA RUSSIA è UNA DELLE 8 NAZIONI, CHE SALMAN GLI HA DETTO, cioè, che ROTHSCHILD HA DETTO A SALMAN, CHE LUI, ERDOGAN DEVE CONQUISTARE RAPIDAMENTE!
my Israel ] nessuno dovrebbe dire che Unius REI è un ragazzo cattivo! e come potrebbe? [ come fanno quei morti di fame dei turchi, a conquistare il puttanato Madre Erdogan: cagna vagina pecora di nove anni Maometto, contro, quei morti di fame Europei, se SpA Banche Centrali, corporations Rothschild NWO e Bush Massone il Coglione ladro assassino, hanno rubato il Signoraggio Bancario a tutto il mondo? è chiaro a tutti, ogni guerra fa soltanto gli interessi dell'unico banchiere mondiale! Ecco perché SALMAN è l'uomo più stupido della storia del Genere umano! Perché, non fa niente che farà morire 5 miliardi di persone, ma, lui, tutto da solo, ha deciso che, il mio Santo ISLAM deve sparire dalla stora di questo pianeta, e questa è veramente, una grande ingiustizia contro tutti i miei fratelli musulmani!
==================
YOUTUBE 666 GOOGLE ] piccina mia [ MA, TU CREDI CHE POTREBBE RESISTERE LA TUA PICCOLA VAGINA PECORA DI NOVE ANNI AL MIO IMPETO VIRILE?
LA BESTIA DI SATANA NWO INIZIA A PIEGARSI SOTTO LE MIE SFERZATE! è la prima volta in 8 anni che, youtube ha INCOMINCIATO AD applicaRE contro di me una censura totale! se, io non posso accedere con un account youtube attivo, poi, il motore intelligenza artificiale, di google: la ENTITà Collettiva simbiotica: delle anime maledette all'inferno: CIA NATO, SpA FMI, A.I. Gmos Biologia sintetica: la piramide Torre di Babele, lui non mi può conoscere, ed io non posso vedere nessuno dei miei commenti, ECCO PERCHé, L'ATTUALE SISTEMA DI FILTRI "intelligenti" RENDE INVISIBILI A TUTTI I MIEI COMMENTI, se, non erano elencati in precedenza: come miei lettori abituali. infatti: su "COMMENTI PIù POPOLARI" non si vede nessun mio commento, e la pagina, "COMMENTTI RECENTI" è chiusa per me! in questo modo, se io non ricordo il mio ultimo canale con cui ho scritto gli articoli ultimi? io non ho più il modo di poterli recuperare! Ormai il nazismo bancario massonico: Baal JaBullOn il Gufo al Bohemian Grove: la piramide satanica con l'occhio di lucifero, regime Bildenberg soffoca sempre di più, giorno per giorno, ogni prerogativa costituzionale in un nazismo satanistico ideologia GENDER del Nuovo Ordine mondiale! e questo, è proprio quello che il mio Regno di Dio JHWH e delle 12 Tribù di ISRAELE, andava aspettando, per inasprire le ostilità contro tutte le bestie di Satana: in questo pianeta!
=========================
16/12/2015 ARABIA SAUDITA-ISLAM. Una coalizione islamica anti-terrorismo per “salvare la faccia” a Riyadh IL TERRORISTA. di Paul Dakiki. Vi partecipano 35 nazioni a maggioranza musulmana. Sono esclusi Siria, Iraq, Iran e Afghanistan. Dubbi che la lotta al terrorismo sia usata per soffocare i diritti umani delle popolazioni di questi Paesi. L’approvazione di Al-Azhar, che chiede da tempo un impegno a correggere le interpretazioni letteraliste del Corano. Le critiche di Hezbollah. Beirut (AsiaNews) –  L’alleanza militare lanciata dall’Arabia saudita contro il terrorismo jihadista sembra essere stata composta “troppo in fretta” e forse “per salvare la faccia dei sauditi” noti per aver sostenuto con l’ideologia e le armi gruppi fondamentalisti. È l’opinione dello studioso Farea al-Muslimi, del Carnegie Middle East Centre alla notizia diffusa ieri, secondo cui l’Arabia saudita ha raccolto una coalizione di 35 nazioni a maggioranza musulmane per combattere il terrorismo dal punto di vista militare e ideologico. Oltre a Riyadh, i Paesi che hanno aderito sono: Bahrain, Bangladesh, Benin, Ciad, Comore, Gibuti, Egitto, Gabon, Guinea, Costa d’Avorio, Giordania, Kuwait, Libano, Libia, Malaysia, Maldive, Mali, Marocco, Mauritania, Niger, Nigeria, Pakistan, Palestina, Qatar, Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Togo, Tunisia, Turchia, Emirati arabi e Yemen. Balza subito all’occhio il fatto che da tale alleanza sono esclusi Paesi come l’Iran, l’Iraq e la Siria, oltre che l’Afghanistan. È forte il sospetto che tale alleanza sia in realtà una mossa anti-Teheran, per controllare e sottomettere il mondo islamico, sottraendolo all’influenza iraniana. Il ministro saudita della Difesa, Mohammed bin Salman, ha detto che la coalizione coordinerà gli sforzi per combattere gli estremisti in Iraq, Siria, Libia, Egitto e Afghanistan. Ma l’assenza di Siria e Iraq (e Afghanistan) pone domande su come tale alleanza potrà svolgere azioni militari contro i terroristi dell’Isis in questi territori senza il permesso dei relativi governi. Un’altra questione sollevata dagli analisti è su cosa Riyadh intenda per “terrorismo”. Dalla primavera araba in poi, l’Arabia saudita si è difesa da qualunque movimento di critica sociale e per la democrazia uccidendo e imprigionando attivisti sul suo suolo; è intervenuta militarmente nel Bahrain per sedare rivolte democratiche della maggioranza sciita contro la leadership sunnita; è impegnata in una guerra contro le minoranze Houthi nello Yemen. Secondo Amnesty International la nuova coalizione potrebbe essere per restringere ancora di più i diritti umani delle popolazioni di questi Stati a maggioranza islamica.
L’università di Al-Azhar, massima autorità nel mondo sunnita, ha invitato tutti i Paesi islamici ad aderire alla coalizione, definendo “storica” la decisione di combattere “i mali del terrorismo”. Mesi fa, proprio il grande imam di Al-Azhar, Ahmed al-Tayeb, in un incontro alla Mecca, aveva chiesto una nuova impostazione degli studi coranici per combattere il terrorismo ostacolando l’interpretazione letteralista del Corano. Per ora non sembra che la coalizione abbia questo scopo. Infine, è da notare che nella coalizione è presente il Libano, un Paese che non è musulmano, né cristiano, ma laico e che soffre però di una grande influenza finanziaria e politica dell’Arabia saudita. La decisione di aderire all’alleanza è stata presa dal premier Tammam Salam senza alcuna consultazione: perfino il ministero degli esteri di Beirut era all’oscuro, provocando le ire del partito di Hezbollah, formato da militanti sciiti, alleati di Bashar Assad in Siria. Il dubbio è che tale coalizione, invece che lottare contro il terrorismo, rischi di acuire ancora di più la lotta fra sunniti e sciiti.
======================
Netanyahu: Israel Will Respond to PA with 'Unilateral Moves' [ quale accordo con nazi sharia? di una LEGA ARABA senza reciprocità? islamici sono una truffa e non daranno mai garanzie reali guerra è inevitabile Erdogan e Arabia Saudita diffondono il terrorismo nel mondo con USA E UE che hanno tradito Israele! ] Prime Minister warns PA that their torpedoing talks will not go unanswered.
==========
a tutte la NAZIONI: i satanisti della CIA NSA hanno spiato e continueranno a spiare ed a predare il mondo, attraverso la loro superiore tecnologia. è NOSTRO DOVERE RESISTERE AL LORO BULLISMO! e noi cosa facciamo contro di loro? ] Former CIA Chief: Pollard Relase Only on Humanitarian Grounds. Michael Hayden: If Pollard is released it should be on humanitarian grounds not in a deal that has Israel freeing terrorists. By Uzi Baruch First Publish: 4/6/2014 Protest for Jonathan Pollard's release
===================
DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE!  Ban Ki-moon è una bestia GENDER scimmia Darwin] [ la UE è una truffa ONU criminale internazionale assoluta! infatti, 50 nazioni naziste islamiche, senza nessun diritto umano, siedono in ONU Bildenberg tranquillamente! Ecco perché al diritto è stato sostituito l'uso della forza: ARMIAMOCI TUTTI, IL FARWEST è ARRIVATO! Putin firma legge anti-sentenze Corte Ue diritti umani - Europa
=========================
LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, CHE NON è PARTE DEL CONFLITTO NEL DONBASS, ADDEBITANO LA RESPONSABILITà DELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE ALLA NATO! DATO CHE TURCHIA E ARABIA SAUDITA SONO PARTE ATTIVA DELLA DISTRUZIONE DI SIRIA ED IRAQ: E SONO RESPONSABILI DI TUTTI I DELITTI DI GENOCIDIO DEI LORO JIHADISTI! Mosca: UE incoraggia Kiev a far saltare gli accordi di Minsk. (16.12.2015) DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE! IL PEGGIORE TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA! il sharia Turchia avrà una base militare in Qatar e viceversa, tutti il sharia terrorismo internazionale galassia jihadista. Accordo cooperazione, 3.000 soldati più unità aeree e navali.
========================
NON C'è PIù UN POSTO PER GLI SCIITI NEL CALIFFATO MONDIALE! ] STRAGE PRETESTUOSA: QUESTI SUNNITI SONO ISIS BOKO HARAM SAUDITI [ 16.12.2015. L'accusa da parte di attivisti musulmani nella città di Zaria, considerata la roccaforte musulmana nel nord del Paese. L'esercito replica: reazione a tentativo di assassinare un generale. Attivisti nigeriani di fede musulmana accusano l'esercito regolare di aver compiuto nel corso dello scorso weekend una strage nella città di Zaria, considerata fulcro del Movimento Islamico della Nigeria, gruppo sorto nei primi anni ottanta su ispirazione della rivoluzione iraniana e appoggiato da Teheran.
Secondo quanto denunciato dal portavoce della comunità sciita, Ibrahim Musa, sarebbero centinaia i corpi lasciati senza vita nelle strade della città dall'operazione governativa che, come confermato dai vertici militari nigeriani, si sarebbe resa necessaria per la concreta minaccia di gruppi ribelli nei confronti di un generale dell'esercito. Irritazione da parte del governo iraniano, che ha sottolineato come sia responsabilità del governo nigeriano proteggere le popolazioni sciite presenti nel Paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1736615/Nigeria-raid-esercito-sciiti-uccisi.html#ixzz3uVbeZE4N
Iraq chiede il ritiro delle truppe turche E RESPINGE OGNI COALIZIONE MILITARE TERRESTRE SUL SUO TERRITORIO! MENTRE LA RUSSIA è IN ATTESA DEI CACCIA TURCHI! ] OGNI MALEDIZIONE DI GENOCIDIO SHARIA è SOPRA DI TE! 16.12.2015 PERCHé TU NON SEI UN SALAFITA! [ Convocata la Lega Araba su richiesta del governo iracheno, che denuncia i piani ambiziosi della Turchia sulle regioni settentrionali del suo territorio, in particolare sulla città di Mosul. Su richiesta del governo iracheno, la Lega Araba terrà una riunione straordinaria dei suoi ministri degli Esteri la prossima settimana per discutere dello schieramento in Iraq l'esercito turco, iniziativa fortemente condannata dal governo di Baghdad. Ankara ha inviato un contingente di soldati e carri armati il 4 dicembre scorso nella regione di Mosul, ufficialmente nell'ambito della missione di addestramento, presso la base Bashiqa, dei peshmerga curdi che combattono contro Daesh. Il premier iracheno, Hauder Abadi, ha chiesto ad Ankara il "ritiro completo" di tutte le sue forze dal nord dell'Iraq, non considerando soddisfacente lo spostamento di parte delle truppe e dei blindati di Ankara al Kurdistan iracheno: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1740191/iraq-turchia-ritiro-truppe.html#ixzz3uVcyruLk
Migranti, Turchia sotto accusa. 19:41 16.12.2015. Il piano stipulato con l’Ue non funziona. Entrano i fondi, ma Ankara continua a respingere o a trattenere i profughi in centri di detenzione. La denuncia di Amnesty International. Amnesty International accusa la Turchia di non rispettare il diritto internazionale nella tutela e nella gestione dei profughi. Il rapporto "Europe's gatekeep" documenta tre casi di violenza fisica nei centri di detenzione e denunce di maltrattamenti. La Turchia ha prima ammassato centinaia di profughi su autobus affinchè in un secondo momento venissero trasferiti a oltre mille chilometri di distanza nei centri di detenzione dove questi sarebbero stati trattenuti in isolamento, sottoposti a maltrattamenti e in catene per diversi giorni. In alcuni casi a molti profughi sarebbe perfino stato negato il diritto d'asilo e sarebbero stati rimandati nei paesi d'origine. Nell'ambito del 'Piano d'azione' firmato a novembre da Ue e Turchia, Bruxelles, "sempre più desiderosa di assicurarsi la cooperazione di Ankara allo scopo di ridurre l'immigrazione irregolare, sta consentendo l'uso dei suoi fondi per dotare di equipaggiamento e infrastrutture i centri dai quali i rifugiati e i richiedenti asilo vengono spinti a rientrare in Paesi come Siria e Iraq", recita il rapporto. Funzionari dell'Ue ad Ankara hanno confermato ad Amnesty che i sei centri di accoglienza descritti nella bozza del 'Piano d'azione' datata 6 ottobre funzionano di fatto come centri di detenzione. Amnesty chiede quindi a Ue e Turchia di sospendere l'accordo fino alla creazione di meccanismi efficaci e indipendenti di monitoraggio dell'attuazione del 'Piano d'azione': http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741074/Amnesty-International-accusa-Turchia.html#ixzz3uVeQ2YW6
