IRAN ARABIA UMMAh

 alleanza militare islamica SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ non avere paura di rinunciare alla sharia, perché, con le sue autolesionistiche norme morali, Gesù di Betlemme è un antipatico odioso per gli abitanti di questo pianeta, quindi, i veri cristiani non potranno mai essere numerosi!  ECCO PERCHé, QUANDO IO ENTRO IN QUALCHE CLASSE, MI SEMBRA DI PARLARE AL MURO, NEL SENSO CHE GLI ALUNNI PARLANO TRA DI LORO COME SE IL DOCENTE NON ESISTESSE IN CLASSE, E POI, POTRANNO DIRE CHE IO NON HO DETTO NIENTE! perché da noi, già, a 17 anni, le ragazze danno: sia il lato B, che il lato A, e per loro GESù? è peggio di un terrorista islamico!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] ovviamente, il CREATORE ONNIPOTENTE, ti ha creato per amore della tua felicità, e questo amare LUI e tutti, è il tuo scopo! e se, tu fallisci questo tuo scopo, tu andrai maledetto all'inferno, e questo è inevitabile, perché tutti sanno che c'è un giudizio! e non ha nessuna importanza quanta merda religiosa o ideologica tu puoi avere nella tua testa, perché, tutte le creature, senza eccezione, sono sottomesse alla legge naturale.
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] NESSUNO VIENE A ME, SE IL PADRE NON LO CHIAMA! [ Gesù di Betlemme: ha detto questa frase, SOLTANTO, in riferimento alla DIVINIZZAZIONE, circa, la partecipazione alla vita TRINITARIA in DIO, cioè, tu puoi ricevere la stessa NATURA DIVINA di DIO JHWH. In questo modo, come LUI è stato prima: VERO DIO, e poi, successivamente, vero uomo, così, per, te avviene l'ordine inverso: tu sei prima vero uomo, per diventare: successivamente, vero Dio! MA QUESTO è IMPOSSIBILE DA OTTENERE ATTRAVERSO LA RELIGIONE, PERCHé, è IL PADRE JHWH CHE TI DEVE CHIAMARE PERSONALMENTE! Al contrario anche se, ogni salvezza e redenzione vengono da Cristo, tuttavia, nella Sua Onniscienza, Dio ha voluto collegare questa salvezza circa la vita eterna alla LEGGE NATURALE, quindi, se la tua religione non ti spinge ad avere una amore universale, ma, fa di te un razzista, poi, in questo caso, la tua religione ti sta spingendo all'inferno! Perché la LEGGE NATURALE e la LEGGE UNIVERSALE, posti a fondamento della CREAZIONE dell'Universo, hanno la precedenza, su ogni religione, e su ogni teosofia, gnosi, che sono sempre il frutto della perversione e dell'egoismo dell'uomo!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo [ Gesù di Betlemme ed il terrorismo psicologico! ] è chiaro che il messaggio di Gesù è il nemico di questo ordine temporale. ][  CHI DESIDERA PIACERE A QUESTO MONDO, NON POTRà PIACERE A DIO! IN QUESTO MOMENTO, GESù HA RINUNCIATO AL SUO CALIFFATO MONDIALE! PERCHé, NON HA CONCESSO AL PENE SERPENTE CIOLA, UNA MINORENNE, E NEMMENO 4 MOGLI! ] le sue esigenze morali sono totalizzanti ed interiori, quindi non sarà una norma religiosa che li potrebbe soddisfare! Gesù non è una FATWA! è lo Spirito SANTO stesso che dichiara al tuo spirito che tu sei gradito a Dio! Tu puoi fare l'ARCIVESCOVO efficiente zelante, ma, la tua anima è già all'inferno con i demoni!
SALMAN SAUDI ARABIA ] tranquillo perché tu ti devi fare uccidere da me, senza un valido motivo? [ credi che, il tuo esercito potrebbe essere PER TE, una protezione contro di me? SEI UN PRIMITIVO! I CAVERNICOLI ERANO INTELLETTIVAMENTE SUPERIORI A TE! i miei alunni mi ascoltano e mi comprendono meno, di come mi ascoltano i sacerdoti di satana della CIA, ecco perché https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion è la mia docenza cattedra universitaria! e non fa niente, che, youtube, mi abbia nascosto completamente, con i suoi filtri! perché, proprio loro: i sodomiti culto, e le bestie di satana,con tutti i servizi segreti del mondo? loro si, mi possono leggere sempre! .lol. e tu sai che divertimento!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ e sai cosa ha detto, QUEL FALLITO di Gesù di Betlemme? HA DETTO: "TUTTI QUELLI CHE IO AMO? IO LI FLAGELLO!" ci sono molte citazioni, con parole diverse, E DIVERSE VARIANTI DISCORSIVE, e con la testimonianza dei mistici anche: TUTTI LORO che attestano tutta questa merda: IDEOLOGICA di Gesù di Betlemme ] POI, TU E NESSUNO, SI DOVREBBE MERAVIGLIARE, SE, come minimo: il 60% DEL GENERE UMANO intero, INSIEME A TE FINIRà dentro un INFERNO di disperazione: senza speranza!
SALMAN SAUDI ARABIA ] e vabbé, ma quando è troppo è troppo! [ lol. e poiché, io SONO stato molto flagellato da Gesù di Betlemme: perché io ero al Tempio con i cambia valute SpA Bildenberg, proprio perché lui mi ha molto amato? poi, LUI MI HA ANCHE FLAGELLATO MOLTO! ECCO, lol. COME IO HO CONOSCIUTO L'AMORE! poi, è normale, che, sulla scorta di tale esempio, poiché io amo molto tutte le bestie di satana, del pianeta come te? poi, è normale che io vi debba flagellare tutti quanti, attraverso 1000 tribolazioni! lol. dico SE, UNO può CONOSCE IL VERO AMORE, come lo hanno conosciuto i sacerdoti di satana cannibali della CIA? loro non se la prendono a male! ecco perché mi piacciono i satanisti, perché loro MI possono CAPIRE! insomma, IO FARò DI TUTTO AFFINCHé UN PEZZO DI MERDA COME TE NON DEBBA SCENDERE ALL'INFERNO INSIEME A ROTHSCHILD!
=========================
le SANZIONI ALLA RUSSIA E LA DISTRUZIONE DELLA EUROPA! di Manlio Di Stefano, portavoce M5S Camera ] [ In una fase di gravissima crisi economica e di dignità politica del nostro paese, il Movimento 5 Stelle si è sempre battuto in Parlamento contro le sanzioni imposte alla Russia dall'Unione Europea, misure alle quali ha dato il suo contributo anche il governo italiano e che ad oggi pesano fortemente sul nostro tessuto economico. Noi consideriamo la Russia un partner commerciale, economico, culturale e storico imprescindibile per l'Europa e per l'Italia, nonché un interlocutore internazionale fondamentale per la risoluzione delle gravi crisi internazionali. Per questo abbiamo deciso di recarci ad ottobre in visita a Mosca e in Crimea, per ribadire il nostro chiaro no alle sanzioni, come segnale di pace e distensione per la costruzione di nuovo mondo multipolare nel rispetto della sovranità, dell'autodeterminazione dei popoli e per un modello di globalizzazione più giusto e bilanciato. [ Una guerra commerciale per compiacere gli USA ] Nel tentativo goffo di compiacere Barack Obama, l’UE ha iniziato una dannosa guerra commerciale con la Russia a seguito della crisi ucraina, dove, dallo scorso aprile, è in atto una guerra civile tra esercito regolare e separatisti filorussi per il controllo del Donbass, (ex) capitale industriale del paese, oggi ridotta a non più che un cumulo di macerie. [ VIDEO I bambini del Donbass non vogliono la guerra ] Tra pochi giorni le contro-sanzioni varate da Putin su alcuni prodotti europei, in risposta alle azioni dell’UE, “compiranno” un anno. E’ dunque lecito domandarsi quanto ci sia costato tutto questo e quanto ci costerà in futuro. Nel 2014, secondo la Direzione Studi e Ricerche di Intesa San Paolo, che nel marzo scorso ha presentato i dati durante un incontro bilaterale dedicato alle relazioni commerciali tra Italia e Russia, l’interscambio commerciale tra Italia e Russia è calato del 17%, con una perdita di 5,3 miliardi di euro rispetto al 2013 e con una contrazione del nostro export dell’11,6%, che tradotto in euro fanno circa 1,2 miliardi. [ I danni al Made in Italy ] Diversi i settori del made in Italy che hanno subito danni. Si è visto un crollo nel settore del tessile e dell'abbigliamento (-16,4%), oltre che dei prodotti alimentari oggetto delle sanzioni (-38%). Un trend confermato anche all'inizio di quest’anno. A gennaio, infatti, le vendite italiane in Russia sono scese del 36,7%, mentre a febbraio si registra un -28,5%. «In poco tempo abbiamo bruciato anni di lavoro delle imprese italiane – ha sottolineato Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia - che aveva portato a un picco del +327% dal 2000 al 2013». Anche l’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane presieduto da Riccardo Monti, durante l’ultimo Forum di San Pietroburgo, ha provato a stimare i danni di questa accettazione passiva delle politiche sanzionatorie nei confronti di Mosca. Meccanica (-18%), Semilavorati (-19%), Moda e accessori (-22%), Alimentare (-45%), Arredamento ed edilizia (-22%), Mezzi di trasporto (-59%). "Questi settori costituiscono l’85% di quanto la Federazione Russa importi dall’Italia – ha spiegato Monti il mese scorso – e il nostro paese ha perso il 25% in termini di export nel primo trimestre 2015 rispetto al 2014". Dati che preoccupano anche in chiave futura, perché le prospettive non sono del tutto rosee se l’UE non invertirà immediatamente la rotta. [ VIDEO Sanzioni alla Russia: l’Italia deve dire di no! ] "L’agroalimentare è un settore particolarmente colpito dalle sanzioni russe”, ha ammesso tempo fa il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, parlando all’assemblea dell’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi. «In generale – ha precisato - stiamo parlando di un rischio di perdite di esportazioni totali di circa 3 miliardi di euro su un totale di esportazioni di beni italiani di 400 miliardi". [ Oltre al danno la beffa ] Oltre il danno economico, per le aziende italiane c’è stata una doppia beffa. La prima consiste nel rischio di perdere ulteriori quote di mercato consistenti a vantaggio di altre economie. La Russia, infatti, non sta rimanendo con le mani in mano nella speranza che il duo Merkel-Juncker consenta ai suoi cittadini di ritornare a mangiare il nostro Parmigiano, ma sta sostituendo progressivamente tutti i prodotti europei con quelli dei mercati orientali, come Cina, Vietnam, India e Pakistan. Prodotti che comprendono ovviamente anche tarocchi made in Italy, che negli ultimi mesi hanno registrato un vero e proprio boom sugli scaffali dei supermercati russi. La seconda riguarda il blocco sul settore finanziario di Mosca, che impedisce alle banche russe di poter operare e garantire i pagamenti dei compratori russi nei confronti dei fornitori italiani, con risultati pressoché immaginabili. [ Con le sanzioni ci perde tutta l'Europa ] Non siamo soli a subire le conseguenze disastrose di tutto questo. Recentemente l’Istituto austriaco per la ricerca economica (WIFO) ha reso noto uno studio dove si sottolinea che la politica delle sanzioni potrebbe costare ai paesi UE circa 100 miliardi di euro e 2 milioni di posti di lavoro in una prospettiva di lungo termine. Entrando nel dettaglio i numeri sono spaventosi. La sola Germania, secondo il calcolo dell’Istituto austriaco, a lungo andare potrebbe perdere 27 miliardi di euro e qualcosa come mezzo milioni di posti di lavoro. Subito dietro c’è l’Italia. Nel breve periodo (ossia il primo trimestre di quest’anno) rischiamo di mandare in fumo 80.000 posti di lavoro e quattro miliardi e 140 milioni di euro in valore aggiunto creato dall’export, mentre nel lungo periodo si perderanno 200.000 posti di lavoro e un valore aggiunto della produzione di 11 miliardi e 815 milioni di euro. In questo quadro drammatico non se la passerebbe bene nemmeno la Francia, che salirebbe sul podio di questa “speciale” classifica. Il paese di Hollande rischia di dire addio a 150.000 posti di lavoro e allo 0,5% della propria produttività. [ La sudditanza della UE ] Oggi, l'Europa non è indipendente. Gli Stati Uniti stanno trascinando l'Ue in una crociata contro la Russia, che contraddice gli interessi storici del nostro continente. Il cieco allineamento alle politiche americane ha creato un danno incommensurabile dal punto di vista economico e una situazione di elevato rischio geopolitico per l’Europa. L’attivismo USA in Ucraina e la crescente militarizzazione dell’est Europeo, dove la NATO gioca alla guerra con il Cremlino, sono sempre più intensi e alimentano una guerra, per ora fredda, che presto potrebbe diventare molto calda e scottante per l’Europa intera. A tutto questo noi ci opponiamo e ci opporremo con forza. VIDEO Russia – Usa: prove di guerra mondiale. La nuova Banca di Sviluppo dei BRICS costituitasi con gli accordi di Fortaleza del luglio 2014 e formalizzata nell'ultimo vertice ad Ufa è un importante passaggio di emancipazione del mondo dal predominio del dollaro, che ha creato negli ultimi anni un mondo di guerre e instabilità finanziaria nonché il commissariamento delle democrazie e delle sovranità nazionali da parte del capitale internazionale. Osserviamo molto da vicini questi sviluppi epocali in corso, anche come possibili strumenti da utilizzare a sostegno del nostro obiettivo: spezzare le catene dell'euro e dell'austerità. Manlio Di Stefano PS: Oggi e domani è disponibile il download gratuito dell'e-book #MuriamoEquitalia! Scaricalo subito!
=================
INNO ALLA MASSONERIA NATO CIA BILDENBERG ROTHSCHILD SPA TRUFFA BANCHE CENTRALI: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! In morte di fratello Gelli. [ Un dì, s’io non andrò sempre fuggendo di gente in gente; mi vedrai seduto, su la tua pietra, o fratel mio, gemendo il fior de’ tuoi gentili anni caduto (*) "Ieri è morto Licio Gelli. ] [ Ieri è morto il gran maestro degli insabbiamenti e delle logge segrete, delle tangenti e delle stragi impunite, dei tentati golpe e dei fondi neri. Ieri è morto il manovratore dell'unità di crisi del sequestro Moro e il depistatore delle indagini sulla strage di Bologna. Ieri è morto un repubblichino travestito da partigiano senza mai rinnegare il fascismo. Ieri è morto il re dei criminali dal colletto bianco, il tessitore occulto che infiltrava governi e trattava con la mafia. Ieri è morto l'amico di Peron, il sodale di Sindona e Andreotti, il luogotenente italiano della Cia. Ieri è morto un grande mecenate e archivista, lodato in vita dalla prof.ssa Linda Giuva in D'Alema. Ieri è morto il capo di quella loggia segreta cui aderì, con tessera 1816, il giovane Berlusconi. Ieri è morto il teorico di quel Piano di Rinascita, puntualmente attuato dai suoi epigoni, fino alle leggi su misura di Berlusconi, fino alla controriforma costituzionale di Renzi. Fino allo svuotamento della democrazia per progressiva erosione dall'interno. Ieri è morto il custode degli inindagabili segreti di questa Repubblica fondata sul ricatto. Ieri è morto il teorico della manipolazione dei media, della corruzione dei partiti, dell'esautorazione del parlamento, dell'asservimento della giustizia. Ieri è morto il visionario di una democrazia senza popolo e senza regole, gestita da pochi e dall'alto. Ieri è morto un grande impunito, che non ha pagato in vita per i suoi molti torti. Ieri è morto una figura esemplare, lo spirito guida dell'italiano che sfrutta gli altri e si serve delle istituzioni per mai sazia avidità di denaro e di potere. Per la solita ipocrisia italiana non gli verranno concessi i funerali di Stato, come in quest'Italia, in gran parte fondata sul suo esempio, meriterebbe. Se fossero per una volta sinceri, i figlioli Berlusconi e D'Alema e il nipotino Renzi, andrebbero domani al suo funerale con grandi corone e discorsi commossi, per grazia ricevuta. Perché ieri è morto il padre della patria che loro amano e che hanno continuato a saccheggiare. Ma non lo faranno, per discrezione, per non dare nell'occhio, perché certi sentimenti è meglio coltivarli in privato: in fondo nemmeno Gelli - se potesse - andrebbe al suo funerale. Serenamente nel suo letto, ieri è morto il padre ignobile dell'Italia che abbiamo sempre combattuto. L'Italia che premia i furbi, i vigliacchi e i disonesti. Ma c'è un'altra Italia, lo sappiamo bene che c'è, e prima o poi prevarrà". Piero Ricca. (*) In morte del fratello Giovanni di Ugo Foscolo http://www.beppegrillo.it/2015/12/in_morte_di_fratello_gelli.html
Equitalia è un Mostro perché?  #muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione Formato Kindle. Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto.
Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare.
Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro.
Ma per capire il Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi... -Carlo Sibilia (Deputato M5S) Un libro con storie di ordinaria persecuzione raccontate dal più famoso blog al mondo beppegrillo.it.
“Ho detto a un impiegato in Equitalia di avere già rate in corso e di posticipare la nuova cartella. L’impiegato mi ha detto di fare un secondo lavoro per fare fronte ad altre rate!” - M. F. 15.03.2015 Vai alla pagina "#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persecuzione"
#muriamoequitalia: Storie di ordinaria persec… (Formato Kindle) di beppegrillo.it, Maurizio Di Bona (TheHand) Per capire perchè Equitalia oggi sia associata all’immagine di un Mostro sanguinario che spaventa, perseguita, sevizia, stritola e uccide bisogna fare qualche passo indietro e conoscere i passaggi che hanno portato alla sua genesi. Equitalia Servizi spa nasce con il nome di Consorzio nazionale obbligatorio tra gli esattori delle imposte dirette, previsto dalla legge 13 giugno 1952, n. 693, e dal dpr 2 agosto n. 1141, con il compito di svolgere l’attività di “meccanizzazione dei ruoli” per conto dell’amministrazione finanziaria. Dal momento che le cose semplici sono quelle più vicine all'intelligenza, cerchiamo di spiegare cosa significa il termine meccanizzazione. Meccanizzazione: sostituzione del lavoro manuale con una macchina in una o più fasi di un processo produttivo allo scopo di incrementare la produttività del lavoro (http://it.wiktionary.org/wiki/meccanizzazione). Quindi, già nella sua origine Equitalia ha come obiettivo quello di mutare in un processo meccanico un gesto molto umano ovvero quello di pagare le tasse che servono proprio a contribuire ai servizi per tutti i cittadini. Contribuzione sana se uno Stato si rifacesse ai principi dettati dalla Costituzione all’articolo 53 che sancisce chiaramente che tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva e che il sistema tributario è uniformato a criteri di progressività. In soldoni vuol dire che ognuno paga per quel che può e chi più ne ha più contribuisce. Certo è che, dopo il prelievo di Amato sui conti correnti e la tassa di Prodi sulle moto oltre i 350cc nel ’97, per non parlare dell'IMU sui terreni agricoli di Renzi, imposta nata per coprire gli ormai noti 80 euro in busta paga distribuiti evidentemente senza criteri di equità, è difficile pensare al governo italiano come quello rispettoso dell'articolo 53. Qualche sfrenato sostenitore parlerà delle misure appena descritte come straordinarie e necessarie ma poco eque, dico io, perché colpiscono il possesso di un bene senza alcuna relazione con la capacità contributiva del possessore. Tralasciando l'aspetto romantico del pagamento delle tasse, sembra che, dopo 15 anni circa di attività, Equitalia abbia fallito anche nell'altro aspetto della meccanizzazione ovvero nell'incremento della produttiva del lavoro. Ad Equitalia sono stati assegnati 894 miliardi di euro di carico di riscossione per il periodo 2000-2014, "il 7,7% è stato riscosso - per un valore di circa 60 miliardi - e il 7,8% è il carico residuo su cui lavorare, cioè altri 60 miliardi teoricamente riscuotibili". Parola di Benedetto Mineo AD dal 26 novembre 2012 . In pratica, un flop totale.
Equitalia, quindi, nasce per uno scopo che ad oggi non sembra in grado di giustificare la sua genesi. Un altro dei motivi per cui Equitalia è un Mostro è che si è “fisicamente costituita” come Frankenstein. Infatti, l'agenzia è nata grazie all'accorpamento di tante piccole equitalia in giro per lo Stivale. Capirne la nascita significa anche rispondere alla domanda: ma prima di Equitalia come si faceva? Oggi sembra che ogni struttura, ogni istituzione esistente sia sempre esistita e che, nonostante le evidenti mancanze, i conclamati problemi o gli indiscutibili danni che essa può causare, non sia mai possibile abolirla. E non viene mai neanche preso in considerazione un ritorno al sistema precedente perché ci viene detto di pensare che sarebbe come fermare il progresso. “Bisogna andare avanti”, ci ripetono. Certo è che, se qualcuno si prendesse il fastidio di spiegarci “avanti” o “indietro” rispetto a cosa, ci farebbe un grande piacere. La riscossione prima dell'avvento di Equitalia è sempre stata di natura territoriale, affidata ad una pluralità di soggetti privati che operavano in ambiti molto piccoli, a volte anche più di uno all'interno di un territorio provinciale. Si è pensato, circa a metà degli anni ’90 con l'entrata in vigore del dpr 43/88 di unificarli tutti. Guidati da un pensiero, oggi rivelatosi fallimentare, secondo il quale l'accentramento della riscossione avrebbe incrementato l'efficienza della stessa e l'efficacia contro l'evasione fiscale. Purtroppo è accaduto l'esatto contrario perché l'accentramento ha creato dei centri di potere senza controllo. Risorse recuperate mai distribuite in maniera proporzionale ed adeguata alle esigenze del territorio. Una preoccupante rete di clientele e favoritismi interni, ma soprattutto un intervento settoriale che ha finito per favorire i grandi evasori. E' noto che il fenomeno delle "sospensioni fittizie" e degli insabbiamenti dei ruoli ha interessato a vario titolo molte inchieste giudiziarie. Negli ambienti giusti si parla addirittura di un "Disco per l’estate", in gergo dei servizi, un file in cui ci sarebbero gli elenchi dei "graziati" dall’ente. Si tratterebbe di migliaia di nomi. Pare che il Mostro statale per la riscossione dei tributi abbia una lunga lista di miracolati a cui non si può e non si deve far nulla. Tutti schedati in una lista. Insomma con la scusa dell'"evasione fiscale", si toglie il pane di bocca alle vecchiette, l'appartamentino alle famiglie e i macchinari alle aziende, invece, di contraltare, esisterebbe una lista di soggetti intoccabili rispetto ai quali Equitalia è obbligata a disinteressarsi. L'elenco pare fosse nelle mani di un certo Paolo Oliverio, arrestato con l’accusa di aver riciclato soldi della ‘ndrangheta. Il suo archivio svela i rapporti riservati con alti prelati, funzionari dell’intelligence, militari della Guardia di Finanza, imprenditori e politici. Oliverio era il commercialista di fiducia di esponenti delle istituzioni e uomini d’affari ma anche il "riciclatore" dei soldi della malavita calabrese e di alcuni esponenti della criminalità romana. Nei suoi file, penne usb e hard disk ci sarebbero nomi eccellenti. Pare che al momento del sequestro del suo pc abbia detto: "Se li aprite viene giù l’Italia". Qualche nome trapelato? Paolo Berlusconi, Claudio Lotito, Marco Squatriti, Lorenzo Borgogni. Con gli ultimi due, Oliverio avrebbe tentato scalate finanziarie a suon di milioni di euro per ripulire soldi 'sporchi'. Legami anche con la Guardia di Finanza "tanto da poter orientare verifiche fiscali su imprenditori e grandi società. Ma anche poter influire sull’attività di ispettori di Equitalia". Il compito di Oliverio era spingere per sospendere la cartelle esattoriali dei soliti noti. Si chiamano "sospensioni fittizie" e si possono fare con una password che solo i dirigenti di Equitalia hanno: in pratica viene fermato il processo tributario e la lavorazione delle cartelle esattoriali che scaturiscono dall'accertamento. Questi fatti, più che semplici sospetti, rendono l'attività esattoriale non equa e fanno venir meno ai principi che l'ente ha nel suo stesso nome: “Equa Italia”. Avete già abbastanza elementi per dire giudicare da soli se sia così o meno. Equitalia è un Mostro perché? Perchè tratta i cittadini contribuenti come un numero senza cuore ne volto. Perchè ha fallito nella sua missione originaria di aumentare gli introiti dalla riscossione dell'evasione. Perchè costruita da tanti pezzettini con diverse identità e modi di lavorare. Perchè utilizza metodi che portano le persone dall'esasperazione e, purtroppo, anche al suicidio. Per questi motivi, da qui in poi sostituirò la parola Equitalia con la parola Mostro. I metodi meritano due parole a parte. Equitalia, il Mostro, colpisce gente che non evade, gente che dichiara tutto il debito tributario. E che per definizione, dunque, non nasconde (non evade appunto) la propria situazione allo Stato. Persone che dicono allo Stato: “Questo è ciò che ho. O scelgo di vivere o scelgo di pagare le cartelle esattoriali”. Quando interviene Equitalia la sanzione passa dal 10 al 30%, interessi per il ritardo del 4%, aggio del 8%, interessi di mora 5,14%, interesse per rateizzazione 4,5%. Voci che fanno crescere l'ammontare del debito in maniera insostenibile per chiunque. Ciò dimostra che non si può affidare la riscossione a una spa che punta, comunque, al proprio profitto. Quindi se, come abbiamo detto, le persone non pagano le tasse perché non riescono, con questi metodi, il Mostro dimostra di non avere intenzione di risolvere la situazione... ma di averti catturato. Ne uscirai mai? Sicuramente non lavorando onestamente. Il Mostro chiede sette milioni di euro dopo che sei in pensione già da otto anni, porta al suicidio decine di persone e poi chiude un occhio di fronte ai debiti erariali di imprenditori e professionisti disposti a fare regali e ad allungare mazzette.
Ad Olbia manda ad una bambina di soli sette anni, rimasta orfana, una cartella esattoriale di 170 euro. Al centro del procedimento, c'è il mancato pagamento delle tasse sulla liquidazione versata dall'azienda per cui lavorava il padre. L'uomo è deceduto in un incidente stradale nel mese di maggio 2008. Il Fisco, non potendo far affidamento sulla madre, si è diretto sulla bambina. Per non parlare invece di tutte quelle storie che influiscono direttamente sulla vita delle imprese e dei lavoratori. Ormai celebre una cartella Equitalia da 200 milioni di euro, poi annullata. Un gruppo nel frattempo fallito anche a causa di quel maxi debito contestato dal Fisco ma, a quanto pare, non dovuto. Infine, l’impugnazione che rischia di tramutarsi nella possibilità di una richiesta di risarcimento danni. Sono gli elementi di una vicenda paradossale che ha come protagonista il gruppo friulano di abbigliamento e intimo Bernardi, in amministrazione straordinaria dal gennaio 2014. La commissione tributaria di Napoli ha, infatti, ribaltato il verdetto di primo grado annullando la cartella milionaria recapitata alla Life collection, controllata di Bernardi che aveva sede legale nel capoluogo campano e fu poi trasferita a Barcellona. Lavoratori autonomi che raccontano che dall'entrata in "funzione" di Equitalia arrivano le cartelle più assurde. Tanto per fare un esempio riporto uno stralcio di una storia vera: “Mi hanno messo il fermo amministrativo sulla moto per una cartella Inps che non solo era pagata ma mi vedeva anche in credito... beh... quasi tre anni con la moto ferma, un sacco di giri e di tempo e soldi buttati e poi arrivederci e grazie... scusi per l'errore; per un errore di pagamento nel 2009 di nove euro su una rata di 6.000 euro di Irpef (quindi 6.000 euro pagati a fronte di 6.009) a fine 2010 mi è arrivata una cartella con sanzioni e varie da 1.360 euro... vi sembra normale? Vi assicuro che ce l'ho sempre messa tutta a pagare le tasse ma sta diventando veramente come avere uno strozzino alle calcagna, anzi peggio... è insostenibile... figuriamoci mantenere dei dipendenti”. Eh sì, perché poi, se arriva la “cartella pazza” dal Mostro, lo puoi sapere solo alla fine del tuo calvario. Sei sempre tu che devi prenderti la briga di verificare, controllare, calcolare. Impiegando tempo e soldi che si sottraggono alle già esigue finanze disponibili. Passano gli anni, tu soffri l'angoscia di un pagamento che vedi gonfiarsi giorno dopo giorno senza riuscire a fermarlo... Poi si scopre che è tutto sbagliato. Hai vinto sì, ma nessuno ti ripagherà dei farmaci e dei malanni psicofisici veri e propri causati dal Mostro. Il Mostro paga? Il Mostro risarcisce? No, il Mostro è sempre impunito e protetto. Questi metodi sono un motivo in più per cui abbatterlo. Questi metodi spingono a delinquere. E siccome non tutti ne siamo capaci, di delinquere intendo, qualcuno viene preso dall'esasperazione. Qualcuno finisce per aggredire qualche funzionario (disordine sociale), qualcuno finisce per volersi “costituire” e farsi tramutare il debito in anni di galera (disordine psicologico), qualcuno non ce la fa e si toglie la vita. Forse anche per questo l'ISTAT ha smesso di rilevare statistiche sui suicidi economici dal 2011. C'è invece chi, come Link Lab, il laboratorio di Ricerca Socio-Economica dell’Università degli Studi Link Campus University, ci fornisce dei dati allarmanti proprio sui suicidi per motivi economici che tra il 2012 ed il 2014 sono raddoppiati (+50%): in 439 si sono tolti la vita schiacciati da debiti, fallimenti, licenziamenti e disoccupazione, 201 nel 2014 in salita rispetto ai 149 del 2013 e agli 89 del 2012. E se il 45% sono imprenditori e titolari di aziende, il 42% sono disoccupati mentre aumenta il malessere giovanile che porta al 5,5% il numero di suicidi di chi ha tra i 25 e i 34 anni, il 4% solo nel 2014 e all'1,4% quelli di chi ha meno di 25 anni (era 0 nel 2012). Nei tre anni della crisi più profonda in Grecia la statistica faceva segnare un + 35%. Quando ci chiedono se “faremo la fine della Grecia” mi vengono in mente questi numeri. La parola d'ordine per i media pare sia quella di non parlarne. Nascondere le morti sotto il tappeto e andare avanti. Quindi perché nasce Equitalia? Forse perché questi metodi criminosi non avrebbe mai potuto utilizzarli un Ente come l'Agenzia delle Entrate direttamente? Forse perché serviva colpire i piccoli e lasciare indisturbati gli amici degli amici? Tutti interrogativi inevasi. Fine dell'estratto Kindle. © 2010-2015, Amazon.com, Inc. o società affiliate.
