califfato dhimmi

 alleanza militare islamica SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ non avere paura di rinunciare alla sharia, perché, con le sue autolesionistiche norme morali, Gesù di Betlemme è un antipatico odioso per gli abitanti di questo pianeta, quindi, i veri cristiani non potranno mai essere numerosi!  ECCO PERCHé, QUANDO IO ENTRO IN QUALCHE CLASSE, MI SEMBRA DI PARLARE AL MURO, NEL SENSO CHE GLI ALUNNI PARLANO TRA DI LORO COME SE IL DOCENTE NON ESISTESSE IN CLASSE, E POI, POTRANNO DIRE CHE IO NON HO DETTO NIENTE! perché da noi, già, a 17 anni, le ragazze danno: sia il lato B, che il lato A, e per loro GESù? è peggio di un terrorista islamico!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] ovviamente, il CREATORE ONNIPOTENTE, ti ha creato per amore della tua felicità, e questo amare LUI e tutti, è il tuo scopo! e se, tu fallisci questo tuo scopo, tu andrai maledetto all'inferno, e questo è inevitabile, perché tutti sanno che c'è un giudizio! e non ha nessuna importanza quanta merda religiosa o ideologica tu puoi avere nella tua testa, perché, tutte le creature, senza eccezione, sono sottomesse alla legge naturale.
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] NESSUNO VIENE A ME, SE IL PADRE NON LO CHIAMA! [ Gesù di Betlemme: ha detto questa frase, SOLTANTO, in riferimento alla DIVINIZZAZIONE, circa, la partecipazione alla vita TRINITARIA in DIO, cioè, tu puoi ricevere la stessa NATURA DIVINA di DIO JHWH. In questo modo, come LUI è stato prima: VERO DIO, e poi, successivamente, vero uomo, così, per, te avviene l'ordine inverso: tu sei prima vero uomo, per diventare: successivamente, vero Dio! MA QUESTO è IMPOSSIBILE DA OTTENERE ATTRAVERSO LA RELIGIONE, PERCHé, è IL PADRE JHWH CHE TI DEVE CHIAMARE PERSONALMENTE! Al contrario anche se, ogni salvezza e redenzione vengono da Cristo, tuttavia, nella Sua Onniscienza, Dio ha voluto collegare questa salvezza circa la vita eterna alla LEGGE NATURALE, quindi, se la tua religione non ti spinge ad avere una amore universale, ma, fa di te un razzista, poi, in questo caso, la tua religione ti sta spingendo all'inferno! Perché la LEGGE NATURALE e la LEGGE UNIVERSALE, posti a fondamento della CREAZIONE dell'Universo, hanno la precedenza, su ogni religione, e su ogni teosofia, gnosi, che sono sempre il frutto della perversione e dell'egoismo dell'uomo!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] è chiaro che il messaggio di Gesù è il nemico di questo ordine temporale. ][  CHI DESIDERA PIACERE A QUESTO MONDO, NON POTRà PIACERE A DIO! IN QUESTO MOMENTO, GESù HA RINUNCIATO AL SUO CALIFFATO MONDIALE! PERCHé, NON HA CONCESSO AL PENE SERPENTE CIOLA, UNA MINORENNE, E NEMMENO 4 MOGLI! ] le sue esigenze morali sono totalizzanti ed interiori, quindi non sarà una norma religiosa che li potrebbe soddisfare! Gesù non è una FATWA! è lo Spirito SANTO stesso che dichiara al tuo spirito che tu sei gradito a Dio! Tu puoi fare l'ARCIVESCOVO efficiente zelante, ma, la tua anima è già all'inferno con i demoni!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ credi che, il tuo esercito potrebbe essere PER TE, una protezione contro di me? SEI UN PRIMITIVO! I CAVERNICOLI ERANO INTELLETTIVAMENTE SUPERIORI A TE! i miei alunni mi ascoltano e mi comprendono meno, di come mi ascoltano i sacerdoti di satana della CIA, ecco perché https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion è la mia docenza cattedra universitaria! e non fa niente, che, youtube, mi abbia nascosto completamente, con i suoi filtri! perché, proprio loro: i sodomiti culto, e le bestie di satana,con tutti i servizi segreti del mondo? loro si, mi possono leggere sempre! .lol. e tu sai che divertimento!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ e sai cosa ha detto, QUEL FALLITO di Gesù di Betlemme? HA DETTO: "TUTTI QUELLI CHE IO AMO? IO LI FLAGELLO!" ci sono molte citazioni, con parole diverse, E DIVERSE VARIANTI DISCORSIVE, e con la testimonianza dei mistici anche: TUTTI LORO che attestano tutta questa merda: IDEOLOGICA di Gesù di Betlemme ] POI, TU E NESSUNO, SI DOVREBBE MERAVIGLIARE, SE, come minimo: il 60% DEL GENERE UMANO intero, INSIEME A TE FINIRà dentro un INFERNO di disperazione: senza speranza!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ lol. e poiché, io SONO stato molto flagellato da Gesù di Betlemme: perché io ero al Tempio con i cambia valute SpA Bildenberg, proprio perché lui mi ha molto amato? poi, LUI MI HA ANCHE FLAGELLATO MOLTO! ECCO, lol. COME IO HO CONOSCIUTO L'AMORE! poi, è normale, che, sulla scorta di tale esempio, poiché io amo molto tutte le bestie di satana, del pianeta come te? poi, è normale che io vi debba flagellare tutti quanti, attraverso 1000 tribolazioni! lol. dico SE, UNO può CONOSCE IL VERO AMORE, come lo hanno conosciuto i sacerdoti di satana cannibali della CIA? loro non se la prendono a male! ecco perché mi piacciono i satanisti, perché loro MI possono CAPIRE! insomma, IO FARò DI TUTTO AFFINCHé UN PEZZO DI MERDA COME TE NON DEBBA SCENDERE ALL'INFERNO INSIEME A ROTHSCHILD!
=========================
le SANZIONI ALLA RUSSIA E LA DISTRUZIONE DELLA EUROPA! di Manlio Di Stefano, portavoce M5S Camera ] [ In una fase di gravissima crisi economica e di dignità politica del nostro paese, il Movimento 5 Stelle si è sempre battuto in Parlamento contro le sanzioni imposte alla Russia dall'Unione Europea, misure alle quali ha dato il suo contributo anche il governo italiano e che ad oggi pesano fortemente sul nostro tessuto economico. Noi consideriamo la Russia un partner commerciale, economico, culturale e storico imprescindibile per l'Europa e per l'Italia, nonché un interlocutore internazionale fondamentale per la risoluzione delle gravi crisi internazionali. Per questo abbiamo deciso di recarci ad ottobre in visita a Mosca e in Crimea, per ribadire il nostro chiaro no alle sanzioni, come segnale di pace e distensione per la costruzione di nuovo mondo multipolare nel rispetto della sovranità, dell'autodeterminazione dei popoli e per un modello di globalizzazione più giusto e bilanciato. [ Una guerra commerciale per compiacere gli USA ] Nel tentativo goffo di compiacere Barack Obama, l’UE ha iniziato una dannosa guerra commerciale con la Russia a seguito della crisi ucraina, dove, dallo scorso aprile, è in atto una guerra civile tra esercito regolare e separatisti filorussi per il controllo del Donbass, (ex) capitale industriale del paese, oggi ridotta a non più che un cumulo di macerie. [ VIDEO I bambini del Donbass non vogliono la guerra ] Tra pochi giorni le contro-sanzioni varate da Putin su alcuni prodotti europei, in risposta alle azioni dell’UE, “compiranno” un anno. E’ dunque lecito domandarsi quanto ci sia costato tutto questo e quanto ci costerà in futuro. Nel 2014, secondo la Direzione Studi e Ricerche di Intesa San Paolo, che nel marzo scorso ha presentato i dati durante un incontro bilaterale dedicato alle relazioni commerciali tra Italia e Russia, l’interscambio commerciale tra Italia e Russia è calato del 17%, con una perdita di 5,3 miliardi di euro rispetto al 2013 e con una contrazione del nostro export dell’11,6%, che tradotto in euro fanno circa 1,2 miliardi. [ I danni al Made in Italy ] Diversi i settori del made in Italy che hanno subito danni. Si è visto un crollo nel settore del tessile e dell'abbigliamento (-16,4%), oltre che dei prodotti alimentari oggetto delle sanzioni (-38%). Un trend confermato anche all'inizio di quest’anno. A gennaio, infatti, le vendite italiane in Russia sono scese del 36,7%, mentre a febbraio si registra un -28,5%. «In poco tempo abbiamo bruciato anni di lavoro delle imprese italiane – ha sottolineato Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia - che aveva portato a un picco del +327% dal 2000 al 2013». Anche l’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane presieduto da Riccardo Monti, durante l’ultimo Forum di San Pietroburgo, ha provato a stimare i danni di questa accettazione passiva delle politiche sanzionatorie nei confronti di Mosca. Meccanica (-18%), Semilavorati (-19%), Moda e accessori (-22%), Alimentare (-45%), Arredamento ed edilizia (-22%), Mezzi di trasporto (-59%). "Questi settori costituiscono l’85% di quanto la Federazione Russa importi dall’Italia – ha spiegato Monti il mese scorso – e il nostro paese ha perso il 25% in termini di export nel primo trimestre 2015 rispetto al 2014". Dati che preoccupano anche in chiave futura, perché le prospettive non sono del tutto rosee se l’UE non invertirà immediatamente la rotta. [ VIDEO Sanzioni alla Russia: l’Italia deve dire di no! ] "L’agroalimentare è un settore particolarmente colpito dalle sanzioni russe”, ha ammesso tempo fa il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, parlando all’assemblea dell’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi. «In generale – ha precisato - stiamo parlando di un rischio di perdite di esportazioni totali di circa 3 miliardi di euro su un totale di esportazioni di beni italiani di 400 miliardi". [ Oltre al danno la beffa ] Oltre il danno economico, per le aziende italiane c’è stata una doppia beffa. La prima consiste nel rischio di perdere ulteriori quote di mercato consistenti a vantaggio di altre economie. La Russia, infatti, non sta rimanendo con le mani in mano nella speranza che il duo Merkel-Juncker consenta ai suoi cittadini di ritornare a mangiare il nostro Parmigiano, ma sta sostituendo progressivamente tutti i prodotti europei con quelli dei mercati orientali, come Cina, Vietnam, India e Pakistan. Prodotti che comprendono ovviamente anche tarocchi made in Italy, che negli ultimi mesi hanno registrato un vero e proprio boom sugli scaffali dei supermercati russi. La seconda riguarda il blocco sul settore finanziario di Mosca, che impedisce alle banche russe di poter operare e garantire i pagamenti dei compratori russi nei confronti dei fornitori italiani, con risultati pressoché immaginabili. [ Con le sanzioni ci perde tutta l'Europa ] Non siamo soli a subire le conseguenze disastrose di tutto questo. Recentemente l’Istituto austriaco per la ricerca economica (WIFO) ha reso noto uno studio dove si sottolinea che la politica delle sanzioni potrebbe costare ai paesi UE circa 100 miliardi di euro e 2 milioni di posti di lavoro in una prospettiva di lungo termine. Entrando nel dettaglio i numeri sono spaventosi. La sola Germania, secondo il calcolo dell’Istituto austriaco, a lungo andare potrebbe perdere 27 miliardi di euro e qualcosa come mezzo milioni di posti di lavoro. Subito dietro c’è l’Italia. Nel breve periodo (ossia il primo trimestre di quest’anno) rischiamo di mandare in fumo 80.000 posti di lavoro e quattro miliardi e 140 milioni di euro in valore aggiunto creato dall’export, mentre nel lungo periodo si perderanno 200.000 posti di lavoro e un valore aggiunto della produzione di 11 miliardi e 815 milioni di euro. In questo quadro drammatico non se la passerebbe bene nemmeno la Francia, che salirebbe sul podio di questa “speciale” classifica. Il paese di Hollande rischia di dire addio a 150.000 posti di lavoro e allo 0,5% della propria produttività. [ La sudditanza della UE ] Oggi, l'Europa non è indipendente. Gli Stati Uniti stanno trascinando l'Ue in una crociata contro la Russia, che contraddice gli interessi storici del nostro continente. Il cieco allineamento alle politiche americane ha creato un danno incommensurabile dal punto di vista economico e una situazione di elevato rischio geopolitico per l’Europa. L’attivismo USA in Ucraina e la crescente militarizzazione dell’est Europeo, dove la NATO gioca alla guerra con il Cremlino, sono sempre più intensi e alimentano una guerra, per ora fredda, che presto potrebbe diventare molto calda e scottante per l’Europa intera. A tutto questo noi ci opponiamo e ci opporremo con forza. VIDEO Russia – Usa: prove di guerra mondiale. La nuova Banca di Sviluppo dei BRICS costituitasi con gli accordi di Fortaleza del luglio 2014 e formalizzata nell'ultimo vertice ad Ufa è un importante passaggio di emancipazione del mondo dal predominio del dollaro, che ha creato negli ultimi anni un mondo di guerre e instabilità finanziaria nonché il commissariamento delle democrazie e delle sovranità nazionali da parte del capitale internazionale. Osserviamo molto da vicini questi sviluppi epocali in corso, anche come possibili strumenti da utilizzare a sostegno del nostro obiettivo: spezzare le catene dell'euro e dell'austerità. Manlio Di Stefano PS: Oggi e domani è disponibile il download gratuito dell'e-book #MuriamoEquitalia! Scaricalo subito!
=================
INNO ALLA MASSONERIA NATO CIA BILDENBERG ROTHSCHILD SPA TRUFFA BANCHE CENTRALI: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! In morte di fratello Gelli. [ Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo di gente in gente; mi vedrai seduto, su la tua pietra, o fratel mio, gemendo il fior de’ tuoi gentili anni caduto (*) "Ieri è morto Licio Gelli. ] [ Ieri è morto il gran maestro degli insabbiamenti e delle logge segrete, delle tangenti e delle stragi impunite, dei tentati golpe e dei fondi neri. Ieri è morto il manovratore dell'unità di crisi del sequestro Moro e il depistatore delle indagini sulla strage di Bologna. Ieri è morto un repubblichino travestito da partigiano senza mai rinnegare il fascismo. Ieri è morto il re dei criminali dal colletto bianco, il tessitore occulto che infiltrava governi e trattava con la mafia. Ieri è morto l'amico di Peron, il sodale di Sindona e Andreotti, il luogotenente italiano della Cia. Ieri è morto un grande mecenate e archivista, lodato in vita dalla prof.ssa Linda Giuva in D'Alema. Ieri è morto il capo di quella loggia segreta cui aderì, con tessera 1816, il giovane Berlusconi. Ieri è morto il teorico di quel Piano di Rinascita, puntualmente attuato dai suoi epigoni, fino alle leggi su misura di Berlusconi, fino alla controriforma costituzionale di Renzi. Fino allo svuotamento della democrazia per progressiva erosione dall'interno. Ieri è morto il custode degli inindagabili segreti di questa Repubblica fondata sul ricatto. Ieri è morto il teorico della manipolazione dei media, della corruzione dei partiti, dell'esautorazione del parlamento, dell'asservimento della giustizia. Ieri è morto il visionario di una democrazia senza popolo e senza regole, gestita da pochi e dall'alto. Ieri è morto un grande impunito, che non ha pagato in vita per i suoi molti torti. Ieri è morto una figura esemplare, lo spirito guida dell'italiano che sfrutta gli altri e si serve delle istituzioni per mai sazia avidità di denaro e di potere. Per la solita ipocrisia italiana non gli verranno concessi i funerali di Stato, come in quest'Italia, in gran parte fondata sul suo esempio, meriterebbe. Se fossero per una volta sinceri, i figlioli Berlusconi e D'Alema e il nipotino Renzi, andrebbero domani al suo funerale con grandi corone e discorsi commossi, per grazia ricevuta. Perché ieri è morto il padre della patria che loro amano e che hanno continuato a saccheggiare. Ma non lo faranno, per discrezione, per non dare nell'occhio, perché certi sentimenti è meglio coltivarli in privato: in fondo nemmeno Gelli - se potesse - andrebbe al suo funerale. Serenamente nel suo letto, ieri è morto il padre ignobile dell'Italia che abbiamo sempre combattuto. L'Italia che premia i furbi, i vigliacchi e i disonesti. Ma c'è un'altra Italia, lo sappiamo bene che c'è, e prima o poi prevarrà". Piero Ricca. (*) In morte del fratello Giovanni di Ugo Foscolo http://www.beppegrillo.it/2015/12/in_morte_di_fratello_gelli.html
Equitalia è un Mostro perché?  #muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione Formato Kindle. Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto.
Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare.
Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro.
Ma per capire il Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi... -Carlo Sibilia (Deputato M5S) Un libro con storie di ordinaria persecuzione raccontate dal più famoso blog al mondo beppegrillo.it.
“Ho detto a un impiegato in Equitalia di avere già rate in corso e di posticipare la nuova cartella. L’impiegato mi ha detto di fare un secondo lavoro per fare fronte ad altre rate!” - M. F. 15.03.2015 Vai alla pagina "#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione"
#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persec… (Formato Kindle) di beppegrillo.it, Maurizio Di Bona (TheHand) Per capire perchè Equitalia oggi sia associata all’immagine di un Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi. Equitalia Servizi spa nasce con il nome di Consorzio nazionale obbligatorio tra gli esattori delle imposte dirette, previsto dalla legge 13 giugno 1952, n. 693, e dal dpr 2 agosto n. 1141, con il compito di svolgere l’attività di “meccanizzazione dei ruoli” per conto dell’amministrazione finanziaria. Dal momento che le cose semplici sono quelle più vicine all'intelligenza, cerchiamo di spiegare cosa significa il termine meccanizzazione. Meccanizzazione: sostituzione del lavoro manuale con una macchina in una o più fasi di un processo produttivo allo scopo di incrementare la produttività del lavoro (http://it.wiktionary.org/wiki/meccanizzazione). Quindi, già nella sua origine Equitalia ha come obiettivo quello di mutare in un processo meccanico un gesto molto umano ovvero quello di pagare le tasse che servono proprio a contribuire ai servizi per tutti i cittadini. Contribuzione sana se uno Stato si rifacesse ai principi dettati dalla Costituzione all’articolo 53 che sancisce chiaramente che tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva e che il sistema tributario è uniformato a criteri di progressività. In soldoni vuol dire che ognuno paga per quel che può e chi più ne ha più contribuisce. Certo è che, dopo il prelievo di Amato sui conti correnti e la tassa di Prodi sulle moto oltre i 350cc nel ’97, per non parlare dell'IMU sui terreni agricoli di Renzi, imposta nata per coprire gli ormai noti 80 euro in busta paga distribuiti evidentemente senza criteri di equità, è difficile pensare al governo italiano come quello rispettoso dell'articolo 53. Qualche sfrenato sostenitore parlerà delle misure appena descritte come straordinarie e necessarie ma poco eque, dico io, perché colpiscono il possesso di un bene senza alcuna relazione con la capacità contributiva del possessore. Tralasciando l'aspetto romantico del pagamento delle tasse, sembra che, dopo 15 anni circa di attività, Equitalia abbia fallito anche nell'altro aspetto della meccanizzazione ovvero nell'incremento della produttiva del lavoro. Ad Equitalia sono stati assegnati 894 miliardi di euro di carico di riscossione per il periodo 2000-2014, "il 7,7% è stato riscosso - per un valore di circa 60 miliardi - e il 7,8% è il carico residuo su cui lavorare, cioè altri 60 miliardi teoricamente riscuotibili". Parola di Benedetto Mineo AD dal 26 novembre 2012 . In pratica, un flop totale.