Opinione: Perché l'Arabia Saudita: LA MADRE DEI TERRORISTI, ha creato una coalizione di paesi musulmani? QUESTO è UN ATTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO ISRAELE! 16.12.2015. La Coalizione di paesi musulmani guidati dall'Arabia Saudita comprende 34 Stati. Essa può iniziare una lotta con tutti quelli che considera nemici, ha detto a Sputnik il capo dell’organizzazione non governativa siriana "Per la democrazia e la libertà", Ribal al-Assad. Il punto di vista del Pakistan è offerto da Masood Vadzhahat, noto politologo pakistano, professore ed editorialista del giornale "Jang": "Prima di tutto bisogna definire chiaramente il concetto di terrorismo. Quello che i terroristi rappresentano da noi, in Pakistan, è diverso dalla rappresentazione che ne hanno Arabia Saudita. Nella nostra comprensione, terrorista è colui che solleva un arma per costringere gli altri a sottomettersi alle proprie richieste politiche o religiose. Ma per i sauditi il concetto risulta essere diverso. Per loro, un terrorista è chiunque rappresenti una minaccia per l'ordinamento esistente in tale Stato. Pertanto, è prima necessario definire ciò che è considerato un gruppo terroristico. Personalmente, non credo che l'Arabia Saudita combatterà il terrorismo che intendiamo noi. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che nel corso degli ultimi trenta anni questo paese ha contribuito non poco a spargere per il mondo l'attuale ondata di terrore.  Per quanto riguarda la partecipazione del Pakistan in questa coalizione, non dobbiamo dimenticare, come il Pakistan è stato tirato insistentemente in una coalizione per combattere contro gli Huthi. E solo grazie all'opinione pubblica, e quindi alla decisione del parlamento, il mio paese ha resistito. Dopo tutto, il nostro governo è fortemente dipendente dagli aiuti stranieri, in gran parte sauditi, per risolvere i problemi interni, del bilancio ecc. Anche se il mondo non è convinto della potenza dell'inviolabilità del regime saudita, consentitemi di esprimere dubbi sulla sua stabilità. E forse l'attuale decisione della coalizione  un tentativo di evitare un tale sviluppo. Inoltre, c'è sullo sfondo l'intervento attivo della Russia in Siria. Io vedo questo come un passo verso la creazione di un ordine mondiale multipolare. Inoltre, va detto che i recenti sviluppi, tra cui la storia dell'aereo russo abbattuto, hanno convinto il mondo della superiorità morale ed etica della Russia": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1738011/opinione-arabiasaudita-coalizione.html#ixzz3uVhSg6lH
Deputato turco accusato di tradimento per l'intervista con RT. 17:50 16.12.2015. Il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia aveva raccontato ai giornalisti che nel 2013, su territorio turco, i militanti dell’ISIS si erano riforniti di gas nervino sarin, che viene utilizzato per la produzione di armi chimiche.  Il procuratore generale di Ankara ha avviato un'indagine contro il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia Eren Erdem, dopo che questi aveva raccontato in un'intervista a RT, che i militanti del Daesh (gruppo vietato in Russia) si erano riforniti in Turchia di gas sarin, utilizzato per la produzione di armi chimiche. Secondo i media locali, la polizia sospetta Erdem di tradimento e può essere privato dell'immunità parlamentare. Erdem dice che, sia in Turchia che in Occidente, si conoscono gli autori degli attacchi chimici avvenuti in Siria nel 2013, per i quali è stato accusato Assad. Armi chimicHE.  La Turchia dietro l'attacco chimico dell'ISIS a Damasco. "Materiali per le armi chimiche sono stati importati in Turchia, e poi trasferiti in un capo del gruppo del Daesh in Siria, allora membri di Al-Qaeda in Iraq", aveva detto in un'intervista con RT Eren Erdem. Abbiamo le registrazioni che lo confermano. L'ufficio del procuratore ha avviato un'indagine, che ha portato agli arresti delle persone coinvolte. Tuttavia, una settimana dopo, il caso è stato trasferito in un altro pubblico ministero, e tutti sono stati rilasciati. Attraversarono il confine turco-siriano e sono fuggiti": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1739762/turchia-deputato-tradimento-isis-sarin.html#ixzz3uViYMfkT
6/12/2015 INDIA. Karnataka: assolti otto cristiani, accusati di conversioni forzate. I giudici di Puttur hanno stabilito la loro innocenza. Erano detenuti dal 2007 perché incolpati di fare proselitismo tra gli indù. Leader cristiano: “I cristiani sono minacciati, insultati e molestati di continuo da estremisti indù di destra, che interrompono le preghiere anche nelle case private”. Bangalore (AsiaNews) – Un tribunale del Karnataka ha deciso di assolvere con formula piena otto cristiani accusati di conversioni forzate dall’induismo al cristianesimo. I giudici della corte di Puttur hanno stabilito che gli imputati sono innocenti e le accuse contro di loro sono false. Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), dice ad AsiaNews: “Questa è una vittoria non solo per gli otto cristiani innocenti, ma per l’intera comunità cristiana. Di continuo i cristiani vengono molestati, minacciati e imprigionati dalle autorità con false accuse di conversioni forzate”. Gli otto uomini erano detenuti dal settembre 2007. Alcune persone del villaggio di Balya li avevano accusati di andare di casa in casa e fare proselitismo. La polizia di Kadaba aveva accolto la denuncia e registrato il caso contro T Sebastian, K Varghese, M Thomas, S Babu, V Baby, T Joseph, T Alexander e T James. I giudici della quinta sezione distrettuale di Puttur invece hanno fatto cadere tutte le accuse e rimesso i cristiani in libertà. Il presidente del Gcic commenta: “La conversione è un diritto stabilito dalla Costituzione. Ma la conversione attuata con mezzi fraudolenti o attraverso la coercizione è illegale e illecita: essa non è conversione”. Il leader cristiano conclude: “I cristiani del Karnataka sono spesso minacciati, molestati e insultati dagli estremisti di destra indù, che interrompono le loro preghiere anche nelle case private e li incolpano di presunte conversioni estorte con la forza. Il Gcic accoglie con gioia l’assoluzione degli otto cristiani innocenti”.Queste persone appartengono alla comunità dalit e sono più aperte ad accogliere l'evangelizzazione. Per questo è ancora più importante che le persone votino per difendere e garantire la propria libertà di culto e di coscienza. le nostre famiglie hanno bisogno di libertà religiosa perché la fede le sostiene le nutre e le rafforza. Oltre a questo c'è urgente bisogno di posti di lavoro per permettere a queste famiglie di essere autosufficienti dal punto di vista economico. I bambini che sono il nostro futuro hanno bisogno di un'istruzione di qualità. In queste zone la Chiesa cattolica è la prima a occuparsi di educazione ma anche il governo deve occuparsene investendo in istituti qualificati per la nostra nuova generazione. I nostri giovani hanno il diritto di essere guidati per diventare leader di successo. Hanno bisogno di formazione scientifica per poter diventare bravi agricoltori e allevatori. Il futuro è nel grano non nelle pistole. Le persone non si nutrono con i proiettili. Di recente abbiamo organizzato un laboratorio per alcuni di loro ma questo dovrebbe essere fatto a livello nazionale. Qui nel nord del Karnataka anche la sanità è in condizioni di estrema gravità e causa grande indignazione tra la gente. È di assoluta importanza che le persone vivano godendo di piena dignità umana. Anche la condizione delle donne è critica e i nostri rappresentanti dovranno occuparsi di emancipazione e di fornire alle ragazze adeguati programmi di formazione per il loro sviluppo. È urgente per noi che siamo nella Chiesa migliorare la nostra funzione di guida anche nella società soprattutto in aree come la vita politica e lo sviluppo sociale. Ai giovani voglio dire di proclamare senza paura la loro amicizia con Gesù e di coltivare un senso della Chiesa mettendo a disposizione i loro talenti e le loro energie al servizio della Chiesa che è vostra madre.
===============
è VERO CHE: Arabia Saudita ha dato vita all'alleanza militare islamica, LA cui formale missione sarebbe quella di combattere il terrorismo. [ 16 dicembre 2015 ] ma, in realtà, il concetto di "TERRORISMO" per ARABIA SAUDITA è: esattamente un concetto: opposto del nostro! Per loro è terrorismo il nostro falso diritto di poterci opporre al loro dovere di islamizzazione!
================
e chi ha detto che i sacerdoti di satana: sistema massonico anticristo farisei: cioè, che anche loro non hanno i loro santi rothschild usurai martiri? anche Hitler aveva i suoi! ] ECCO PERCHé, PER IL BENE DELLA LORO ANIMA, IO STO PROGETTANDO DI SOMMERGERLI DI TRIBOLAZIONI INTERIORI ED ESTERIORI! OVVIAMENTE, ALLA CIA LO SANNO, IN TUTTO QUESTO, NON C'è NULLA DI PERSONALE PER ME! [ Rajoy aggredito in Galizia, prende schiaffo e perde occhiali. Colpito al volto questo pomeriggio si trovava in campagna elettorale a Pontevedra in Galizia da un 17enne che si è detto vicino al Movimento Marea, alleato con Podemos.
====================
16.12.2015 ] PERCHé NEL CONTROLLO SUL NUCLEARE SONO STATE INCLUSE LE AREEE COME: commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia, che sono le più CARATTERISTICHE DELLA SOVRANITà DI UN PAESE? IO VOGLIO DISTRUGGERE L'IRAN A CAUSA DELLA SHARIA, QUESTO è VERO! PERò QUESTA VIOLAZIONE DI SOVRANITà è UN ABUSO! relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: Gli Stati Uniti potrebbero imporre nuove sanzioni contro l'Iran, se le sue azioni nel settore nucleare si dimostreranno pericolose. Lo ha annunciato il portavoce della Casa Bianca Josh Ernest. Le regolari dichiarazioni della Casa Bianca sono arrivate dopo la prova che l'Iran ha lanciato un nuovo missile balistico. Il comitato di esperti dell'ONU ha riconosciuto che il lancio del missile a lungo raggio dell'Iran, nel mese di ottobre, è una violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. In relazione all'introduzione di nuove sanzioni degli Stati Uniti contro l'Iran, il portavoce della Casa Bianca ha detto: "Io certamente non escludo misure aggiuntive, se i nostri rappresentanti in materia di sicurezza nazionale decideranno che le nuove sanzioni sarebbero utili per contrastare questa attività." Come si comporterà l'Iran di fronte al timore dell'introduzione di nuove misure restrittive dopo il lancio del piano d'azione comune globale (SVPD) sul suo programma nucleare? La posizione ufficiale di Teheran sulla questione è stata espressa in un'intervista con Sputnik Persian dal consigliere del presidente del consiglio dell'IRI per gli affari internazionali Hossein Sheikholeslam: "L'Iran non considera onesta la diplomazia degli Stati Uniti, che fermamente adempiere gli obblighi di trattati e accordi. Tuttavia, l'Iran ha adempiuto a tutti i suoi obblighi e rigorosamente aderisce agli accordi raggiunti con l'Occidente e gli Stati Uniti. Questo vale soprattutto per l'accordo globale su INP e SVPD. Tuttavia, non siamo abbastanza certi che gli Stati Uniti adempiano ai loro obblighi. Vediamo che gli Stati Uniti stanno agendo seguendo solo le condizioni più favorevoli per i loro interessi, non come dovrebbero nel quadro dell'accordo. Pertanto, siamo pronti a tutto. E 'difficile dire se, in pratica, si arriverà al punto che gli Stati Uniti imporranno nuove sanzioni, ma posso sicuramente dire che se ciò accade, da parte dell'Iran seguirà una risposta altrettanto dura". Ricordiamo che i sei mediatori internazionali (USA, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Cina) e l'Iran, il 14 luglio di quest'anno, hanno raggiunto un accordo storico sul programma nucleare iraniano. È stato firmato un piano comune globale d'azione (SVPD), che mira a garantire il carattere esclusivamente pacifico del programma nucleare iraniano e la rimozione completa di tutte le sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, così come le sanzioni internazionali e nazionali relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741641/iran-usa-sanzioni-nucleare.html#ixzz3uYt0ZRnn
Gianfranco Menotti · Anzano del Parco
Questo accordo è sostenuto dagli USA con l'intento di innervosire sempre più gli Israeliani in modo che si decidano,una buona volta, ad attaccare l'Iran ,a scopo preventivo del riarmo nucleare,e dare inizio ad un'altra guerra.
==================
i vertici del Governo Turco, IN PIù OCCASIONI, si sono AUTO-riconosciuti la responsabilità materiale, ideologica, economica (nEGAZIONE RISARCIMENTO): di questo atto: premeditato: di terrorismo immorale, di questo delitto internazionale, contro il genere umano. ORA IO PRETENDO CHE LA TURCHIA VENGA DISTRUTTA! Il bombardiere russo Su-24 è stato abbattuto da un F-16 turco sul territorio siriano ed è caduto a quattro chilometri dal confine con la Turchia. Lo Stato Maggiore russo ha detto che il jet non ha attraversato il confine con la Turchia, e questo è confermato sia dai dati della difesa aerea siriana, così come dal Pentagono. La Turchia sostiene che l'aereo russo è entrato nel suo spazio aereo. Il pilota del Su-24 Oleg Peshkov è stato ucciso dopo l'espulsione dal velivolo dai militanti presenti nel territorio controllato dai turkmen siriani. Illeso il co-pilota Konstantin Murahtin che ha riferito che il velivolo non ha attraversato il confine e di non aver ricevuto nessun avvertimento dal caccia turco: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1742596/turchia-russia-relazioni-trucco-ripristino.html#ixzz3uYvHzS47
I media turchi hanno riportato il fermo di 27 navi mercantili russe. ] la presunzione abusiva, pretestuosa, arbitraria: svincolata dal diritto, i turchi rovinerà, perché la NATO è una struttura difensiva! [ 16.12.2015. L'ambasciata russa ad Ankara ha ricevuto denunce per la detenzione illegale di navi russe nei porti della Turchia, ha detto il portavoce dell'ambasciata Igor Mityakov. "Dal momento dell'incidente del jet russo Su-24 del 24 novembre scorso e l'introduzione di misure economiche contro la Turchia, Sono stati segnalati appelli all'ambasciata da armatori russi e dagli equipaggi delle navi russe sui fatti di detenzione illegale nei porti turchi " — ha detto Mityakov rispondendo alla richiesta di commentare le informazioni per il fermo di 27 navi russe nei porti turchi. In precedenza, i media turchi avevano riferito che il paese ha fermato un totale di 27 navi mercantili russe a causa della mancanza di adeguata documentazione in risposta al fermo delle navi turche nel Mar Nero. Secondo i media, le autorità turche hanno preso queste azioni come risposta al presunto dlocco di otto navi turche mercantili da parte dei russi. Questi incidenti hanno avuto luogo presumibilmente nel periodo dal 24 novembre, quando la Turchia ha abbattuto un bombardiere russo Su-24 sulla Siria, e il 15 dicembre: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741935/navi-russia-porti-turchia-blocco.html#ixzz3uYwfzfqM