========================
MA, IL PROBLEMA CHE I DEPOSITI DEL GAS, che sono limitati, NO!! NON è UN PROBLEMA REALE PER ERDOGAN, PERCHé LA RUSSIA è UNA DELLE 8 NAZIONI, CHE SALMAN GLI HA DETTO, cioè, che ROTHSCHILD HA DETTO A SALMAN, CHE LUI, ERDOGAN DEVE CONQUISTARE RAPIDAMENTE!
my Israel ] nessuno dovrebbe dire che Unius REI è un ragazzo cattivo! e come potrebbe? [ come fanno quei morti di fame dei turchi, a conquistare il puttanato Madre Erdogan: cagna vagina pecora di nove anni Maometto, contro, quei morti di fame Europei, se SpA Banche Centrali, corporations Rothschild NWO e Bush Massone il Coglione ladro assassino, hanno rubato il Signoraggio Bancario a tutto il mondo? è chiaro a tutti, ogni guerra fa soltanto gli interessi dell'unico banchiere mondiale! Ecco perché SALMAN è l'uomo più stupido della storia del Genere umano! Perché, non fa niente che farà morire 5 miliardi di persone, ma, lui, tutto da solo, ha deciso che, il mio Santo ISLAM deve sparire dalla stora di questo pianeta, e questa è veramente, una grande ingiustizia contro tutti i miei fratelli musulmani!
==================
YOUTUBE 666 GOOGLE ] piccina mia [ MA, TU CREDI CHE POTREBBE RESISTERE LA TUA PICCOLA VAGINA PECORA DI NOVE ANNI AL MIO IMPETO VIRILE?
LA BESTIA DI SATANA NWO INIZIA A PIEGARSI SOTTO LE MIE SFERZATE! è la prima volta in 8 anni che, youtube ha INCOMINCIATO AD applicaRE contro di me una censura totale! se, io non posso accedere con un account youtube attivo, poi, il motore intelligenza artificiale, di google: la ENTITà Collettiva simbiotica: delle anime maledette all'inferno: CIA NATO, SpA FMI, A.I. Gmos Biologia sintetica: la piramide Torre di Babele, lui non mi può conoscere, ed io non posso vedere nessuno dei miei commenti, ECCO PERCHé, L'ATTUALE SISTEMA DI FILTRI "intelligenti" RENDE INVISIBILI A TUTTI I MIEI COMMENTI, se, non erano elencati in precedenza: come miei lettori abituali. infatti: su "COMMENTI PIù POPOLARI" non si vede nessun mio commento, e la pagina, "COMMENTTI RECENTI" è chiusa per me! in questo modo, se io non ricordo il mio ultimo canale con cui ho scritto gli articoli ultimi? io non ho più il modo di poterli recuperare! Ormai il nazismo bancario massonico: Baal JaBullOn il Gufo al Bohemian Grove: la piramide satanica con l'occhio di lucifero, regime Bildenberg soffoca sempre di più, giorno per giorno, ogni prerogativa costituzionale in un nazismo satanistico ideologia GENDER del Nuovo Ordine mondiale! e questo, è proprio quello che il mio Regno di Dio JHWH e delle 12 Tribù di ISRAELE, andava aspettando, per inasprire le ostilità contro tutte le bestie di Satana: in questo pianeta!
=========================
16/12/2015 ARABIA SAUDITA-ISLAM. Una coalizione islamica anti-terrorismo per “salvare la faccia” a Riyadh IL TERRORISTA. di Paul Dakiki. Vi partecipano 35 nazioni a maggioranza musulmana. Sono esclusi Siria, Iraq, Iran e Afghanistan. Dubbi che la lotta al terrorismo sia usata per soffocare i diritti umani delle popolazioni di questi Paesi. L’approvazione di Al-Azhar, che chiede da tempo un impegno a correggere le interpretazioni letteraliste del Corano. Le critiche di Hezbollah. Beirut (AsiaNews) –  L’alleanza militare lanciata dall’Arabia saudita contro il terrorismo jihadista sembra essere stata composta “troppo in fretta” e forse “per salvare la faccia dei sauditi” noti per aver sostenuto con l’ideologia e le armi gruppi fondamentalisti. È l’opinione dello studioso Farea al-Muslimi, del Carnegie Middle East Centre alla notizia diffusa ieri, secondo cui l’Arabia saudita ha raccolto una coalizione di 35 nazioni a maggioranza musulmane per combattere il terrorismo dal punto di vista militare e ideologico. Oltre a Riyadh, i Paesi che hanno aderito sono: Bahrain, Bangladesh, Benin, Ciad, Comore, Gibuti, Egitto, Gabon, Guinea, Costa d’Avorio, Giordania, Kuwait, Libano, Libia, Malaysia, Maldive, Mali, Marocco, Mauritania, Niger, Nigeria, Pakistan, Palestina, Qatar, Senegal, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Togo, Tunisia, Turchia, Emirati arabi e Yemen. Balza subito all’occhio il fatto che da tale alleanza sono esclusi Paesi come l’Iran, l’Iraq e la Siria, oltre che l’Afghanistan. È forte il sospetto che tale alleanza sia in realtà una mossa anti-Teheran, per controllare e sottomettere il mondo islamico, sottraendolo all’influenza iraniana. Il ministro saudita della Difesa, Mohammed bin Salman, ha detto che la coalizione coordinerà gli sforzi per combattere gli estremisti in Iraq, Siria, Libia, Egitto e Afghanistan. Ma l’assenza di Siria e Iraq (e Afghanistan) pone domande su come tale alleanza potrà svolgere azioni militari contro i terroristi dell’Isis in questi territori senza il permesso dei relativi governi. Un’altra questione sollevata dagli analisti è su cosa Riyadh intenda per “terrorismo”. Dalla primavera araba in poi, l’Arabia saudita si è difesa da qualunque movimento di critica sociale e per la democrazia uccidendo e imprigionando attivisti sul suo suolo; è intervenuta militarmente nel Bahrain per sedare rivolte democratiche della maggioranza sciita contro la leadership sunnita; è impegnata in una guerra contro le minoranze Houthi nello Yemen. Secondo Amnesty International la nuova coalizione potrebbe essere per restringere ancora di più i diritti umani delle popolazioni di questi Stati a maggioranza islamica.
L’università di Al-Azhar, massima autorità nel mondo sunnita, ha invitato tutti i Paesi islamici ad aderire alla coalizione, definendo “storica” la decisione di combattere “i mali del terrorismo”. Mesi fa, proprio il grande imam di Al-Azhar, Ahmed al-Tayeb, in un incontro alla Mecca, aveva chiesto una nuova impostazione degli studi coranici per combattere il terrorismo ostacolando l’interpretazione letteralista del Corano. Per ora non sembra che la coalizione abbia questo scopo. Infine, è da notare che nella coalizione è presente il Libano, un Paese che non è musulmano, né cristiano, ma laico e che soffre però di una grande influenza finanziaria e politica dell’Arabia saudita. La decisione di aderire all’alleanza è stata presa dal premier Tammam Salam senza alcuna consultazione: perfino il ministero degli esteri di Beirut era all’oscuro, provocando le ire del partito di Hezbollah, formato da militanti sciiti, alleati di Bashar Assad in Siria. Il dubbio è che tale coalizione, invece che lottare contro il terrorismo, rischi di acuire ancora di più la lotta fra sunniti e sciiti.
======================
Netanyahu: Israel Will Respond to PA with 'Unilateral Moves' [ quale accordo con nazi sharia? di una LEGA ARABA senza reciprocità? islamici sono una truffa e non daranno mai garanzie reali guerra è inevitabile Erdogan e Arabia Saudita diffondono il terrorismo nel mondo con USA E UE che hanno tradito Israele! ] Prime Minister warns PA that their torpedoing talks will not go unanswered.
==========
a tutte la NAZIONI: i satanisti della CIA NSA hanno spiato e continueranno a spiare ed a predare il mondo, attraverso la loro superiore tecnologia. è NOSTRO DOVERE RESISTERE AL LORO BULLISMO! e noi cosa facciamo contro di loro? ] Former CIA Chief: Pollard Relase Only on Humanitarian Grounds. Michael Hayden: If Pollard is released it should be on humanitarian grounds not in a deal that has Israel freeing terrorists. By Uzi Baruch First Publish: 4/6/2014 Protest for Jonathan Pollard's release
===================
DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE!  Ban Ki-moon è una bestia GENDER scimmia Darwin] [ la UE è una truffa ONU criminale internazionale assoluta! infatti, 50 nazioni naziste islamiche, senza nessun diritto umano, siedono in ONU Bildenberg tranquillamente! Ecco perché al diritto è stato sostituito l'uso della forza: ARMIAMOCI TUTTI, IL FARWEST è ARRIVATO! Putin firma legge anti-sentenze Corte Ue diritti umani - Europa
=========================
LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, CHE NON è PARTE DEL CONFLITTO NEL DONBASS, ADDEBITANO LA RESPONSABILITà DELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE ALLA NATO! DATO CHE TURCHIA E ARABIA SAUDITA SONO PARTE ATTIVA DELLA DISTRUZIONE DI SIRIA ED IRAQ: E SONO RESPONSABILI DI TUTTI I DELITTI DI GENOCIDIO DEI LORO JIHADISTI! Mosca: UE incoraggia Kiev a far saltare gli accordi di Minsk. (16.12.2015) DOPO L'INVASIONE JIHADISTA DELLA SIRIA VOLUTA DA ONU CIA UE NATO USA LEGA ARABA? LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE TOTALE è SOLTANTO UN EVENTO TEMPORALE! IL PEGGIORE TERRORISMO ISLAMICO NAZISTA! il sharia Turchia avrà una base militare in Qatar e viceversa, tutti il sharia terrorismo internazionale galassia jihadista. Accordo cooperazione, 3.000 soldati più unità aeree e navali.
========================
NON C'è PIù UN POSTO PER GLI SCIITI NEL CALIFFATO MONDIALE! ] STRAGE PRETESTUOSA: QUESTI SUNNITI SONO ISIS BOKO HARAM SAUDITI [ 16.12.2015. L'accusa da parte di attivisti musulmani nella città di Zaria, considerata la roccaforte musulmana nel nord del Paese. L'esercito replica: reazione a tentativo di assassinare un generale. Attivisti nigeriani di fede musulmana accusano l'esercito regolare di aver compiuto nel corso dello scorso weekend una strage nella città di Zaria, considerata fulcro del Movimento Islamico della Nigeria, gruppo sorto nei primi anni ottanta su ispirazione della rivoluzione iraniana e appoggiato da Teheran.
Secondo quanto denunciato dal portavoce della comunità sciita, Ibrahim Musa, sarebbero centinaia i corpi lasciati senza vita nelle strade della città dall'operazione governativa che, come confermato dai vertici militari nigeriani, si sarebbe resa necessaria per la concreta minaccia di gruppi ribelli nei confronti di un generale dell'esercito. Irritazione da parte del governo iraniano, che ha sottolineato come sia responsabilità del governo nigeriano proteggere le popolazioni sciite presenti nel Paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1736615/Nigeria-raid-esercito-sciiti-uccisi.html#ixzz3uVbeZE4N
Iraq chiede il ritiro delle truppe turche E RESPINGE OGNI COALIZIONE MILITARE TERRESTRE SUL SUO TERRITORIO! MENTRE LA RUSSIA è IN ATTESA DEI CACCIA TURCHI! ] OGNI MALEDIZIONE DI GENOCIDIO SHARIA è SOPRA DI TE! 16.12.2015 PERCHé TU NON SEI UN SALAFITA! [ Convocata la Lega Araba su richiesta del governo iracheno, che denuncia i piani ambiziosi della Turchia sulle regioni settentrionali del suo territorio, in particolare sulla città di Mosul. Su richiesta del governo iracheno, la Lega Araba terrà una riunione straordinaria dei suoi ministri degli Esteri la prossima settimana per discutere dello schieramento in Iraq l'esercito turco, iniziativa fortemente condannata dal governo di Baghdad. Ankara ha inviato un contingente di soldati e carri armati il 4 dicembre scorso nella regione di Mosul, ufficialmente nell'ambito della missione di addestramento, presso la base Bashiqa, dei peshmerga curdi che combattono contro Daesh. Il premier iracheno, Hauder Abadi, ha chiesto ad Ankara il "ritiro completo" di tutte le sue forze dal nord dell'Iraq, non considerando soddisfacente lo spostamento di parte delle truppe e dei blindati di Ankara al Kurdistan iracheno: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1740191/iraq-turchia-ritiro-truppe.html#ixzz3uVcyruLk
Migranti, Turchia sotto accusa. 19:41 16.12.2015. Il piano stipulato con l’Ue non funziona. Entrano i fondi, ma Ankara continua a respingere o a trattenere i profughi in centri di detenzione. La denuncia di Amnesty International. Amnesty International accusa la Turchia di non rispettare il diritto internazionale nella tutela e nella gestione dei profughi. Il rapporto "Europe's gatekeep" documenta tre casi di violenza fisica nei centri di detenzione e denunce di maltrattamenti. La Turchia ha prima ammassato centinaia di profughi su autobus affinchè in un secondo momento venissero trasferiti a oltre mille chilometri di distanza nei centri di detenzione dove questi sarebbero stati trattenuti in isolamento, sottoposti a maltrattamenti e in catene per diversi giorni. In alcuni casi a molti profughi sarebbe perfino stato negato il diritto d'asilo e sarebbero stati rimandati nei paesi d'origine. Nell'ambito del 'Piano d'azione' firmato a novembre da Ue e Turchia, Bruxelles, "sempre più desiderosa di assicurarsi la cooperazione di Ankara allo scopo di ridurre l'immigrazione irregolare, sta consentendo l'uso dei suoi fondi per dotare di equipaggiamento e infrastrutture i centri dai quali i rifugiati e i richiedenti asilo vengono spinti a rientrare in Paesi come Siria e Iraq", recita il rapporto. Funzionari dell'Ue ad Ankara hanno confermato ad Amnesty che i sei centri di accoglienza descritti nella bozza del 'Piano d'azione' datata 6 ottobre funzionano di fatto come centri di detenzione. Amnesty chiede quindi a Ue e Turchia di sospendere l'accordo fino alla creazione di meccanismi efficaci e indipendenti di monitoraggio dell'attuazione del 'Piano d'azione': http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741074/Amnesty-International-accusa-Turchia.html#ixzz3uVeQ2YW6
Opinione: Perché l'Arabia Saudita: LA MADRE DEI TERRORISTI, ha creato una coalizione di paesi musulmani? QUESTO è UN ATTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO ISRAELE! 16.12.2015. La Coalizione di paesi musulmani guidati dall'Arabia Saudita comprende 34 Stati. Essa può iniziare una lotta con tutti quelli che considera nemici, ha detto a Sputnik il capo dell’organizzazione non governativa siriana "Per la democrazia e la libertà", Ribal al-Assad. Il punto di vista del Pakistan è offerto da Masood Vadzhahat, noto politologo pakistano, professore ed editorialista del giornale "Jang": "Prima di tutto bisogna definire chiaramente il concetto di terrorismo. Quello che i terroristi rappresentano da noi, in Pakistan, è diverso dalla rappresentazione che ne hanno Arabia Saudita. Nella nostra comprensione, terrorista è colui che solleva un arma per costringere gli altri a sottomettersi alle proprie richieste politiche o religiose. Ma per i sauditi il concetto risulta essere diverso. Per loro, un terrorista è chiunque rappresenti una minaccia per l'ordinamento esistente in tale Stato. Pertanto, è prima necessario definire ciò che è considerato un gruppo terroristico. Personalmente, non credo che l'Arabia Saudita combatterà il terrorismo che intendiamo noi. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che nel corso degli ultimi trenta anni questo paese ha contribuito non poco a spargere per il mondo l'attuale ondata di terrore.  Per quanto riguarda la partecipazione del Pakistan in questa coalizione, non dobbiamo dimenticare, come il Pakistan è stato tirato insistentemente in una coalizione per combattere contro gli Huthi. E solo grazie all'opinione pubblica, e quindi alla decisione del parlamento, il mio paese ha resistito. Dopo tutto, il nostro governo è fortemente dipendente dagli aiuti stranieri, in gran parte sauditi, per risolvere i problemi interni, del bilancio ecc. Anche se il mondo non è convinto della potenza dell'inviolabilità del regime saudita, consentitemi di esprimere dubbi sulla sua stabilità. E forse l'attuale decisione della coalizione  un tentativo di evitare un tale sviluppo. Inoltre, c'è sullo sfondo l'intervento attivo della Russia in Siria. Io vedo questo come un passo verso la creazione di un ordine mondiale multipolare. Inoltre, va detto che i recenti sviluppi, tra cui la storia dell'aereo russo abbattuto, hanno convinto il mondo della superiorità morale ed etica della Russia": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1738011/opinione-arabiasaudita-coalizione.html#ixzz3uVhSg6lH
Deputato turco accusato di tradimento per l'intervista con RT. 17:50 16.12.2015. Il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia aveva raccontato ai giornalisti che nel 2013, su territorio turco, i militanti dell’ISIS si erano riforniti di gas nervino sarin, che viene utilizzato per la produzione di armi chimiche.  Il procuratore generale di Ankara ha avviato un'indagine contro il deputato del Partito Repubblicano del Popolo della Turchia Eren Erdem, dopo che questi aveva raccontato in un'intervista a RT, che i militanti del Daesh (gruppo vietato in Russia) si erano riforniti in Turchia di gas sarin, utilizzato per la produzione di armi chimiche. Secondo i media locali, la polizia sospetta Erdem di tradimento e può essere privato dell'immunità parlamentare. Erdem dice che, sia in Turchia che in Occidente, si conoscono gli autori degli attacchi chimici avvenuti in Siria nel 2013, per i quali è stato accusato Assad. Armi chimicHE.  La Turchia dietro l'attacco chimico dell'ISIS a Damasco. "Materiali per le armi chimiche sono stati importati in Turchia, e poi trasferiti in un capo del gruppo del Daesh in Siria, allora membri di Al-Qaeda in Iraq", aveva detto in un'intervista con RT Eren Erdem. Abbiamo le registrazioni che lo confermano. L'ufficio del procuratore ha avviato un'indagine, che ha portato agli arresti delle persone coinvolte. Tuttavia, una settimana dopo, il caso è stato trasferito in un altro pubblico ministero, e tutti sono stati rilasciati. Attraversarono il confine turco-siriano e sono fuggiti": http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1739762/turchia-deputato-tradimento-isis-sarin.html#ixzz3uViYMfkT
6/12/2015 INDIA. Karnataka: assolti otto cristiani, accusati di conversioni forzate. I giudici di Puttur hanno stabilito la loro innocenza. Erano detenuti dal 2007 perché incolpati di fare proselitismo tra gli indù. Leader cristiano: “I cristiani sono minacciati, insultati e molestati di continuo da estremisti indù di destra, che interrompono le preghiere anche nelle case private”. Bangalore (AsiaNews) – Un tribunale del Karnataka ha deciso di assolvere con formula piena otto cristiani accusati di conversioni forzate dall’induismo al cristianesimo. I giudici della corte di Puttur hanno stabilito che gli imputati sono innocenti e le accuse contro di loro sono false. Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), dice ad AsiaNews: “Questa è una vittoria non solo per gli otto cristiani innocenti, ma per l’intera comunità cristiana. Di continuo i cristiani vengono molestati, minacciati e imprigionati dalle autorità con false accuse di conversioni forzate”. Gli otto uomini erano detenuti dal settembre 2007. Alcune persone del villaggio di Balya li avevano accusati di andare di casa in casa e fare proselitismo. La polizia di Kadaba aveva accolto la denuncia e registrato il caso contro T Sebastian, K Varghese, M Thomas, S Babu, V Baby, T Joseph, T Alexander e T James. I giudici della quinta sezione distrettuale di Puttur invece hanno fatto cadere tutte le accuse e rimesso i cristiani in libertà. Il presidente del Gcic commenta: “La conversione è un diritto stabilito dalla Costituzione. Ma la conversione attuata con mezzi fraudolenti o attraverso la coercizione è illegale e illecita: essa non è conversione”. Il leader cristiano conclude: “I cristiani del Karnataka sono spesso minacciati, molestati e insultati dagli estremisti di destra indù, che interrompono le loro preghiere anche nelle case private e li incolpano di presunte conversioni estorte con la forza. Il Gcic accoglie con gioia l’assoluzione degli otto cristiani innocenti”.Queste persone appartengono alla comunità dalit e sono più aperte ad accogliere l'evangelizzazione. Per questo è ancora più importante che le persone votino per difendere e garantire la propria libertà di culto e di coscienza. le nostre famiglie hanno bisogno di libertà religiosa perché la fede le sostiene le nutre e le rafforza. Oltre a questo c'è urgente bisogno di posti di lavoro per permettere a queste famiglie di essere autosufficienti dal punto di vista economico. I bambini che sono il nostro futuro hanno bisogno di un'istruzione di qualità. In queste zone la Chiesa cattolica è la prima a occuparsi di educazione ma anche il governo deve occuparsene investendo in istituti qualificati per la nostra nuova generazione. I nostri giovani hanno il diritto di essere guidati per diventare leader di successo. Hanno bisogno di formazione scientifica per poter diventare bravi agricoltori e allevatori. Il futuro è nel grano non nelle pistole. Le persone non si nutrono con i proiettili. Di recente abbiamo organizzato un laboratorio per alcuni di loro ma questo dovrebbe essere fatto a livello nazionale. Qui nel nord del Karnataka anche la sanità è in condizioni di estrema gravità e causa grande indignazione tra la gente. È di assoluta importanza che le persone vivano godendo di piena dignità umana. Anche la condizione delle donne è critica e i nostri rappresentanti dovranno occuparsi di emancipazione e di fornire alle ragazze adeguati programmi di formazione per il loro sviluppo. È urgente per noi che siamo nella Chiesa migliorare la nostra funzione di guida anche nella società soprattutto in aree come la vita politica e lo sviluppo sociale. Ai giovani voglio dire di proclamare senza paura la loro amicizia con Gesù e di coltivare un senso della Chiesa mettendo a disposizione i loro talenti e le loro energie al servizio della Chiesa che è vostra madre.
===============
è VERO CHE: Arabia Saudita ha dato vita all'alleanza militare islamica, LA cui formale missione sarebbe quella di combattere il terrorismo. [ 16 dicembre 2015 ] ma, in realtà, il concetto di "TERRORISMO" per ARABIA SAUDITA è: esattamente un concetto: opposto del nostro! Per loro è terrorismo il nostro falso diritto di poterci opporre al loro dovere di islamizzazione!
================
e chi ha detto che i sacerdoti di satana: sistema massonico anticristo farisei: cioè, che anche loro non hanno i loro santi rothschild usurai martiri? anche Hitler aveva i suoi! ] ECCO PERCHé, PER IL BENE DELLA LORO ANIMA, IO STO PROGETTANDO DI SOMMERGERLI DI TRIBOLAZIONI INTERIORI ED ESTERIORI! OVVIAMENTE, ALLA CIA LO SANNO, IN TUTTO QUESTO, NON C'è NULLA DI PERSONALE PER ME! [ Rajoy aggredito in Galizia, prende schiaffo e perde occhiali. Colpito al volto questo pomeriggio si trovava in campagna elettorale a Pontevedra in Galizia da un 17enne che si è detto vicino al Movimento Marea, alleato con Podemos.
====================
16.12.2015 ] PERCHé NEL CONTROLLO SUL NUCLEARE SONO STATE INCLUSE LE AREEE COME: commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia, che sono le più CARATTERISTICHE DELLA SOVRANITà DI UN PAESE? IO VOGLIO DISTRUGGERE L'IRAN A CAUSA DELLA SHARIA, QUESTO è VERO! PERò QUESTA VIOLAZIONE DI SOVRANITà è UN ABUSO! relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: Gli Stati Uniti potrebbero imporre nuove sanzioni contro l'Iran, se le sue azioni nel settore nucleare si dimostreranno pericolose. Lo ha annunciato il portavoce della Casa Bianca Josh Ernest. Le regolari dichiarazioni della Casa Bianca sono arrivate dopo la prova che l'Iran ha lanciato un nuovo missile balistico. Il comitato di esperti dell'ONU ha riconosciuto che il lancio del missile a lungo raggio dell'Iran, nel mese di ottobre, è una violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. In relazione all'introduzione di nuove sanzioni degli Stati Uniti contro l'Iran, il portavoce della Casa Bianca ha detto: "Io certamente non escludo misure aggiuntive, se i nostri rappresentanti in materia di sicurezza nazionale decideranno che le nuove sanzioni sarebbero utili per contrastare questa attività." Come si comporterà l'Iran di fronte al timore dell'introduzione di nuove misure restrittive dopo il lancio del piano d'azione comune globale (SVPD) sul suo programma nucleare? La posizione ufficiale di Teheran sulla questione è stata espressa in un'intervista con Sputnik Persian dal consigliere del presidente del consiglio dell'IRI per gli affari internazionali Hossein Sheikholeslam: "L'Iran non considera onesta la diplomazia degli Stati Uniti, che fermamente adempiere gli obblighi di trattati e accordi. Tuttavia, l'Iran ha adempiuto a tutti i suoi obblighi e rigorosamente aderisce agli accordi raggiunti con l'Occidente e gli Stati Uniti. Questo vale soprattutto per l'accordo globale su INP e SVPD. Tuttavia, non siamo abbastanza certi che gli Stati Uniti adempiano ai loro obblighi. Vediamo che gli Stati Uniti stanno agendo seguendo solo le condizioni più favorevoli per i loro interessi, non come dovrebbero nel quadro dell'accordo. Pertanto, siamo pronti a tutto. E 'difficile dire se, in pratica, si arriverà al punto che gli Stati Uniti imporranno nuove sanzioni, ma posso sicuramente dire che se ciò accade, da parte dell'Iran seguirà una risposta altrettanto dura". Ricordiamo che i sei mediatori internazionali (USA, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Cina) e l'Iran, il 14 luglio di quest'anno, hanno raggiunto un accordo storico sul programma nucleare iraniano. È stato firmato un piano comune globale d'azione (SVPD), che mira a garantire il carattere esclusivamente pacifico del programma nucleare iraniano e la rimozione completa di tutte le sanzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, così come le sanzioni internazionali e nazionali relative al programma nucleare iraniano, tra cui misure per garantire l'accesso a queste aree, come il commercio, la tecnologia, la finanza e l'energia: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741641/iran-usa-sanzioni-nucleare.html#ixzz3uYt0ZRnn
Gianfranco Menotti · Anzano del Parco
Questo accordo è sostenuto dagli USA con l'intento di innervosire sempre più gli Israeliani in modo che si decidano,una buona volta, ad attaccare l'Iran ,a scopo preventivo del riarmo nucleare,e dare inizio ad un'altra guerra.
==================
i vertici del Governo Turco, IN PIù OCCASIONI, si sono AUTO-riconosciuti la responsabilità materiale, ideologica, economica (nEGAZIONE RISARCIMENTO): di questo atto: premeditato: di terrorismo immorale, di questo delitto internazionale, contro il genere umano. ORA IO PRETENDO CHE LA TURCHIA VENGA DISTRUTTA! Il bombardiere russo Su-24 è stato abbattuto da un F-16 turco sul territorio siriano ed è caduto a quattro chilometri dal confine con la Turchia. Lo Stato Maggiore russo ha detto che il jet non ha attraversato il confine con la Turchia, e questo è confermato sia dai dati della difesa aerea siriana, così come dal Pentagono. La Turchia sostiene che l'aereo russo è entrato nel suo spazio aereo. Il pilota del Su-24 Oleg Peshkov è stato ucciso dopo l'espulsione dal velivolo dai militanti presenti nel territorio controllato dai turkmen siriani. Illeso il co-pilota Konstantin Murahtin che ha riferito che il velivolo non ha attraversato il confine e di non aver ricevuto nessun avvertimento dal caccia turco: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1742596/turchia-russia-relazioni-trucco-ripristino.html#ixzz3uYvHzS47
I media turchi hanno riportato il fermo di 27 navi mercantili russe. ] la presunzione abusiva, pretestuosa, arbitraria: svincolata dal diritto, i turchi rovinerà, perché la NATO è una struttura difensiva! [ 16.12.2015. L'ambasciata russa ad Ankara ha ricevuto denunce per la detenzione illegale di navi russe nei porti della Turchia, ha detto il portavoce dell'ambasciata Igor Mityakov. "Dal momento dell'incidente del jet russo Su-24 del 24 novembre scorso e l'introduzione di misure economiche contro la Turchia, Sono stati segnalati appelli all'ambasciata da armatori russi e dagli equipaggi delle navi russe sui fatti di detenzione illegale nei porti turchi " — ha detto Mityakov rispondendo alla richiesta di commentare le informazioni per il fermo di 27 navi russe nei porti turchi. In precedenza, i media turchi avevano riferito che il paese ha fermato un totale di 27 navi mercantili russe a causa della mancanza di adeguata documentazione in risposta al fermo delle navi turche nel Mar Nero. Secondo i media, le autorità turche hanno preso queste azioni come risposta al presunto dlocco di otto navi turche mercantili da parte dei russi. Questi incidenti hanno avuto luogo presumibilmente nel periodo dal 24 novembre, quando la Turchia ha abbattuto un bombardiere russo Su-24 sulla Siria, e il 15 dicembre: http://it.sputniknews.com/mondo/20151216/1741935/navi-russia-porti-turchia-blocco.html#ixzz3uYwfzfqM