Equitalia, quindi, nasce per uno scopo che ad oggi non sembra in grado di giustificare la sua genesi. Un altro dei motivi per cui Equitalia è un Mostro è che si è “fisicamente costituita” come Frankenstein. Infatti, l'agenzia è nata grazie all'accorpamento di tante piccole equitalia in giro per lo Stivale. Capirne la nascita significa anche rispondere alla domanda: ma prima di Equitalia come si faceva? Oggi sembra che ogni struttura, ogni istituzione esistente sia sempre esistita e che, nonostante le evidenti mancanze, i conclamati problemi o gli indiscutibili danni che essa può causare, non sia mai possibile abolirla. E non viene mai neanche preso in considerazione un ritorno al sistema precedente perché ci viene detto di pensare che sarebbe come fermare il progresso. “Bisogna andare avanti”, ci ripetono. Certo è che, se qualcuno si prendesse il fastidio di spiegarci “avanti” o “indietro” rispetto a cosa, ci farebbe un grande piacere. La riscossione prima dell'avvento di Equitalia è sempre stata di natura territoriale, affidata ad una pluralità di soggetti privati che operavano in ambiti molto piccoli, a volte anche più di uno all'interno di un territorio provinciale. Si è pensato, circa a metà degli anni ’90 con l'entrata in vigore del dpr 43/88 di unificarli tutti. Guidati da un pensiero, oggi rivelatosi fallimentare, secondo il quale l'accentramento della riscossione avrebbe incrementato l'efficienza della stessa e l'efficacia contro l'evasione fiscale. Purtroppo è accaduto l'esatto contrario perché l'accentramento ha creato dei centri di potere senza controllo. Risorse recuperate mai distribuite in maniera proporzionale ed adeguata alle esigenze del territorio. Una preoccupante rete di clientele e favoritismi interni, ma soprattutto un intervento settoriale che ha finito per favorire i grandi evasori. E' noto che il fenomeno delle "sospensioni fittizie" e degli insabbiamenti dei ruoli ha interessato a vario titolo molte inchieste giudiziarie. Negli ambienti giusti si parla addirittura di un "Disco per l’estate", in gergo dei servizi, un file in cui ci sarebbero gli elenchi dei "graziati" dall’ente. Si tratterebbe di migliaia di nomi. Pare che il Mostro statale per la riscossione dei tributi abbia una lunga lista di miracolati a cui non si può e non si deve far nulla. Tutti schedati in una lista. Insomma con la scusa dell'"evasione fiscale", si toglie il pane di bocca alle vecchiette, l'appartamentino alle famiglie e i macchinari alle aziende, invece, di contraltare, esisterebbe una lista di soggetti intoccabili rispetto ai quali Equitalia è obbligata a disinteressarsi. L'elenco pare fosse nelle mani di un certo Paolo Oliverio, arrestato con l’accusa di aver riciclato soldi della ‘ndrangheta. Il suo archivio svela i rapporti riservati con alti prelati, funzionari dell’intelligence, militari della Guardia di Finanza, imprenditori e politici. Oliverio era il commercialista di fiducia di esponenti delle istituzioni e uomini d’affari ma anche il "riciclatore" dei soldi della malavita calabrese e di alcuni esponenti della criminalità romana. Nei suoi file, penne usb e hard disk ci sarebbero nomi eccellenti. Pare che al momento del sequestro del suo pc abbia detto: "Se li aprite viene giù l’Italia". Qualche nome trapelato? Paolo Berlusconi, Claudio Lotito, Marco Squatriti, Lorenzo Borgogni. Con gli ultimi due, Oliverio avrebbe tentato scalate finanziarie a suon di milioni di euro per ripulire soldi 'sporchi'. Legami anche con la Guardia di Finanza "tanto da poter orientare verifiche fiscali su imprenditori e grandi società. Ma anche poter influire sull’attività di ispettori di Equitalia". Il compito di Oliverio era spingere per sospendere la cartelle esattoriali dei soliti noti. Si chiamano "sospensioni fittizie" e si possono fare con una password che solo i dirigenti di Equitalia hanno: in pratica viene fermato il processo tributario e la lavorazione delle cartelle esattoriali che scaturiscono dall'accertamento. Questi fatti, più che semplici sospetti, rendono l'attività esattoriale non equa e fanno venir meno ai principi che l'ente ha nel suo stesso nome: “Equa Italia”. Avete già abbastanza elementi per dire giudicare da soli se sia così o meno. Equitalia è un Mostro perché? Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto. Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare. Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro. I metodi meritano due parole a parte. Equitalia, il Mostro, colpisce gente che non evade, gente che dichiara tutto il debito tributario. E che per definizione, dunque, non nasconde (non evade appunto) la propria situazione allo Stato. Persone che dicono allo Stato: “Questo è ciò che ho. O scelgo di vivere o scelgo di pagare le cartelle esattoriali”. Quando interviene Equitalia la sanzione passa dal 10 al 30%, interessi per il ritardo del 4%, aggio del 8%, interessi di mora 5,14%, interesse per rateizzazione 4,5%. Voci che fanno crescere l'ammontare del debito in maniera insostenibile per chiunque. Ciò dimostra che non si può affidare la riscossione a una spa che punta, comunque, al proprio profitto. Quindi se, come abbiamo detto, le persone non pagano le tasse perché non riescono, con questi metodi, il Mostro dimostra di non avere intenzione di risolvere la situazione... ma di averti catturato. Ne uscirai mai? Sicuramente non lavorando onestamente. Il Mostro chiede sette milioni di euro dopo che sei in pensione già da otto anni, porta al suicidio decine di persone e poi chiude un occhio di fronte ai debiti erariali di imprenditori e professionisti disposti a fare regali e ad allungare mazzette.
Ad Olbia manda ad una bambina di soli sette anni, rimasta orfana, una cartella esattoriale di 170 euro. Al centro del procedimento, c'è il mancato pagamento delle tasse sulla liquidazione versata dall'azienda per cui lavorava il padre. L'uomo è deceduto in un incidente stradale nel mese di maggio 2008. Il Fisco, non potendo far affidamento sulla madre, si è diretto sulla bambina. Per non parlare invece di tutte quelle storie che influiscono direttamente sulla vita delle imprese e dei lavoratori. Ormai celebre una cartella Equitalia da 200 milioni di euro, poi annullata. Un gruppo nel frattempo fallito anche a causa di quel maxi debito contestato dal Fisco ma, a quanto pare, non dovuto. Infine, l’impugnazione che rischia di tramutarsi nella possibilità di una richiesta di risarcimento danni. Sono gli elementi di una vicenda paradossale che ha come protagonista il gruppo friulano di abbigliamento e intimo Bernardi, in amministrazione straordinaria dal gennaio 2014. La commissione tributaria di Napoli ha, infatti, ribaltato il verdetto di primo grado annullando la cartella milionaria recapitata alla Life collection, controllata di Bernardi che aveva sede legale nel capoluogo campano e fu poi trasferita a Barcellona. Lavoratori autonomi che raccontano che dall'entrata in "funzione" di Equitalia arrivano le cartelle più assurde. Tanto per fare un esempio riporto uno stralcio di una storia vera: “Mi hanno messo il fermo amministrativo sulla moto per una cartella Inps che non solo era pagata ma mi vedeva anche in credito... beh... quasi tre anni con la moto ferma, un sacco di giri e di tempo e soldi buttati e poi arrivederci e grazie... scusi per l'errore; per un errore di pagamento nel 2009 di nove euro su una rata di 6.000 euro di Irpef (quindi 6.000 euro pagati a fronte di 6.009) a fine 2010 mi è arrivata una cartella con sanzioni e varie da 1.360 euro... vi sembra normale? Vi assicuro che ce l'ho sempre messa tutta a pagare le tasse ma sta diventando veramente come avere uno strozzino alle calcagna, anzi peggio... è insostenibile... figuriamoci mantenere dei dipendenti”. Eh sì, perché poi, se arriva la “cartella pazza” dal Mostro, lo puoi sapere solo alla fine del tuo calvario. Sei sempre tu che devi prenderti la briga di verificare, controllare, calcolare. Impiegando tempo e soldi che si sottraggono alle già esigue finanze disponibili. Passano gli anni, tu soffri l'angoscia di un pagamento che vedi gonfiarsi giorno dopo giorno senza riuscire a fermarlo... Poi si scopre che è tutto sbagliato. Hai vinto sì, ma nessuno ti ripagherà dei farmaci e dei malanni psicofisici veri e propri causati dal Mostro. Il Mostro paga? Il Mostro risarcisce? No, il Mostro è sempre impunito e protetto. Questi metodi sono un motivo in più per cui abbatterlo. Questi metodi spingono a delinquere. E siccome non tutti ne siamo capaci, di delinquere intendo, qualcuno viene preso dall'esasperazione. Qualcuno finisce per aggredire qualche funzionario (disordine sociale), qualcuno finisce per volersi “costituire” e farsi tramutare il debito in anni di galera (disordine psicologico), qualcuno non ce la fa e si toglie la vita. Forse anche per questo l'ISTAT ha smesso di rilevare statistiche sui suicidi economici dal 2011. C'è invece chi, come Link Lab, il laboratorio di Ricerca Socio-Economica dell’Università degli Studi Link Campus University, ci fornisce dei dati allarmanti proprio sui suicidi per motivi economici che tra il 2012 ed il 2014 sono raddoppiati (+50%): in 439 si sono tolti la vita schiacciati da debiti, fallimenti, licenziamenti e disoccupazione, 201 nel 2014 in salita rispetto ai 149 del 2013 e agli 89 del 2012. E se il 45% sono imprenditori e titolari di aziende, il 42% sono disoccupati mentre aumenta il malessere giovanile che porta al 5,5% il numero di suicidi di chi ha tra i 25 e i 34 anni, il 4% solo nel 2014 e all'1,4% quelli di chi ha meno di 25 anni (era 0 nel 2012). Nei tre anni della crisi più profonda in Grecia la statistica faceva segnare un + 35%. Quando ci chiedono se “faremo la fine della Grecia” mi vengono in mente questi numeri. La parola d'ordine per i media pare sia quella di non parlarne. Nascondere le morti sotto il tappeto e andare avanti. Quindi perché nasce Equitalia? Forse perché questi metodi criminosi non avrebbe mai potuto utilizzarli un Ente come l'Agenzia delle Entrate direttamente? Forse perché serviva colpire i piccoli e lasciare indisturbati gli amici degli amici? Tutti interrogativi inevasi. Fine dell'estratto Kindle. © 2010-2015, Amazon.com, Inc. o società affiliate.
========================
MA, IL PROBLEMA CHE I DEPOSITI DEL GAS, che sono limitati, NO!! NON è UN PROBLEMA REALE PER ERDOGAN, PERCHé LA RUSSIA è UNA DELLE 8 NAZIONI, CHE SALMAN GLI HA DETTO, cioè, che ROTHSCHILD HA DETTO A SALMAN, CHE LUI, ERDOGAN DEVE CONQUISTARE RAPIDAMENTE!
my Israel ] nessuno dovrebbe dire che Unius REI è un ragazzo cattivo! e come potrebbe? [ come fanno quei morti di fame dei turchi, a conquistare il puttanato Madre Erdogan: cagna vagina pecora di nove anni Maometto, contro, quei morti di fame Europei, se SpA Banche Centrali, corporations Rothschild NWO e Bush Massone il Coglione ladro assassino, hanno rubato il Signoraggio Bancario a tutto il mondo? è chiaro a tutti, ogni guerra fa soltanto gli interessi dell'unico banchiere mondiale! Ecco perché SALMAN è l'uomo più stupido della storia del Genere umano! Perché, non fa niente che farà morire 5 miliardi di persone, ma, lui, tutto da solo, ha deciso che, il mio Santo ISLAM deve sparire dalla stora di questo pianeta, e questa è veramente, una grande ingiustizia contro tutti i miei fratelli musulmani!
==================
YOUTUBE 666 GOOGLE ] piccina mia [ MA, TU CREDI CHE POTREBBE RESISTERE LA TUA PICCOLA VAGINA PECORA DI NOVE ANNI AL MIO IMPETO VIRILE?
LA BESTIA DI SATANA NWO INIZIA A PIEGARSI SOTTO LE MIE SFERZATE! è la prima volta in 8 anni che, youtube ha INCOMINCIATO AD applicaRE contro di me una censura totale! se, io non posso accedere con un account youtube attivo, poi, il motore intelligenza artificiale, di google: la ENTITà Collettiva simbiotica: delle anime maledette all'inferno: CIA NATO, SpA FMI, A.I. Gmos Biologia sintetica: la piramide Torre di Babele, lui non mi può conoscere, ed io non posso vedere nessuno dei miei commenti, ECCO PERCHé, L'ATTUALE SISTEMA DI FILTRI "intelligenti" RENDE INVISIBILI A TUTTI I MIEI COMMENTI, se, non erano elencati in precedenza: come miei lettori abituali. infatti: su "COMMENTI PIù POPOLARI" non si vede nessun mio commento, e la pagina, "COMMENTTI RECENTI" è chiusa per me! in questo modo, se io non ricordo il mio ultimo canale con cui ho scritto gli articoli ultimi? io non ho più il modo di poterli recuperare! Ormai il nazismo bancario massonico: Baal JaBullOn il Gufo al Bohemian Grove: la piramide satanica con l'occhio di lucifero, regime Bildenberg soffoca sempre di più, giorno per giorno, ogni prerogativa costituzionale in un nazismo satanistico ideologia GENDER del Nuovo Ordine mondiale! e questo, è proprio quello che il mio Regno di Dio JHWH e delle 12 Tribù di ISRAELE, andava aspettando, per inasprire le ostilità contro tutte le bestie di Satana: in questo pianeta!
=========================
16/12/2015 ARABIA SAUDITA-ISLAM. Una coalizione islamica anti-terrorismo per “salvare la faccia” a Riyadh IL TERRORISTA. di Paul Dakiki. Vi partecipano 35 nazioni a maggioranza musulmana. Sono esclusi Siria, Iraq, Iran e Afghanistan. Dubbi che la lotta al terrorismo sia usata per soffocare i diritti umani delle popolazioni di questi Paesi. L’approvazione di Al-Azhar, che chiede da tempo un impegno a correggere le interpretazioni letteraliste del Corano. Le critiche di Hezbollah. Beirut (AsiaNews) –  L’alleanza militare lanciata dall’Arabia saudita contro il terrorismo jihadista sembra essere stata composta “troppo in fretta” e forse “per salvare la faccia dei sauditi” noti per aver sostenuto con l’ideologia e le armi gruppi fondamentalisti. È l’opinione dello studioso Farea al-Muslimi, del Carnegie Middle East Centre alla notizia diffusa ieri, secondo cui l’Arabia saudita ha raccolto una coalizione di 35 nazioni a maggioranza musulmane per combattere il terrorismo dal punto di vista militare e ideologico. Oltre a Riyadh, i Paesi che hanno aderito sono: Bahrain, Bangladesh, Benin, Ciad, Comore, Gibuti, Egitto, Gabon, Guinea, Costa d’Avorio, Giordania, Kuwait, Libano, Libia, Malaysia, Maldive, Mali, Marocco, Mauritania, Niger, Nigeria, Pakistan, Palestina, Qatar, Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Togo, Tunisia, Turchia, Emirati arabi e Yemen. Balza subito all’occhio il fatto che da tale alleanza sono esclusi Paesi come l’Iran, l’Iraq e la Siria, oltre che l’Afghanistan. È forte il sospetto che tale alleanza sia in realtà una mossa anti-Teheran, per controllare e sottomettere il mondo islamico, sottraendolo all’influenza iraniana. Il ministro saudita della Difesa, Mohammed bin Salman, ha detto che la coalizione coordinerà gli sforzi per combattere gli estremisti in Iraq, Siria, Libia, Egitto e Afghanistan. Ma l’assenza di Siria e Iraq (e Afghanistan) pone domande su come tale alleanza potrà svolgere azioni militari contro i terroristi dell’Isis in questi territori senza il permesso dei relativi governi. Un’altra questione sollevata dagli analisti è su cosa Riyadh intenda per “terrorismo”. Dalla primavera araba in poi, l’Arabia saudita si è difesa da qualunque movimento di critica sociale e per la democrazia uccidendo e imprigionando attivisti sul suo suolo; è intervenuta militarmente nel Bahrain per sedare rivolte democratiche della maggioranza sciita contro la leadership sunnita; è impegnata in una guerra contro le minoranze Houthi nello Yemen. Secondo Amnesty International la nuova coalizione potrebbe essere per restringere ancora di più i diritti umani delle popolazioni di questi Stati a maggioranza islamica.
L’università di Al-Azhar, massima autorità nel mondo sunnita, ha invitato tutti i Paesi islamici ad aderire alla coalizione, definendo “storica” la decisione di combattere “i mali del terrorismo”. Mesi fa, proprio il grande imam di Al-Azhar, Ahmed al-Tayeb, in un incontro alla Mecca, aveva chiesto una nuova impostazione degli studi coranici per combattere il terrorismo ostacolando l’interpretazione letteralista del Corano. Per ora non sembra che la coalizione abbia questo scopo. Infine, è da notare che nella coalizione è presente il Libano, un Paese che non è musulmano, né cristiano, ma laico e che soffre però di una grande influenza finanziaria e politica dell’Arabia saudita. La decisione di aderire all’alleanza è stata presa dal premier Tammam Salam senza alcuna consultazione: perfino il ministero degli esteri di Beirut era all’oscuro, provocando le ire del partito di Hezbollah, formato da militanti sciiti, alleati di Bashar Assad in Siria. Il dubbio è che tale coalizione, invece che lottare contro il terrorismo, rischi di acuire ancora di più la lotta fra sunniti e sciiti.
======================
Netanyahu: Israel Will Respond to PA with 'Unilateral Moves' [ quale accordo con nazi sharia? di una LEGA ARABA senza reciprocità? islamici sono una truffa e non daranno mai garanzie reali guerra è inevitabile Erdogan e Arabia Saudita diffondono il terrorismo nel mondo con USA E UE che hanno tradito Israele! ] Prime Minister warns PA that their torpedoing talks will not go unanswered.
==========
a tutte la NAZIONI: i satanisti della CIA NSA hanno spiato e continueranno a spiare ed a predare il mondo, attraverso la loro superiore tecnologia. è NOSTRO DOVERE RESISTERE AL LORO BULLISMO! e noi cosa facciamo contro di loro? ] Former CIA Chief: Pollard Relase Only on Humanitarian Grounds. Michael Hayden: If Pollard is released it should be on humanitarian grounds not in a deal that has Israel freeing terrorists. By Uzi Baruch First Publish: 4/6/2014 Protest for Jonathan Pollard's release
===================
DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE!  Ban Ki-moon è una bestia GENDER scimmia Darwin] [ la UE è una truffa ONU criminale internazionale assoluta! infatti, 50 nazioni naziste islamiche, senza nessun diritto umano, siedono in ONU Bildenberg tranquillamente! Ecco perché al diritto è stato sostituito l'uso della forza: ARMIAMOCI TUTTI, IL FARWEST è ARRIVATO! Putin firma legge anti-sentenze Corte Ue diritti umani - Europa
=========================
LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, CHE NON è PARTE DEL CONFLITTO NEL DONBASS, ADDEBITANO LA RESPONSABILITà DELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE ALLA NATO! DATO CHE TURCHIA E ARABIA SAUDITA SONO PARTE ATTIVA DELLA DISTRUZIONE DI SIRIA ED IRAQ: E SONO RESPONSABILI DI TUTTI I DELITTI DI GENOCIDIO DEI LORO JIHADISTI! Mosca: UE incoraggia Kiev a far saltare gli accordi di Minsk. (16.12.2015) DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE! IL PEGGIORE TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA! il sharia Turchia avrà una base militare in Qatar e viceversa, tutti il sharia terrorismo internazionale galassia jihadista. Accordo cooperazione, 3.000 soldati più unità aeree e navali.
========================