29th/6genn.2014][ tutta la ipocrisia dei politici delle false democrazie massoniche di criminali massoni bildenberg traditori che non guarderebbero al crimine di signoraggio bancario neanche con la pistola in fronte tanto è dolce per loro di succhiare il sangue dei poveri! ] #NEW #YORK ''La voce del Papa risuona in Campidoglio'' sede del #Congresso #americano. Cosi' il New York Times descrive l'influenza crescente tra le fila di #democratici e #repubblicani degli orientamenti di Papa Francesco soprattutto sul fronte della lotta alle ineguaglianze e alla poverta'. Un'influenza che potrebbe in qualche modo 'dettare' l'agenda dei due partiti alla ricerca di un messaggio chiaro e rinnovato da rivolgere ai cittadini in vista delle #elezioni di #midterm del prossimo novembre.

#king #Saudi #Arabia [ #Israele è troppo piccolo per poter dire da parte tua io non sto aspettando qualcosa di drammaticamente tragico in modo intenzionale perché proprio io sono il complotto dei farisei e della Lega ARABA contro Israele] quindi tu hai il dovere di dare ad Israele una adeguata estensione territoriale! e tu sai che è questa la volontà di Dio non ti ostinare come un assassino ancora! [28th/6genn.2014] 06 gennaio #TEL AVIV Migliaia di migranti africani sono tornati oggi per il secondo giorno consecutivo a sfilare pacificamente nel centro di Tel Aviv in protesta contro la legge #anti asilo emendata di recente in Israele. Nel tentativo di raggiungere la #opinione #pubblica #internazionale i dimostranti si sono raccolti nei pressi di una decina di #ambasciata fra cui quelle di #Stati #Uniti #Francia #Italia #Svezia #Gran #Bretagna e #Canada nonche' di fronte agli uffici #Agenzia #Onu per i profughi.

30th/6genn.2014] #king #SAUDI #ARABIA [ questo è molto imbarazzante! ] tu sai molto bene che: 1. non è possibile convivere con la legge della sharia e che i palestinesi non si rassegneranno mai a dividere la Palestina!! 2. per realizzare le profezie (e quindi scongiurare le guerra mondiale) io sarò costretto a fare delle conquiste territoriali per raccogliere tutte le 12 tribù di Israele. Quindi 3. non è per niente vero che tu sei amico ed alleato di Israele! ] #Netanyahu approva #progetti #edili #colonie. #Kerry #lascia #Medio #Oriente senza passi avanti in negoziati pace 06 gennaio #TEL AVIV Il #premier #israeliano #Benyamin #Netanyahu ha approvato ieri due #progetti #edili nelle #colonie #ebraiche di #Ofra e di #Karney #Shomron ( #Cisgiordania). Lo riferisce la radio militare. In tutto si tratta di circa 250 alloggi. Dura la prima reazione di #Peace #Now secondo cui l'iniziativa e' tanto piu' inopportuna perche' avviene in concomitanza con la #mediazione del #segretario di #stato #Usa #John #Kerry. Kerry lascia oggi il #Medio #Oriente senza passi avanti nei negoziati di pace.

31th/6genn.2014] [Cerimonia d'apertura del nuovo anno per la Borsa di Satana Rothschild a Tokyo] questi festeggiano il più grande crimine di satanismo della storia del genere umano! per essere loro i complici della sventura di tutti i popoli poveri del mondo! [ #Tokyo uomini d'affari giapponesi pregano per prosperità qualche demonio dio gufo al #bohemian #grove di fariseo Illuminato che ovviamente presto li ucciderà! [Pubblicato il: 06 gennaio 14:43] [ la tolleranza è legittima ma sconvolgere la legge Naturale con un matrimonio grottesco questo porterà ad un profonda corruzione e turbativa sociale nessuna forma di perversione sessuale deve avere una legittimità in tutto il mondo! ] #Usa: #Corte Suprema? io sono: #Unius #REI la vera #Corte #Suprema! stop nozze gay #Utah. In attesa #Corte #Appello #Colorado si pronunci su bando.

32th/6genn.2014[ tutte le violenze inutili dei tiranni stupidi! ] 01/03/2014 VIETNAM. Hanoi: Buddhist leader detained placed under house arrest
The authorities detain Le Cong Cau head of the Buddhist Youth Movement (BYM) of the Unified Buddhist Church of Vietnam (UBCV) which is banned by the government. He was taken into custody at the airport waiting to board a flight for Saigon. His papers and a computer were also seized. Activists accuse the authorities of gross violations of religious freedom.
01/03/2014 MALAYSIA. Some 300 Bibles seized over 'Allah' controversy a move Malaysian priest calls "unlawful and unconstitutional"
In the State of Selangor the authorities raid a Christian centre and seize hundreds of copies of the sacred text. Fr Lawrence Andrew calls the action "wrong" and contrary to the nation's values. Sources tell AsiaNews that Catholics are being pressured to drop the case and that religious freedom is being progressively restricted. 01/03/2014 TIBET CHINA. Tibet: repression continues in Driru with two monasteries shut down and monks arrested
Communist authorities have Drongma and Rabten monasteries surrounded and closed. The county is under the government's 'special watch'. Afraid of instability and a possible domino effect the authorities continue to crack down a source said. 01/03/2014 HONG KONG. 'Occupy Central' chooses Rev Chu Yiu ming as its new leader. A veteran human rights activist the Baptist minister is known for helping protesters escape following the massacre in Tiananmen Square. He was chosen because of his many connections with groups who want real democracy for the Territory by 2017. 01/03/2014 INDIA. Kolkata: police ignore 16 year old girl who is killed after being gang raped. After attackers set the girl on fire to prevent her from speaking she dies from burns to her body. Doctors reveal she was pregnant. The family accuses the police of negligence and of cremating their daughter's body against their will perhaps to hush up the case. For Catholic doctor the incident is "an attack on the dignity of life itself".
01/03/2014 VATICAN ITALY. Pope: the Gospel is not proclaimed "with inquisitorial beatings" but "gently with fraternity and love"
Celebrating Mass in the Gesu Francis says that "the power of the Church does not lie within itself and its ability to organize but it is hidden in the deep waters of God." A celebration of thanksgiving for the enrollment in the list of saints the first Jesuit priest Peter Faber on December 17 last.
01/03/2014 INDIA. Card Gracias: The Message of Peace is a recipe for India's development. by Oswald Gracias*
The archbishop of Mumbai reflects on AsiaNews about the importance of the theme chosen by Francis for World Peace Day. "Only fraternity can save our beloved country from the evils of discrimination and social inequality. We are all brothers and sisters; we must live as a family to make the world a better place."
03/01/2014 VIETNAM Hanoi: leader buddista fermato e rinchiuso ai domiciliati
Le autorità hanno fermato Le Cong Cau capo del Movimento buddista giovanile (Bym) affiliato alla Chiesa unificata buddista (Ubcv) messa al bando dal governo. L'uomo è stato prelevato in aeroporto in attesa di imbarcarsi su un volo per Saigon. Sequestrati documenti e un computer. Attivisti accusano: gravi violazioni alla libertà religiosa.
03/01/2014 MALAYSIA Controversia "Allah" requisite 300 Bibbie. Sacerdote malaysiano: illecito e anti costituzionale
Nello Stato di Selangor le autorità compiono un raid in un centro cristiano e sequestrano centinaia di copie del testo sacro. P. Lawrence parla di gesto "sbagliato" e contrario ai principi dello Stato. Fonti di AsiaNews: pressioni per "bloccare il ricorso dei cattolici" in tribunale in un quadro di "riduzione progressiva della libertà religiosa". 03/01/2014 TIBET CINA Tibet continua la repressione di Driru: chiusi 2 monasteri monaci arrestati.
Le autorità comuniste hanno circondato i luoghi di culto di Drongma e Rabten e li hanno blindati. La contea si conferma "sorvegliata speciale" da parte delle autorità. Una fonte: "Hanno paura dell'instabilità e del possibile effetto domino ecco perché colpiscono". 03/01/2014 HONG KONG
"Occupy Central" sceglie un nuovo leader: il reverendo Chu Yiu ming
Attivista per i diritti umani di lungo corso il pastore battista è noto per l'aiuto dato ai manifestanti in fuga dalla strage di Tiananmen. Il suo nome scelto dal movimento perché garanzia di contatto con tutte le anime del gruppo che vuole una vera democrazia per il Territorio entro il 2017.
03/01/2014 INDIA Calcutta ragazza di 16 anni denuncia stupro di gruppo: la polizia la ignora lei viene uccisa. I suoi aggressori le hanno dato fuoco per impedirle di parlare. La giovane è morta per le ustioni subite; i medici hanno rivelato che era incinta. La famiglia accusa le forze dell'ordine di negligenza e di aver cremato il corpo della figlia contro la loro volontà forse per mettere a tacere le polemiche. Medico cattolico: "Un attacco alla dignità della vita stessa".

33th/6genn.2014] [01/04/2014 15:32 [tutte le ipocrite iniziative saudite che sa molto bene che lo Stato laico è lo opposto della secolarizzazione delle Strutture dello stato ma la guerra mondiale sarà inevitabile perché SAUDI ARABIA spera nella guerra mondiale nucleare per il suo più roseo futuro di criminali internazionali. ma questo è stato confermato più e più volte infatti nessuno parla di abbandonare la sharia per fare lo stato laico (non secolare).
Saudi government bans imams from preaching about politics
Concern about extremist tendencies. The Minister of Islamic Affairs says that imams who "politicize" sermons will not be allowed to continue to promote attitudes that divide the community and create hatred. Riyadh (AsiaNews) Concerned about possible extremist tendencies Saudi Arabia is trying to remove politics from the mosques. The Minister of Islamic Affairs Saleh Al Asheikh has said imams who " politicize" sermons will not be allowed to continue to promote such attitudes. " We have set up he declared a legal committee to advise these imams. If they respond positively and follow the guidelines they will be allowed to continue. If not then we will say that they are not suitable to preach". "The use of political sermons divides the community and creates hatred among people" instead preachers should spread the word of Allah and "encourage people to worship". The minister's concern comes from the fact that traditionally the Friday sermon addresses not only religious issues but also issues of all kinds including those of custom and social questions which are borderline with political issues. The minister added that he will continue to monitor all the mosques and imams to ensure that no one violates the rules even if he did not hide the difficulty of following all the existing 80 thousand mosques in the Kingdom. The words of Al Asheikh however have not found unanimous support. Arab News reports the reaction of a teacher who declares that "The mosque and other platforms should be used for the benefit of people. Following moderation is the best way. Efforts must be made to correct the wrong impressions created by extremists". But the same newspaper also the opinion of Fuad Kawther a Saudi involved in the propagation of Islam according to who the minister's strategy contradicts the example of the Prophet as the mosque of Medina was the center of the Islamic state: "Isolating Islam from different aspects of life will lead to secularization.". 04/01/2014 09:15. ARABIA SAUDITA. Il governo saudita non vuole che gli imam parlino di politica. La preoccupazione per derive estremistiche. Il ministro degli Affari islamici ha detto che agli imam che "politicizzeranno" i sermoni non sarà consentito di proseguire in tali atteggiamenti che dividono la comunità e creano odio. Riyadh (AsiaNews) Preoccupata di possibili derive estremistiche l'Arabia Saudita tenta di allontanare la politica dalle moschee. Il ministro degli Affari islamici Saleh Al Asheikh ha infatti detto che agli imam che "politicizzeranno" i sermoni non sarà consentito di proseguire in tali atteggiamenti. "Abbiamo istituito ha infatti dichiarato un comitato giuridico per consigliare tali imam. Se rispondono positivamente e seguono le linee guida saranno autorizzati a continuare. Se no allora noi diremo loro che non sono idonei per il pulpito". "L'uso della politica nei sermoni divide la comunità e creare l'odio tra le persone" mentre i predicatori dovrebbero diffondere la parola di Allah e "incoraggiare le persone all'adorazione". La preoccupazione del ministro deriva dal fatto che tradizionalmente il sermone del venerdì affronta non solo temi religiosi ma anche questioni di ogni genere comprese quelle di costume e sociali. Il confine con la politica è evidentemente sottile. Il ministro ha aggiunto che si continuerà a monitorare tutte le moschee e gli imam per assicurarsi che nessuno viola le norme anche se non ha nascosto la difficoltà di seguire tutte le 80mila moschee esistenti nel Regno. Le parole di Al Asheikh tuttavia non trovano consenso unanime. Arab News riporta in proposito le affermazioni di un insegnante per il quale "La moschea e altri pulpiti devono essere utilizzati per il bene delle persone. Seguire la moderazione è il modo migliore. Gli sforzi devono essere fatti per correggere le impressioni sbagliate create da estremisti". Ma lo stesso quotidiano ha anche l'opinione di Fuad Kawther un saudita impegnata nella propagazione dell'Islam per il quale l'atteggiamento del ministro contraddice l'esempio del Profeta visto che la moschea di Medina era il centro dello stato islamico. "L'allontanamento dell'Islam da diversi aspetti della vita ha aggiunto porterà alla secolarizzazione".