Benjamin Netanyahu -- il tuo primo obiettivo: è la CABA ovviamente anche la Cupola della Roccia dovrà essere demolita! io li ho chiamati con vincoli di amore ma loro hanno dichiarato di essere spietati assassini seriali.. ogni minuto perso per te ti può essere fatale! [ IRAN ARABIA SAUDITA SONO UN SOLO ORGANISMO UMMA ] il fatto che per poter uccidere Israele Rothschild Baal JabullOn ha lavorato per trasformare i musulmani in islamici questo non fa di loro delle persone innocenti: "UCCIDILI".. questa è la strategia risparmia Egitto Libano Giordania Siria e non usare il loro spazio aereo per portare il tuo attacco nucleare a tutti gli altri.. ma tu attaccherai queste nazioni successivamente se loro permetteranno l'attraversamento del loro spazio aereo per poterti colpire!
Prime Minister Binyamin Netanyahu -- [ IRAN ARABIA SAUDITA SONO UN SOLO ORGANISMO UMMA ] -- il primo che spara vive! è tu puoi soltanto sparare un attacco nucleare preventivo contro tutta la LEgA ARABA. tu hai le inteccettazionI micro spie del complotto contro di te tu puoi farlo! ] SE TU INDUGI ROTHSCHILD DISTRUGGERà TUTTO IL GENERE UMANO NELLA GUERRA MONDIALE.. PREVIENI GLI EVENTI PERCHé FMI SPA FARISEI ( REGNO SATANA) SONO INCOMPATIBILI CON LA SOPRAVVIVENZA DI ISRAELE ( REGNO DIO ) IN OGNI MODO! [ U.S. Officials: Iranian Weapons Might Have Been Meant for Sinai Some U.S. intelligence analysts say that the Iranian rocket shipment seized by Israel may have been destined for the Sinai. By Elad Benari. First Publish: 3/26/2014 5:13 AM. Some U.S. intelligence analysts and Middle East security officials believe that the rocket shipment that was seized by Israel in the Red Sea may have been destined for the Egyptian Sinai and not for Gaza Reuters reported Tuesday. A U.S. official and two non-Israeli regional sources said Israel appeared to be insisting on the Gaza destination in order to spare the military-backed interim Egyptian administration embarrassment as it struggles to impose order in the Sinai. "Were the Israelis to say the rockets were going to Sinai then they would also have had to say who in Sinai was going to receive the rockets" one source told Reuters adding that such a statement would draw attention to the terrorists in the Sinai. The IDF conducted the raid of the ship the Klos C in the Red Sea several weeks ago between the waters of Sudan and Eritrea. The ship flew a Panamanian flag and carried weapons which were made in Syria under Iran's directives. The destination of the weapons was Sudan from where they can be then taken to the Sinai Peninsula and smuggled to Gaza through the underground tunnels. Both Iran and Gaza's Hamas terrorist rulers have denied any connection to the Klos C. Iran's Foreign Minister Mohammad Javad Zarif denied that his country was behind the ship and also claimed that Israel had purposely revealed the capture of the ship the same week that Prime Minister Binyamin Netanyahu was in Washington for the AIPAC conference. The officials who spoke to Reuters said that it would have been hard for the M302 rockets on board the Klos C to enter Gaza given the Israeli naval blockade of the region as well as Egypt's ongoing crackdown on the smuggling tunnels. A U.S. official said Washington had confirmed the Syrian and Iranian provenance of the rockets and believed they were to have been used against Israel but added that half of U.S. intelligence analysts thought that Sinai not Gaza was the destination. "You look at those things and it's obvious they couldn't have been slipped into Gaza" the official said adding that the M302s were not designed to be disassembled for easier smuggling. Experts noted that with their 160 km (100 mile) range the M302s could have been launched from areas of Sinai well away from Israeli spotters along the Egyptian border and struck Tel Aviv or Jerusalem. Rocket attacks from the Sinai at Israel are certainly a possible. A Salafi group based in the Sinai Ansar Bayt Al-Maqdis has claimed several rocket attacks from the Sinai at the Israeli resort city of Eilat.