NON C'è PIù UN POSTO PER GLI SCIITI NEL CALIFFATO MONDIALE! ] STRAGE PRETESTUOSA: QUESTI SUNNITI SONO ISIS BOKO HARAM SAUDITI [ 16.12.2015. L'accusa da parte di attivisti musulmani nella città di Zaria, considerata la roccaforte musulmana nel nord del Paese. L'esercito replica: reazione a tentativo di assassinare un generale. Attivisti nigeriani di fede musulmana accusano l'esercito regolare di aver compiuto nel corso dello scorso weekend una strage nella città di Zaria, considerata fulcro del Movimento Islamico della Nigeria, gruppo sorto nei primi anni ottanta su ispirazione della rivoluzione iraniana e appoggiato da Teheran.
Secondo quanto denunciato dal portavoce della comunità sciita, Ibrahim Musa, sarebbero centinaia i corpi lasciati senza vita nelle strade della città dall'operazione governativa che, come confermato dai vertici militari nigeriani, si sarebbe resa necessaria per la concreta minaccia di gruppi ribelli nei confronti di un generale dell'esercito. Irritazione da parte del governo iraniano, che ha sottolineato come sia responsabilità del governo nigeriano proteggere le popolazioni sciite presenti nel Paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1736615/Nigeria-raid-esercito-sciiti-uccisi.html#ixzz3uVbeZE4N
Iraq chiede il ritiro delle truppe turche E RESPINGE OGNI COALIZIONE MILITARE TERRESTRE SUL SUO TERRITORIO! MENTRE LA RUSSIA è IN ATTESA DEI CACCIA TURCHI! ] OGNI MALEDIZIONE DI GENOCIDIO SHARIA è SOPRA DI TE! 16.12.2015 PERCHé TU NON SEI UN SALAFITA! [ Convocata la Lega Araba su richiesta del governo iracheno, che denuncia i piani ambiziosi della Turchia sulle regioni settentrionali del suo territorio, in particolare sulla città di Mosul. Su richiesta del governo iracheno, la Lega Araba terrà una riunione straordinaria dei suoi ministri degli Esteri la prossima settimana per discutere dello schieramento in Iraq l'esercito turco, iniziativa fortemente condannata dal governo di Baghdad. Ankara ha inviato un contingente di soldati e carri armati il 4 dicembre scorso nella regione di Mosul, ufficialmente nell'ambito della missione di addestramento, presso la base Bashiqa, dei peshmerga curdi che combattono contro Daesh. Il premier iracheno, Hauder Abadi, ha chiesto ad Ankara il "ritiro completo" di tutte le sue forze dal nord dell'Iraq, non considerando soddisfacente lo spostamento di parte delle truppe e dei blindati di Ankara al Kurdistan iracheno: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1740191/iraq-turchia-ritiro-truppe.html#ixzz3uVcyruLk
Migranti, Turchia sotto accusa. 19:41 16.12.2015. Il piano stipulato con l’Ue non funziona. Entrano i fondi, ma Ankara continua a respingere o a trattenere i profughi in centri di detenzione. La denuncia di Amnesty International. Amnesty International accusa la Turchia di non rispettare il diritto internazionale nella tutela e nella gestione dei profughi. Il rapporto "Europe's gatekeep" documenta tre casi di violenza fisica nei centri di detenzione e denunce di maltrattamenti. La Turchia ha prima ammassato centinaia di profughi su autobus affinchè in un secondo momento venissero trasferiti a oltre mille chilometri di distanza nei centri di detenzione dove questi sarebbero stati trattenuti in isolamento, sottoposti a maltrattamenti e in catene per diversi giorni. In alcuni casi a molti profughi sarebbe perfino stato negato il diritto d'asilo e sarebbero stati rimandati nei paesi d'origine. Nell'ambito del 'Piano d'azione' firmato a novembre da Ue e Turchia, Bruxelles, "sempre più desiderosa di assicurarsi la cooperazione di Ankara allo scopo di ridurre l'immigrazione irregolare, sta consentendo l'uso dei suoi fondi per dotare di equipaggiamento e infrastrutture i centri dai quali i rifugiati e i richiedenti asilo vengono spinti a rientrare in Paesi come Siria e Iraq", recita il rapporto. Funzionari dell'Ue ad Ankara hanno confermato ad Amnesty che i sei centri di accoglienza descritti nella bozza del 'Piano d'azione' datata 6 ottobre funzionano di fatto come centri di detenzione. Amnesty chiede quindi a Ue e Turchia di sospendere l'accordo fino alla creazione di meccanismi efficaci e indipendenti di monitoraggio dell'attuazione del 'Piano d'azione': http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741074/Amnesty-International-accusa-Turchia.html#ixzz3uVeQ2YW6
Opinione: Perché l'Arabia Saudita: LA MADRE DEI TERRORISTI, ha creato una coalizione di paesi musulmani? QUESTO è UN ATTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO ISRAELE! 16.12.2015. La Coalizione di paesi musulmani guidati dall'Arabia Saudita comprende 34 Stati. Essa può iniziare una lotta con tutti quelli che considera nemici, ha detto a Sputnik il capo dell’organizzazione non governativa siriana "Per la democrazia e la libertà", Ribal al-Assad. Il punto di vista del Pakistan è offerto da Masood Vadzhahat, noto politologo pakistano, professore ed editorialista del giornale "Jang": "Prima di tutto bisogna definire chiaramente il concetto di terrorismo. Quello che i terroristi rappresentano da noi, in Pakistan, è diverso dalla rappresentazione che ne hanno Arabia Saudita. Nella nostra comprensione, terrorista è colui che solleva un arma per costringere gli altri a sottomettersi alle proprie richieste politiche o religiose. Ma per i sauditi il concetto risulta essere diverso. Per loro, un terrorista è chiunque rappresenti una minaccia per l'ordinamento esistente in tale Stato. Pertanto, è prima necessario definire ciò che è considerato un gruppo terroristico. Personalmente, non credo che l'Arabia Saudita combatterà il terrorismo che intendiamo noi. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che nel corso degli ultimi trenta anni questo paese ha contribuito non poco a spargere per il mondo l'attuale ondata di terrore.  Per quanto riguarda la partecipazione del Pakistan in questa coalizione, non dobbiamo dimenticare, come il Pakistan è stato tirato insistentemente in una coalizione per combattere contro gli Huthi. E solo grazie all'opinione pubblica, e quindi alla decisione del parlamento, il mio paese ha resistito. Dopo tutto, il nostro governo è fortemente dipendente dagli aiuti stranieri, in gran parte sauditi, per risolvere i problemi interni, del bilancio ecc. Anche se il mondo non è convinto della potenza dell'inviolabilità del regime saudita, consentitemi di esprimere dubbi sulla sua stabilità. E forse l'attuale decisione della coalizione  un tentativo di evitare un tale sviluppo. Inoltre, c'è sullo sfondo l'intervento attivo della Russia in Siria. Io vedo questo come un passo verso la creazione di un ordine mondiale multipolare. Inoltre, va detto che i recenti sviluppi, tra cui la storia dell'aereo russo abbattuto, hanno convinto il mondo della superiorità morale ed etica della Russia": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1738011/opinione-arabiasaudita-coalizione.html#ixzz3uVhSg6lH
Deputato turco accusato di tradimento per l'intervista con RT. 17:50 16.12.2015. Il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia aveva raccontato ai giornalisti che nel 2013, su territorio turco, i militanti dell’ISIS si erano riforniti di gas nervino sarin, che viene utilizzato per la produzione di armi chimiche.  Il procuratore generale di Ankara ha avviato un'indagine contro il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia Eren Erdem, dopo che questi aveva raccontato in un'intervista a RT, che i militanti del Daesh (gruppo vietato in Russia) si erano riforniti in Turchia di gas sarin, utilizzato per la produzione di armi chimiche. Secondo i media locali, la polizia sospetta Erdem di tradimento e può essere privato dell'immunità parlamentare. Erdem dice che, sia in Turchia che in Occidente, si conoscono gli autori degli attacchi chimici avvenuti in Siria nel 2013, per i quali è stato accusato Assad. Armi chimicHE.  La Turchia dietro l'attacco chimico dell'ISIS a Damasco. "Materiali per le armi chimiche sono stati importati in Turchia, e poi trasferiti in un capo del gruppo del Daesh in Siria, allora membri di Al-Qaeda in Iraq", aveva detto in un'intervista con RT Eren Erdem. Abbiamo le registrazioni che lo confermano. L'ufficio del procuratore ha avviato un'indagine, che ha portato agli arresti delle persone coinvolte. Tuttavia, una settimana dopo, il caso è stato trasferito in un altro pubblico ministero, e tutti sono stati rilasciati. Attraversarono il confine turco-siriano e sono fuggiti": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1739762/turchia-deputato-tradimento-isis-sarin.html#ixzz3uViYMfkT
6/12/2015 INDIA. Karnataka: assolti otto cristiani, accusati di conversioni forzate. I giudici di Puttur hanno stabilito la loro innocenza. Erano detenuti dal 2007 perché incolpati di fare proselitismo tra gli indù. Leader cristiano: “I cristiani sono minacciati, insultati e molestati di continuo da estremisti indù di destra, che interrompono le preghiere anche nelle case private”. Bangalore (AsiaNews) – Un tribunale del Karnataka ha deciso di assolvere con formula piena otto cristiani accusati di conversioni forzate dall’induismo al cristianesimo. I giudici della corte di Puttur hanno stabilito che gli imputati sono innocenti e le accuse contro di loro sono false. Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), dice ad AsiaNews: “Questa è una vittoria non solo per gli otto cristiani innocenti, ma per l’intera comunità cristiana. Di continuo i cristiani vengono molestati, minacciati e imprigionati dalle autorità con false accuse di conversioni forzate”. Gli otto uomini erano detenuti dal settembre 2007. Alcune persone del villaggio di Balya li avevano accusati di andare di casa in casa e fare proselitismo. La polizia di Kadaba aveva accolto la denuncia e registrato il caso contro T Sebastian, K Varghese, M Thomas, S Babu, V Baby, T Joseph, T Alexander e T James. I giudici della quinta sezione distrettuale di Puttur invece hanno fatto cadere tutte le accuse e rimesso i cristiani in libertà. Il presidente del Gcic commenta: “La conversione è un diritto stabilito dalla Costituzione. Ma la conversione attuata con mezzi fraudolenti o attraverso la coercizione è illegale e illecita: essa non è conversione”. Il leader cristiano conclude: “I cristiani del Karnataka sono spesso minacciati, molestati e insultati dagli estremisti di destra indù, che interrompono le loro preghiere anche nelle case private e li incolpano di presunte conversioni estorte con la forza. Il Gcic accoglie con gioia l’assoluzione degli otto cristiani innocenti”.Queste persone appartengono alla comunità dalit e sono più aperte ad accogliere l'evangelizzazione. Per questo è ancora più importante che le persone votino per difendere e garantire la propria libertà di culto e di coscienza. le nostre famiglie hanno bisogno di libertà religiosa perché la fede le sostiene le nutre e le rafforza. Oltre a questo c'è urgente bisogno di posti di lavoro per permettere a queste famiglie di essere autosufficienti dal punto di vista economico. I bambini che sono il nostro futuro hanno bisogno di un'istruzione di qualità. In queste zone la Chiesa cattolica è la prima a occuparsi di educazione ma anche il governo deve occuparsene investendo in istituti qualificati per la nostra nuova generazione. I nostri giovani hanno il diritto di essere guidati per diventare leader di successo. Hanno bisogno di formazione scientifica per poter diventare bravi agricoltori e allevatori. Il futuro è nel grano non nelle pistole. Le persone non si nutrono con i proiettili. Di recente abbiamo organizzato un laboratorio per alcuni di loro ma questo dovrebbe essere fatto a livello nazionale. Qui nel nord del Karnataka anche la sanità è in condizioni di estrema gravità e causa grande indignazione tra la gente. È di assoluta importanza che le persone vivano godendo di piena dignità umana. Anche la condizione delle donne è critica e i nostri rappresentanti dovranno occuparsi di emancipazione e di fornire alle ragazze adeguati programmi di formazione per il loro sviluppo. È urgente per noi che siamo nella Chiesa migliorare la nostra funzione di guida anche nella società soprattutto in aree come la vita politica e lo sviluppo sociale. Ai giovani voglio dire di proclamare senza paura la loro amicizia con Gesù e di coltivare un senso della Chiesa mettendo a disposizione i loro talenti e le loro energie al servizio della Chiesa che è vostra madre.
===============
è VERO CHE: Arabia Saudita ha dato vita all'alleanza militare islamica, LA cui formale missione sarebbe quella di combattere il terrorismo. [ 16 dicembre 2015 ] ma, in realtà, il concetto di "TERRORISMO" per ARABIA SAUDITA è: esattamente un concetto: opposto del nostro! Per loro è terrorismo il nostro falso diritto di poterci opporre al loro dovere di islamizzazione!
================
e chi ha detto che i sacerdoti di satana: sistema massonico anticristo farisei: cioè, che anche loro non hanno i loro santi rothschild usurai martiri? anche Hitler aveva i suoi! ] ECCO PERCHé, PER IL BENE DELLA LORO ANIMA, IO STO PROGETTANDO DI SOMMERGERLI DI TRIBOLAZIONI INTERIORI ED ESTERIORI! OVVIAMENTE, ALLA CIA LO SANNO, IN TUTTO QUESTO, NON C'è NULLA DI PERSONALE PER ME! [ Rajoy aggredito in Galizia, prende schiaffo e perde occhiali. Colpito al volto questo pomeriggio si trovava in campagna elettorale a Pontevedra in Galizia da un 17enne che si è detto vicino al Movimento Marea, alleato con Podemos.
====================
16.12.2015 ] PERCHé NEL CONTROLLO SUL NUCLEARE SONO STATE INCLUSE LE AREEE COME: commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia, che sono le più CARATTERISTICHE DELLA SOVRANITà DI UN PAESE? IO VOGLIO DISTRUGGERE L'IRAN A CAUSA DELLA SHARIA, QUESTO è VERO! PERò QUESTA VIOLAZIONE DI SOVRANITà è UN ABUSO! relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: Gli Stati Uniti potrebbero imporre nuove sanzioni contro l'Iran, se le sue azioni nel settore nucleare si dimostreranno pericolose. Lo ha annunciato il portavoce della Casa Bianca Josh Ernest. Le regolari dichiarazioni della Casa Bianca sono arrivate dopo la prova che l'Iran ha lanciato un nuovo missile balistico. Il comitato di esperti dell'ONU ha riconosciuto che il lancio del missile a lungo raggio dell'Iran, nel mese di ottobre, è una violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. In relazione all'introduzione di nuove sanzioni degli Stati Uniti contro l'Iran, il portavoce della Casa Bianca ha detto: "Io certamente non escludo misure aggiuntive, se i nostri rappresentanti in materia di sicurezza nazionale decideranno che le nuove sanzioni sarebbero utili per contrastare questa attività." Come si comporterà l'Iran di fronte al timore dell'introduzione di nuove misure restrittive dopo il lancio del piano d'azione comune globale (SVPD) sul suo programma nucleare? La posizione ufficiale di Teheran sulla questione è stata espressa in un'intervista con Sputnik Persian dal consigliere del presidente del consiglio dell'IRI per gli affari internazionali Hossein Sheikholeslam: "L'Iran non considera onesta la diplomazia degli Stati Uniti, che fermamente adempiere gli obblighi di trattati e accordi. Tuttavia, l'Iran ha adempiuto a tutti i suoi obblighi e rigorosamente aderisce agli accordi raggiunti con l'Occidente e gli Stati Uniti. Questo vale soprattutto per l'accordo globale su INP e SVPD. Tuttavia, non siamo abbastanza certi che gli Stati Uniti adempiano ai loro obblighi. Vediamo che gli Stati Uniti stanno agendo seguendo solo le condizioni più favorevoli per i loro interessi, non come dovrebbero nel quadro dell'accordo. Pertanto, siamo pronti a tutto. E 'difficile dire se, in pratica, si arriverà al punto che gli Stati Uniti imporranno nuove sanzioni, ma posso sicuramente dire che se ciò accade, da parte dell'Iran seguirà una risposta altrettanto dura". Ricordiamo che i sei mediatori internazionali (USA, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Cina) e l'Iran, il 14 luglio di quest'anno, hanno raggiunto un accordo storico sul programma nucleare iraniano. È stato firmato un piano comune globale d'azione (SVPD), che mira a garantire il carattere esclusivamente pacifico del programma nucleare iraniano e la rimozione completa di tutte le sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, così come le sanzioni internazionali e nazionali relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741641/iran-usa-sanzioni-nucleare.html#ixzz3uYt0ZRnn
Gianfranco Menotti · Anzano del Parco
Questo accordo è sostenuto dagli USA con l'intento di innervosire sempre più gli Israeliani in modo che si decidano,una buona volta, ad attaccare l'Iran ,a scopo preventivo del riarmo nucleare,e dare inizio ad un'altra guerra.
==================
i vertici del Governo Turco, IN PIù OCCASIONI, si sono AUTO-riconosciuti la responsabilità materiale, ideologica, economica (nEGAZIONE RISARCIMENTO): di questo atto: premeditato: di terrorismo immorale, di questo delitto internazionale, contro il genere umano. ORA IO PRETENDO CHE LA TURCHIA VENGA DISTRUTTA! Il bombardiere russo Su-24 è stato abbattuto da un F-16 turco sul territorio siriano ed è caduto a quattro chilometri dal confine con la Turchia. Lo Stato Maggiore russo ha detto che il jet non ha attraversato il confine con la Turchia, e questo è confermato sia dai dati della difesa aerea siriana, così come dal Pentagono. La Turchia sostiene che l'aereo russo è entrato nel suo spazio aereo. Il pilota del Su-24 Oleg Peshkov è stato ucciso dopo l'espulsione dal velivolo dai militanti presenti nel territorio controllato dai turkmen siriani. Illeso il co-pilota Konstantin Murahtin che ha riferito che il velivolo non ha attraversato il confine e di non aver ricevuto nessun avvertimento dal caccia turco: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1742596/turchia-russia-relazioni-trucco-ripristino.html#ixzz3uYvHzS47
I media turchi hanno riportato il fermo di 27 navi mercantili russe. ] la presunzione abusiva, pretestuosa, arbitraria: svincolata dal diritto, i turchi rovinerà, perché la NATO è una struttura difensiva! [ 16.12.2015. L'ambasciata russa ad Ankara ha ricevuto denunce per la detenzione illegale di navi russe nei porti della Turchia, ha detto il portavoce dell'ambasciata Igor Mityakov. "Dal momento dell'incidente del jet russo Su-24 del 24 novembre scorso e l'introduzione di misure economiche contro la Turchia, Sono stati segnalati appelli all'ambasciata da armatori russi e dagli equipaggi delle navi russe sui fatti di detenzione illegale nei porti turchi " — ha detto Mityakov rispondendo alla richiesta di commentare le informazioni per il fermo di 27 navi russe nei porti turchi. In precedenza, i media turchi avevano riferito che il paese ha fermato un totale di 27 navi mercantili russe a causa della mancanza di adeguata documentazione in risposta al fermo delle navi turche nel Mar Nero. Secondo i media, le autorità turche hanno preso queste azioni come risposta al presunto dlocco di otto navi turche mercantili da parte dei russi. Questi incidenti hanno avuto luogo presumibilmente nel periodo dal 24 novembre, quando la Turchia ha abbattuto un bombardiere russo Su-24 sulla Siria, e il 15 dicembre: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741935/navi-russia-porti-turchia-blocco.html#ixzz3uYwfzfqM


 radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Countless Christians around the world are persecuted for their faith in Jesus Christ. The Voice of the Martyrs Canada stands alongside persecuted brothers and sisters worldwide. We help Christians who are, or have been, persecuted for their involvement in spreading the gospel; we love and support believers who are willing to invite their fellow men, even their persecutors, to Jesus Christ; and we encourage persecuted Christians by giving their testimony a voice, informing Christians in Canada to know how to help. Join us in raising awareness of and reaching out to the persecuted Church! Tens of millions of Christians in China lead double lives while hiding from a government that relentlessly persecutes them. Former dissident Bob Fu was one of these believers. Bob's new book, God's Double Agent, recounts his conversion to Christianity, arrest and imprisonment, harrowing escape from China, and subsequent rise to prominence as an advocate for his oppressed brethren. To order through VOMC, click here. Join us in praying with and for our persecuted family in Christ.
This week's prayer alert contains stories and prayer requests from Colombia, Malaysia & China. Subscribe to our free monthly publication
In this issue, you will learn why northern Nigeria is considered one of the most dangerous places for Christians to live. Yet, despite the fierce opposition, God is actively at work, providing these persecuted believers - and others around the world - "A Future of Promise.". Accredited Educational Opportunity
Consider using your 2014 vacation to learn more about the persecuted church and also earn college credits! More information is available at OKWU Global Studies. What is The Voice of the Martyrs?
Over the years, The Voice of the Martyrs Canada has been faithfully fulfilling the call to raise awareness of the plight of persecuted Christians around the world, while also providing them necessary practical aid and spiritual encouragement. For an overview on VOMC's mission, please take a moment to view the following brief video clip.
[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
[ tutto l'orrore, degli omicidi rituali, commessi sullo altare, di satana 666 Allah, della LEGA ARABA, sotto la egida dello ONU: il sistema massonico Bildenberg Rothschild, che, ha condannato a morte, tutti i cristiani del mondo! ] Missione per la chiesa Perseguitata. notiziario N° 8/9 2012. dio ascolta le richieste di grazia, PAkistAn. Un aggiornamento su Asia Bibi: condannata a morte, nel 2010 per blasfemia contro maometto, il suo appello, contro la sentenza non è stato ancora esaminato dalla giustizia pakistana. Oltre 600.000 persone si sono mobilitate per firmare una petizione per la sua libertà. Anche se il governo pakistano non ha dato risposta all'appello legale di Asia Bibi, lei rimane fedele. Quando il giudice emanò la sua sentenza di condanna a morte, lei gli disse: "io ho fede che il mio Signore mi libererà come fece con Daniele, Pietro, Sadrac, Mesac e AbdeNego". Da quel momento, la sua fede è stata messa alla prova. Asia sa che può essere uccisa in ogni momento, ma sa anche che, non è stata abbandonata da Dio. Due giorni dopo aver ricevuto la sentenza di condanna a morte, nella sua cella, fu improvvisamente risvegliata dal suo sonno profondo. La sua schiena faceva male quando si sollevò dal charpai, una sorta di branda composta di rozze corde intrecciate attorno al telaio di un letto. Mentre Asia ascoltava quel forte cinguettio che l'aveva svegliata, aprì gli occhi e si sforzò di vedere nel buio della sua malsana cella, di tre metri per due. Asia sapeva che quel suono non familiare non poteva provenire da una sveglia, perché non c'era corrente elettrica in quella stanza. Dopo un altro cinguettio, il suo sguardo fu attirato verso la finestra, dove finalmente vide un piccolo uccellino marrone appollaiato sul davanzale. L'inaspettato visitatore salutò Asia qualche secondo prima che il primo chiarore del giorno apparisse all'orizzonte. nel suo momento più buio – depressa, sola e in attesa che la morte potesse sopraggiungere in ogni momento – questo minuscolo uccellino apparve, portandole conforto e incoraggiamento."il nostro cristo è vivo"Asia, madre di due figlie, è stata imprigionata nel novembre del 2010 con l'accusa di blasfemia contro il profeta Maometto. L'incarcerazione e la conseguente
sentenza di condanna a morte sono scaturite da una discussione che Asia ebbe con alcune colleghe di lavoro sulle differenze tra, islam e Cristianesimo. Asia lavorava come dipendente in una fattoria nella raccolta delle more nella provincia del Punjab. Un giorno passò ad alcune colleghe musulmane una tazza di acqua da bere, ma esse non
la accettarono dicendo che la tazza era stata "contaminata da una ladra infedele". Le musulmane tormentavano Asia perché era cristiana, dicendo che, gesù era nato senza un padre.Asia rispose: "il nostro Cristo ha sacrificato la sua vita sulla croce per i nostri peccati. il nostro Cristo è vivo. Il nostro Cristo è il vero profeta di Dio". La polizia arrestò Asia con l'accusa di aver commesso blasfemia contro Maometto nel giugno del 2009. è dovuta apparire in tribunale oltre 30 volte, prima di ricevere la sentenza di condanna a morte l'8 novembre 2010. Asia recentemente ha parlato, con i collaboratori della Missione per la chiesa Perseguitata, raccontando maggiori dettagli della sua vita in carcere, specificamente di come Dio l'abbia incoraggiata durante questi giorni di prova. Ha raccontato che ogni giorno da quando è stata svegliata da quel piccolo uccellino marrone, lui ha continuato a farle visita la mattina e anche la sera "Osservavo questo uccellino ogni giorno", spiega Asia Bibi, "ma non riuscivo a cogliere il significato delle sue visite. Ormai, siamo diventati amici. io gli parlo e lui mi parla". Come Dio mandò i corvi a provvedere cibo per il profeta Elia, in fuga (1 Re 17:1-7), Asia Bibi crede che Dio abbia mandato l'uccellino alla sua finestra per darle un incoraggiamento spirituale. "Quando lui viene, mi sento incoraggiata e in pace". continua Asia. "Mi sento più serena dopo la sua visita. Penso, che questo sia un segno molto significativo da parte di Dio.
Questo uccellino viene da me ogni giorno". lontana dalla famiglia Sono passati oltre tre anni da quando Asia è stata incarcerata per la prima volta. Suo marito, Ashiq, è stato obbligato a lasciare il lavoro per occuparsi delle loro due figlie, Isha e Isham. Ashiq visita Asia regolarmente, ma lei è sempre più affaticata dagli oltre 1.100 giorni di carcere. Asia continua a pregare che una corte d'appello pakistana riveda la sua sentenza di condanna a morte e che, possa finalmente ritornare con il marito e le figlie. nonostante sia spesso incoraggiata dalle visite del piccolo uccellino, Asia vive spesso momenti di sofferenza e solitudine, e dice che ciò che le manca di più è passare le vacanze con gli amici e la famiglia. La scorsa primavera il cuore di Asia soffriva mentre la sua famiglia celebrava un'altra Pasqua senza di lei. "Sto bene" dice, "ma essere sola e lontana dalla mia famiglia... è frustrante per me e vorrei riuscire a scappare via da questa situazione. Ogni giorno, prego il Signore, ma al momento non vedo alcuna via per la mia liberazione". Una guardia donna è costantemente presente accanto alla
sua cella per garantire la sua sicurezza, ma Asia racconta che, spesso questa guardia lascia la propria postazione. Questo la rende ansiosa perché ha ricevuto molte minacce di morte da gruppi estremisti islamici. Si cucina persino il cibo da sola per timore di essere avvelenata. Un aiuto concreto, La Missione per la chiesa Perseguitata è stata al fianco di Asia e della sua famiglia sin dal principio. Il nostro ufficio internazionale la supporta tramite il fondo per le Famiglie dei Martiri, che copre le spese quotidiane, paga i costi delle tasse scolastiche per isha e isham e aiuta a pagare le spese legali
che sono necessarie per tenere sempre attivo il caso di Asia Bibi, nel sistema giudiziario pakistano. La Missione ha riunito oltre 150.000 pakistani in una petizione che chiede la liberazione di Asia, e fino allo scorso mese di luglio oltre 618.000 persone
in tutto il mondo hanno firmato questa petizione. Asia Bibi è sostenuta e rafforzata dalle preghiere di cristiani amorevoli di tutto il mondo. "io non conosco i loro nomi, ma so che tante persone di tutto il mondo mi stanno aiutando" dice. "Prego anch'io per loro. Prego per tutte queste persone che stanno pregando per me". Asia Bibi è grata per l'aiuto che, ha ricevuto dalla Missione da quando questa dura prova è cominciata. "So che state aiutando me e la mia famiglia, e sono molto grata al Signore per questo. Sto anche pregando che, Dio perdoni le persone che mi hanno accusato e che mi hanno
messo in prigione. Ma io so che, il Signore aiuta i suoi figli e che, mi libererà". Una firma è un'arma potente Quando i collaboratori della Missione per la chiesa Perseguitata hanno consegnato quasi 400.000 firme all'Ambasciata del Pakistan degli Stati Uniti, a Washington, alla fine dello scorso anno, un ufficiale dell'Ambasciata ha dichiarato che avremmo dovuto essere pazienti e attendere che, il sistema giudiziario
pakistano facesse il suo corso. Ma nel frattempo per Asia non è cambiato nulla. I vari tribunali non si sono ancora occupati del suo appello, così Asia continua a sedere nella sua cella, sola e disperata per la sua famiglia. Asia Bibi e la sua famiglia hanno già atteso abbastanza. Se non avete ancora firmato la petizione di appello per la grazia
potete farlo subito tramite il formulario qui a destra o andando sul sito www.callformercy.com. Il sito è in inglese ma accedere e firmare è molto semplice anche, per chi non capisce la lingua. Le firme della petizione saranno nuovamente portate all'ambasciata pakistana in autunno. Asia Bibi ci ha chiesto: "Per favore, informate il mondo"; continuiamo a pregare per il suo rilascio dal carcere. Desidera
anche che preghiamo affinché, lei possa rimanere ferma nella fede cristiana. "So che questa è una prova per la mia fede" ha detto. "Per diventare oro, deve essere purificata; perciò deve essere messa nel fuoco". Mentre il sistema giudiziario pakistano ha fino a questo momento fallito nel rispondere ai nostri appelli per la grazia, noi sappiamo che le nostre suppliche sono ascoltate dal Padre Celeste. noi preghiamo che, Asia possa essere liberata da questa prova e che la sua testimonianza di fede possa servire come testimonianza a tutti gli uomini, dando gloria all'unico vero Dio