[34th/6genn.2014] king ARABIA SAUDITA bestia di un idiota asino con le corna! la secolarizzazione è data dagli atei ma tra di noi? nessuno è ateo! [chi ti ha mandato a scuola a te?]

[35th/6genn.2014] king ARABIA SAUDITA la dovete smettere voi islamici di vedere l'Occidente dei massoni tutti gli anticristo di: Herman Achille Van Rompuy succhiatori di: #farisei #anglo americani #bildenberg pervertiti sessuali di scimmie evolute che hanno corrotto il cristianesimo ed ogni cosa e poi voi dite: "ecco i cristiani!" [ imbecille ] io sono un cristiano non loro che hanno preso il controllo! e se mi fai incazzare ancora? io farò tra voi e loro un solo cumulo di cadaveri!

[36th/6genn.2014] 04/01/2014 09:18 [ #LIBANO #SIRIA ] [apparentemente la testa del serpente saudita non deve essere compromessa ] quindi [un pervertito imperialismo califfato mondiale di una corotta religione politicizzata nella sharia è una pazzia criminale alla ennesima potenza! ] Libano centro di smistamento dei finanziamenti per la guerra in Siria. Gli attentati di Beirut confermano l'esportazione della guerra civile siriana in Libano. Leader sunniti ed Hezbollah gestiscono su fronti opposti un enorme traffico di denaro e armi diretto in Siria. Muore dopo l'arresto Mohammad al Majid saudita e leader delle brigate Abdullah Azzam. Egli era il punto di riferimento delle ricche famiglie del Golfo sostenitrici dei ribelli islamisti. Beirut (AsiaNews) Con tre attentati in meno di un mese il Libano è diventato un vero e proprio campo di battaglia "esterno" della guerra siriana dove a suon di bombe si affrontano i medesimi schieramenti: estremisti islamici sunniti legati ad al Qaeda e Hezbollah sciiti filo iraniani e sostenitori del regime di Bashar al Assad. Un altro e più inquietante effetto del conflitto è la trasformazione del Paese in un centro di smistamento del denaro proveniente dai Paesi del Golfo e dall'Iran diretto in Siria per finanziare i combattenti su entrambi i fronti. Secondo funzionari statunitensi ed europei le fazioni sunnite più estremiste come Jabat al Nusra e lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante (Isis) legati ad al Qaida sono finanziati in gran parte da famiglie benestanti di Arabia Saudita e Stati del Golfo. Nei giorni scorsi l'esercito libanese ha arrestato Mohammad al Majid cittadino saudita leader delle brigate Abdullah Azzam responsabili del doppio attacco suicida contro l'ambasciata iraniana a Beirut avvenuto lo 20 scorso novembre. Majid non si sarebbe limitato a sostenere il gruppo islamista. L'uomo è morto mentre era in custodia in circostanze ancora da chiarire. Per Laith Al Khouri di Flashpoint Partners gruppo privato che controlla i siti web estremisti per conto del governo l'uomo gestiva "una grande quantità di finanziamenti per i jihadisti che combattono in Siria". Negli ultimi due anni gli uomini al soldo di Majid hanno fatto transitare enormi quantità di denaro su conti bancari di cittadini del Kuwait con campagne di raccolta fondi attraverso social media tra cui Twitter Facebook YouTube e Skype. L'unico Paese del Golfo ad aver ostacolato il finanziamento privato dei gruppi estremisti in Siria è l'Arabia Saudita. Nel giugno 2012 Majid ha pubblicato in rete un messaggio audio contro il governo di Rijadh che aveva bloccato campagna di raccolta fondi di diversi studiosi musulmani wahabiti. [apparentemente la testa del serpente saudita non deve essere compromessa] Egli invitava inoltre gli ascoltatori a donare fondi ai ribelli siriani indicando un contatto in Kuwait a cui consegnare il denaro e armi. I traffici dei leader islamici sunniti si intersecano con quelli dei movimenti sciiti alleati di Bashar al Assad. Il primo fra tutti è Hezbollah che grazie alla sua doppia natura di movimento politico e gruppo paramilitare riesce a raccogliere denaro da Paesi stranieri come l'Iran. In questi anni ha contribuito a creare un esercito di circa 7mila uomini più 20mila riservisti superiore per qualità e armamenti a quello regolare. Da giugno Hezbollah ha fatto il suo ingresso nella guerra siriana e al momento combatte in tutto il Paese a fianco dell'esercito siriano. I suoi miliziani controllano gran parte dei valichi di confine soprattutto verso Iraq e Libano e combattono il traffico di armi destinate ai ribelli sunniti.

[38th/6genn.2014][[ KING SAUDI RABIA lo articolo di AsiaNews non lo diceva ma [ chi ha ordinato ai media occidentali di proteggerti per rovinare Israele?] ma io sentivo che il criminale in Bangladesh? eri ancora tu! tu sei diventato un cazzo nel culo per tutti i popoli! ] La principale religione praticata in Bangladesh è l'Islam (897%) e una considerevole minoranza aderisce all'induismo (92%)[48] Circa il 96% dei musulmani sono sunniti il 3% sono sciiti. L'Islam è la religione di stato del Bangladesh ma altre religioni possono essere praticate in armonia.[49] La Costituzione istituisce l'Islam come religione di Stato ]] 01/04/2014 12:47. BANGLADESH. Elections in Bangladesh: strikes and violence push Christians and Hindus not to vote by Sumon Corraya Christians Hindus and Buddhists speak of nationalists threats not to go to the polls. The opposition led by Khaleda Zia's Bangladesh Nationalist Party ( BNP) began a new 48 hour strike today. The aim is to disrupt the parliamentary elections tomorrow and unleash chaos in the country. Polling stations and vehicles set on fire in Dhaka Dinajpur and Feni.
Dhaka (AsiaNews) Christians Buddhists and Hindus fear for their safety ahead of nationwide parliamentary elections scheduled for tomorrow. What especially worries minorities are the violent strikes recently organized by the Bangladesh Nationalist Party ( BNP) of Khaleda Zia who are bringing the entire country to its knees. Today the BNP launched 48 hour general strike in response to the refusal of the government led by premier Sheikh Hasina's Awami League to invoke a neutral party as a guarantor of the vote. Many Christians state they will not vote like Buddhists and Hindus members of religious minorities. "I will not vote explains Joachim Costa a Catholic of 55 the elections will not be free and fair and we already know who will win." The woman explains that people are afraid to go to the polls because of the constant threats of the opposition party. Even the Hindus will not go to vote. Raton Das 42 told AsiaNews that the elections " are for a single party and it is useless to vote. Unfortunately there is no alternative". The population is discouraged by the contrast between the government and opposition which instead of dialogue has taken the hard line of constant protest. The man explains that the streets there are even campaign posters to attract people to vote "usually the campaign should take place in a festive atmosphere." Since January 1 BNP supporters have blocked roads railways and waterways and in recent days there have been numerous incidents of violence and clashes with the police. Acts of guerrilla warfare including the explosion of rudimentary bombs and the burning of automobiles took place in Dhaka Narayanganj Bogra Lakshmipur Jhenaidah Pabna and Comilla. In Dinajpur ( North of the country ) two people died in a blaze of a truck set on fire by supporters of the BNP. Yesterday at Feni ( on the border with India ) five polling stations were set on fire. According to the population the now rampant and systematic violence is the worst the country has ever experienced in 40 years since Independence. Tensions rose after the opposition leader Khaleda Zia rejected an offer from Prime Minister Hasina to join the oversight committee for the voting format of all parties. In 2013 over 500 people were killed in violence related to politics.

[39th/6genn.2014] [[ demonic SAUDI KING aRABIA the article by AsiaNews he did not say but [who has ordered the Western media to protect you to ruin Israel?] But I felt that in the Bangladesh? you were still you the criminal alone! you became a dick in the ass for all peoples! ] The main religion practiced in Bangladesh is Islam (89.7%) and a significant minority adheres to Hinduism (9.2%) [48] About 96% of Muslims are Sunni 3% are Shia. Islam is the state religion of Bangladesh but other religions may be practiced in harmony. [49] The Constitution establishes Islam as the state religion]] 04/01/2014 10:22. BANGLADESH. Elezioni in Bangladesh: scioperi e violenze spingono cristiani e indù a non votare. di Sumon Corraya. Cristiani indù e buddisti parlano di minacce dei nazionalisti per chi si recherà alle urne. L'opposizione guidata dal Bangladesh Nationalist Party (Bnp) di Khaleda Zia ha iniziato oggi un nuovo sciopero di 48 ore. Lo scopo è boicottare le elezioni parlamentari di domani e scatenare il caos nel Paese. Seggi e auto incendiate a Dhaka Dinajpur e Feni. Dhaka (AsiaNews) Cristiani buddisti e indù temono per la loro sicurezza in vista delle elezioni parlamentari in programma domani in tutto il Paese. Ciò che preoccupa le minoranze sono soprattutto gli scioperi violenti organizzati in questi giorni dal Bangladesh Nationalist Party (Bnp) di Khaleda Zia che stanno mettendo in ginocchio l'intero Paese. Oggi il Bnp ha lanciato 48 ore di sciopero generale in risposta al rifiuto del governo guidato dall'Awami League della premier Sheikh Hasina di porre un soggetto neutrale come garante delle votazioni. Molti cristiani annunciano che non andranno a votare come loro anche altri membri delle minoranze religiose: buddisti e indù. "Io non voterò spiega Joachin Costa cattolica di 55 anni le elezioni non saranno veritiere e si sa già chi vincerà". La donna spiega che la gente ha paura a recarsi alle urne a causa delle continue minacce del partito di opposizione. Anche gli indù non andranno a votare. Raton Das 42 anni dice ad AsiaNews che le elezioni "sono uno spettacolo del partito unico ed è inutile andare a votare. Purtroppo non ci sono alternative". La popolazione è sconfortata dal contrasto fra governo e opposizione che invece di dialogare ha scelto la linea dura della protesta a oltranza. L'uomo spiega che per le strade non vi sono nemmeno manifesti elettorali per attirare la gente a votare: "di solito la campagna elettorale dovrebbe svolgersi in un clima di festa". Dallo scorso primo gennaio i sostenitori del Bnp bloccano strade ferrovie e vie di navigazione e nei giorni scorsi vi sono stati numerosi episodi di violenza e scontri con la polizia. Atti di guerriglia fra cui l'esplosione di bombe rudimentali e il rogo di automobili sono avvenuti a Dhaka Narayanganj Bogra Lakshmipur Jhenaidah Pabna e Comilla. A Dinajpur (nord del Paese) due persone sono morte nel rogo del loro camion dato alle fiamme da sostenitori del Bnp. Ieri a Feni (a confine con l'India) cinque seggi elettorali sono stati incendiati. Secondo la popolazione la violenza ormai dilagante e sistematica è la peggiore che il Paese abbia mai sperimentato in 40 anni dall'Indipendenza. Le tensioni sono cresciute dopo che il leader dell'opposizione Khaleda Zia ha respinto un'offerta del Premier Hasina di aderire al comitato per il controllo del voto formato da tutti i partiti. Nel 2013 oltre 500 persone sono state uccise in violenze legate alla politica.