Open Letter to: generale Abdel Fattah al Sisi tu a queste riunioni non andare mai infatti solo il ministro degli esteri può bere il veleno! ad Israele? resta poco da vivere! tu salva l'Egitto dalla distruzione! ] [ Arab League Summit Backs Abbas's Stubbornness in Talks Middle East Muslim countries declare refusal to recognize Israel as a Jewish state as they grapple with regional conflicts. By AFP and Arutz Sheva Staff First Publish: 3/23/2014 10:56 PM. Arab League foreign ministers discussed talks between Israel and the Palestinian Authority (PA) Sunday and called on Arab states to provide. $100 million in financial aid to the PA every month according to AFP. The League also rejected recognition of Israel as a Jewish state a key condition for Israel in talks. The official statement confirms a report by Al-Arabiya earlier this month saying Chairman Nabil Elaraby urged Arab countries to take a "firm stand" against Israel's demand for the PA to recognize it as a Jewish state. In February the League also stated that there would be no peace without a Palestinian state with eastern Jerusalem as its capital and claimed that recent Israeli actions are intended to foil the peace process. The League recently mulled the idea of turning over the Temple Mount - Judaism's holiest site - to the UN to avoid Israel allowing Jewish worship there. So far the Arab League has continued to back the stubbornness of PA chairman Mahmoud Abbas who has consistently said that unless all his preconditions are met there will be no peace with Israel. The PA has already formally refused to recognize Israel as a Jewish state throughout talks stating that "the Arab states will never recognize a Jewish state." In addition the PA Chairman will reportedly only agree to extend talks if Israel allows a "right of return" for Palestinian Arabs free terrorist leaders and withdraw from Judea and Samaria. Dealing with Syria. An Arab League draft resolution on the Syrian conflict which entered its fourth year last week urges the UN Security Council "to shoulder its responsibility" after the failure of Geneva peace talks between the regime and the opposition. The leader of Syria's opposition National Coalition Ahmad al-Jarba has been invited to address the Arab summit. But Syria's seat in the Arab League remains vacant although the last annual summit which was held in Doha granted the seat to the country's opposition. The Arab League said the opposition still needs to meet some legal preconditions in order to take up the seat. Also Sunday the League members said they agreed on the draft resolutions for a summit in Kuwait this week despite deep rifts among member states. "There was no tension whatsoever in the meeting. Host country Kuwait in fact has smoothed relations" Iraq's Foreign Minister Hoshyar Zebari told reporters at the end of a one-day meeting. "There were no controversial issues or problems and the atmosphere was very positive" he said. Saudi Arabia the United Arab Emirates and Bahrain have recalled their ambassadors from fellow Gulf Cooperation Council member Qatar in protest of Doha's perceived support for the Muslim Brotherhood branded a terrorist organization by Cairo and Riyadh but Zebari insisted: "The subject of the...withdrawal of ambassadors was never mentioned at all."
Crises between Qatar and the three other Gulf states as well as Egypt were expected to be tackled during the ministerial meeting and also at the two-day summit starting Tuesday. Algerian Foreign Minister Ramtane Lamamra explained however that "Not all issues are discussed in the meeting hall. Some issues are debated on the sidelines behind the scenes." Arab League assistant secretary general for political affairs Fadhel Jawad has said the Arab leaders will hold a special session during the summit in a bid to sort out their differences. Morocco's minister of state for foreign affairs Salahuddin Mezwar said the ministers discussed efforts to combat international terrorism and ways to limit its impact on Arab countries.But he said Egypt's Muslim Brotherhood or whether to approve a new inter-Arab counter-terrorism pact were not discussed at the meeting. Zebari said all draft resolutions were unanimously approved by Arab foreign ministers. The ministers approved the basic charter of a Bahrain-based Arab human rights tribunal and recommended that the next summit be held in Egypt.
Auriti SIMEC