[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
[ tutto l'orrore, degli omicidi rituali, commessi sullo altare, di satana 666 Allah, della LEGA ARABA, sotto la egida dello ONU: il sistema massonico Bildenberg Rothschild, che, ha condannato a morte, tutti i cristiani del mondo! ] Missione per la chiesa Perseguitata. notiziario N° 8/9 2012. dio ascolta le richieste di grazia, PAkistAn. Un aggiornamento su Asia Bibi: condannata a morte, nel 2010 per blasfemia contro maometto, il suo appello, contro la sentenza non è stato ancora esaminato dalla giustizia pakistana.



16 ore fa
king Saudi Arabia [ nel mio orologio genetico e culturale, io non ho nessuna data da celebrare, da ricordare, no, nessuna domenica, no, nessun compleanno, no nessun rito, no nessuna religione, no nessuna festa.. noi i metafisici della natura divina? noi siamo eterni! ] Edda Fogarollo è la coordinatrice nazionale di 'Christians for Israel International', di cui Willem Glashouwer è il presidente, organizzazione mondiale che cura le relazioni tra, i Cristiani e gli Ebrei. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Padova, ha sviluppato studi sul Cristianesimo e sulla Storia della Chiesa in epoca Medievale e Moderna e della Riforma protestante. Ha conseguito un Master Internazionale sulla "Didattica della Shoah" presso l'Università di Roma. Grande esperta di Israele e della politica mediorientale, ha condotto numerosi corsi di formazione, universitaria e seminari sulla Shoah, sulla nascita dello Stato d'Israele e sulla storia dello Stato ebraico. La voce di Israele, Tempo di feste ebraiche di edda Fogaro. Al tramonto di domenica. 16 settembre (il settimo mese nel calendario ebraico, il mese di tishri) è iniziata la stagione autunnale delle Feste ebraiche: rosh Hashana, Yom Kippur e Succot (o festa delle Capanne). La prima di esse è rosh Hashana (letteralmente il Capo dell'anno), conosciuta anche come Capodanno ebraico, e dà l'inizio ad un periodo di pentimento (teshuva) e di umiliazione di nove giorni che culminano con il grande giorno dell'espiazione: Yom Kippur.



16 ore fa
[ ma, la maledizione di suo padre Maometto, non scese su di lui! ] Briciole eterne
Mangerai sempre, alla mia mensa." gionatan, figlio di Saul, aveva un figlio storpio, il quale aveva cinque anni quando arrivò da Izreel la notizia della morte di Saul e di Gionatan. La balia lo prese e fuggì; in questa sua fuga precipitosa il bambino cadde e rimase zoppo. Il suo nome era Mefiboset. ...Davide disse: «C'è ancora qualcuno della casa di Saul al quale possa fare del bene per amore di Gionatan?» C'era un servo della casa di Saul, di nome Siba, che fu fatto venire da Davide. Il re gli chiese: «Sei tu Siba?» Egli rispose: «Servo tuo». Il re gli disse: «C'è ancora qualcuno della casa di Saul al quale io possa far del bene per amore di Dio?» Siba rispose al re: «C'è ancora un figlio di Gionatan, storpio dei piedi». Il re gli disse: «Dov'è?» Siba rispose al re: «È a Lodebar in casa di Machir, figlio di Ammiel». Allora il re lo mandò a prendere in casa di Machir, figlio di Ammiel, a Lodebar. E Mefiboset, figlio di Gionatan, figlio di Saul, andò da Davide, si gettò con la faccia a terra e si prostrò davanti a lui. Davide disse: «Mefiboset!» Egli rispose: «Ecco il tuo servo!» Davide gli disse: «Non temere, perché, io non mancherò di trattarti con bontà per amore di Gionatan tuo padre, ti restituirò tutte le terre di Saul tuo nonno e tu mangerai sempre alla mia mensa». Mefiboset s'inchinò profondamente e disse: «Che cos'è il tuo servo, perché tu ti degni di guardare un
cane morto come sono io?» Allora il re chiamò Siba, servo di Saul, e gli disse: «Tutto quello che apparteneva a Saul e a tutta la sua casa io lo do al figlio del tuo signore. Tu dunque, con i tuoi figli e con i tuoi servi, coltiverai per lui le terre e gli porterai il raccolto, perché il figlio del tuo signore abbia pane da mangiare; Mefiboset, figlio del tuo signore, mangerà sempre alla mia mensa». Siba aveva quindici figli e venti servi. Siba disse al re: «Il tuo servo farà tutto quello che il re mio signore ordina al suo servo». Mefiboset mangiò alla mensa di Davide come uno dei figli del re. Mefiboset aveva un figlioletto chiamato Mica; tutti quelli che stavano in casa di Siba erano servi di Mefiboset. Mefiboset abitava a Gerusalemme perché, mangiava sempre alla mensa del re. Era zoppo da entrambi i piedi" (2 Samuele 4:4; 9:1-13). Essere storpio. Alla notizia della morte del re Saul e di Gionatan suo figlio, la nutrice di Mefiboset, figlio di Gionatan, prese con sé il bambino e fuggì precipitosamente. il bambino, che aveva 5 anni, durante la fuga cadde, rimanendo per sempre zoppo di entrambi i piedi. La perdita del padre e
del nonno, allora re d'Israele, fu per il ragazzo una vera e propria disgrazia, sia a livello fisico che sociale. Da membro della famiglia reale si ritrovò all'ultimo gradino della scala sociale. Orfano, affidato ad una famiglia fuori Gerusalemme, chi avrebbe detto, che avrebbe potuto ricevere la misericordia del signore? ma, la maledizione di suo padre Maometto, non scese su di lui!