[40th/6genn.2014] 01/06/2014 12:20 VATICAN Pope: the Magi teach us to follow "the Light" and use "holy cunning" to keep the faith. On the feast day of Epiphany of the 'Lord's manifestation' Francis said that "The destiny of every person is symbolized in this journey of the Magi of the East: our life is a journey illuminated by the lights which brighten our way to find the fullness of truth and of love". The Holy Father also sends his best wishes to "the brothers and sisters of the Eastern Churches that celebrate Christmas tomorrow. May the peace God gave humanity with the birth of Jesus the Word Incarnate strengthen in everyone faith hope and charity and give comfort to Christian communities at a time of trial."Vatican City (AsiaNews) The Magi who followed "a light" to find "the Light" told us "not settle for an ordinary life one of 'coasting'." Instead they called on us to experience "the joy of evangelising" and "of being drawn by what is good true and beautiful... by God who is all this ever more". Speaking today during the Mass in St Peter's Basilica and the Angelus before more than 100000 people in St Peter's Square Pope Francis in his reflections said that Epiphany means not being fooled by appearances or following the path of power but having instead the "holy cunning" that allows one to keep the faith. "Today" he said before the Angelus prayer "we celebrate Epiphany the 'Lord's manifestation'. This Solemnity is linked to the biblical story of the Magi who came from the East to Bethlehem to pay homage to the King of the Jews an episode Pope Benedict beautifully commented in his book on Jesus' childhood. That was in fact Christ's first 'manifestation' to the Gentiles. Thus Epiphany emphasises the universality of the salvation Jesus brought. As today's liturgy says 'All the peoples of the earth will adore you O Lord!'"During the Mass the Holy Father noted that the Magi "followed faithfully that light that filled their hearts" and "encountered the Lord." Hence "The destiny of every person is symbolized in this journey of the Magi of the East: our life is a journey illuminated by the lights which brighten our way to find the fullness of truth and of love which we Christians recognize in Jesus the Light of the World."
"The Gospel tells us that the Magi when they arrived in Jerusalem lost sight of the star for a time. Its light was particularly absent from the palace of King Herod: that dwelling was gloomy filled with darkness suspicion fear. Herod in fact proved himself distrustful and preoccupied with the birth of a frail Child whom he thought of as a rival. In reality Jesus came not to overthrow him a wretched puppet but to overthrow the Prince of this world! Nonetheless the king and his counsellors sensed that the foundations of their power were crumbling. They feared that the rules of the game were being turned upside down that appearances were being unmasked. A whole world built on power on success and on possessions was being thrown into crisis by a Child! Herod went so far as to kill the children. As Saint Quodvultdeus wrote 'You destroy those who are tiny in body because fear is destroying your heart.' And thus he was afraid and because of this fear he went mad." Although the "darkness of worldliness" obscured the view of the star for a while far from that negative influence the Magi found the light and the way to Bethlehem. Thus the Pope stressed an aspect of what the Wise Men from the East did when they went home namely the "holy cunning" that led them away from Herod's trap. "One aspect of the light which guides us in the journey of faith is holy 'cunning' that spiritual shrewdness which enables us to recognize danger and to avoid it. The Magi used this light of 'cunning' when on the way back they decided not to pass by the gloomy palace of Herod but to take another route. These wise men from the East teach us how not to fall into the snares of darkness and how to defend ourselves from the shadows that seek to envelop our life." "With such 'holy cunning' they kept the faith. We too should shield the faith. Shield it from that darkness one that is often disguised as light right? Because the devil as St. Paul said dresses up as an angel of light sometimes. This is where 'holy cunning' is necessary to shield the faith shield it from the siren calls that say: Look today we have to do this that...' Faith is a grace a gift. It is up to us to shield this 'holy cunning' through prayer love and charity. We need to welcome the light of God into our hearts and at the same time cultivate that spiritual cunning which is able to combine simplicity with astuteness as Jesus told his disciples: 'Be wise as serpents and innocent as doves'.""In fact" the pope said during the Angelus "this festivity shows a double movement: on the one hand the movement of God towards the world towards humanity i.e. the whole history of salvation which culminates in Jesus; on the other hand humanity's movement towards God think about religions the quest for truth the nations' journey towards peace justice and freedom. This double movement is driven by mutual attraction. On God's part it is love for us: we are his children; he loves us and wants to free us from evil disease death and bring us into his home his Kingdom. 'God by his sheer grace draws us to himself and makes us one with him.' For our part there is also love and desire: Goodness draws us; truth draws us; life happiness beauty.. Jesus is the meeting point of this mutual attraction and this dual movement. He is God and man. But the initiative is God's." "God's love comes before ours! Jesus is God who became man was incarnate and was born for us. The new star that appeared to the Magi was the sign of Christ's birth. Had they not seen the star those men would not have left. Light goes before us; truth goes before us; beauty goes before us. God goes before us: he is grace. And this grace appeared in Jesus. He is the epiphany the manifestation of God's love. The whole Church is in this movement of God towards the world: The gospel is its joy; it reflects Christ's light. The Church is the people of those who experienced this attraction and carry it within in the heart and in life." "We ask God on behalf of the whole Church for the joy of evangelising because it was 'sent by Christ to reveal and to communicate the love of God to all men and nations'. May the Virgin Mary help us all be disciples missionaries little stars that reflect her light. Let us pray that hearts shall open to welcome the announcement and that all men come to be "co partners in the promise in Christ Jesus through the Gospel.'" After the Angelus the pope turned his thoughts to "the brothers and sisters of the Eastern Churches that celebrate Christmas tomorrow. May the peace God gave humanity with the birth of Jesus the Word Incarnate strengthen in everyone faith hope and charity and give comfort to Christian communities at a time of trial."

06/01/2014 12:19
VATICANO
Papa: i Magi ci insegnano a seguire "la Luce" e ad usare la "santa furbizia" per conservare la fede
Nel giorno dell'Epifania la 'manifestazione' del Signore Francesco dice che nei saggi d'Oriente "è simboleggiato il destino di ogni uomo: la nostra vita è un camminare illuminati dalle luci che rischiarano la strada per trovare la pienezza della verità e dell'amore". Auguri "ai fratelli e alle sorelle delle Chiese Orientali che domani celebreranno il Santo Natale". "La pace che Dio ha donato all'umanità con la nascita di Gesù Verbo incarnato rafforzi in tutti la fede la speranza e la carità e dia conforto alle comunità cristiane che sono nella prova".

Città del Vaticano (AsiaNews) I magi che seguirono "una luce" per trovare "la Luce" "ci insegnano a non accontentarci di una vita mediocre del 'piccolo cabotaggio' ma a lasciarci sempre affascinare da ciò che è buono vero bello... da Dio che tutto questo lo è in modo sempre più grande!". E avere "la gioia di evangelizzare".

Non lasciarsi ingannare dalle apparenze non seguire la via del potere avere la "santa furbizia" che consente di conservare la fede: è ciò che indica l'Epifania nella riflessione di papa Francesco che oggi ne ha parlato celebrando la messa nella basilica di san Pietro e poi rivolgendosi alle oltre 100mila persone presenti in piazza san Pietro per la recita dell'Angelus.

"Oggi ha detto prima della recita della preghiera mariana celebriamo l'Epifania la 'manifestazione' del Signore. Questa solennità è legata al racconto biblico della venuta dei magi dall'Oriente a Betlemme per rendere omaggio al Re dei Giudei: un episodio che il Papa Benedetto ha commentato magnificamente nel suo libro sull'infanzia di Gesù. Quella fu appunto la prima "manifestazione" di Cristo alle genti. Perciò l'Epifania mette in risalto l'apertura universale della salvezza portata da Gesù. La Liturgia di questo giorno acclama: «Ti adoreranno Signore tutti i popoli della terra»".

Nel percorso dei Magi che "seguono fedelmente quella luce che li pervade interiormente e incontrano il Signore" aveva detto durante la messa "è simboleggiato il destino di ogni uomo: la nostra vita è un camminare illuminati dalle luci che rischiarano la strada per trovare la pienezza della verità e dell'amore che noi cristiani riconosciamo in Gesù Luce del mondo".

"Ci dice il Vangelo ha detto più avanti che i Magi quando giunsero a Gerusalemme persero per un po' la vista della stella. In particolare la sua luce è assente nel palazzo del re Erode: quella dimora è tenebrosa vi regnano il buio la diffidenza la paura. Erode infatti si mostra sospettoso e preoccupato per la nascita di un fragile Bambino che egli sente come un rivale. In realtà Gesù non è venuto ad abbattere lui misero fantoccio ma il Principe di questo mondo! Tuttavia il re e i suoi consiglieri sentono scricchiolare le impalcature del loro potere temono che vengano capovolte le regole del gioco smascherate le apparenze. Tutto un mondo edificato sul dominio sul successo e sull'avere sulla corruzione è messo in crisi da un Bambino! Ed Erode arriva fino a uccidere i bambini. Dice un Pare della Chiesa: «Uccidi i bambini nella carne perché la paura ti uccide nel cuore». E' così aveva paura e per questa paura è impazzito".

Se il "buio della mondanità" oscura per un po' la vista della stella lontano da quella negativa influenza i Magi ritrovano luce e via fino a Betlemme. E il Papa evidenzia un aspetto di ciò che i saggi venuti da Oriente compiono al momento di tornare a casa: la loro "santa furbizia" che li porta a non cadere nella trappola tesa da Erode. "Si tratta di quella scaltrezza spirituale che ci consente di riconoscere i pericoli ed evitarli. I Magi seppero usare questa luce di 'furbizia' quando sulla via del ritorno decisero di non passare dal palazzo tenebroso di Erode ma di percorrere un'altra strada. Questi saggi venuti da Oriente ci insegnano come non cadere nelle insidie delle tenebre e come difenderci dall'oscurità che cerca di avvolgere la nostra vita. Loro con questa 'santa furbizia' hanno custodito la fede. E anche noi dobbiamo custodire la fede. Custodirla da quel buio. Ma anche tante volte un buio travestito di luce eh? Perché il demonio dice San Paolo si veste da angelo di luce alcune volte. E qui è necessaria la 'santa furbizia' per custodire la fede custodirla dai canti delle sirene che ti dicono: 'Ma guarda oggi dobbiamo fare questo quello...' Ma la fede è una grazia è un dono. A noi tocca custodirla con questa 'santa furbizia' con la preghiera con l'amore con la carità. Occorre accogliere nel nostro cuore la luce di Dio e nello stesso tempo coltivare quella furbizia spirituale che sa coniugare semplicità ed astuzia come chiede Gesù ai discepoli: «Siate prudenti come i serpenti e semplici come le colombe»".

"In effetti ha detto all'Angelus questa festa ci fa vedere un duplice movimento: da una parte il movimento di Dio verso il mondo verso l'umanità tutta la storia della salvezza che culmina in Gesù ; e dall'altra parte il movimento degli uomini verso Dio pensiamo alle religioni alla ricerca della verità al cammino dei popoli verso la pace la giustizia la libertà . E questo duplice movimento è mosso da una reciproca attrazione. Da parte di Dio è l'amore per noi: siamo suoi figli ci ama e vuole liberarci dal male dalle malattie dalla morte e portarci nella sua casa nel suo Regno. «Dio per pura grazia ci attrae per unirci a Sé». E anche da parte nostra c'è un amore un desiderio: il bene ci attrae la verità ci attrae la vita la felicità la bellezza... Gesù è il punto d'incontro di questa attrazione reciproca e di questo duplice movimento. E' Dio e uomo. Ma l'iniziativa è di Dio!".

"L'amore di Dio viene prima del nostro! Gesù è Dio che si è fatto uomo si è incarnato è nato per noi. La nuova stella che apparve ai magi era il segno della nascita di Cristo. Se non avessero visto la stella quegli uomini non sarebbero partiti. La luce ci precede la verità ci precede la bellezza ci precede. Dio ci precede: è grazia; e questa grazia è apparsa in Gesù. Lui è l'epifania la manifestazione dell'amore di Dio. La Chiesa sta tutta dentro questo movimento di Dio verso il mondo: la sua gioia è il Vangelo è riflettere la luce di Cristo. La Chiesa è il popolo di coloro che hanno sperimentato questa attrazione e la portano dentro nel cuore e nella vita". "Chiediamo a Dio per tutta la Chiesa la gioia di evangelizzare perché «da Cristo è stata inviata a rivelare e a comunicare la carità di Dio a tutti i popoli». La Vergine Maria ci aiuti ad essere tutti discepoli missionari piccole stelle che riflettono la sua luce. E preghiamo perché i cuori si aprano ad accogliere l'annuncio e tutti gli uomini giungano «ad essere partecipi della promessa per mezzo del Vangelo»".

Un pensiero infine il Papa ha rivolto dopo l'Angelus "ai fratelli e alle sorelle delle Chiese Orientali che domani celebreranno il Santo Natale. La pace che Dio ha donato all'umanità con la nascita di Gesù Verbo incarnato rafforzi in tutti la fede la speranza e la carità e dia conforto alle comunità cristiane che sono nella prova".

[41th/6genn.2014][ il tradimento della promessa di amore tra un uomo ed una donna sono un costo troppo eccessivo per tutto il genere umano! ] 06 gennaio #NEW YORK Ancora una volta le vacanze di #Michelle #Obama finiscono nel mirino dei detrattori della #Casa #Bianca. La #First #Lady ha infatti deciso di non fare ritorno a #Washington col marito #Barack e le figlie #Sasha e #Malia rimanendo ancora una settimana alle #Hawaii per festeggiare il prossimo 17 gennaio il suo cinquantesimo compleanno con degli amici. Un regalo che costera' alle casse del Tesoro americano e dunque ai contribuenti oltre 60.000 dollari in piu'.