[ ARABIA SAUDITA UMMA CALIFFATO MONDIALE SHARIA IPERIALISMO DHIMMI SCHIAVI è LA VERA SORGENTE DEL TERRORISMO MONDIALE: MA è UN GRASSO MAIALE PER IL DEMONIO PIù GROSSO: ROTHSCHILD 666 FMI SPA CHE LO INGRASSA OGGI BENE SOTTO EGIDA ONU BILDENBERG ] US Hiding Report on Radical Saudi School Textbooks Pressure on Obama ahead of Saudi trip to reveal extensive report on traditionally anti-Semitic textbooks kept under wraps since 2012.By Ari Yashar First Publish: 3/25/2014 6:38 PM.. US President Barack Obama stands poised to visit Saudi Arabia later in the month to discuss "countering violent extremism" among other things. However a report has revealed the US has kept secret an extensive study of Saudi textbooks traditionally rife with Islamic extremism since the end of 2012 - casting doubts over the seriousness of the administration to tackle the root causes of Islamic extremism. The study commissioned in a reported $500000 State Department contract in 2011 was the most comprehensive ever commissioned. Completed in late 2012 the findings with their implications on radical indoctrination and anti-Semitism have been kept hidden from the public. However a new report published by the Foundation for Defense of Democracies a Washington-based think-tank quoting sources familiar with the hidden study notes Saudi textbooks still "create a climate that fosters exclusivity intolerance and calls to violence that put religious and ethnic minorities at risk." Michael Posner Assistant Secretary of State for Democracy Human Rights and Labor in Obama's first term when the study was commissioned told The Daily Beast that the option was always open to publish the study even if that wasn't the original intention.
"We commissioned the study to assess and evaluate the content of the textbooks with the intention of sharing our findings with the Saudi government and with the option depending on the findings of making it public if the problems persisted" Posner remarked. Posner noted the security dangers associated with Saudi Arabia's traditionally hateful textbooks given that such learning materials radicalize the next generation. Alarmingly the textbooks aren't only used in Saudi schools; they are sent free of charge to Muslim schools worldwide including in the US. "Jews are pigs and monkeys" "Among the references that were most offensive were commentaries that linked Christians and Jews to apes and pigs" Posner revealed. "If those references are still in some textbooks then the problem hasn't been solved." An example of the anti-Semitic content in Saudi textbooks was revealed in a 2006 cable from the US embassy in Riyadh. Disclosed on WikiLeaks the cable reports that an eighth grade textbook reads "God will punish any Muslim who does not literally obey God just as God punished some Jews by turning them into pigs and monkeys." This is not the first time that the standards of the Saudi education system have been brought up in a questionable light; in February it was revealed that education departments in several regions banned female employees and visitors who do not wear a face veil from entering girls' schools. More recently Saleh Al-Fawzan a member of the Saudi Council of Senior Scholars claimed on Saudi TV that the sun revolves around the earth quoting the Koran as his source. A possible factor behind US reservations in exposing Saudi textbooks could be attempts to avoid exacerbating the growing rift between the two countries. The widening gap in relations is seen in part as stemming from Obama's spoken support for the Egyptian Muslim Brotherhood which is opposed by the Saudis and Obama's limited response to the ongoing Syrian war.

[ ARABIA SAUDITA è LA VERA SORGENTE DEL TERRORISMO MONDIALE: è UN GRASSO MAIALE PER IL DEMONIO PIù GROSSO: ROTHSCHILD 666 FMI SPA ] Relazione Nascondere Stati Uniti su Radical Arabia Scuola di lingue. Pressione su Obama avanti di viaggio saudita per rivelare relazione dettagliata sulle tradizionalmente testi antisemiti tenuta segreta dal 2012. Prima pubblicazione: 2014/03/25 18:38 Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama sta in bilico per visitare l'Arabia Saudita nel corso del mese per discutere di " contrastare l'estremismo violento " tra le altre cose. Tuttavia un rapporto ha rivelato gli Stati Uniti ha tenuto segreto un ampio studio di libri di testo sauditi tradizionalmente piena di estremismo islamico dalla fine del 2012 - gettando dubbi sulla serietà dell'amministrazione di affrontare le cause profonde dell'estremismo islamico. Lo studio commissionato in un contratto riferito 500000 dollari del Dipartimento di Stato nel 2011 è stato il più completo mai commissionato. Completato alla fine del 2012 i risultati con le loro implicazioni sulla indottrinamento radicale e l'antisemitismo sono stati tenuti nascosti dal pubblico. Tuttavia un nuovo rapporto pubblicato dalla Fondazione per la Difesa delle Democrazie un think -tank con sede a Washington citando fonti vicine allo studio nascosto osserva libri di testo sauditi ancora " creano un clima che favorisce l'esclusività l'intolleranza e chiede alla violenza che ha messo minoranze religiose ed etniche a rischio. " Michael Posner assistente segretario di Stato per la Democrazia i Diritti Umani e del Lavoro nel primo mandato di Obama quando lo studio è stato commissionato ha detto al Daily Beast che l'opzione era sempre aperta per pubblicare lo studio anche se questo non era l'intenzione originale. " Abbiamo commissionato lo studio per valutare e valutare il contenuto dei libri di testo con l'intenzione di condividere le nostre scoperte con il governo saudita e con l'opzione a seconda dei risultati di renderlo pubblico se i problemi persistono " commentò Posner. Posner ha notato i pericoli di sicurezza associati con i manuali tradizionalmente odiosi dell'Arabia Saudita dato che tali materiali di apprendimento radicalizzano la prossima generazione. Allarmante i libri di testo non sono solo utilizzati nelle scuole saudite sono inviati gratuitamente alle scuole musulmane di tutto il mondo tra cui negli Stati Uniti. "Gli ebrei sono maiali e scimmie " " Tra i riferimenti che sono stati più offensive erano commenti che collegavano i cristiani e gli ebrei di scimmie e maiali " Posner ha rivelato. " Se tali riferimenti sono ancora in alcuni manuali poi il problema non è stato risolto. " Un esempio del contenuto antisemita nei libri di testo sauditi è stato rivelato in un cavo 2006 l'ambasciata americana a Riyadh. Divulgato su Wikileaks il cavo riferisce che un libro di testo ottavo grado si legge : "Dio punirà ogni musulmano che non letteralmente obbedire a Dio come Dio punì alcuni ebrei trasformandoli in maiali e scimmie. " Questa non è la prima volta che gli standard del sistema educativo saudita sono stati portati in una luce discutibile nel mese di febbraio è stato rivelato che i servizi educativi in diverse regioni banditi dipendenti di sesso femminile e visitatori che non indossano il velo volto di entrare girls ' scuole. Più di recente Saleh Al- Fawzan un membro del Consiglio saudita di anziani studiosi ha sostenuto l'Arabia tv che il sole gira intorno alla terra citando il Corano come fonte. Un possibile fattore dietro riserve americane in esposizione libri di testo sauditi potrebbero essere tentativi di evitare di esacerbare la crescente spaccatura tra i due paesi. Il crescente divario nei rapporti è visto in parte come derivante dal sostegno parlato di Obama per la Fratellanza musulmana egiziana che si oppone dai sauditi e la risposta limitata di Obama alla guerra siriana in corso.

Saudi King Abdullah with Obama Rothschild ( il patto dei satana l'anticristo per distruggere Israele è normale che due nemici possano convergere su un comune obiettivo! ) #Minister Binyamin Netanyahu. fine della storia.. il tempo è sempre contro di te! tu non hai fegato di uccidere coloro che certamente ti uccideranno! ] U.S. Blasts Saudis for Barring American-Israeli Reporter. White House criticizes Saudi Arabia after it refuses a visa to an American journalist because he works for The Jerusalem Post. By Elad Benari First Publish: 3/26/2014 5:46 AM
The United States on Tuesday slammed Saudi Arabia for refusing a visa to a an American journalist working for Israeli media who planned to cover President Barack Obama's visit to the kingdom AFP reported. The Jerusalem Post's Washington bureau chief U.S. citizen Michael Wilner was the only journalist to be denied a visa to Saudi Arabia to cover Obama's brief visit on Friday according to AFP. In response deputy national security adviser Ben Rhodes told reporters that Washington was "very disappointed by the Saudi decision." "It certainly should not be the case that the affiliation of a journalist should in any way count against their ability to do their job just because they work for The Jerusalem Post" Rhodes said. Rhodes said that the White House made clear its concerns to Saudi Arabia. The Jerusalem Post in an editorial quoted by AFP said that top U.S. officials including national security adviser Susan Rice personally appealed to the kingdom to issue a visa but to no avail. A spokesman for the Saudi embassy in Washington did not immediately return a message seeking comment. The White House Correspondents Association said that the refusal of the visa to Wilner who planned to travel directly to Saudi Arabia was "outrageous." "The denial is an affront not only to this journalist but to the entire White House press corps and to the principle of freedom of the press that we hold so dear" it said according to AFP. Like most Arab countries Saudi Arabia has no formal relations with Israel but Iran the Saudis' rival has claimed that Israel and Saudi Arabia are conducting secret contacts. In late December the semi-official Iranian Fars news agency claimed that a Saudi Arabian delegation had flown to Israel for meetings with high-ranking Israeli officials including Prime Minister Binyamin Netanyahu. Israel did not respond to the report. Two weeks earlier an Iranian report claimed that the head of the Saudi intelligence service met with several senior Israeli security officials including the head of the Israeli Mossad in Geneva on November 27. An earlier Fars report said that Israel and Saudi Arabia had teamed up to launch a virus against Iran's nuclear program. Last month Prince Turki al-Faisal the former head of the Saudi intelligence services complimented Justice Minister Tzipi Livni at the international security conference in Munich. In December the same Prince Turki Al-Faisal met and spoke with MK Meir Sheetrit of Livni's Hatnua party and with Itamar Rabinovich formerly Israel's ambassador to the United States. The Saudis insist however that they will not recognize Israel or hold contacts with it as long as it refuses to accept the Arab Peace Plan which Riyadh introduced in 2002. The plan says that 22 Arab countries will normalize ties with Israel in return for an Israeli withdrawal to the indefensible and narrow pre-1967 borders and Israeli acceptance of the "right of return" for millions of descendants of Arabs who fled pre-state Israel effectively bringing an end to the Jewish state.