16 ore fa
La VERA voce di Israele: Succot, o Festa delle Capanne di EDDA FOGAROLLO
Continuiamo il nostro percorso attraverso le Feste ebraiche, trattando la Festa
di succot che, secondo la Bibbia (Levitico 23), inizia il 15 del settimo mese di Etanim (Tishri), settembre-ottobre nel nostro calendario, e dura sette giorni. succot, che in Ebraico significa capanne, è nota anche come Festa dei tabernacoli o delle Capanne,ma viene anche chiamata "Festa della nostra gioia" per la raccolta dei frutti della terra che Dio dona al suo popolo nella stagione autunnale, ed è anche l'ultima delle tre feste, ordinate da Dio, che prevedevano che i pellegrini si recassero a Gerusalemme. Le Sh'losha Regalim, feste di pellegrinaggio, nella Bibbia sono: pesach (Pasqua), Shavuot (Festa delle Settimane o Pentecoste in greco), e succot (Capanne-tabernacoli). Purtroppo però, se il popolo ebraico, prima della distruzione del Tempio (avvenuta per mano dell'esercito di tito nel 70 d.C.), in osservanza della torah, si poteva recare a Gerusalemme (come descritto in Esodo 23:14-17 e 34:18-23, e Deuteronomio 16) per celebrare la festa con i cohanim (i sacerdoti) presso il Tempio, dopo, la distruzione del luogo sacro, le celebrazioni non poterono più continuare su scala nazionale, ma localmente, nelle sinagoghe. Dopo la nascita dello stato d'Israele (nel
1948) l'osservanza nazionale viene ripresa e, in seguito, con l'unificazione di Gerusalemme (1967) il Muro Occidentale diventa il luogo, di preghiera e di incontro per emulare le Feste che si svolgevano nel Tempio. Come sovente la bibbia invita a salvezza! O Signore, facci prosperare!" Con un altro fascio contenente cinque rami di
Aravah (salice frondoso), leggono una serie di versi liturgici che culminano con
Kol mevasser, mevasser ve-omer (La voce dell'araldo proclama e annuncia), un'espressione di speranza per il rapido arrivo del Messiah. Poi il fascio di rami di Aravah viene battuto contro il terreno fino a che le foglie cadono sul terreno, a simboleggiare la loro prostrazione, la cancellazione dei peccati e il bisogno di
pioggia (fisica, ma anche spirituale). succot quindi è ricca di significati biblici e profetici sia nell'Antico Testamento, sia nel Nuovo Testamento. è sicuramente noto a tutti che nel Vangelo di Giovanni (capitolo 7) Gesù partecipò a questa celebrazione, recandosi
al Tempio per la festa di Succot, nel giorno della Grande Supplica, quando si alzò e disse: "Chi crede in me, come ha detto la Scrittura, fiumi d'acqua viva sgorgheranno dal suo seno" (Giovanni 7:38). Quell'acqua viva che testimonia della presenza di Dio in noi.
"Tutti quelli che saranno rimasti di tutte le nazioni venute contro Gerusalemme, saliranno di anno in anno a prostrarsi davanti al Re, al Signore degli eserciti, e a celebrare la festa delle Capanne. Quanto a quelli delle famiglie della terra che
non saliranno a Gerusalemme per prostrarsi davanti al Re, al Signore degli eserciti, non cadrà pioggia su di loro"(zaccaria 14:16-17). Il piano di Dio per il popolo ebraico era che fosse una benedizione per tutte le nazioni. A conferma di ciò, basti ricordare che durante succot, quando esisteva il tempio di Gerusalemme, venivano offerti in maniera profetica 70 buoi, corrispondenti a 70 nazioni (il numero 70 non indica che le altre nazioni sono escluse, ma è un numero simbolico) che sarebbero andate a Gerusalemme a pregare il Dio d'Israele... queste nazioni siamo noi, gentili, che Dio nel suo infinito amore, ha innestato nell'olivo, nella radice ebraica (Romani 11). Edda Fogarollo è autrice del libro: vERSO LO STATO dI ISRAELE (in uscita prossimamente) fare, il popolo ebraico tramanda di generazione in generazione la torah e ricorda ciò che l'Eterno ha fatto. Per questo, durante la festività, ogni famiglia costruisce la propria Capanna (sukkah) all'aria aperta e rivolge il suo sguardo al Creatore del cielo, delle stelle e dell'universo, a ricordare che Dio ha condotto fuori dall'Egitto e guidato con la sua shekinah (nuvola di giorno, fuoco di notte), il suo popolo per quarant'anni nel deserto. Molte famiglie, ancora oggi, trascorrono gran parte dei sette giorni di celebrazione mangiando e dormendo sotto le capanne. Un fascio (lulàv) composto da un ramo di palma, due di salice, tre di mirto e da un cedro viene fatto ondeggiare durante le preghiere: ciò è ricco di importanti significati, uno dei quali è quello secondo cui alle varie specie vegetali vengono paragonati gli esseri umani: seppur essi abbiano diverse espressioni e diverse manifestazioni sono amati da Dio e tutti assieme si incontrano sotto la sukkah per adorare Dio uniti. Ciascuno degli elementi vegetali rappresenta una tipologia di essere umano con diverse caratteristiche: la palma, pianta senza profumo, ma il cui frutto è saporito; il salice non ha né sapore né profumo; il mirto è profumato; il cedro ha sapore e profumo. Il settimo giorno di Succot è conosciuto come Hoshana Rabbah, cioè la "Grande Supplica". Questo giorno è caratterizzato da un servizio speciale del mattino in cui sette gruppi di adoratori sventolano il fascio di Lulàv, ripetendo il versetto 25 del Salmo 118:"o signore, dacci la salvezza!



16 ore fa
Benjamin Netanyahu. avere una qualsiasi relazione giuridica o economica, con qualcuno, che, non riconosce giuridicamente la tua esistenza? è alto tradimento! ed io personalmente, verrò in Palestina a fucilarti! perché, tu meriti di fare la morte del traditore!



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
king saudi arabia, islamici Boko Haram [ LEGA ARABA] in Yobe, (Borno) Nigeria, voi avete ucciso, così bene i cristiani, martiri, sotto la egida dello ONU, che, le chiese da 488? oggi ne sono rimaste soltanto 8.. Missione per la chiesa. Perseguitata notiziario
N° 1- 2013 la Bibbia scritta con il sangue, in: nIgerIA. Questa Bibbia insanguinata è un simbolo visivo di quello che significa essere cristiani nella Nigeria del nord. la Bibbia è stata ritrovata nella Chiesa "Vita Interiore" nello stato di: gombe dopo l'attacco di un gruppo di militanti di Boko Haram il 5 gennaio 2012. Il leader della chiesa Chenma
Ngwaba stava parlando durante una riunione di preghiera un giovedì sera quando tre giovani estremisti aprirono improvvisamente il fuoco attraverso le finestre della chiesa. "Stavano sparando a tutti quanti" dice Chenna, che quella notte ha perso sua moglie e suo figlio di 10 anni. L'altra sua figlia di sei anni è sopravvissuta, ma otto altri credenti furono uccisi, e altri venti feriti gravemente. Nonostante terribili attacchi come questi, i coraggiosi credenti della chiesa di Gombe e di molte altre attraverso la Nigeria, si rifiutano di cedere alla paura. "I cristiani non sono scoraggiati" afferma il Rev. Soja Bewarang, presidente della Chiesa di Cristo in Nigeria. "Noi crediamo in ciò che Cristo ci ha detto nella Scrittura, che se avevano perseguitato lui avrebbero fatto lo stesso con noi. Non siamo scoraggiati, ma piuttosto la nostra fede quotidiana si sta rafforzando". In cerca della gloria eterna I Cristiani della Nigeria del Nord sono consapevoli di essere circondati dalla morte spirituale dell'Islam, e sono altresì consapevoli che la morte fisica può giungere in ogni momento. Sebbene il rapporto tra Cristiani e Musulmani nell'area sia stato per molti anni piuttosto teso, la situazione è precipitata nel 2009 quando la setta islamica Boko Haram ha cominciato a prendere di mira i Cristiani, la polizia e coloro che lavorano per il Governo centrale. Il nome del gruppo, una combinazione tra
l'arabo e la lingua Hausa, si può tradurre con "l'educazione occidentale è proibita" o "l'educazione occidentale è peccato". L'obiettivo di boko Haram è quello di eliminare dalla Nigeria ogni influenza straniera, compreso il cristianesimo (che è però maggioritario nella parte meridionale del Paese). Gloria, Dauda e la loro famiglia. per una settimana. Rimanevo a letto e non volevo vedere nessuno. Pensavo 'Come può Dio
permettere che tutto questo accada al suo popolo?' Ero così, arrabbiata. Ma poi ricevetti la guarigione che giunge poco a poco. è stato così atroce che Hajara sia dovuta andarsene in quella circostanza. La bibbia dice che passeremo attraverso, le prove ma che il Signore sarà sempre al nostro fianco. Lui è qui per aiutarci. Non è che lui non conosca ciò che stiamo passando. è così doloroso, ma ringrazio comunque Dio". Gloria non avrebbe mai scelto di perdere in questo modo sua nipote, ma sa che questo è il costo di seguire Cristo e che lo stesso prezzo potrebbe essere chiesto a chiunque. "Potreste pensare che a voi non accadrà mai" dice Gloria. "Chi può dirlo? Potrebbe succedere a chiunque. Dovete essere pronti. Almeno ora ho una testimonianza da dare. Se ti siedi in un ripostiglio senza mai condividere l'Evangelo e chiedendo a Dio di far andare tutto per il meglio, quando verrà la persecuzione? Dio ti può chiamare in qualsiasi, momento, e noi dobbiamo essere pronti a rispondere. Dobbiamo preparare le nostre menti, [[ rottami dell'autobomba che ha distrutto la chiesa e ucciso, tra gli altri, Hajara. Hajara (a sinistra) aiutava Gloria a curare la sua bimba. Shiphra (a destra). specialmente noi Cristiani che stiamo passando attraverso questa tribolazione, questa persecuzione. Questo innalza i nostri scopi spirituali, ci fa diventare realmente maturi in Cristo". maturi e più forti in Cristo Gloria e la sua famiglia sono ritornate in chiesa la domenica successiva. "Hajara era una ragazza cresciuta nella povertà ma che è morta con grande onore. Io so cosa significa essere perseguitati, e so anche cosa significa essere guariti giorno per giorno. Il nostro
scopo è la gloria eterna". La Missione per la Chiesa perseguitata lavora ogni giorno al fianco di persone come Gloria e come il pastore Chenma Ngwaba per aiutare questi nostri fratelli e sorelle a vivere nonostante il grande sacrificio e il grande pericolo che corrono per condividere l'Evangelo. Preghiamo per loro e per tutti i Cristiani della Nigeria, soprattutto nel Nord, che possano resistere fermamente nella fede contro questi attacchi e che possano testimoniare Cristo con potenza. Che siano di esempio
per noi e scaccino i nostri timori quando dobbiamo testimoniare la nostra fede agli altri, senza timore di essere uccisi



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] (modificato)
king saudi arabia, islamici Boko Haram [ LEGA ARABA] in Yobe, (Borno) Nigeria, voi avete ucciso, così bene i cristiani, martiri, sotto la egida dello ONU, che, le chiese da 488? oggi ne sono rimaste soltanto 8.