[42th/6genn.2014] 187AudioHostem direttore generale 666 di youtube esoteric agenda occult power per gli organismi transgenici umanoidi bionici OGM AI micro ingegneria genetica per migliorare il genere umano attraverso i demoni alieni cannibali. lol. e poi dicono che i satanisti sono cattivi! la più alta ingegneria sociale della storia degli anticristi Bildenberg lol. [] caro amico cannibale mentre tu sorseggi la tua tazza quotidiana di sangue di porco tu ti stai chiedendo come io ho fatto a trovare di nuovo questa tua pagina che era stata chiusa per tutti gli italiani:
http://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
allora 1. i tuoi amici satanisti avevano infettato il mio computer con il virus [ The Nation Zoom virus (also found as the NationZoom virus Nation Zoom Search virus nationzoom.com redirect virus and other terms; though not technically a virus) is potential malware (similar to the Nation Search virus) categorized as a browser hijacker and spyware that installs to a Microsoft Windows computer and attaches to Google Chrome Mozilla Firefox and Microsoft Internet Explorer as a browser add on browser helper object (BHO) and extension with or without user consent.] 2. naturalmente disinstallando tutti i browser io sono riuscito distruggere quel virus che è un codice html nel browser che poi serve a vendere gli antivirus per rubare i soldi ai fessi! e che adesso non comprerà più nessuno seguendo il mio consiglio. ovviamente prima di disinstallare tutti i browser io ho scaricato la versione di browser internet explorer 11 che è immunizzata contro quel virus! 3. così lui ha ripreso un vecchio collegamento. e diciamo: "miracolosamente" proprio per caso io ho scoperto che "explorer 11" era anche idoneo a scavalcare il redirect che voi satanisti di youtube voi avete messo contro gli italiani per impedire a me lo accesso su
http://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
[lol. uomo di poca fede! ]

[ 43th/6genn.2014 ] 187AudioHostem general manager Master priest 666 youtube esoteric agenda occult power for transgenic organisms bionic humanoid OGM AI micro genetic engineering to improve the human race through the demons aliens cannibals. lol. and then they say that Satanists are bad! the highest in the history of social engineering antichrists Herman Achille Van Rompuy Onu Ue Bildenberg lol. [] Dear friend cannibal while you sip your cup daily blood pork you are wondering as I have done to find again this your page which had been closed for all Italian youtubers :
http://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
then 1. your friends Satanists had infected my computer with the virus [ The Nation Zoom virus (also found as the NationZoom viruses Nation Zoom Search viruses nationzoom.com redirect virus and other terms though not technically a virus) is potential malware ( viruses similar to the Nation Search ) categorized as a browser hijacker and spyware That installs to a Microsoft Windows computer and attaches to Google Chrome Mozilla Firefox and Microsoft Internet Explorer as a browser add on browser helper object (BHO) and extension with or without user consent. ] 2. of course i have uninstalling all browsers I managed to destroy the virus which is a html code in the browser which then serves to sell the anti virus to steal money from the suckers in the world! and now will not buy any more following my advice. ovviamente before you uninstall all browsers I have downloaded the version of the browser Internet Explorer 11 which is immunized against this virus! 3. so he has taken over an old link. and say "miraculously" just by chance I discovered that " explorer 11" was also eligible to bypass the redirect that you Satanists youtube you have put against the Italians youtubers to prevent to me the access of
http://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
[ lol. man of little faith! ]

[44th/6genn.2014] 187AudioHostem general manager youtube master priest 666 esoteric agenda occult power for transgenic organisms bionic humanoid OGM AI micro chip for genetic engineering to Improve the human race through the demons aliens cannibals! the highest social engineering antichrists as Herman Achille Van Rompuy Merkel UN EU Bildenberg in the history of Mankind. [The real world Masonic government of youtube which controls all the governments of the world] but of one thing I am really worried my friend you are drinking raw blood by many many time thou shalt take and perhaps you've already taken a few virus of mad cow disease and then you destroy your server of shit by alone for the happiness of all the Chineses haker!. [ il vero governo massonico mondiale di youtube che controlla tutti i governi del mondo ] ma di una cosa io sono veramente preoccupato amico mio tu bevendo il sangue crudo tu prenderai e forse lo hai già preso un qualche virus di mucca pazza e poi tu distruggerai questo tuo server di merda da solo per la felicità di tutti gli haker cinesi!

[45th/6genn.2014] IL TEATRINO DI HOLLYWOOD DEL QUATAR PER ESTENDERE L'IMPERIALISMO SAUDITA OTTOMANO [perché ANSA protegge i nazisti islamici (con le crudeli verità nascoste) per rovinare Israele e il genere umano forse perché loro sono i massoni di Rothscild Spa Fmi? ] Tunisia: parità genere in Costituzione. Uguali "senza discriminazioni" davanti legge è la prima volta 06 gennaio 15:38 [TUTT'ALTRA INVECE È LA VERITÀ TRAGICA! ] [L'apostasia diventa reato in Tunisia CHE È CADUTO NEL BARATRO PIÙ CRIMINALE DEL MEDIO EVO. ] Il Parlamento ad interim della Tunisia ha votato per riconoscere l'apostasia religiosa un reato penale. La proposta degli islamici che ritengono i liberali ed i politici di sinistra nemici dell'Islam è stata sostenuta dalla maggioranza dei deputati. L'anno scorso in Tunisia erano stati assassinati 2 popolari politici laici di sinistra. Gli assassini non sono stati ancora trovati tuttavia i sospetti ricadono sui fondamentalisti islamici.

Benjamin Netanyahu aspettare non è il tuo gioco! [46th/6genn.2014 ] THE THEATRE OF HOLLYWOOD #QUATAR FOR #IMPERIALISM #saudi #ARABIA TO EXTEND THE #OTTOMAN #IMPERIALISM [ because ANSA protects the Islamic Nazis ( with the cruel truth hidden ) for spoiling Israel and the human race perhaps because they are the Masons of Rothschild Spa IMF bildenberg? ] #Tunisia: gender equality in the Constitution. Equal " without discrimination " in front of the law it is the first time January 6 15:38 [ something completely different is the TRAGIC TRUTH! ] [ #Apostasy becomes a crime in Tunisia WHO FELL IN THE ABYSS OF CRIMINAL MORE MIDDLE AGES. ] The #Interim #Parliament of #Tunisia has voted to recognize the religious apostasy a criminal offense. The proposal of the Islamists who believe the liberal and left wing political enemies of Islam was supported by the majority of the deputies. Last year in #Tunisia had been murdered two popular secular politicians of the left. The #killers have not been yet found however suspicions fall on #Islamic #fundamentalists. Benjamin Netanyahu aspettare non è il tuo gioco!

[47th/6genn.2014 ] La Banca Nazionale Svizzera perde 10 miliardi $ per il crollo del prezzo dell'oro [ ma c'è qualcuno che non perderà mai cioè il vero padrone del mondo Rothschild e i suoi parassiti usurai succhiatori di sangue umano farisei Illuminati e i loro complici massoni Bildenberg] tanto peggio è per tutti? tanto meglio è per loro ovviamente il loro problema non è il denaro ma il controllo assoluto controllo spirituale di ogni forma di vita cioè la profonda modificazione genetica e controllo soprannaturale di tutti gli organismi viventi? è già iniziato! qui è il Grande Fratello.

[48th/6genn.2014] The Swiss National Bank loses $ 10 billion for the collapse of the price of gold [but there is someone who will never lose that is the true master of the world the Rothschilds and its parasites usurers sucking human blood Pharisees Illuminati Freemasons and their accomplices Bildenberg] much worse it is for everyone? the better it is for them of course their problem is not money but the absolute control spiritual control of all forms of life that is the deep genetic modification and control in mode supernatural all living organisms? has already begun! here here is the Big Brother.

[49th/7genn.2014] #king #saudi #arabia
[ tu sei il responsabile! ] quando gli ebrei ritornavano in Palestina per rispettare la volontà di Dio e realizzare le profezie? tu da vero satanista abituato ad ogni genocidio di popoli cristiani tu hai riempito la Palestina di giordani egiziani ecc..
[ tu sei il responsabile! ] in quel momento 50 anni fa tu sapevi che avresti dovuto fare il genocidio degli israeliani ed oggi tu sai che per quel tuo progetto PALESTINESE tu devi affrontare la terza guerra mondiale.
[ tu sei il responsabile! ] perché tu sai molto bene che nessuno dei palestinesied ebrei accetterà mai di dividere la Palestina.
[ tu sei il responsabile! ] tu sei la faccia della puttana per fingerti oggi lo alleato di Israele tu stai aspettando soltanto il momento migliore invece per poterlo pugnalare alle spalle.
[ tu sei il responsabile! ] perché tu sai che i popoli del mondo non possono sopravvivere vicino alla sharia: la tua arma più pericolosa. Quindi tu fai rimuovere la sharia in tutto il mondo ed io distruggo lo stato massonico di Israele insieme a tutte le false democrazie massoniche del signoraggio bancario perché non è possibile vincere i farisei Illuminati per coloro che sono sotto il signoraggio bancario come te

[ 50th/7genn.2014 ] #king #saudi #arabia it is true that the Pharisees they'll let you kill Israelis (this has already happened with Hitler) but then Islam will vanish from the planet! [ You are responsible! ] When the Jews returned to Palestine to respect the will of God and realize the prophecies? you are a true Satanist accustomed to every genocide of the Christian peoples thou hast filled the Palestine of Jordanians Egyptians etc...
[ You are responsible! ] At that time 50 years ago you knew that you should have done the genocide of Israelis and today you know that as far PALESTINIAN your project you have to deal with the Third World War.
[ You are responsible! ] Because you know very well that none of the Palestinians and Jews will never accept to divide Palestine.
[ You are responsible! ] You're the face of the bitch to pretend today of be ally of Israel you are waiting only the best time however to be able to stab in the back.
[ You are responsible! ] Because you know that the peoples of the world can not survive close to the Sharia: your most dangerous weapon. So you do remove the Sharia all over the world and I destroy the state Masonic Israel together with all the false democracies Masonic bank seigniorage because you can not win the Pharisees Illuminati for those who are under the bank seigniorage as you.

[ 51th/7genn.2014 ] ottomani e salafiti hanno il genocidio nella loro ideologia islamica è quello che hanno sempre fatto in 1400 anni [Siria Adra Il Massacro più Atroce Mass Mediae Organizzazioni Int. per Diritti Umani Tacciono (3 Video) https://tg24siria.wordpress.com/
] Siria massa media ed organizzazioni internazionali per i diritti umani tacciano sul massacro più atroce della storia dell'umanità Adra Ascoltando ieri i racconti dei civili fuggiti al massacro della città dei lavoratori di Adra nel speciale del canale televisivo al Mayadeen perpetrato per mano dei takfiri wahhabiti che hanno effettuato pulizia etnica nei confronti del popolo …

[ ecco perché USA e Arabia Saudita sono diventati una minaccia estrema per la sopravvivenza del genere umano hanno sotenuto l jihad di Al Qaida in Siria e nel mondo le loro ambasciate devono essere splulse! ] Damasco Da Il Via Al Forum "Media Di Resistenza Contro La Guerra In Siria"
Per MrGeourg 28 dicembre 2013 Esteri Forum Giornalismo Giornalismo deviato Guerra In Siria istituti multimediali mass media Media Di Resistenza Ministro dell'Informazione Omran al Zoubi. Con la partecipazione di 37 istituti multimediali da paesi islamici all' Hotel Dama Rose a Damasco inizia la sua attività Sabato il Forum "Media della Resistenza contro la guerra in Siria".
Il forum di due giorni discuterà i mezzi di sviluppo dei massmedia islamici e il coordinamento tra di loro alla luce degli eventi in corso in Siria.
Ministro dell'Informazione Omran al Zoubi ha sottolineato l'importanza di mobilitare tutte le capacità dei mass media nazionali e amichevoli per impegnarsi nella guerra al fianco dell'esercito arabo siriano.
Egli ha sottolineato che la guerra guidata e intrapresa dagli Usa contro la Siria le escalation economiche e militari sono senza precedenti nella storia aggiungendo che il popolo siriano è in grado di mantenersi saldo fino alla vittoria e che nessun processo negoziale quanto sia difficile o complicato potrebbe essere può sconfiggerlo.
Egli ha affermato che la Siria parteciperà alla conferenza di Ginevra 2 armato con il sostegno della stragrande maggioranza del popolo dai sacrifici e la fermezza dell'esercito arabo siriano per costruire la nuova Siria solamente in conformità con gli interessi della Siria in quanto la conferenza è il frutto della resistenza del popolo siriano di fronte a questa cospirazione e la guerra universale. "Stiamo andando a Ginevra 2 perché stiamo lavorando secondo la mentalità del vincitore che vuole preservare ogni goccia di sangue dall'essere versata e ogni pietra dall'essere schiacciata " ha detto il ministro.
Al Zoubi ha sottolineato che i siriani non accetteranno alcuna soluzione che non soddisfa le loro aspirazioni sacrifici o che mina la sovranità nazionale e le sue icone. A sua volta il Segretario Generale della Unione della Televisione e Radio Islamica Ali Karimian ha sottolineato che la guerra in Siria è una guerra mediatica in cui l'Occidente ha utilizzato tutte le sue capacità multimediali. Ha salutato la fermezza del popolo siriano l'esercito e la leadership così come il fronte unito di resistenza in particolare l'Iran e Hezbollah che è riuscito a cambiare l'equilibrio internazionale e battere il nemico. Nel Forum il presidente politico e consigliere di massmedia Dr. Bouthaina Shaaban e un certo numero di ministri e alti funzionari oltre a giornalisti direttori editoriali ricercatori e politici.