Saudi King Abdullah with Obama Rothschild ( il patto dei satana l'anticristo per distruggere Israele è normale che due nemici possano convergere su un comune obiettivo! ) #Minister Binyamin Netanyahu. fine della storia.. il tempo è sempre contro di te! ] Stati Uniti colpisce i sauditi per blocco Reporter americano -israeliano
La Casa Bianca critica Arabia Saudita dopo che rifiuta il visto ad un giornalista americano perché lavora per The Jerusalem Post. Per Elad Benari
Prima pubblicazione: 2014/03/26 Gli Stati Uniti il Martedì sbattuto Arabia Saudita per aver rifiutato un visto per un un giornalista americano che lavora per media israeliani che hanno progettato per coprire la visita del presidente Barack Obama al regno AFP ha riferito. Washington capo dell'ufficio del The Jerusalem Post cittadino statunitense Michael Wilner è stato l'unico giornalista ad essere negato un visto per l'Arabia Saudita per coprire breve visita di Obama il Venerdì secondo AFP. In risposta il vice consigliere per la sicurezza nazionale Ben Rhodes ha detto ai giornalisti che Washington era " molto deluso dalla decisione saudita. "
" Certamente non dovrebbe essere il caso che il collegamento di un giornalista non deve in alcun modo imputato la loro capacità di fare il loro lavoro proprio perché lavorano per The Jerusalem Post " ha detto Rhodes. Rhodes ha detto che la Casa Bianca ha reso chiare le sue preoccupazioni in Arabia Saudita. Il Jerusalem Post in un editoriale citato da AFP ha detto che alti funzionari statunitensi tra cui consigliere per la sicurezza nazionale Susan Rice personalmente appello al regno di rilasciare il visto ma senza alcun risultato. Un portavoce dell'ambasciata saudita a Washington non ha restituito subito un messaggio in cerca di commento. L' corrispondenti della Casa Bianca Association ha detto che il rifiuto del visto a Wilner che prevedeva di recarsi direttamente in Arabia Saudita era " scandaloso ". " La negazione è un affronto non solo a questo giornalista ma a tutta la Casa Bianca giornalisti accreditati e al principio della libertà di stampa che abbiamo così cara " ha detto secondo AFP. Come la maggior parte dei paesi arabi l'Arabia Saudita non ha relazioni ufficiali con Israele ma l'Iran rivale dei sauditi ha affermato che Israele e l'Arabia Saudita stanno conducendo contatti segreti. Alla fine di dicembre iraniano agenzia di stampa semi-ufficiale Fars ha affermato che una delegazione saudita aveva volato in Israele per incontri con alti funzionari israeliani tra cui il Primo Ministro Binyamin Netanyahu. Israele non ha risposto alla relazione. Due settimane prima una relazione iraniano ha sostenuto che il capo del servizio di intelligence saudita ha incontrato diversi alti funzionari della sicurezza israeliani tra cui il capo del Mossad israeliano a Ginevra il 27 novembre. Un rapporto Fars in precedenza ha detto che Israele e l'Arabia Saudita hanno unito le forze per lanciare un virus contro il programma nucleare iraniano. Il mese scorso il principe Turki al- Faisal ex capo dei servizi segreti sauditi complimenti ministro della Giustizia Tzipi Livni alla conferenza sulla sicurezza internazionale a Monaco di Baviera. Nel mese di dicembre lo stesso principe Turki Al- Faisal ha incontrato e parlato con MK Meir Sheetrit di Hatnua partito di Livni e con Itamar Rabinovich già ambasciatore di Israele negli Stati Uniti. I sauditi insistono tuttavia che essi non riconoscere Israele o tenere i contatti con il più a lungo si rifiuta di accettare il piano di pace arabo che Riyadh introdotto nel 2002. Il piano dice che 22 paesi arabi normalizzare i rapporti con Israele in cambio del ritiro di Israele ai confini pre- 1967 indifendibili e stretti e l'accettazione israeliana del "diritto al ritorno" di milioni di discendenti di arabi fuggiti pre- Stato di Israele portando efficacemente la fine dello stato ebraico.

lo stupido massonico Israele la falsa democrazia del signoraggio bancario di satana che mai potrebbe essere il Regno di Dio la deve smettere di vedere soltanto il terrorismo islamico che da fastidio a lui.. non possiamo pacificare il mondo se noi abbiamo atteggiamenti egoistici!

[ Israele è già stato ucciso! ] CIA NATO Turchia backed mercenaries. Ar-Raqqah lives under al-Qaeda reign of terror. Syria Ar-Raqqah lives under al-Qaeda (CIA-backed mercenaries) reign of terror. [ quale Islam del demonio Rothschild ha detto a questi mostri voi siete santi? ecco perché Israele è già stato ucciso! ] Making no exception to several areas taken over by al-Qaeda-linked terrorists the locals of Ar-Raqqah city in eastern Syria are leading a nightmarish life marked by terror destruction and death visited upon them by takfiris who continue to stream from all corners of the world. The scarcity of reports about the barbaric practices of terrorists against the locals notwithstanding leaked information depict gruesome chapters of a story about terrorists insulating the city from media spotlight and taking locals as human shields painting a stark picture of a city that was taken back to medieval eras where violence and bloodshed reign supreme. A report published by Reuters on Thursday casts light on a tip of the iceberg of the situation there recounting scenes and incidents that add up to a bleak picture of a life strangled by terrorists. The report describes a city robbed of its former tranquility. Raqqa awoke to a new era that brought the curtain down on decades of peace and security to find itself in the grip of takfiri terrorist groups who turned public buildings into detention centers cut off electricity and prohibited the selling of tobacco for it contravenes the teachings of Islam as they claim. "They also closed the universities saying that because women are also taking lessons there it should be shut" Reuters quoted one of the locals as saying. The terrorists according to the report have not spared worshipping places as they torched many even turning some into torture centers. A photo of a church in Raqqa being transformed into a headquarter for terrorists went viral on social networks. Among the most harrowing scenes of horror in Raqqa have been public executions in the city's main square the report says that are primarily intended to instill fear in order to quell any sign of protest that Raqqa locals may venture to display. The locals who say that they know little if anything about the terrorists in their city maintain that the terrorist groups fighting under the banner of the Western-backed "Free Army" were preoccupied with robbery and "lining their own pockets" while al-Qaeda has been creeping slowly until it took over the whole city. Until Raqqa eventually returns to the homeland by the Syrian army the locals of Raqqa are lulled by sweet memories of bygone times when they lived in peace and freedom in the hopes that it won't be long before normalcy is restored to their city.

[ Obama i tuoi amici sgozzano e stuprano le ragazze in Siria! tu sei un criminale! Dopo Hitler viene la tua foto nella storia dell'orrore del genere umano! ] The West's Alliance with «Jihad Warriors» in Syria: Sinister Fruits. 16 Monday Dec 2013.. Posted by syrianfreepress in Conspiracy foreign mercenaries foreign-backed insurgency foreign-backed terrorists Jabhat al-Nusra Syrian Arab Army Syrian Army Syrian Government Syrian Heroes Syrian Patriots Syrian Resistance takfiri Takfiri movements Terror agents Terrorism By Proxy Terrorists Terrorists Gangs Wahhabi terrorists War Against Terrorism War by Proxy War crimes War on Syria al Nusra Al Qaeda CIA Conspiracy foreign mercenaries foreign-backed insurgency foreign-backed terrorists Intelligence Services jabat al-nusra Jabhat al-Nusra Jihadists Plots Qatar Salim Idris Saudi Arabia Saudi intelligence Saudi terrorism Syrian Resistance Takfiri movements Terrorism By Proxy Terrorists US crimes Wahhabi terrorists War against Syria War by Proxy War Criminals War on Syria War Strategy Zionism Zionist conspiracy. The West's Alliance with «Jihad Warriors» in Syria: Sinister Fruits After suffering one military defeat after another the Syrian radical opposition backed by the support of the West and the monarchies of the Persian Gulf are increasingly retaliating cruelly against the civilian population. The jihadists seize towns and cultural and religious sites which up to that point had remained outside the combat zone loudly proclaiming their victories.
For example in response to the advance of the government army into the Qalamoun mountains between Damascus and Homs where a powerful group of rebels had gathered for a sudden advance on the capital from the north (this group grew from 5000 men a year ago to 20000 in November of this year) the jihadists once again rushed into the nearby Christian town of Maaloula. After vandalizing and desecrating the ancient churches on December 2 they took 12 nuns from the Orthodox convent of St. Thecla hostage hiding them in the city of Yabrud which is held by the rebels. The rebels stated that they would burn the convent and kill the hostages including the abbess Mother Pelagia Sayyaf after which the army retreated. The Free Qalamoun Brigades which are part of the Army of Islam (Jeysh al-Islam) took responsibility for these barbarous acts. News agencies reported only an offer to exchange the kidnapped sisters for a thousand female prisoners accused of aiding terrorists but in fact the rebels demanded that the government forces stop their attack on Yabrud and lift the siege against the rebels in East Ghouta in exchange for the lives of the unfortunate nuns in other words encourage their barbarism by handing them the victory. The Qatari television channel Al-Jazeera broadcast video meant to show that the sisters «are being treated well in captivity» (as if they can be considered prisoners of war!). However it is clear from the broadcast that the nuns were forced to remove their crosses which is an insult to the symbol of their faith. At the same time hundreds of rebels from the groups Jabhat al-Nusra and Ahrar ash-Sham Al Islami were redeployed from Yabrud to Rankous in an attempt to occupy the nearby Christian city of Saidnaya. During the attack on the city they used grenade launchers from which they shelled the local churches and convent. In eastern Syria in the city of Ar-Raqqah the group called the Islamic State of Iraq and Syria (ISIS) destroyed all Christian symbols in one of the city's churches and established its headquarters there. Adra massacre (Damascus countryside)
In a conversation with the Antiochian patriarch John X Syrian Prime Minister Najib Mika promised to do everything possible to free the kidnapped nuns as well as two metropolitans of the Orthodox and Syrian Jacobite churches who have been abducted by rebels. He emphasized the government's dedication to keeping sacred sites of all religions out of combat zones. The widespread desecration of Christian churches by the rebels is only one side of the coin; the other is their sacrileges against Shiite shrines including those connected with the veneration of the direct descendants of the founder of Islam as well as turning mosques into fortified posts and military supply depots.
The British Independent reports that the terrorist threat to Europe and the United States from the «jihad warriors» in Syria is growing rapidly. MI5 and Scotland Yard have detected the first case of rebels sent from Syria to London for the purpose of carrying out terrorist attacks there «when needed». In June of this year the number of jihadists from Europe who were «broken in» in Syria was estimated at 600; since then this figure has almost tripled. «With regards to the European figures we estimate it's between 1500 and 2000» says Belgian Interior Minister Joelle Milquet. «It's a phenomenon which is very generalized». Intelligence analysts in the West are already making recommendations to preserve the Syrian government army after the «overthrow of Assad's regime» for the fight against the Islamic radicals in order not to repeat the mistakes made in Iraq and Libya. Salim Idris the commander of the pro-Western Free Syrian Army (FSA) has supposedly already agreed to this. But will the Syrian army itself agree? Idris is seen more often in Paris and London than on the battlefield and his intention to lead a united «opposition-government» army against al-Qaeda evokes nothing but sarcasm. Currently the Islamists have total control over the FSA. According to the Independent there are 22500 fighters in ISIS alone. This organization is especially active in taking hostages. For example they have abducted and detained 35 foreign journalists as well as 60 various political and public figures. According to U.S. intelligence over half of the 17000 foreign insurgents fighting in Syria against the government are part of the Islamic State of Iran and Syria group. The Russian-speaking wing of this group which numbers several hundred fighters is led by a Chechen from the Pankisi Gorge in Georgia Tarkhan Batirashvili also known as Sheikh Omar al-Shishani… As the Wall Street Journal reports Batirashvili received his military training in the American-backed Georgian army. His troops include not only emigrants from former Soviet republics but Europeans who are notable for their «unusual violence…even by the gruesome standards of the war in Syria». Although those close to Batirashvili say that he is trying to strike a blow against one of the Kremlin's allies he also does not hide his hatred for America writes the Wall Street Journal. In 2008 he fought against Russia in a Georgian military intelligence unit. It is worth noting that in September 2010 the restless Batirashvili was arrested in Georgia for illegally harboring weapons and sentenced to three years in prison. However in early 2012 he was released from prison and immediately left for Syria. One could assume that this turn of fate took place with the participation of then-president of Georgia M. Saakashvili. Threats from Syrian jihadists toward the Sochi Olympic Games are also linked with Batirashvili's name.
In late November the majority of organizations on which the FSA has been counting declared their commitment to «Islamic values and sharia». They united to form the Islamic Front (IF) announcing their closeness to the «brethren from Jabhat al-Nusra». The total number of fighters in the newly-created front is estimated at 45000-60000 men. Western governments which are rapidly losing control over events in Syria have already hastened to declare the IF «a force with which it is possible to have a dialog» and even started preliminary negotiations with them. In fact the IF is a cover and a means of political legalization for the same uncompromising «jihad warriors». Suffice it to say that those who abducted the 12 Orthodox nuns in Maaloula belong to the Islamic Front.
At the same time that ancient Christian Maaloula was being vandalized representatives of Western countries including the U.S. and Great Britain were meeting with the leaders of the IF in Ankara through the efforts of mediators from Qatar. The fate of the nun martyrs was not discussed at this meeting. According to information in the press during the negotiations in Ankara the Western allies tried to convince the Islamists to moderate their criticism of the Supreme Military Council of the Free Syrian Army and its leader Salim Idris. For their part those who were uncompromising before the meeting demanded that the Military Council show them more active support particularly with regard to weapons. And apparently they received this support. One of the British participants in the negotiations admitted to The Daily Telegraph that there are «sinister» elements in the Front.
In making contact with the Islamic Front Western diplomats are hoping to prevent it from joining the even more radical groups Jabhat al-Nusra and ISIS which unlike the IF openly declare their ties with al-Qaeda. However these hopes are not likely to be justified. Just a few days after the meeting in Ankara the IF began pushing the Free Syrian Army out of Syria. Fighters from the Islamic Front have begun seizing bases and weapons depots from the FSA along the Turkish border in the Idlib Governorate. They have already occupied the largest weapons storage facilities in Bab al-Hawa. In late November at hearings in the U.S. Congress leading expert Andrew J. Tabler from the Washington Institute acknowledged that the processes taking place in Syria are not going to stay there but will inevitably spill out into the entire region. And the abrupt increase in extremist elements among the Syrian opposition makes the possibility of helping its pro-Western parts while bypassing the jihadists unlikely. «We need to start talking to the Assad regime again about counterterrorism and other issues of shared concern» stated Ryan Crocker an experienced diplomat who has served in Syria Iraq and Afghanistan to The New York Times. «It will have to be done very very quietly. But bad as Assad is he is not as bad as the jihadis who would take over in his absence». Even Z. Brzezinski not known for his sympathies toward Russia states that the threat of an explosion in the Middle East and in Syria in particular means that the U.S. needs to work closely with Russia and China «to some extent more than…[with] Britain or France». And cold war paladin Brzezinski knows what he's talking about here.

Obama 322 Kerry -- come tu prendi la droga per andare a dormire e per nascondere nelle medicine la voce della tua coscienza di assassino e di traditore della sovranità monetaria dei popoli del pianeta? come uno come te potrebbe sfuggire all'inferno?