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
[lettera aperta al satanista Kerry 322] [ dove, nella tua lega araba, degli anticristo assassini, di dhimmi, martiri, inncenti, uccisi, sotto la egida dell'ONU, tu hai visto, quella democrazia, che, vuoi imporre nella Siria? ] o mi date una Europa Cristiana, o ve la demolisco! [L'Europa è cristiana, l'identità non si cancella, di, MAuRIzIo MIRANDoLA] [ Un momento veramente importante del Congresso Cristiano Uomini Nuovi ha visto protagonista Magdi Cristiano Allam, l'eurodeputato che si sta battendo per il riconoscimento delle radici cristiane dell'Europa. Un intervento che ha suscitato la piena approvazione di tutti i presenti su temi delicati come Israele, il nostro rapporto con l'Islam e la difesa dei valori fondamentali della nostra cultura ] Un lungo, ininterrotto applauso da parte di tutti i congressisti, alzatisi in piedi, ha salutato la conclusione dell'intervento di un ospite, speciale del Congresso Cristiano di Uomini Nuovi: Magdi Cristiano Allam, deputato al Parlamento Europeo e fervente sostenitore delle radici cristiane dell'Europa. Il noto giornalista (è stato per anni Vicedirettore del Corriere della Sera) è un grande esperto di Medio Oriente, nonché dei rapporti tra Islam e Cristianesimo. La sua conversione dall'Islam gli ha purtroppo attirato le ire dei musulmani radicali, ed oggi Magdi è costretto a vivere permanentemente sotto scorta a causa di timori di attentati contro la sua persona: nell'Islam infatti chi è accusato di apostasia, ovvero di abbandono della fede, è quasi sempre condannato a morte, specialmente se è un personaggio molto in vista. Per questo motivo le parole di Magdi Cristiano Allam sul rapporto tra Occidente e Islam e sulle radici cristiane dell'Europa hanno trovato un uditorio attento e partecipativo, e hanno suscitato una forte empatia con tutto il pubblico. L'Europa rifiuta la propria identità cristiana Nel suo intervento Magdi ha toccato diversi temi fondamentali per capire il mondo di oggi: dalle false "primavere" arabe che, hanno portato in quasi tutti i casi a governi controllati dai fondamentalisti islamici; alle conseguenze molto gravi che questi nuovi equilibri possono avere nei rapporti con Israele e quindi con l'aumentata instabilità dell'area mediorientale, dalla quale può scaturire una guerra devastante da un momento all'altro. E ancora: la cecità (molte volte volontaria) dell'America e dell'Europa rispetto a questi nuovi scenari internazionali; cecità che fa il paio con quella dell'Europa di riconoscere il principio delle proprie radici cristiane, quasi il nostro continente si vergognasse di essere diventato tale soprattutto grazie, alla cultura giudaico-cristiana. Su questo aspetto Magdi Cristiano Allam è stato molto chiaro: si comincia a parlare di "Europa" proprio verso il VII secolo dopo Cristo, tra i popoli che avevano fermato l'avanzata dell'Islam nel nostro continente. Da qui la nascita delle coscienze nazionali, ma anche di una coscienza e cultura europea che è sfociata nel concetto di Sacro Romano Impero. Il primo termine, "Sacro", si riferisce proprio all'aspetto principale che teneva unito l'Impero: la fede cristiana che, seppur tra le differenze, garantiva una solida, base culturale, ma anche legale, filosofica, sociale, alla nuova entità sovranazionale: l'Europa, appunto. Nel corso dei secoli, e pur tra sconvolgimenti, lotte e tragedie immani come la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, questa idea si è consolidata fino alla creazione della Comunità Europea e poi dell'unione Europea. Ma, per assurdo, quando, è arrivato il momento del trionfo dell'idea europea è stata messa alla porta proprio una delle caratteristiche fondanti della cultura e della storia del continente: la fede cristiana. Israele pietra d'inciampo per l'Europa ora i nuovi "padroni" dell'Europa stanno facendo di tutto per cancellare questo valore comune e fondamentale, ma Magdi Cristiano Allam ha lanciato un allarme, circa questa manovra, un allarme Magdi Allam, 60 anni, è di origine egiziana; all'età di 20 anni giunge in Italia dove, si laurea in Sociologia e nel 1977 inizia la sua carriera giornalistica, fino ad arrivare, ai più prestigiosi quotidiani nazionali. Lavora infatti per 10 anni a Repubblica, per poi passare al Corriere della Sera dove nel 2003 diventa Vicedirettore. Dopo un lungo percorso spirituale si avvicina al cristianesimo, a cui si converte dall'Islam nel 2008. Il suo battesimo viene direttamente officiato da Papa, benedetto XVI e contestualmente Magdi aggiunge al suo nome anche quello di Cristiano. Dopo questo passo fondamentale, sempre nel 2008 Magdi Cristiano Allam ha fondato un movimento politico chiamato "Protagonisti per l'Europa Cristiana" e nel 2009 è stato eletto al Parlamento Europeo. Nello stesso anno ha proseguito il suo percorso politico fondando il partito: "Io Amo l'Italia", che si propone di attuare un cambiamento radicale nella politica e nella società italiana, come lui stesso afferma: "Ritengo che questo degrado morale e materiale in cui siamo sprofondati, dove viene meno qualsiasi certezza, sia causato dal relativismo culturale e morale che impera nella nostra società. Non solo vengono messi in discussione valori fondamentali come, la famiglia, la vita, la giustizia, ma è il concetto stesso di verità ad essere messo in dubbio. Per chi crede come noi che Cristo sia la Verità questo è inaccettabile: riscattare la verità in Cristo significa perciò riscattare la verità in assoluto. Per me fare politica significa testimoniare questa verità attraverso le opere, cioè tradurre in buone opere ciò che affermo e ciò che credo" . Per questo motivo è nato "Io Amo l'Italia", che parteciperà alle elezioni politiche del 2013 come soggetto politico indipendente. Magdi Cristiano sintetizza così alcune, tra le più importanti proposte politiche del partito: "Io amo l'Italia promuove un autentico cambiamento dell'Italia fondato sul riscatto della sovranità monetaria, che si traduce nell'uscita dall'euro, e sul riscatto della sovranità legislativa e nazionale che corrisponde all'uscita da questa Unione Europea; sulla riforma dello Stato incentrata sul Federalismo dei Comuni, la Repubblica Presidenziale e il drastico abbattimento dei costi della Pubblica Amministrazione; su un nuovo modello di Sviluppo affidato all'imprenditoria privata con un'unica tassa alla fonte del 20%, una nuova direttrice che investe nella risorsa ambientale, culturale e umana di cui dispone l'Italia e che non è clonabile e non delocalizzabile ovvero Turismo, Terra e Tecnologia, con la finalità della piena occupazione; sulla promozione della natalità degli italiani con un adeguato sussidio
di maternità alle madri casalinghe, salvaguardando la nostra civiltà laica e liberale con le sue radici giudaico-cristiane dalla crescente minaccia islamica". basato su una semplice osservazione: chiunque rinneghi la propria identità non ha futuro. Così, come non l'avrà l'Europa basata unicamente su vincoli economici e finanziari, o sul concetto
generico di "multiculturalismo", o peggio ancora sul relativismo culturale o religioso. Un relativismo che mette sullo stesso piano la fede fondante dell'Europa, il Cristianesimo, con altre fedi ma soprattutto con l'Islam, una religione in forte crescita nel nostro
continente grazie all'immigrazione dall'Africa Settentrionale e dal Medio Oriente. Da esperto, proveniente dal mondo musulmano, Magdi Cristiano Allam ha spiegato con chiarezza il rapporto tra Islam e Occidente, mettendo in chiaro la volontà di potere e i piani di espansione degli islamisti in Europa, sempre ammantati da "buona volontà" e dalla presentazione dell'Islam come "religione di pace" per ingannare l'opinione
pubblica europea, che in questo si fa, a dire il vero, ingannare piuttosto facilmente. La realtà dell'Islam però è un'altra, come ha spiegato Magdi illustrando il vero volto della religione musulmana in Medio Oriente e nei Paesi dove è maggioranza: negazione dei diritti civili, persecuzione degli altri gruppi religiosi e specialmente dei cristiani, che trovano molto spesso la morte da autentici martiri della fede. Un altro aspetto della pericolosità dell'Islam è evidente dal suo atteggiamento verso Israele, che molti cristiani hanno a cuore quale "Popolo di Dio" come lo definisce la bibbia. Non è un mistero che i musulmani considerino lo Stato di Israele come nemico, un usurpatore del suolo
islamico, e che molti musulmani radicali la pensino esattamente come Adolf Hitler, cioè che tutti gli ebrei debbano essere sterminati, cancellati dalla faccia della terra. Queste non sono supposizioni, ma dichiarazioni ufficiali come quelle che ha rilasciato più volte il Presidente dell'Iran, Mahmud Ahmadinejad, di fronte a giornali e televisioni di tutto il mondo. Magdi Cristiano Allam ha affrontato questi temi estremamente importanti nel suo libro "Viva Israele!" che, spiega chiaramente perché lo stato di Israele debba esistere esattamente dove è adesso, e perché è importante che l'occidente e il mondo intero lo proteggano. Le parole di Magdi Cristiano Allam, hanno toccato profondamente tutti coloro che erano presenti al Congresso ad ascoltarlo, e il pubblico non ha mancato di dimostrarlo sottolineando più volte con scroscianti applausi diversi passaggi del suo discorso, nonché con, un'autentica "standing ovation" la fine dell'intervento. Al termine della sessione del Congresso, sebbene atteso a Linate da un volo aereo che doveva portarlo fino a Napoli, Magdi si è intrattenuto fino all'ultimo con alcuni congressisti che hanno chiesto di farsi autografare il suo ultimo libro: "Europa Cristiana Libera". Le copie del libro a disposizione si sono volatilizzate in pochi istanti, lasciando: "orfani" diversi partecipanti, che, hanno comunque tenuto a ringraziare Magdi Cristiano Allam per le sue parole e per aver illuminato, con chiarezza molti temi fondamentali.



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
di: GIoVANARDI ...Smisuratamente al di là di quanto chiediamo o pensiamo! Un gruppo di cantanti coreani si è stabilito in Italia per portare il risveglio nella nostra nazione mediante canti e mimi. Un musulmano Magdi Allam è diventato: Magdi Cristiano Allam e proclama a Bruxelles, dove ha la carica di Deputato Europeo, i valori del cristianesimo. Un giovane inglese, George osborne, prima dedito alle scienze occulte ci impartisce una lezione magistrale sull'evangelizzazione per portare, soprattutto ai giovani, Cristo. Tony Anthony, di padre italiano e madre cinese portato in Cina dal nonno materno, avviato alle arti marziali con metodi coercitivi, dopo una vita avventurosa e costellata di errori, incontra in prigione Gesù grazie alla costanza di un missionario irlandese. Colin urquhart, sempre più profondo nelle cose di Dio viene
dall'Inghilterra per incoraggiarci e insegnarci a pregare nella "stanza segreta". Dalla Svizzera arriva Dominique Fontaine e dà testimonianza della vittoria di Cristo su una dipendenza dall'alcol. Willem Glashouwer dall'olanda, gira per tutto il mondo per fare conoscere e amare il popolo di Dio: Israele. Elio Marrocco, italiano emigrato in Australia poi portato in Canada dal Signore, arriva a Milano per ricordarci di avere grandi visioni. Il gruppo "Sorgente di Vita " di Sesto San Giovanni formato da giovani ragazzi e ragazze apre i cieli con la sua potente adorazione. Giorgio Ammirabile da Roma, canta rapito nel Signore. Lidia Genta e suo marito Stefano Rigamonti formano un divino duetto. Lo stesso accade a due ragazze giovani, Claudia Di Giandomenico e Sara De Marco, che, frequentano la chiesa di Como, piene di amore per il Signore! Ellah Gorelik ebrea messianica che canta il suo amore per Gesú, in vari paesi europei e aiuta in questo modo i credenti a conoscere e amare sempre piú il popolo di Dio. Giuseppe Laiso, il decano del Congresso ci ricorda ogni giorno che Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno. Come non perdersi nella profondità, nell'ampiezza, nell'altezza dell'amore di Cristo per noi? tante voci hanno formato un'unica sinfonia di lode a quel Gesù che hanno scelto come Signore della loro vita. Ci è stato chiesto che tempo facesse a Milano; non abbiamo saputo rispondere perché ci siamo immersi nel Congresso e ne siamo emersi alla fine per tornare a Modena, ma quanta gioia e quanta riconoscenza al Signore per la sua straordinaria opera e per i piani che ha per questa nostra nazione! Per vari motivi il Congresso si è svolto nel teatro più piccolo ma ciò che si è perso nel numero dei partecipanti si è guadagnato nell'atmosfera di intimità e fratellanza. Soprattutto nel giorno di apertura del congresso hanno cominciato ad arrivare centinaia di persone non prenotate che hanno fatto rischiare la chiusura del teatro per motivi di sicurezza! Vogliamo incoraggiarvi mediante questo nostro articolo, a prenotare con largo anticipo e possibilmente a rimanere per tutti i giorni del Congresso perché questo permette un lento ma graduale procedere verso una più profonda conoscenza, del Signore e una comunione con fratelli provenienti da varie parti d'Italia. un pastore di Jesi, entusiasta di quanto ha visto e sentito si è riproposto di tornare l'anno prossimo con tutta la sua congregazione. è vero, c'è una crisi strisciante, ma quando c'è una vera priorità si fa di tutto per poterla mantenere tale: una priorità! Accantonate giorno dopo giorno una piccola somma; rinunciate a qualche spesa superflua e vi ritroverete alla fine di settembre del prossimo anno a potere prenotare il vostro soggiorno a Milano. Se poi, ne parlerete ad altri potrete venire in compagnia e senz'altro sarete ringraziati. Mai nessuno è andato via dal Congresso senza essere stato ampiamente benedetto!
Vi aspettiamo per il prossimo Congresso:



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Carnevale, "morti viventi" invadono Venezia. "Zombie Walk" ospitato per la prima volta nella Serenissima. 16 febbraio 2014, [] Herman Van Rompuy, Martin Schulz,
Hillary Diane Rodham Clinton, anticristo, Emma Bonino Bildenberg, 322, Kerry, Bush, Rothschild, 666, FMI, NWO... voi avete portato nella merda la civiltà ebraico-cristiana, voi ora ne dovete subire le conseguenze!



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Benjamin Netanyahu. e perché, questi due: preservativi andati a male, di: Herman Van Rompuy, e, Martin Schulz, non hanno rimproverato, a Israele, anche, la privazione di acqua, che, manca, ai dalit dhimmi, che, muoiono, sotto la egida dello ONU, in Corea del Nord, o altrove?! Il livello culturale, in genere, e giuridico, in particolare, nel sistema massonico?, è precipitato a picco nella merda! Certo, la Giordania, puo vedere acqua ai Palestinesi (che, comunque, possono essere idricamente autonomi, con dei pozzi artesiani) perché, la Giordania, è riconosciuta giuridicamente. ma, Israele, non potrebbe vendere acqua, ai palestinesi, neanche se volesse, proprio perché, per i Palestinesi, Israele, non esiste giuridicamente!



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
KING SAUDI ARABIA, perché, non sono, anche io, un cristiano dhimmi pecora stupido, come tutti gli altri? [] lo so, piacciono molto, tutti i cristiani pecora, per tutti i farisei assassini come te! [ la risposta è semplice ]: " io non sono un cristiano! " per me Gesù il Figlio di Dio, vero Dio e vero uomo? lui per me, è soltanto un amico! ed io sono seduto sul trono di JHWH, insieme a lui.. quindi, tu prendi rapidamente le tue decisioni per continuare a vivere!



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
[ di GIuSEPPE LAISo. GLI OSTACOLI ] Nel Vangelo secondo Matteo, ci viene riportata la preghiera che il Signore ci insegnò: " padre nostro che sei nei cieli, sia, santificato il tuo nome; venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, anche, in terra come è fatta in cielo. Dacci oggi il nostro pane quotidiano; rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori; e non ci esporre alla tentazione, ma liberaci dal maligno. poiché a te appartengono il regno, la potenza e la gloria, nei secoli dei secoli. Amen". (Matteo 6:9-13). Vogliamo riflettere insieme su questa speciale preghiera, che viene ripetuta da milioni di persone e su tutta la terra. Spesso ci fermiamo solo nella seconda parte: "Dacci oggi il nostro pane quotidiano". e sia lodato il Signore per il soccorso che ci dà, in mille modi e giorno per giorno, anno per anno. Vogliamo tuttavia considerare di questa preziosa preghiera una richiesta particolare: "venga il tuo Regno" ( UNIUS REI KINGDOM ).. Ancora nel Vangelo di Matteo, capitolo 9, versetti 35-38, leggiamo: "Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, predicando il Vangelo del Regno e guarendo ogni malattia e ogni infermità. Vedendo la folla, ne ebbe compassione, perché, era stanca e sfinita come pecore che, non hanno pastore. allora egli disse ai suoi discepoli: La mèsse è grande, ma pochi sono gli operai. Pregate dunque il Signore della mèsse che spinga degli operai nella sua mèsse" (Matteo 8:35-38). Purtroppo in questi nostri tempi pare che il popolo di Dio sia occupato in molte direzioni, non abbia più possibilità di pensare al Regno di Dio e non abbia più compassione per le anime che si perdono senza il "Pastore". La Chiesa evangelizza poco o nulla. Non dimentichiamo che nella sola Inghilterra i musulmani hanno comprato ben 300 chiese cristiane, in disuso e le hanno trasformate in moschee. La Regina Elisabetta presenziò alla cerimonia d'inaugurazione della moschea del Regent Park, che è costata più di 7 milioni di dollari. Nel libro del Profeta Aggeo, leggiamo di una situazione molto difficile del Popolo di Dio: "il signore risvegliò lo spirito di Zorobabele... e lo spirito di tutto il resto del popolo; essi vennero e cominciarono a lavorare nella casa del Signore degli eserciti, loro Dio". (Aggeo 1:14). Per capire questo testo, è utile ricordare il contesto, l'insieme del capitolo. Il popolo di Dio era molto occupato, ma unicamente per la propria casa. I versetti 9 e 10 ce ne danno un'idea molto chiara: "Voi v'aspettavate molto, ed ecco v'è poco; e quanto l'avete portato in casa, io ci ho soffiato sopra. Perché? dice l'Eterno degli eserciti. A motivo della mia casa che giace in rovina, mentre ognuno di voi si dà premura per la propria casa. Perciò il cielo, sopra di voi, è rimasto chiuso, sì che non c'è stata rugiada, e la terra ha ritenuto il suo prodotto". La Parola di Dio è sempre valida. Non si tratta, al momento per noi, di costruire un altro edificio di muratura. Mi sembra necessaria la costruzione di un tempio spirituale che è di grande importanza agli occhi di Dio. In Matteo 16:18 Gesù ha detto: "Io edificherò la mia Chiesa e le porte dell'inferno non la potranno vincere". E l'apostolo Paolo scrive: "Noi siamo infatti collaboratori di Dio, voi siete il campo di Dio, l'edificio di Dio"(1 Corinzi 3:9). Nell'epistola agli Ebrei, capitolo 11, versetto 10, ci viene detto che, "Dio è architetto e costruttore". Ciò significa che noi siamo soltanto i suoi operai, quelli che portano e preparano le pietre per il divino costruttore. Alcune pietre sono vicine a noi: le nostre famiglie, i nostri vicini e i nostri conoscenti. Quando è stata l'ultima volta che, abbiamo condotto nella casa di Dio, al divino costruttore, una di queste pietre preziose? Altre pietre sono invece molto lontane, in terre africane, indiane, o altre terre di missioni. Gloria a Dio per quanti si alzano
per rispondere alla chiamata del Maestro. Le preghiere e il sostegno finanziario sono preziosi per l'opera del Signore: "Ed essi vennero, e cominciarono a lavorare nella
casa del Signore"(Aggeo 1:14). Il nome di Aggeo significa gioioso. Sì, c'è grande gioia nel servizio fedele del Signore. Sarei infedele nel mio messaggio verso il Signore e verso di voi, se non vi dicessi che il servizio e la fedeltà richiedono anche il superamento di molti ostacoli. Gesù ha detto: "Un discepolo non è più grande del Maestro; ma ogni discepolo ben preparato sarà come il suo maestro" (Luca 6:40).
"Nessuno che abbia messo la mano all'aratro e poi volga lo sguardo indietro, è adatto per il regno di Dio" (Luca 9:62). Seguire Gesù costa più d'ogni cosa, ma non seguirlo costa ancora di più. Gesù diceva a tutti: "Se uno vuol venire dietro a me, rinunci a sé
stesso, prenda ogni giorno la sua croce e mi segua. Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la propria vita per amor mio, la salverà. Infatti, che serve all'uomo guadagnare tutto il mondo, se poi perde o rovina sé, stesso?" (Luca 9:23-25). Siamo sfidati a perseverare nella sua Parola per essere veramente discepoli; conosceremo la verità, e la verità ci farà liberi. Liberi dunque di ubbidire ai comandamenti divini, di servire il prossimo e di soffrire, forse perfino morire. Corrie ten Boom, una grande evangelista olandese, reduce dai famigerati lager nazisti, conosciuta, come la Vagabonda per il Signore, era solita recitare, una sua meravigliosa poesia, pensando al cielo: Quando entrerò in quella città d'incanto, e tutto intorno i santi appariranno, spero che, allora qualcuno mi dirà: "È su tuo invito, che, io sono qua". Con questa libera determinazione facciamoci coraggio, e fortifichiamoci nella Parola di Dio, poiché, stà scritto nell'epistola agli Ebrei: "Avendo dunque, un grande sommo sacerdote, che è passato attraverso, i cieli, Gesù, il Figlio di Dio, stiamo fermi nella fede che professiamo. Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi, in ogni cosa, senza commettere, peccato. Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovar grazia ed essere soccorsi al momento opportuno" (Ebrei 4:14-16). TUTTI ALL'OPERA John Maxwell, autore del libro "Sii tutto ciò che puoi essere" scrive: "La vita è il dono più prezioso che abbiamo ricevuto da Dio. Noi non possiamo scegliere quanti anni di vita vivremo, ma possiamo scegliere quanta vita avranno questi anni che vivremo!" Ogni credente è un collaboratore di: Dio e anche tu sei dunque un collaboratore, una collaboratrice di Dio. La Bibbia dice: "Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se, Dio esortasse per mezzo nostro; vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio" (2 Corinzi 5:20). Nulla ha maggior significato per gli uomini se non realizzare che, Dio ha mandato nel mondo il suo unigenito Figlio affinché chiunque, creda in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Dio si muove in modo misterioso e compassionevole per compiere le sue meraviglie.



1[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Siate i benedetti [La passione di Cristo, e lo scopo della vita di ADRIAn RogERS]: La Bibbia ci insegna che, quando, Gesù Cristo prese il nostro peccato, prese tutta la condanna che accompagna il peccato. Una parte di quella condanna è la vergogna. Se Gesù avesse difeso sé stesso e protestato la sua innocenza, non avrebbe subito nessuna vergogna, ma questo, ci avrebbe lasciati colpevoli. Gesù non poteva provare, di essere innocente, e poi morire al nostro posto la morte vergognosa, che, noi meritiamo. Grazie a Dio che Gesù era pronto ad essere considerato un peccatore davanti a Dio in modo che noi potessimo essere ritenuti giusti davanti a Dio! Gesù trattenne qualsiasi parola che lo avrebbe ritratto dalla vergogna e dalla colpa del peccato. Lui non era peccatore, ma prese completamente il posto del peccatore. ma c'è anche una considerazione da fare. Se Gesù avesse sostenuto la sua difesa durante i suoi processi, credo che sarebbe stato così potente e irrefutabile nel prendere la propria difesa che non ci sarebbero stati governatori, sommi sacerdoti o altre autorità costituite sulla terra che sarebbero riusciti a tenergli testa! in altre parole, se Gesù avesse preso la sua difesa con l'intenzione di confutare i suoi accusatori e provare la sua innocenza avrebbe vinto ma noi avremmo perso e saremmo perduti per tutta l'eternità. Anche se avesse scelto di non prendere la sua difesa, Gesù aveva illimitata potenza di proteggere sé stesso. Gesù era così potente che coloro che, andarono nel Getsemani per arrestarlo, indietreggiarono e caddero in terra come morti quando Gesù disse semplicemente:"io sono" (Giovanni 18:5-6). Se Gesù avesse voluto li avrebbe storditi con le parole. Ricordatevi che Gesù seccò un fico, con una parola (marco 11:14). Avrebbe potuto allo stesso modo farlo con le mani che tenevano la frusta o il martello. inoltre Gesù disse a pietro nel giardino, di metter via la sua spada dicendo: "Credi forse che io non potrei pregare il padre mio che mi manderebbe in questo istante più di dodici legioni d'angeli?" (matteo 26:53). La Bibbia riporta che, in una volta, un solo angelo di Dio, uccise 185.000 uomini e dodici legioni di angeli sarebbero almeno 144.000 angeli. perciò, se Gesù avesse chiamato tutti quegli angeli così potenti, fate un po' i conti voi, di che invincibile armata si sarebbe circondato. Ogni angelo si sarebbe messo a disposizione poiché potete stare sicuri che le armate celesti erano già schierate durante la passione e la morte di Gesù, pronte ad un suo ordine per intervenire. Gesù, però, non effettuò mai la chiamata perché era venuto per morire per i nostri peccati.
i suoi avversari accusarono Gesù di blasfemia, menzogna, sedizione e di molte altre cose ma il Salvatore non rispose niente. Questo è l'incredibile silenzio dell'agnello. Dal momento che Gesù ha preso il nostro posto sulla croce come unico rimedio di Dio per il peccato, coloro, che rifiutano di credere che sia il Salvatore, di mettere la loro fede dove, Dio ha messo i loro peccati, si ritroveranno ammutoliti di fronte all'iddio Santo. il silenzio dell'agnello significa salvezza, ma, il silenzio dei perduti vuol dire condanna. il silenzio dell'Agnello è, per noi, gioioso, ma il silenzio dei perduti è minaccioso. Il silenzio dei perduti significa giudizio eterno, ma la Bibbia parla di un altro silenzio che è davvero d'oro. Si tratta dell'assoluta mancanza di condanna, di cui godranno coloro che si gettano ai piedi della croce e invocano il sangue di Gesù sui loro peccati. Quanto sarebbe meglio per i peccatori colpevoli se mettessero le loro mani sulla bocca qui sulla terra, accettassero il verdetto che "tutti hanno peccato". L'apostolo paolo in Colossesi 2:14-15, dichiara: "egli ha cancellato il documento a noi ostile, i cui comandamenti ci condannavano, e l'ha tolto di mezzo, inchiodandolo sulla croce;
ha spogliato i principati e le potenze, ne ha fatto un pubblico spettacolo,
trionfando su di loro per mezzo della croce,
radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Benjamin Netanyahu. tu stai scavando un abisso tra te, e il regno di Dio! Infatti, quando io sarò sceso in Palestina? tu sarai morto!
radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi israeliani, sotto egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Benjamin Netanyahu. il fatto, che, tu hai dei soldati, questo non ti da il diritto, di farli morire tutti, soltanto perché, io ti ho detto, che, Israele, non può essere distrutto! Infatti, disubbidendo, al mio ordine, di fare un attacco: nucleare preventivo, contro, la LEGA ARABA, tu li farai morire tutti, i tuoi soldati! e ti renderai responsabile della terza guerra mondiale nucleare!



[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
my JHWH ... lol. si lo so! lol. per colpa mia, quei massoni anticristo, della ANSA, non sanno più, come, possono usare, al meglio le parole per scrivere i loro articoli! e a quante notizie addirittura, sono costretti a rinunciare.. lol. sono così disperati, che. loro faranno meglio a chiudere, la di loro, di Rothschild 666 Spa. FMI-NWO, di merda azienda, delle menzogne!



[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Hillary Diane Rodham Clinton, anticristo, Emma Bonino Bildenberg, affinché, satana, il grande fratello, tutto vostro, possa essere tutto in tutti! [ amen! ] perché, non mi importa niente, se, voi bruciate il Vaticano con la benzina? [ANSWER] Perché, gli islamici, che, voi state allevando, con il latte del toro, hanno detto, ed hanno scritto, che, Roma è la loro 4°città santa, e che, San Pietro diventerà, una loro moschea, e di certo, loro si stanno preparado molto seriamente, per questo!



[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ] (modificato)
Émile Zola è la triste anima dannata, di un dannato! lui aveva dato per morta una miracolata di Lourdes, che, invece viveva a Parigi, ed invece di sconfessare, il suo odio per Cristo, cercò, di "convincere" quella signora, ad andare a vivere fuori della Francia. e quello, che, deve essere detto, è che, tutti i miracoli di Lourdes, accreditati formalmente, sono veramente clamorosi ed inspiegabili per la scenza medica. [ e se qualcuno, lui, lei, vuole una malattia terribile, per andare a vedere, personalmente, se i miracoli di Lourder funzionano ancora? io li posso accontentare! ] DIO COMPIE MIRACOLI ANCHE OGGI. Dio è un Dio buono. Egli ci ha rivelato il suo amore e la sua volontà per noi tramite suo Figlio Cristo Gesù. Oggi lo Spirito Santo vuole rivelare la parola di Dio, la Bibbia, a tutti coloro che cercano Dio con cuore sincero. Uno spirito di conoscenza sta soffiando e i credenti cominciano a capire quanto abbiamo in Cristo e quello che, siamo in grado di fare tramite lui. i credenti si stanno alzando e stanno togliendosi di dosso tutte, le catene di ignoranza e di pregiudizi. La Bibbia, ancora una
volta, sta diventando chiara e comprensibile. La vita cristiana sta diventando concreta e attraente. Gesù e la sua vittoria stanno diventando per il credente realtà vive nella vita di ogni giorno. Lo Spirito Santo ci sta mostrando che cosa significhi, davvero, camminare per fede; e come, per la fede in Gesù, noi abbiamo la vittoria a disposizione in ogni area della nostra vita. Quello che Gesù compì sul Calvario sta diventando una realtà manifesta che sta cambiando migliaia di vite. La predicazione della croce, è ancora una volta la vera potenza di Dio che cambia le vite. i credenti si rendono conto che il Dio vivente, il Dio che serviamo, davvero opera miracoli secondo le sue promesse. Questi sono davvero tempi esaltanti! [ulf ekman

[ radio sharia, radio satana FMI-NWO, per califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi dhimmi, sotto egida ONU" [ tutta la truffa imperialismo saudita, minuto per minuto! ]
Verso lo stato d'Israele. itinerari storici. di dr Magdi Cristiano allam. Che in italia, più in generale in Europa e in Occidente, persista tutt'oggi il pregiudizio non solo nei confronti di israele come Stato ma, anche degli Ebrei come popolo e dell'ebraismo come religione, è un fatto confermato reiteratamente da diverse autorevoli inchieste, sondaggi e che, ciascuno di noi tocca con mano sia dalle cronache di eventi anche, violenti sia dall'esperienza diretta nel rapporto con la gente di estrazione diversa, di ideologie, fedi, culture e nazionalità differenti. Questo pregiudizio è annoso, risale all'alba della Storia dell'uomo, ed è tardo a morire. Si fonda sulla denuncia dei contenuti della rivelazione biblica, sull'attribuzione della responsabilità oggettiva nella condanna dell'operato di singoli o di comunità che aderiscono alla fede ebraica, sulla mistificazione della storia per accreditare un'immagine demonizzante al punto da addebitare agli Ebrei la colpa di tutti i mali dell'umanità. Alla base di questo pregiudizio, c'è non solo l'ignoranza dei fatti e l'ingenuità di chi ripete e diffonde acriticamente dei luoghi comuni, non solo la volontà di scardinare e screditare la base su cui si fonda il culto monoteista e a cui si rifanno sia il cristianesimo sia l'islam, ma, anche un vero e proprio odio che, ha già generato l'esodo forzato dalla Terra degli avi, su cui è sorto il Regno d'israele, l'inquisizione cattolica, i pogrom in varie parti del mondo, l'Olocausto nazista, il terrorismo islamico fino all'esplicita minaccia di annientare fisicamente lo Stato d'israele con la bomba
atomica da parte dell'iran degli ayatollah. È un dato di fatto che, israele è l'unico Stato al mondo di cui la quasi totalità dei paesi a maggioranza islamica disconoscono il suo
diritto ad esistere. persino quei rarissimi paesi islamici che intrattengono rapporti diplomatici con Israele, si rifiutano di riconoscerlo, come Stato del popolo ebraico.
perché anche loro sperano che, in considerazione della più alta percentuale di natalità degli arabi israeliani, prima o dopo israele avrà una popolazione a maggioranza
islamica e pertanto scomparirà di fatto per via democratica. il libro di Edda Fogarollo. Verso lo stato di Israele- itinerari storici. è un importante contributo per far conoscere la realtà sulla fede e sul popolo ebraico e sullo Stato d'israele. Edda Fogarollo non è soltanto una studiosa seria e una docente accreditata, ma anche, una testimone che con passione e coraggio promuove la verità ispirata dalla forza della sua fede in Gesù Cristo. Lei ama e difende con tutta sé stessa l'ebraismo, gli Ebrei e israele concependoli come la base e la fonte del cristianesimo, individuandovi una continuità nella condivisione del Dio unico, considerandoli come, gli alleati naturali nella salvaguardia della nostra civiltà dalle basi giudaico-cristiane di fronte alle minacce incombenti sia da parte del secolarismo relativista occidentale che ci ha fatto perdere la
certezza di chi siamo trasformandoci in una sorta di terra di nessuno, sia del materialismo globalizzato che svuota la persona di un valore intrinseco riducendola a strumento di produzione e consumo, sia infine del radicalismo islamico che ci concepisce come una terra di conquista mirando ad imporre ovunque la fede in Allah
e in maometto. Grazie a Edda Fogarollo per questo impegno all'insegna del primato della verità e il mio invito a leggere il suo libro, Verso lo stato di Israele" con l'auspicio che, possa essere diffuso ovunque si coltivi la missione di diffondere la corretta rappresentazione della nostra Storia