L'Esercito Libanese protegge i terroriti islamici così lui paga i suoi debiti ai suoi "benefattori"… Per mouwatensouri 31 dicembre 2013 confine Siro Libanese siriani L'Aeronautica Araba Siriana insegue i terroristi con i suoi elicotteri mentre si infiltarvano nei dintorni di Ersal al confine Siro Libanese. L'esercito Libanese non solo non ha mosso dito contro questi gruppi terroristi che operano contro i civili e militari Siriani partendo da basi in territorio Libanese malgrado le ripetute segnalazioni fornite dall'intelligence di Damasco ma addirittura ha sparato contro i velivoli Siriani che seguivano i ratti. Che sia il prezzo che paga e pagherà sempre più l'Esercito Libanese per essere stato "ceduto" al volere dei criminali wahabiti dell'arabia seoudita da un presidente Suleiman dal mandato scaduto andato ad inginocchiarsi davanti alla tenda del criminale Bandar ben Sultan in cambio di 3 miliardi di dollari che la Francia incasserà totalmente per la fornitura di armi che come convenuto tra i maledetti serviranno a "fermare" Hezbollah…!
Ma questi criminali inclusi i Francesi sono degli illusi: ogni trama contro l'asse della Resistenza rafforzerà sempre di più la determinazione della Siria e della Resistenza ad opporsi al piano demonico di sottomissione al volere delle potenze del Occidentali a guida sionista.
Rispondi
 ·
dominus uniusrei
1 secondo fa

[questo è: il vero volto dello islam wahhabita salafita il genocidio sistematico delle diversità culturali di tutto questo: USA UE Lega Araba: sono responsabili ] Siria città Adra La tragica storia del martirio e della dignitosa fine della famiglia Hasan (raccontata alla radio locale Sham FM)
Uomini armati avevano preso d'assalto la casa della famiglia Hasan con l'intenzione di trascinarli fuori dall'abitazione e decapitarli esattamente come avevano già fatto (sotto gli occhi atterriti dei componenti della famiglia Hasan bambini compresi) con i membri delle famiglie dei loro vicini.
 La Dinamica dell'assalto.. E' possibile che le vite umane dei siriani non valgono più niente? è possibile che gli interessi hanno accecato la coscienza del mondo o già non c'era?
Per noi era quasi impossibile mettere i sottotitoli per una trasmissione della durata di 60 min non solo per mancanza di risorse e programmi di montaggio ma anche perché non sarà mai possibile con dei sottotitoli trasmettere la sofferenza e il dolore intanto vi riproponiamo questi tre filmati con sottotitoli e audio in Italiano
1) Siria I sopravvissuti al massacro di Adra raccontano l'orrore che hanno vissuto. (Ita)
Il 30 dicembre 2013 in collaborazione con l'esercito nazionale siriano più di 5.000 civili sono stati evacuati dalla città di Adra che erano assediati da gruppi terroristici armati da più di due settimane. raccontano il terrore che hanno vissuto massacri e decapitazioni mutilazioni … sulla base settaria della mentalità wahhabita per mano dei Takfiri sponsorizzati da Usa EU Golfo e Turchia.
L'11 dicembre alle sei del mattino grandi numeri delle milizie takfiriste di Al Nusra e il fronte islamico hanno attaccato la città dei lavoratori Adra.
L'attacco era duplice esterno dal lato del progetto d'espansione della città e interno di elementi armati (cellule terroristiche dormienti) che coordinavano con le milizie islamiste.
L'attacco è iniziato con degli scontri con elementi della stazione di polizia che sono stati martirizzati tutti. Dopo gli uomini armati hanno attaccato la clinica pubblica della città decapitando uno degli infermieri appendendo sua testa nel mercato popolare. L'attacco è durato fin che le milizie hanno raggiunto il panificio pubblico della città e prima della sera hanno preso il controllo di tutta le città industriale. La città industriale di Adra comprende oltre ai sili di grano più di 600 impianti industriali e più di 100 mila civili da Damasco e Ghouta Homs e Aleppo. I takfiri islamici hanno eseguito decapitazioni pubbliche ai danni di operai civili e funzionari governativi sempre più per motivi settari e confessionali i mostri criminali hanno tra l'altro bruciato vivi nel forno del pane tanti poveri cittadini di Adra caduti nelle loro grinfie. Decine vittime i cui corpi sono ancora nelle strade della città. Poche migliaia sono riuscite a scappare dalla città verso le due località di Hfer el Tahta e Qutayfeh mentre decina di migliaia sono ancora intrappolati e rischiano la vita. Ora i terroristi sono schierati in tutta la città innalzando voci di Takbir (Allah W Akbar) dalle strade e le moschee. Linee telefoniche fissi funzionano molto difficilmente mentre le linee di cellulare e l'energia elettrica sono interrotte parzialmente da alcuni parti della città. Adra è situata a circa 30 km dall'ingresso est della capitale e fa parte della Ghouta (Frutteti della periferia) est di Damasco. 3) Siria Carneficina di Adra Damasco Terrore di Mortaio ad Aleppo Kamikaze a DeirEzzour ANNA News.

Siria Lettera Di Ringraziamento Dal Presidente Bashar Al Assad A Papa Francesco. Per MrGeourg 28 dicembre 2013 Appello alla Pace crisi in Siria Esteri Il Presidente Assad Lettera Messaggio Ministro di Stato Monsignor Pietro Barawlin Papa Francesco Pietro Barawlin Vaticano. Il presidente al Assad ha inviato una lettera scritta a Papa Francesco in cui ha espresso ringraziamento e apprezzamento da parte sua e dalla gente della Siria per le posizioni chiare di Sua Santità riguardo ciò a cui la Siria è sottoposta espresse nei suoi appelli alla preghiera e il digiuno per la cara Siria e contro l'aggressione su di essa. Presidente Al Assad a Papa Francesco
La lettera poneva l'accento alla soluzione della crisi attraverso il dialogo nazionale tra i siriani guidato dalla leadership siriana senza interferenza estera in quanto il popolo siriano è l'unico titolare del diritto costituzionale di decidere il futuro del suo paese e di scegliere la propria leadership attraverso l'espressione del voto alle urne.
Il presidente al Assad ha sottolineato che sulla base di questa convinzione il governo siriano ha confermato la sua disponibilità a partecipare alla conferenza internazionale sulla Siria "Ginevra 2" con l'accento sulla cruciale lotta contro il terrorismo che colpisce i cittadini siriani per il successo di qualsiasi soluzione pacifica nella crisi in Siria.
Nella lettera Il presidente al Assad ha affermato che fermare il terrorismo richiede cessazione di ogni tipo di appoggio militare logistico finanziario politico di alloggio e addestramento da parte dei paesi coinvolti nel sostenere i gruppi terroristici armati in particolare i paesi confinanti regionali e altri internazionali ben noti.
Il presidente al Assad ha sottolineato l'acume dello stato siriano nell'esercitare il suo dovere costituzionale nel proteggere i suoi cittadini in tutte le sue appartenenze etniche e religiose dai crimini delle bande takfiri che colpiscono le case dei cittadini le scuole e i luoghi di culto mediante attentati terroristici e attacchi vaganti con razzi e colpi di mortaio sui loro quartieri.
La lettera è stata consegnata per mano del ministro di stato Joseph Sweid ricevuto oggi da monsignor Pietro Barawlin primo segretario del Vaticano che durante l'incontro ha espresso l'interessamento e l'impegno di Papa Francesco nel seguire in continuazione la situazione in Siria e la sua seria preoccupazione per le sofferenze del popolo siriano e la sua enfasi sulla necessità di risolvere la crisi in Siria attraverso il dialogo tra gli stessi siriani senza alcuna interferenza esterna.
Monsignor Barawlin ha trasmesso al Ministro Sweid i saluti di Papa Francesco per il presidente Assad e la continuazione di Sua Santità negli appelli e nelle preghiere per il ritorno della pace in Siria culla della civiltà e delle religioni celesti.

Terroristi Attaccano Siti Chimici La Siria Ritiene Responsabili I Paesi Che Li Sostengono Per Trapelare Informazioni Riguardanti. Per MrGeourg 24 dicembre 2013 Attacco Chimico Esteri grave Jabhat al Nusra l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche Liwa'a al Islam Ministero degli Affari Esteri Siriano Siti Chimici trapelati. Terroristi attaccano siti chimici la Siria ritiene responsabili i paesi che li sostengono per il trapelare di informazioni riguardanti. Damasco (SANA) La Siria ha denunciato il trapelare di informazioni sui siti delle armi chimiche ai gruppi terroristici da parte di paesi noti per il loro sostegno al terrorismo nel paese ritenendoli responsabili per i rischi risultanti di tale azione si appella alle organizzazioni internazionali di impedire tali azioni irresponsabili di questi paesi.
Una fonte ufficiale del Ministero degli esteri e degli Espatriati ha detto a SANA Martedì che la piena cooperazione tra la Siria e le Nazioni Unite l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC) e il successo della Siria nel compiere i suoi obblighi del trattato sulle armi chimiche ha fatto ammalare di rabbia quelli che cospirano contro e sostegno il terrorismo in essa. Ministero degli Esteri e degli Espatriati Siriano
La fonte ha detto: In questo contesto le organizzazioni terroristiche hanno attaccato siti contenenti materiali chimici destinati ad essere trasportati fuori del paese. Il 21 dicembre gran numeri di gruppi terroristici armati sostenuti da veicoli dotati di armi pesanti e mitragliatrici hanno attaccato uno di questi siti in zona centrale della Siria con l'obiettivo di prendersi il controllo del sito ma le autorità sono riuscite a respingere e contrastare l'attacco.
La fonte ha aggiunto che gruppi terroristici appartenenti al cosiddetto "Liwa'a al Islam" e Jabhat al Nusra hanno attaccato un sito in sobborgo di Damasco e hanno cercato di penetrare con dei veicoli blindati carichi di grandi quantità di esplosivo ma il personale di guardia del sito hanno respinto l'attacco e distrutto il veicolo facendolo esplodere prima che raggiungesse il sito causando una esplosione massiccia che ha provocato quattro martiri e il ferimento di altri 28 sottolineando che i terroristi stanno ancora cercando di attaccare questo sito.
La fonte ha detto che questi attacchi mostrano la natura sanguinaria di queste organizzazioni terroristiche e la loro totale mancanza di rispetto per la vita umana in quanto vogliono solo spargere sangue e distruggere tutto ciò che si trova davanti a loro a prescindere dalle gravi implicazioni di ciò che fanno soprattutto quando attaccano i siti che sanno bene di contenere sostanze chimiche pericolose.
La fonte ha sottolineato che il punto più grave è come questi terroristi sono riusciti a localizzare i siti su cui in cooperazione con le Nazioni Unite e l'OPAC si concentrano gli sforzi per il trasporto di prodotti chimici fuori dalla Siria. La fonte sottolinea il ruolo pericoloso e irresponsabile di alcuni paesi che comunicano con i terroristi fornendo loro informazioni riguardante questi siti e gli sforzi per trasportare le sostanze chimiche e di incoraggiarli ad attaccarli affermando che questi paesi trapelato informazioni classificate nel quadro dell'azione internazionale.
La fonte ha detto che la Siria condanna fermamente le azioni di questi paesi e li ritiene responsabili per i rischi che comportano e le eventuali conseguenze disastrose che possono derivare da loro e che la Siria fa appello alle organizzazioni internazionali il Segretario generale delle Nazioni Unite e il direttore generale dell'OPAC di esercitare tutti gli sforzi necessari per fermare tale azione disastrosa di paesi che apertamente annunciato il loro appoggio al terrorismo in Siria.
www.Tg24Siria.com & www.syrianfreepress.net

Siria: "Doppiezza Scandalosa" Dei Membri Permanenti Del Consiglio Di Sicurezza Sulla Crisi In Siria. Per MrGeourg 16 dicembre 2013 Adra Alto Commissario per i Diritti Umani carneficina Città di Adra Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite Crimini contro l'umanità crisi in Siria Massacro civili Massacro di Adra Ministero degli Esteri e degli Espatriati della Siria Strage a Damasco Takfiri tragica storia. Siria critica aspramente la politica di doppia standard dei paesi membri permanenti del Consiglio di sicurezza sulla crisi in Siria è una "Doppiezza Scandalosa". Damasco (SANA) – La Siria critica aspramente la doppiezza scandalosa di alcuni paesi membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per il loro sostegno al terrorismo in Siria. La condanna della Siria è avvenuta nelle lettere identiche che il Ministero degli Esteri e degli Espatriati ha indirizzato al Segretario generale delle Nazioni Unite il Presidente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e l'Alto Commissario per i Diritti Umani riguardante la nuova carneficina commessa dai gruppi terroristici affiliati a Jabhat al Nusra Liwa al Islam e il cosiddetto" Fronte Islamico" nella città di Adra in periferia di Damasco. Nelle lettere il ministero ha detto: Più di 100 cittadini sono stati massacrati l'11 di dicembre nella città di Adra una città sicura che ospita cittadini sfollati dalle zone limitrofe.
Siria video Il Massacro contro i civili della città Adra.
Le lettere hanno fatto sapere: "I terroristi hanno bruciato le case dei lavoratori statali nella città fucilato altri e mutilato i loro corpi detenuto molti altri nel panificio della città dopo averlo minato con degli esplosivi".
"I terroristi hanno saccheggiato decine di tonnellate di farina di frumento dai locali della città e rapito grande numero di civili rinchiudendo altri in scantinati come scudi umani." Il ministero ha fatto riferimento a una serie di fatti e di indicatori a cui la Siria aveva già avvertito principalmente la prosecuzione delle campagne di incitamento contro la Siria dai mass media finanziati da Arabia Saudita e Qatar utilizzando fatwa wahhabiti Takfiri che istigano alla fitna (discordia) e all'uccisione. Le lettere hanno citato l'appello di Ayman al Zawahiri alle organizzazioni di al Qaeda affiliati a dirigersi in Siria al fine di compiere attacchi suicidi da parte di terroristi provenienti da più di 80 paesi in tutto il mondo dopo averli lavato il cervello dalle Fatwa di estremisti wahhabiti.
Il ministero ha messo in guardia contro l'incitamento in Siria da parte del regime della monarchia dell'Arabia Saudita "Il regime al potere in Arabia Saudita incita al terrorismo violando tutte le pertinenti risoluzioni internazionali mentre i suoi funzionari vantavano con dichiarazioni sfacciate di fornire sostegno finanziario e logistico agli elementi di al Qaeda e la loro formazione nei paesi limitrofi alla Siria".
Come membri permanenti del Consiglio di sicurezza alcuni membri avrebbero dovuto astenersi dal sostenere il terrorismo in Siria esortando tali paesi a svolgere "un ruolo più efficace nella lotta contro i gruppi terroristici armati ritenendoli assieme ai loro sostenitori responsabili. "
Il ministero ha anche chiesto che il Consiglio di sicurezza assuma le sue responsabilità per l'attuazione delle sue risoluzioni vincolanti che vietano il terrorismo e la fornitura di qualsiasi tipo di supporto ad esso.
Il video del Massacro di Adra http://www.alalam.ir/video/1543706
 www.Tg24Siria.com & www.syrianfreepress.net
L'11 dicembre alle sei del mattino grandi numeri delle milizie takfiriste di Al Nusra e il fronte islamico hanno attaccato la città dei lavoratori Adra.
Video Siria Testimone oculare racconta il massacro della città di Adra in sobborgo di Damasco. L'attacco era duplice esterno dal lato del progetto d'espansione della città e interno di elementi armati (cellule terroristiche dormienti) che coordinavano con le milizie islamiste. L'attacco è iniziato con degli scontri con elementi della stazione di polizia che sono stati martirizzati tutti. Dopo gli uomini armati hanno attaccato la clinica pubblica della città decapitando uno degli infermieri appendendo sua testa nel mercato popolare. L'attacco è durato fin che le milizie hanno raggiunto il panificio pubblico della città e prima della sera hanno preso il controllo di tutta le città industriale. La città industriale di Adra comprende oltre ai sili di grano più di 600 impianti industriali e più di 100 mila civili da Damasco e Ghouta Homs e Aleppo. I takfiri islamici hanno eseguito decapitazioni pubbliche ai danni di operai civili e funzionari governativi sempre più per motivi settari e confessionali. Decine vittime i cui corpi sono ancora nelle strade della città. Poche migliaia sono riuscite a scappare dalla città verso le due località di Hfer el Tahta e Qutayfeh mentre decina di migliaia sono ancora intrappolati e rischiano la vita. Ora i terroristi sono schierati in tutta la città innalzando voci di Takbir (Allah W Akbar) dalle strade e le moschee. Linee telefoniche fissi funzionano molto difficilmente mentre le linee di cellulare e l'energia elettrica sono interrotte parzialmente da alcuni parti della città.
Adra è situata a circa 30 km dall'ingresso est della capitale e fa parte della Ghouta (Frutteti della periferia) est di Damasco.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=782622511764842&set=a.424039350956495.121590.422106757816421&type=1&theater

https://www.facebook.com/Tg24Siria
TG 24 Siria 6 ore fa Siria Kamikaze dello Stato Islamico si è fatto esplodere in quartiere Sha'ar ad Aleppo controllato dal Fronte Islamico. Siria l'uccisione del terrorista Takfiri bosniaco Maula Addin Sisfara uno dei fondatori dei mass media salafiti nei Balcani lo riferiscono Fonti salafite. [perchi non sa ancora cosa sta combinando l'arabia Saudita in siria. leggete questo articolo]. domenica 5 gennaio 2014. Esteri. L'orrore ha un nome: Adra
Uno spaventoso massacro è stato compiuto dalle bande salafite in questa cittadina siriana (1) Adra è una città di oltre cinquantamila abitanti del Rif damasceno situata ad una ventina di chilometri a nord di Damasco non lontano dal massiccio montuoso chiamato Qalamoun che fa parte della catena dell'Antilibano. Fino allo scorso mese di dicembre questa città caratterizzata dal suo multiconfessionalismo era stata relativamente risparmiata dagli orrori della guerra che da ormai tre anni sta devastando la Siria tanto da essere divenuta rifugio di numerosi profughi a favore dei quali è stato realizzato un vasto programma di edilizia popolare. Nella notte tra il 10 e l'11 dicembre 2013 in questa cittadina è iniziata una tragedia che costituisce una delle pagine più orrende non solo della guerra in Siria ma di tutta la storia moderna. Bisogna premettere che in quei giorni era in corso nel vicino massiccio del Qalamoun un'offensiva dell'esercito regolare siriano che dopo aver liberato dalla bande islamiste le città di Qara e Nabek si accingeva a dare l'assalto a Yabroud roccaforte delle organizzazioni salafite che vi hanno addirittura creato un effimero emirato. La caduta di Yabroud sarebbe stato un colpo durissimo per il fronte dei rivoltosi già provati da una serie di sconfitte e da una sanguinosa lotta intestina che vede combattersi tra di loro le varie anime dell'estremismo islamista. "Qualcuno" fuori dalla Siria ha così pensato di creare un diversivo per costringere l'esercito siriano a sottrarre forze dal fronte del Qalamoun ed a impiegarle altrove. E' stata scelta la città di Adra poco difesa e non lontana come si è detto dalle zone "calde" intorno a Yabroud. All'interno del centro abitato vi erano già diverse cellule "dormienti" di guerriglieri pare complessivamente poco meno di un migliaio di combattenti entrati mescolandosi alle colonne di profughi in arrivo da ogni angolo della Siria. Altri due/tremila guerriglieri appartenenti al famigerato Fronte Al Nusra sono stati fatti affluire da altre aree del Paese qualcuno addirittura dall'Iraq e schierati intorno ad Adra.
Alle quattro del mattino è iniziato l'assalto. I guerriglieri già presenti all'interno della città hanno attaccato la stazione di polizia difesa da poche decine di agenti che sono stati tutti uccisi e poi mutilati e bruciati. Le bande all'esterno della cinta urbana hanno rapidamente travolto i pochi e sguarniti posti di blocco dell'esercito e si sono riversati nelle vie cittadine sparando contro le case e gridando "siamo venuti a uccidervi nassiriti (ovvero alauiti)". Ovunque nella città sono state innalzate le bandiere nere di Al Nusra e dell'ISIL l'Esercito Islamico del Levante ed è iniziato il massacro rivissuto nelle testimonianze delle persone che sono riuscite a fuggire ed a raggiungere le postazioni dell'esercito regolare. La prima vittima dopo i poliziotti è stato un infermiere della clinica pubblica. Accusato di essere un "collaborazionista" in quanto dipendente statale è stato decapitato e la sua testa è stata appesa ad un albero nella piazza del mercato. Successivamente i guerriglieri hanno occupato il forno principale della città e qui sono avvenuti episodi efferati: tutti i nove dipendenti sono stati decapitati e le loro teste sono andate a tenere compagnia a quella dell'infermiere nella piazza del mercato. Quindi i terroristi di al Nusra hanno usato il forno per le loro esecuzioni. Un numero imprecisato di persone tra cui alcuni bambini vi sono stati infatti bruciati vivi (2). In altre aree della città elementi armati sono passati di casa in casa rastrellando persone sulla base di liste di proscrizione di cui come riferisce Russia Today (che ha ascoltato molti testimoni oculari della carneficina) erano in possesso. Dipendenti pubblici e membri delle comunità alauita cristiana e drusa le principali vittime. A centinaia sono stati ammassati e uccisi i più fortunati con raffiche di mitragliatrice altri torturati mutilati e decapitati altri ancora come già detto condotti al forno e bruciati vivi. Tra le tante storie tragiche merita di essere riferita quella dell'ingegnere Al Hassan. Sentendo i guerriglieri che salivano le scale per venirlo a prendere e ben sapendo quale sorte attendeva lui la moglie e i due giovanissimi figli ha atteso che i terroristi del Fronte Al Nusra sfondassero la porta di casa e poi ha azionato quattro ordigni esplosivi di cui era in possesso. Nessuno si è salvato.
Il massacro è continuato ininterrotto per due giorni poi i reparti dell'esercito siriano accorsi dal vicino Qalamoun sono riusciti a penetrare nella città ed a porre in salvo almeno cinquemila persone minacciate dai terroristi. Altre centinaia di persone mancano però all'appello. Molte sicuramente sono morte ed i loro corpi non sono ancora stati ritrovati ma altre sono ancora nelle mani dei guerriglieri di Al Nusra che li usano come scudi umani per ostacolare le operazioni dell'esercito che cerca di riportare la sicurezza nella città. Ancora oggi infatti molti quartieri sono rimasti sotto il controllo dei guerriglieri e le operazioni militari procedono con estrema lentezza proprio per cercare di minimizzare le perdite tra i civili.
L'attacco ad Adra dimostra che chi soffia sul fuoco della guerra in Siria non è disposto ad abbandonare la partita. L'Arabia Saudita perchè è da lì che viene il terrore continua ad inviare combattenti in Siria ma non solo perchè anche gli scontri che sconvolgono la provincia irachena di Anbar e gli attentati in Libano e Russia sembrano avere il medesimo ispiratore ed organizzatore. Evidentemente la dinastia Saud sembra aver deciso: il Medio Oriente ed il Caucaso siano wahabiti (una corrente della galassia salafita a cui appartiene la famiglia reale saudita) oppure brucino in una devastante guerra confessionale. Questo continuo afflusso in Siria di uomini (ben forniti di armi e stupefacenti) unitamente ad alcune lacune dell'esercito regolare siriano (determinato ma concepito per combattere contro un esercito regolare e non per fronteggiare gruppi guerriglieri) rischiano di portare ad una guerra senza fine una guerra dove gli episodi di efferata crudeltà sono destinati a moltiplicarsi all'infinito.
L'orrenda carneficina di Adra infatti è solo l'episodio più spaventoso di una lunga serie di violenze operate dai gruppi islamisti che combattono il Governo siriano violenze che negli ultimi mesi sembrano aver preso sempre più di mira le minoranze cristiane e quella alauita. Nel villaggio di Saddad sono stati uccisi e mutilati ottanta cristiani le suore rapite a Maaloula non sono più state liberate colpi di mortaio cadono quotidianamente davanti alle scuole ed alle chiese uccidendo ferendo e mutilando... Di fronte a questa inumana violenza che va al di là della inevitabile durezza che accompagna ogni guerra si impone almeno una riflessione.
Quei guerriglieri che torturano mutilano rapiscono e uccidono ci sono stati presentati per anni come i difensori della democrazia contro un regime sanguinario e tirannico. Addirittura siamo stati sul punto nello scorso mese di agosto di scendere in guerra al loro fianco fermati solo da un voto del Parlamento britannico e dall'atteggiamento durissimo della Russia. Ora molti cominciano a capire che favorire la loro vittoria vorrebbe dire trasformare l'intera Siria in un grande campo di tortura e di morte. Qualcuno riesce ad immaginare cosa succederebbe ad esempio se Damasco cadesse nelle mani dei salafiti? Cosa ne sarebbe delle decine di migliaia di Cristiani Alauiti e Drusi che vi abitano? Cosa avverrebbe delle migliaia di dipendenti pubblici visto che la sola carica di infermiere o portalettere conduce alla decapitazione? E' doveroso quindi porre oggi con chiarezza una domanda: i responsabili della politica internazionale (da Obama alla Clinton da Hollande a Cameron da Erdogan a Terzi di Santagata) conoscevano o no la natura fanatica e sanguinaria delle bande islamiste che fin dall'inizio sono state la componente più significativa della rivolta in Siria? Se la risposta è affermativa molte persone in occidente devono prendere atto di essere governate da soggetti di un tale disgustoso cinismo da accettare pur di conseguire loro non ben decifrati obbiettivi di consegnare un popolo intero nelle mani di sanguinari assassini come i cannibali di Al Nusra e alleati. Se la risposta è negativa le medesime persone devono prendere atto di essere governate da babbei. Non so quale prospettiva sia più inquietante. Mario Villani
1) Non preoccupatevi se non avete visto questa notizia sui media. E' solo il segno di quanto siano attendibili e completi nell'informazione.
2) Una televisione russa ha trasmesso le immagini orrende dei loro corpicini semi carbonizzati. Sono stato a lungo tentato di mettere in testa all'articolo una di queste fotografie. Ho deciso di non farlo non per un riguardo allo stomaco dei nostri lettori che anzi è bene vedano cosa si intende quando si parla di orrore ma per una forma di rispetto verso quelle creature.