Jihadists kill and behead a Christian in Syria because wearing a cross around his neck [ NATO ha iniziato una guerra di occupazione aggressione diretta dopo avere tolto le armi chimiche a tradimento alla Siria... non si accontenta più di sostenere gli jihadisti che sgozzano i cristiani! UE USA spingono su tutti i fronti per ottenere la guerra mondiale e negano la autoderminazione dei popoli! ] Yihadistas asesinan y decapitan a un cristiano en Siria por llevar una cruz al cuello (Eng-Esp) 21 Tuesday Jan 2014. Posted by syrianfreepress in Chretiens Christians Christians & Muslims Christians in Syria Crimes Criminals Cristiani cristianidad Martyrs Syrian Christians Syrian people takfiri Terrorisme Terrorist attack Terrorists Terrorists Gangs Wahhabi terrorists War by Proxy War crimes War Criminals War on Syria. Jihadists kill and behead a Christian in Syria because wearing a cross around his neck. A group of Takfir-fake-Islamists beheaded a Syrian Christian in northwest of Syria because he was wearing a cross around his neck and seriously injured another according to Fides. Two Christians Firas Nader 29 and Fadi Matanius Mattah 34 were traveling by car from the city of Homs to the Christian village of Marmarita when they were stopped by five takfiri-jihadists.
Seeing the crucifix on the neck of Fadi the gangsters killed him and beheaded him immediately. The robbers took his money and documents leaving Firas wounded on the ground because considering him also died. But Firas managed to reach the nearest town from which he was transferred to the hospital in Tartus.
The incident took place on January 8 but came to light these days thanks to a priest of the diocese of Homs. Local Christians expressed outrage over what happened.
According to the international organization "Aid to the Church in Need" (ACN) violence against Christians in Syria will becoming "one of the worst cases of persecution of Christians in this part of the third millennium". Over 600000 Christians a third of the total in Syria have been displaced within the state or are refugees abroad before the insurgency increasingly Islamized in the Arab country that lasts for nearly three years. According to "Open Doors" a group that monitors the persecution of Christians worldwide about 1213 Christians were "martyred" in Syria in 2013. The number is higher than the world's total murders of Christians for religious reasons recorded in 2012. Yihadistas asesinan y decapitan a un cristiano en Siria por llevar una cruz al cuello Un grupo de falsos-islamistas degollaron a un cristiano en el noroeste de Siria por llevar una cruz al cuello e hirieron gravemente a otro según informó la agencia Fides. Dos cristianos –Firas Nader de 29 años y Fadi Matanius Mattah de 34 años- estaban viajando en coche desde la ciudad de Homs al pueblo cristiano de Marmarita cuando fueron detenidos por cinco yihadistas. Al ver el crucifijo en el cuello de Fadi le asesinaron y decapitaron de inmediato. Los asaltantes tomaron su dinero y los documentos dejando a Firas herido en el suelo considerándolo también muerto. Firas logró alcanzar la población más cercana desde la cual fue trasladado a un hospital de Tartus.
El incidente tuvo lugar el pasado 8 de enero pero salió a la luz estos días gracias a un sacerdote de la diócesis de Homs. Los cristianos locales expresaron su indignación por lo sucedido. Según la organización internacional Aid to the Church in Need (ACN) la violencia contra los cristianos en Siria se va convirtiendo en "uno de los peores casos de persecución de cristianos en esta parte del tercer milenio". Más de 600.000 cristianos –un tercio del total en Siria- han sido desplazados dentro del Estado o están refugiados en el extranjero ante la cada vez más islamizada insurgencia en el país árabe que dura casi tres años. Según Open Doors grupo que monitorea la persecución de cristianos en todo el mundo alrededor de 1.213 cristianos fueron "martirizados" en Siria en 2013. La cifra es mayor que la del total mundial de asesinatos de cristianos por cuestiones religiosas registrada en 2012.

NATO ha iniziato una guerra di occupazione aggressione diretta dopo avere tolto le armi chimiche a tradimento alla Siria... non si accontenta più di sostenere gli jihadisti che sgozzano i cristiani! UE USA spingono su tutti i fronti per ottenere la guerra mondiale! ] Los Jihadistas en Siria organizan campamentos para niños suicidas Gruppi Jihadisti in Siria organizzano campi d'addestramento per bambini kamikaze (Esp-Ita) 25 Tuesday Mar 2014. Gruppi Jihadisti ISIL islam Islamists Jihadists kamikaze kids Niños Siria takfiri Takfiri movements Terrorisme Terrorismo Terrorists Terrorists Gangs Wahhabi terrorists War Against Terrorism War Criminals War on Syria. Los Jihadistas en Siria organizan campamentos para niños suicidas El grupo islamista Estado Islámico de Irak y el Levante ha creado en el norte de Siria un campo de entrenamiento para niños. En el campo llamado Ashbal al Aazz preparan a futuros suicidas y enseñan a los adolescentes cómo actuar en batallas reales según informa el diario 'Asharq Alawsat'.
Actualmente en el campo entrenan hasta 50 niños de edades comprendidas entre 7 y 13 años. La base de entrenamiento se encuentra en la localidad de Al Tabka al oeste de pequeña ciudad siria de Ar Raka. Los instructores llaman a los niños 'pesca de oro' y uno de ellos explicó que "los adolescentes son una fuente de confianza para Estado Islámico…". Según él los niños especialmente los de familias pobres son mucho más fáciles de convencer de que tienen que cumplir cualquier orden incluido el ataque suicida y lo más importante no piden ninguna remuneración por su sacrificio en honor a dios. "Los jóvenes mayores ya quieren ciertas recompensas financieras por realizar actos de terrorismo" dijo uno de los instructores. El entrenamiento en el campo dura alrededor de 25 días. Los estudiantes se dividen en grupos de 13 personas. Los principales 'disciplinas' en la escuela de suicidas son la base de la yihad y el uso de armas de fuego modernas. Al 'graduarse' los adolescentes entran en diferentes grupos terroristas. Gruppi Jihadisti in Siria hanno organizzato campi d'addestramento per bambini kamikaze. Il gruppo terrorista jihadista cosí detto "Stato islamico dell'Iraq e del Levante" ha creato nel nord della Siria un campo di addestramento per i bambini.
Secondo quanto segnalato dal quotidiano 'Asharq Alawsat' nel campo chiamato Aazz Ashbal si preparano i bambini al suicidio e si insegna ai ragazzini come comportarsi in vere e proprie battaglie. Attualmente nel campo di addestramento sono presenti 50 bambini di età compresa tra i 7 ei 13 anni. Il campo base per la formazione d'iniziazione si trova nella città di Al Tabka a ovest della piccola città siriana di Ar Raka. Gli "istruttori" chiamano tutto ció "la pesca d'oro" e uno di loro ha spiegato che "gli adolescenti sono una fonte necessaria per Stato islamico…". Secondo costui i bambini soprattutto quelli provenienti da famiglie povere sono molto più facili da convincere a eseguire qualsiasi ordine compreso l'attacco suicida e soprattutto non chiedono alcun compenso per il loro sacrificio in onore del 'dio' (leggi satana). "Solo i giovani piú grandi vogliono alcune ricompense finanziarie per compiere atti di terrorismo" ha detto uno degli scarafaggi istruttori. La formazione all'interno del campo dura circa 25 giorni. Gli apprendisti kamikaze sono divisi in gruppi di 13 elementi l'uno. Le principali "discipline" impartite in questi campi d'addestramento terroristico sono il "suicidio" quale base fondamentale della loro "jihad" e l'apprendimento all'uso delle moderne armi da fuoco.
Gli adolescenti "laureati" sono poi disponibili per diversi gruppi terroristici.

NATO ha iniziato una guerra di occupazione aggressione diretta dopo avere tolto le armi chimiche a tradimento alla Siria... non si accontenta più di sostenere gli jihadisti che sgozzano i cristiani! UE USA spingono su tutti i fronti per ottenere la guerra mondiale! ] CRIMINI CONTRO L'UMANITÁ:
GRUPPI JIHADISTI IN SIRIA ORGANIZZANO CAMPI D'ADDESTRAMENTO PER BAMBINI KAMIKAZE. Il gruppo terrorista jihadista cosí detto "Stato islamico dell'Iraq e del Levante" ha creato nel nord della Siria un campo di addestramento per i bambini.
Secondo quanto segnalato dal quotidiano 'Asharq Alawsat' nel campo chiamato Aazz Ashbal si preparano i bambini al suicidio e si insegna ai ragazzini come comportarsi in vere e proprie battaglie. Attualmente nel campo di addestramento sono presenti 50 bambini di età compresa tra i 7 ei 13 anni. Il campo base per la formazione d'iniziazione si trova nella città di Al Tabka a ovest della piccola città siriana di Ar Raka. Gli "istruttori" chiamano tutto ció "la pesca d'oro" e uno di loro ha spiegato che "gli adolescenti sono una fonte necessaria per Stato islamico…". Secondo costui i bambini soprattutto quelli provenienti da famiglie povere sono molto più facili da convincere a eseguire qualsiasi ordine compreso l'attacco suicida e soprattutto non chiedono alcun compenso per il loro sacrificio in onore del 'dio' (leggi satana).
"Solo i giovani piú grandi vogliono alcune ricompense finanziarie per compiere atti di terrorismo" ha detto uno degli scarafaggi istruttori.
La formazione all'interno del campo dura circa 25 giorni. Gli apprendisti kamikaze sono divisi in gruppi di 13 elementi l'uno. Le principali "discipline" impartite in questi campi d'addestramento terroristico sono il "suicidio" quale base fondamentale della loro "jihad" e l'apprendimento all'uso delle moderne armi da fuoco.
Gli adolescenti "laureati" sono poi disponibili per diversi gruppi terroristici.
http://syrianfreepress.wordpress.com/2014/03/25/los-jihadistas-en-siria-organizan-campamentos-para-ninos-suicidas-gruppi-jihadisti-in-siria-hanno-organizzato-campi-daddestramento-per-bambini-kamikaze-esp-ita/

GRAVE: artiglieria turca apre il fuoco contro l'esercito siriano razzo turco provoca enorme esplosione nella postazione 45 in montagne di Kasab periferia nord #Lattakia [ la NATO ha iniziato una guerra di occupazione aggressione diretta dopo avere tolto le armi chimiche a tradimento alla Siria... non si accontenta più di sostenere gli jihadisti che sgozzano i cristiani! UE USA spingono su tutti i fronti per ottenere la guerra mondiale! ]

[ la NATO ha iniziato una guerra di occupazione aggressione diretta dopo avere tolto le armi chimiche a tradimento alla Siria... non si accontenta più di sostenere gli jihadisti che sgozzano i cristiani! UE USA spingono su tutti i fronti per ottenere la guerra mondiale! ] Il presidente armeno ringrazia la Siria per la protezione degli armeni in Kasab. Il presidente armeno Serzh Sargsyan ha espresso profonda preoccupazione per l'attacco turco sulla località di Kasab in periferia nord di Lattakia dove vive un gran numero di armeni. Il presidente armeno ha ringraziato le autorità siriane per la protezione degli armeni in Kasab che sono stati costretti a lasciare la loro patria due volte in passato e stanno affrontando una terzo tentativo a causa degli attentati di legioni militari turche.'' "Tutti noi ricordiamo molto bene la storia di Kasab. Purtroppo nel corso del secolo passato era ricco di realtà infernali per la deportazione degli armeni " ha detto Serzh Sargsyan.
"Per la terza volta dopo gli anni 1909 e 1915 gli armeni sono ora costretti a spostarsi dalla zona a causa delle truppe militari turche" ha detto.

NATO USA OBAMA Spa FMI FED BCE ANTICRISTO BILDENBERG voi siete la suprema minaccia per la sopravvivenza del genere umano voi siete il terrorismo la distruzione della scietà umanistica i violatori del diritto internazionale i predoni predatori sciacalli bugirdi assassini traditori figli del demonio! è per il vostro regno di satana che Israele ed Islam devono morire uno contro l'altro con un falso attentato di bomba nucleare dall'Iran! ] - #Siria L'esercito elimina il leader del fronte #Nusra in #Qalamoun "Abu Ali Yabroudi" in sobborgo di #Yabroud periferia #Damasco. TG 24 Siria ha aggiunto 4 nuove foto.
‪#‎Siria‬ 10 feriti tra cui 8 bambini nell'attacco terroristico con colpi di mortaio su centro sfollati a ‪#‎Damascus‬. Terroristi sparano colpi di mortaio sulla scuola al-Mo'tasem nel quartiere residenziale al-Zahira usata come centro di accoglienza per gli sfollati ferendo 8 bambini i cui età da 1 a 10 anni.
Un'altro colpo di mortaio si è precipitato nel campo di gioco del Club al-Nidal ferendo altri due cittadini. Anche nella capitale un colpo di mortaio finisce nel quartiere residenziale di Abo Rummaneh causando solo danni materiali.
Quattro cittadini sono stati feriti da colpi di mortaio nella via principale della zona stessa domenica scorsa. Una studentessa e un altro cittadino furono uccisi e decine e decine di altri sono stati feriti in simili attacchi di mortaio che hanno colpito le zone residenziali di al-Afif Mazzeh e al-Kabbas e nei pressi del Ministero dell'istruzione superiore.
TG 24 Siria.. #Siria l'esercito riconquista punto di controllo 45 nonostante sostegno troppe Erdogan dopo aver eliminato decine di terroristi islamici.
TG 24 Siria.. #Siria Abbattuto dirigibile militare di sorveglianza dell'esercito turco in missione di spiare le mosse dell'esercito siriano lungo il confine della città Kasab. #Siria Autorità confiscano 535 sacchetti di pillole stupefacenti (4 foto)
L'autorità competenti hanno sequestrato un camion diretto ad Al-Mua'addamieh sobborgo di Damasco dotato di nascondigli segreti con all'interno 535 sacchetti di pillole stupefacenti [ ANSWER ] NATO USA OBAMA MOSTRO GENDER ANTICRISTO BILDENBERG -- voi siete i criminali internazionali nazisti i terroristi più pericolosi della storia del genere umano vilatori del consenso democratico i ladri della sovranità: monetaria politica e democratica!... voi siete i veri satanisti sterminatori di martiri cristiani innocenti in siriia e in tutto il mondo!

TG 24 Siria ha condiviso un link.. [ #NATO you are al-Qaeda! ] #Siria Sotto gli occhi dell'autorità turche terroristi dell'ISIL Fronte Islamico e Nusra passeggiano attraverso il valico di frontiera Kasab.
Video filming by Al Qaeda Beheaders showing how they coming Walking from Turkish territory
Video filming by Al Qaeda Beheaders showing how they coming Walking from Turkish territory [] Abdullah Badinjki Tutto questo è shockante imbarazzante disgustoso..sfondiamo il limite dell'assurdo..ma come è possibile che dei criminali internazionali passeggino attraverso un valico di frontiera ufficiale chiuso senza che NESSUNO chieda loro nulla????!!!!

king SAUDI ARABIA -- questo è legittimo tutti quelli che finanziano sostengono non uccidono gli islamici? devono anche loro essere condannati a morte..
ecco perché è indispensabile che tu sia ucciso affinché Israele possa vivere!
Iraq: 22 soldati uccisi in attacco. A nord di Baghdad nella cittadina di Taji. Violenza in aumento 25 marzo. Egitto: Sisi crea unità "forze speciali". Nell'esercito "per far fronte a sfide e minacce al Paese"

#Turchia A #Diyarbakir manifestazione non autorizzata. bambino 10 anni colpito alla testa dalla cartuccia di lacrimogeno @NamanTarcha[ Obama tu vuoi rovinare il genere umano altro che nobel per la pace tu sei peggio di un criminale internazionale tu l'anticristo! ] che relazione ci potrebbe mai essere con la Turchia islamica se tu non fossi il satanista? certo tu sei il satanista perché soffochi la democrazia in Ucraiana attraverrso il Golpe e attraverso il soffocamente delle volontà democratiche dei popoli e poi sappiamo tutti che almeno ci sono due Ucraine e che quella attuale è falsa artificiale! questa è la verità tu vuoi radere al suolo Polonia e Germania!


Auriti SIMEC


Obama il problema non è quello che piace a te! ma che tu ti sei dimenticato di essere la DEMOCRAZIA democrazia significa che i poppoli sono sovrani! [ ma forse tu vuoi la guerra mondiale per rovinare l'Europa! ] 19 luglio 2013 La Russia considera scorretti gli attacchi di Băsescu contro la Russia gli attacchi del Presidente rumeno Traian Băsescu contro la Russia per il regolamento del problema della Transnistria sono scorretti e infondati ha dichiarato la rappresentante del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. In particolare Băsescu ha messo in dubbio la sincerità di Mosca nel risolvere il problema della Transnistria. Gli attacchi del Presidente rumeno Traian Băsescu contro la Russia per il regolamento del problema della Transnistria sono scorretti e infondati ha dichiarato la rappresentante del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.
In particolare Băsescu ha messo in dubbio la sincerità di Mosca nel risolvere il problema della Transnistria.
La Russia continua la missione di mediatore e garante dei prossimi accordi tra Kishinev e Tiraspol ha sottolineato la diplomatica. Ha ricordato che la Russia interviene a favore della creazione dello status particolare della Transnistria all'interno della Moldavia.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2013_07_19/118220164/
Auriti SIMEC

In Transnistria abbattuto un drone ucraino 21:44 Il Comitato di Sicurezza dello Stato della Transnistria non riconosciuta Repubblica all'interno della Moldova ha reso noto della distruzione di un drone sul proprio territorio. Nel rapporto dell'agenzia della Transnistria martedì 23 Marzo vi è stato un sorvolo in Transnistria di velivoli senza pilota durente il quale dal velivolo si facevano riprese video e foto. I responsabili della sicurezza della Transnistria hanno preso così misure collaterali e il drone ha "cessato di funzionare." La relazione afferma che gli esperti dei servizi di sicurezza della Transnistria hanno ripristinato il video effettuato durante il volo dal drone.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_25/In-Transnistria-abbattuto-un-drone-ucraino-2448/
Gli estremisti di "settore destro" chiedono le dimissioni del ministro degli Interni dell'Ucraina 21:36
La Russia si potrà rifiutare di adempiere a eventuale risoluzione delle Nazioni Unite sull'Ucraina 20:58
Deputato del Parlamento europeo: sanzioni dell'UE contro la Russia sarebbero andate contro gli europei 20:46

TUTTA LA DEMOCRAZIA NATO 322 FMI SPA BCE FED DEI NAZI BILDENBERG ALL'INTERNO DI UN GOVERNO di ASSASSINI GOLPISTi! 25 marzo 2014 Un tribunale ucraino ha oscurato quattro canali televisivi russi. [ prove tecniche di future consultazioni elettorali con relativo lavaggio del cervello.. Obama tu stai rendendo inevitabile una invasione!.. perché tu hai deciso di radere al suolo la Germania per la terza volta in un secolo?? ] [ Il 25 marzo a Kiev il Tribunale amministrativo ha deciso di sospendere la trasmissione di canali televisivi russi in Ucraina seguendo una direttiva governativa nazionale sulla Televisione e sulle Radio. Sono i network "RTR" "Primo Canale" "Russia 24" e "NTV". In precedenza il Consiglio di Sicurezza Nazionale e di Difesa Nazionale ha incaricato il servizio di sicurezza dell'Ucraina e l'Ufficio del Procuratore Generale di controllare le attività dei giornalisti russi che si occupano di commentare la situazione in Ucraina. Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_25/Un-tribunale-ucraino-ha-oscurato-quattro-canali-televisivi-russi-4760/
Auriti SIMEC
[ si sono messi daccordo per fare la distruzione dei popoli el pianeta questo è un sacrificio necessario altrimento il FMI sarà costretto a fallire perché i popoli disperati saranno costretti a fare la rivuluzione! ] 25 marzo 2014 Obama Merkel e Xi Jinping simuleranno una guerra nucleare al computer. Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_25/Obama-Merkel-e-Xi-Jinping-simuleranno-una-guerra-nucleare-al-computer-4749/

Auriti SIMEC
Serbia chiede rapporto uranio raid Nato nazi genocidio di cristiani in Cosono sotto egida Onu Amnesty Bildenberg con la distruzione di tutte le Chiese monasteri e cimiteri! Pulizia etnica della NATO! "Onu dica con precisione quali sono i luoghi contaminati". 25 marzo #BELGRADO [ i crimini degli a-meri-cani sono sempre tutti buoni giusti e belli ] Il ministro serbo per le questioni del Kosovo Aleksandar Vulin ha chiesto all'Onu un rapporto preciso sui luoghi contaminati da uranio impoverito nei bombardamenti Nato durante la guerra in Kosovo. "Così possiamo almeno sapere dove suolo acqua e aria resteranno distrutti per mille anni" ha detto per i 15 anni dall'inizio dei raid aerei Nato contro la Serbia. Molte denunce collegano l'aumento dei casi di cancro all'esposizione all'uranio impiegato nelle munizioni anticarro Nato.
Auriti SIMEC
25 marzo #RAMALLAH [ rilasciare terroristi islamici sharia imperialismo significa condannare a morte i propri figli! tutti gli islamici del mondo devono essere fucilati! tutte le moschee di una religione satanica senza reciprocità devono essere chiuse finché la sharia non viene condannata in tutto il mondo! non condannare la Sharia significa perdere il mio santo Islam per sempre! ] I palestinesi avvieranno pratiche di adesione alle agenzie dell'ONU e alle corti di giustizia internazionali se Israele non liberasse entro la fine di aprile la quarta tranche di detenuti concordata nel luglio 2013. Lo ha dichiarato il segretario generale del Comitato esecutivo dell'Olp Yasser Abed Rabbo. ''La liberazione dei prigionieri'' terroristi ha detto alla radio Voce della Palestina ''e' la contropartita al congelamento dell'adesione alle organizzazioni internazionali''.
Auriti SIMEC
25 marzo #BRUXELLES [ voi siete dei calunniatori! Se i popoli ucraini si potranno autodeterminare liberamente e se voi non farete i nazisti massoni Bildenberg del NWO io non ordinerò nessuna invasione della Ucraina.. diversamente nessuno di voi potrà sopravvivere!.. intanto iniziate a pagare i debiti della Ucraina! ] "Siamo molto preoccupati" per la concentrazione di truppe russe lungo i confini dell'Ucraina: lo ha detto il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen. "Stiamo discutendo con le autorità ucraine - ha poi aggiunto - di come possiamo rafforzare il nostro sostegno" al Paese. Rasmussen ha poi ribadito che l'Alleanza "ha tutti i piani pronti" per difendere i suoi partner.
Auriti SIMEc
Nigeria (rapporto settimanale di un genocidio sharia imperialismo sotto egida Onu LegaARABA: Obama Gender ): duplice esplosione 11 morti. A Maiduguri esplode un'autovettura poi viene lanciata una bomba. 25 marzo #KANO ( #NIGERIA) Undici persone tra cui cinque poliziotti sono stati uccisi oggi in due esplosioni nella città di Maiduguri capitale dello Stato di Borno nel nord-est della Nigeria. Lo ha reso noto la polizia. Un veicolo - ha riferito il portvoce Gideon Jibrin - é saltato in aria verso le 7:50 uccidendo tre civili poi una bomba é stata lanciata contro un'auto della polizia uccidendo cinque agenti che erano a bordo e altre tre persone di cui ancora non si conosce l'identità.
Auriti SIMEC
Egitto: Farnesina preoccupano condanne di jihadisti terroristi. Autorità egiziane rivedano sentenze assicurando processo equo. 25 marzo #ROMA [ e cosa importa alla FARNESINA che questi islamici uccidono 300 cristiani matrtiri innocenti ogni giorno? i massoni Bildenberg non sono cristiani ma sono Pannelliani e Boniniani sotto egida ONU per la distruzione di Israele! ] Il Ministero degli Affari Esteri esprime grande preoccupazione per la condanna a morte pronunciata dal tribunale penale di Minya in Egitto contro 529 militanti dei Fratelli Musulmani. La Farnesina si legge in una nota fa appello alle autorità egiziane a rivedere le sentenze assicurando a tutti gli accusati un processo equo e con tutte le garanzie previste da uno Stato di diritto.
Auriti SIMEC
25 marzo [ questo è il crimine di satanismo ideologico di Obama Gender 322 nazi cioè pensare che il popolo sovrano possa essere una "violazione" al NWO ] Siamo preoccupati" che possano esserci "ulteriori violazioni da parte della Russia in Ucraina". Lo ha detto il presidente Usa Barack Obama in conferenza stampa dall'Aja. "Sta alla Russia agire in modo responsabile dimostrandosi disponibile a rispettare le norme internazionali: se non lo fara' dovra' aspettarsi costi ulteriori" ha aggiunto. E se la Russia "andra' oltre" sono pronte sanzioni settoriali che possono colpire l'energia la finanza ed il commercio. [ Obama tu sei una violazione totale negli ultimi 50 anni gli Usa hanno diffuso crimini per il pianeta ed ora collaborano con gli Jihadisti in siria! ]
Auriti SIMEC
25 marzo #ROMA [ franco in che senso? che vi siete bestemmiati i morti? in effetti il caso non potrebbe mai essere della giurisdizione indiana e questo è un bene per loro perché altrimenti sarebbero stati costretti tutti a condannarsi a morte da soli per pirateria! ] "Nessun passo in avanti o novità eclatanti" ma uno scambio "franco". Così il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha commentato l'incontro all'Aja con il suo omologo indiano sul caso dei marò. "Abbiamo ribadito la nostra determinazione ad esplorare tutte le azioni politiche e legali per vedere riconosciuti i nostri diritti ad esercitare la giurisdizione sul caso marò" ha aggiunto. L'inviato del Governo Staffan de Mistura domani sarà in commissione Esteri e Difesa della Camera.
Auriti SIMEC
Nove morti attacco ufficio voto afghano [ eih Obama Bildenberg delle false democrazie massoniche del signoraggio bancario come mai piace oggi a te la sharia jihadista imperialismo sotto egida ONU?.. e domani quando dirai basta a tutto questo tuo califfato per fare la guerra mondiale? ] Fra agenti civili e terroristi. E' bilancio finale
25 marzo India: preso capo terrorismo islamico
Gruppo islamico ritenuto filiale Lashkar-e-Taiba pachistana
Auriti SIMEC
Eih Obama GENDER aliens abductions Gmos micro-chip morgellons [about] concetto di difesa collettiva previsto dall'art.5 del Patto Atlantico? come giustifichi la aggressione della Turchia alla Siria? e il gas nervino usato dai tuoi jihadisti? questi crimini a quale articolo c*zzo del Patto Atlantico appartengono?

25 marzo, #ROMA, [ Obama Mostro, cosa è questa storia dei tuoi jihadisti, che hanno usato le armi chimiche, e poi, dopo avere recuperato tutte le armi chimiche della Siria, ora la stai facendo invadere, dalla NATO TURCHIA, a tradimento!? Obama mostro Gender, tu sei il più pericoloso criminale internazionale, perchè tu hai il monopolio di tutto, del FMI e della informazione, quindi tu puoi dire tutte le bugie che vuoi, ma, le bugie? sono sempre pericolose.. io ti farò franare il terreno sotto i piedi, perché 322 tu 666 Spa, tu sei il criminale! ] "Ci stiamo organizzando in modo ancora più intenso per fare in modo che ci siano piani di emergenza e tutti gli alleati abbiano delle garanzie. Agiremo in loro difesa qualunque cosa accada: questa è la Nato". Lo ha detto il presidente Usa Barack Obama in conferenza stampa dall'Aja, parlando della crisi Ucraina: "Ogni alleato della Nato ha la rassicurazione che tutti noi, inclusi gli Stati Uniti, ribadiamo pieno sostegno al concetto di difesa collettiva previsto dall'art.5 del Patto Atlantico".

Michelle Obama a lezione di 'tai chi' ie, Falun Gong? Caro direttore,
ogni volta che si parla di olocausto, mi chiedo sempre come mai non si fosse fatto nulla per fermare un tale genocidio. Quando leggo dei massacri perpetrati in Russia o in Cambogia, mi domando perché il mondo sia stato a guardare. Talvolta è stata l'ignoranza e la mancanza d'informazioni che non hanno permesso un intervento adeguato, ma spesso, troppo spesso, sono stati gli interessi economici che hanno fatto chiudere uno o entrambi gli occhi alle nazioni. Oggi l'occidente vive un lungo periodo di pace senza precedenti e la cultura promuove giornate della memoria, sensibilizzazioni circa gli errori commessi nella storia dell'umanità, documentari che sviscerano ogni azione di quel dittatore piuttosto che di quell'altro. Tuttavia basta affacciarsi sul web per rendersi conto che la storia è fondamentale per ricordare, ma deve essere strumento per individuare e combattere i genocidi, troppi, ancora in atto. In Cina da più di dieci anni è in atto uno sterminio disumano nei confronti dei praticanti della Falun Dafa o Falun Gong. Questo movimento spirituale nato nel 1992 e fondato da Li Hongzhi, si propone di purificare corpo e mente attraverso cinque esercizi che attingono dall'antica tradizione cinese. I movimenti di questi cinque esercizi ricordano il Tai chi o lo Yoga e secondo i sostenitori di questa religione i benefici sono sia fisici che spirituali. La Falun Dafa combina agli esercizi fisici anche la meditazione e la messa in pratica durante la propria giornata dei tre principi fondamentali del movimento che sono: Verità, Compassione, Tolleranza. La Falun Dafa, che non prevede gerarchie e remunerazioni per il suo insegnamento ha avuto rapida diffusione in tutto il mondo. Già nel 1999 in Cina si contavano quasi 100 milioni di discepoli della Falun Dafa. In quell'anno Jiang Zemin, l'allora presidente della Repubblica Popolare Cinese, affermò che il movimento rappresentava una minaccia alla stabilità sociale e politica della Cina. Da quel momento è cominciata una violenta repressione del movimento. Per meglio perseguire la cancellazione della Falun Dafa il 10 giugno 1999 viene istituito l'Ufficio 610, che in perfetto stile Gestapo si occupa di diffamare, perseguire, catturare e torturare i praticanti della Falun Dafa.
Da allora i morti sono stati decine di migliaia, ma le atrocità non sono finite. Il governo cinese ha anche trovato il modo di guadagnare dai prigionieri torturati. La vendita degli organi dei discepoli incarcerati viene utilizzata, tra le altre cose, per sovvenzionare il dipartimento di difesa del Pcc. Le similitudini con i regimi sanguinari che la storia ci ha fatto conoscere sono tante; oltre ad una sezione creata per lo sterminio di una certa tipologia di persone, il governo cinese ha messo in atto una massiccia campagna di diffamazione e disinformazione circa la Falun Dafa ed il suo fondatore, arrivando ad inscenare un falso suicidio rituale il giorno del capodanno cinese 2001.

RE: [9-9265000002882] YouTube Support‏. Azioni. [ google 666 youtube voi non avete ragione! infatti, il mio blogger non andava chiuso! ] account-appeal@youtube.com (account-appeal@youtube.com) Aggiungi ai contatti 14:01. A: living@live.it Salve, Grazie per il ricorso sulla sospensione dell'account. Abbiamo deciso di mantenere sospeso l'account sulla base delle Norme della community e dei Termini di servizio. Per ulteriori informazioni, la invitiamo a visitare la pagina http://www.youtube.com/t/community_guidelines.
Cordiali saluti, Il team di YouTube On 02/22/14 16:05:08 living@live.it wrote:
Username: mrUniversalMetaphysics@gmail.com
email_prefill_req: living@live.it
disabled_message: chiuso il canale di youtube, sulla calunnia di un
satanista? poi, in ogni modo, non dovevate chiudermi anche, il sito blogger, relativo
associato a @gmail! eih, youtube -- per il nome respinto in google+ mi avete bloccato il canale allGiacintoAuriti, poi, io ho disconnesso google+, ma sono stato inibito fino ad ora, a poter scivere su questa pagina
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion