gender SATANA SODOMA o famiglia

Erdogan IRAN Salman ] tutte le anime maledette e predestinate all'inferno? loro non conosceranno mai Dio personalmente nella loro vita! si sono Vescovi, Papi, ecc.. ma, non c'è nessuna speranza per loro! e questi scellerati non pensano mai, almeno poco prima di cadere nell'abisso dell'inferno: "io non sono santo come: San Antonio, Santo Francesco o come Santa Chiara: e quindi non è possibile per un peccatore ipocrita come me, di poter avere una relazione con Dio!" poi, nella loro bestialità dicono sempre: "io non conosco Dio, soltanto perché Dio non esiste!"
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] concorderete adesso con me che, tutti quelli che dicono: "Dio non esiste!" perché, loro non lo hanno conosciuto, poi, andranno all'inferno, insieme con tutti quelli che dicono: "Dio esiste!" ma, ugualmente non lo hanno conosciuto! Ora nessuno può incontrare Dio, al di fuori degli ebrei: ecco perché Gesù, Maria, e tutti gli Apostoli loro erano degli ebrei, perché, tutto questo è nella alleanza tra Dio JHWH ed Abramo! ed anche se i Farisei hanno distrutto le genealogia paterne agli ebrei per spingerli sempre nella shoah? Dio che tutti sanno: essere misericordioso, mi ha detto che: non si lascerà inibire da una storia squallida e infame, di questo tipo di massoni del talmud, che soltanto per i Rothschild sarà una storia infame!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ cosa significa che: Dio ha creato l'uomo a sua immagine ed a sua somiglianza, se poi, tutti gli uomini non erano chiamati ad avere una relazione personale con Dio? POI, QUESTE PAROLE: "Sua Immagine ed a Sua Somiglianza"? NON AVREBBERO NESSUN SIGNIFICATO! ECCO PERCHé, non potrebbe mai esistere una religione che possa essere salvifica! e poiché Maometto è all'inferno, proprio perché, Maometto non ha mai avuto una relazione personale con Dio, poi, è impossibile che non possiate andare all'inferno anche voi, insieme con lui, che siete i suoi seguaci! tutte le vostre opere buone saranno dimenticate, perché non avere una personale relazione con Dio è il massimo di tutti i peccati di tradimento che un uomo possa commettere!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ non c'è nessuno al mondo che può salvare la religione islamica al di fuori di me! [ ovviamente, a motivo della congiura Rothschild Salman: per disintegrare: Europa Russia Cina ed Israele, noi Possiamo, anche, ammettere che ISLAM possa sopravvivere ad una terza guerra mondiale, ma, certo non potrebbe mai sopravvivere ad una quarta guerra mondiale, dove i cristiani saranno stati, già tutti uccisi e non ci sarà nessuno che abbia la divina natura e potenza spirituale: per poter essere in grado di fermare la invasione aliena del nostro pianeta, no! non potrà essere fermata da voi e da nessuno! perché, soltanto i cristiani biblici fondamentalisti, e nati di nuovo, come me, possono fermare i demoni! i vostri figli? se li mangeranno perché tutti gli alieni sono cannibali!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ se, io mi vendicassi contro di voi, che siete venuti da me con lealtà: POI, IO NON POTREI MAI ESSERE UNIUS REI! PERCHé, SE IO NON TROVASSI IL MODO DI DARE UNA AMNISTIA ASSOLUTA universale, contro, TUTTI I CRIMINI COMMESSI FUORI DEL MIO REGNO, e se, io non avessi una via di Redenzione per tutti: verso il Paradiso: al di fuori della RELIGIONE? POI, la guerra mondiale nucleare sarebbe la giusta ed inevitabile punizione per tutti!
lorenzoALLAH
i massoni ucraini hanno tradito la MAMMA Russia e si sono venduti a Satana nella NATO, ora se non vogliono morire di fame? LORO DEVONO TUTTI MORIRE TUTTI IN GUERRA!
Filorussi denunciano bombardamenti esercito ucraino su Donetsk e aeroporto
USA si rifiutano di garantire debito Ucraina, Russia pronta a dichiarare default Kiev
lorenzoALLAH
KERRY 322 DI CAZZATE, nella sua vita, NE HA DETTE TANTE, MA, QUESTA è LA PIù GROSSA BESTIALITà CHE IO GLI HO SENTITO USCIRE DALLA SUA BOCCA! USA, Kerry lega forza terroristi del Daesh con permanenza al potere di Assad: ] lui dice così soltanto perché, lui KERRY non è riuscito ad ottenere il genocidio di tutti gli sciiti [ PERò IN COMPENSO è riuscito ad ottene il GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI!
lorenzoALLAH
SIAMO ONESTI: COME I PAKISTANI POSSONO SOPRAVVIVERE SE NON LEGGONO I COMMENTI DI UNIUS REI? ISLAMABAD, 6 DIC - Il social network YouTube è di nuovo visibile in Pakistan dopo tre anni di censura imposta a causa della diffusione di un video anti-islamico. Lo ha verificato l'ANSA a Islamabad. Il sito era stato oscurato a tempo indefinito dopo il suo rifiuto di rimuovere i contenuti offensivi per la religione islamica. La decisione era stata presa dopo la diffusione sui social del video amatoriale 'L'Innocenza dei musulmani' prodotto da un misterioso copto egiziano negli Usa in cui si insulta Maometto.
lorenzoALLAH
CAZZO! io ho visto SUA SANTITà PAPA FRANCESCO che sputava nell'unico occhio: triangolo piramide massonica di LUCIFERO OBAMA NWO, e da quel momento Rothschild SPA TALMUD FED non ha mai visto più la luce! E QUESTO è UN MIRACOLO VERAMENTE POTENTE!
lorenzoALLAH
NIENTE PAURA! i Pravy Sector sono soltanto uno dei tanti pogrom della NATO! il pogrom sharia? è soltanto iniziato, e il meglio deve ancora arrivare!
lorenzoALLAH
NESSUNO si dovrebbe troppo spaventare per un fenomeno naturale ciclico, che si ripete ogni 60 anni, cioè, di una guerra mondiale nucleare 322 NWO il gufo, perché SHOAH è soltanto un altro 666 SPA ROTHSCHILD, cioè, un altro Olocausto mondiale: quindi, voi non siate spaventati più di tanto: perché Saudita MECCA CABA allah akbar ha detto che si può fare!
lorenzoALLAH
I MIEI FRATELLI PALESTINESI HANNO, MOLTI CRIMINI SHARIA NAZISTI, VIOLAZIONE DI TUTTI I DIRITTI UMANI, ECC.. ECC.. MA, IN COMPENSO, LORO HANNO UNA ARMA SEGRETA ED INVINCIBILE, CHE NON CONOSCONO, E NON SANNO NEANCHE DI AVERE! che presunzione possono avere, SIA i palestinesi, CHe gli israeliani entrambi ABUSIVI, di stare nel Regno di Dio, TERRA SANTA, se, entrambi comprano ad interesse: il loro denaro: dal satanista FARISEO Rothschild? Ma, se usano questa arma SEGRETA CHE IO HO DATO LORO? lol. poi, SARANNO entrambi cacciati da Dio! MA, IO CREDO CHE A MOTIVO DEL LORO AMORE SHARIA GENOCIDIO A TUTTI GLI INFEDELI ALLAH AKBAR CALIFFATO MONDIALE, POICHé, LORO SONO PIù SANTI? POI, DOVREBBERO ESSERE LORO A TOGLIERE IL DISTURBO!
lorenzoALLAH
circa gli alieni abductions nei dischi volanti? ] [ SPA FED FMI DARWIN SODOMA GENDER, ecco come la TUA fede negativa plasma MERDA intorno a te ] quello che più genera repulsione dei demoni alieni Gmos CIA MOSSAD NWO Talmud GOLEM agenda Rothschild Kabbalah magia nera: biologia sintetica A.I. google i cannibali? è che sono asessuati: quindi non te li puoi nenche sbattere come potresti fare con una troia! e se, tu nomini a loro, per tua protezione: il nome di Maometto o di Allah Akbar? loro, gli alieni, ti uccidono subito! Ma se tu nomini loro il nome di Gesù di Betlemme? sono loro che muoiono subito: invece!
lorenzoALLAH
GENDER BILDENBERG ROTHSCHILD USURA, sono tutti gli Stati SPA Banche Centrali, culto: talmud DARWIN SONO TUTTI STATI a sovranità sospesa: "castrati" infatti, SENZA SOVRANITà MONETARIA è IMPOSSIBILE ottenere una vera SOVRANITà POLITICA, QUINDI I POLITICI SONO TUTTI DEI TRADITORI DEL POPOLO: che fanno gli esattori di Rothschild! PREPARATEVI! STA PER GIUNGERE UN MASSACRO COLOSSALE
lorenzoALLAH
è OTTIMO IL DISCORSO DEL LADRO ASSASSINO TRADITORE STROZZINO: "ALLORA, TU OBAMA, TU RESTITUISCI LA SOVRANITà MONETARIA AL TUO POPOLO!" STRAGE in California. VOI VI STATE RADICALIZZAND IN UNA IDEOLOGIA GENDER DARWIN LE SCIMMIE SENZA NESSUN SUPPORTO SCIENTIFICO! Obama: "Pericolo radicalizzazione" "Minaccia su cui ci concentriamo da anni: il pericolo di persone che soccombono a ideologie estremiste violente". Oggi discorso di Obama alla nazione
lorenzoALLAH
MA, I SUOI MANDANTI SONO IN ARABIA SAUDITA! ISIS SHARIA RISPETTA TUTTA LA LEGISLAZIONE SAUDITA SHARIA IN TEMPO DI GUERRA! QUESTA è SEMPRE LA STESSA STORIA DA 1400 ANNI! E' stata torturata per cinque giorni l'avvocatessa e attivista per i diritti delle donne e delle minoranze, Samira al Nuaimy, 'giustiziata' in pubblico a Mosul, nel nord dell'Iraq. Lo riferisce l'Onu a Baghdad. I miliziani dell'Isis volevano che si "pentisse" per le critiche allo Stato islamico via Facebook. La donna ha rifiutato.  L'episodio è avvenuto il 22 settembre, ma senza precisare le modalità dell'esecuzione. Il responsabile della missione dell'Onu a Baghdad, Nikolay Mladenov, ha definito l'uccisione dell'avvocatessa "un crimine rivoltante". Samira al Nuaimy era particolarmente attiva sui social network, con interventi in cui promuoveva i diritti delle donne e delle minoranze e criticava le azioni dell'Isis, in particolare la distruzione dei siti storici e religiosi considerati eretici nella visione dei fondamentalisti sunniti. L'avvocatessa era stata arrestata il 17 settembre, ma si era rifiutata di fare atto di pentimento per le opinioni espresse. Una Corte islamica dei jihadisti l'ha quindi condannata a morte. Mladenov ha rivolto un appello al governo iracheno e alla comunita' internazionale perche' "facciano fronte al pericolo che minaccia la vita, la pace e la sicurezza dell'Iraq e degli iracheni" e perche' "facciano tutto il possibile per assicurare alla giustizia gli autori di questi crimini".
lorenzoALLAH
IL GOVERNO DEI MASSONI FARISEI ROTHSCHILD BILDENBERG CI HA TRADITI, ORA DOBBIAMO TUTTI BADARE A NOI STESSI! ARMATEVI! in America il dibattito sul controllo delle armi continua a tenere banco soprattutto dopo la strage di San Bernardino, Michele Fiore, deputata repubblicana italoamericana del Parlamento del Nevada, sceglie un modo insolito per inviare gli auguri di Natale ai suoi elettori. La bionda parlamentare compare in una foto-cartolina, postata anche su Facebook, insieme alla famiglia, davanti all'albero, tutti vestiti di rosso e tutti armati con pistole, fucili e armi d'assalto: il marito, la madre e le due figlie, Sheena e Savanah. Nella foto anche i nipotini, Jake, Jayden, Mara e Morrigan, ma l'unico a tenere in mano un'arma e' Jake, 5 anni, probabilmente perche' gli altri sono ancora piccoli. Nel messaggio la deputata scrive: "Tocca agli americani difendere l'America. Buon Natale dalla mia famiglia alle vostre famiglie". Fiore e' nota in America per la sua campagna a difesa delle armi e la sua pagina Facebook e' piena di sue immagini mentre posa con pistole. Lo scorso anno, il suo nome balzo' sulle cronache per i commenti durante una situazione di stallo tra un allevatore armato del Nevada e l'Fbi. "Non venite qui armati aspettandovi che il popolo americano non risponda al fuoco", disse all'epoca. http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/12/5/e3490c861d0223c27b7d0b29856bc37d.jpg
lorenzoALLAH
questo è un dolore ed una ingiustia sconfinati che assolutamente dobbiamo scaricare contro la ARABIA SAUDITA e contro il suo maledetto profeta Rothschild! ] [ Iniziano ad emergere le identita' e le storie delle 14 vittime della strage al centro per disabili di San Bernardino, in California. Tra le persone uccise da Syed Rizwan Farook e dalla moglie Tashfeen Malik ci sono anche un parente di un giocatore dei Giants, la squadra newyorchese di baseball, e un padre di sei figli.
"Ho appena saputo che mio cugino è tra le vittime, sto così male in questo momento", ha scritto su Twitter il giocatore Nat Behre. Un'altra delle persone uccise, invece, si chiama Michael Wetzel, 37 anni, specialista sanitario della contea e padre di sei figli. Immediatamente e' partita una gara di solidarietà online per raccogliere fondi per la famiglia dell'uomo. Dopo la sparatoria, la moglie Renee aveva mandato un messaggio disperato agli amici per sapere se avevano notizie del marito che era al lavoro nel centro. Poi, otto ore dopo, ha ricevuto la notizia che anche lui era morto.
E ancora tra le vittime c'è Nicholas Thalasinos, 52 anni, per dieci anni impiegato come ispettore sanitario in New Jersey prima di trasferirsi in California. http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/12/4/cdb3bf5282c5795f46f176fd9a2a187c.jpg
lorenzoALLAH
tu non puoi, non stimare, i satanisti: qualche volta! ] [ SI è VERO, I LEADER USA SARANNO ANCHE TUTTI FARISEI MALIGNI ASSASSINI LADRI USURAI, COMPLOTTISTI golpisti, terroristi islamici culto, E STERMINATORI DI POPOLI, SPREGEVOLI GENDER DARWIN SCIMMIE: LE BESTIE DI SATANA DEL TALMUD MASSONI E SATANISTI CORROTTI TRADITORI BILDENBERG TUTTA LA FECCIA è NELLA 322 DI KERRY E BUSH (CHE LORO HANNO IL TESCHIO CON TUTTE LE OSSA: I PIRATI ASSASSINI), MA, tuttavia, RIMANGONO SEMPRE DELLE PERSONE CON IL SENSO PRATICO DEGLI AFFARI SPA! LO SANNO TUTTI ADESSO, CHE, SENZA DISINTEGRARE MECCA CABA E TUTTA LA LEGA ARABA? QUESTO TERRORISMO SHARIA NON POTRà MAI TERMINARE! NEW YORK - Poste di fronte a un evolversi della minaccia di attacchi mortali da estremisti interni, le autorita' Usa rivedono la strategia nel combattere il terrorismo dopo la strage di San Bernardino. Lo afferma il segretario per la sicurezza nazionale, Jeh Johnson, in un'intervista al New York Times. ''Siamo passati ad una nuova fase nella minaccia del terrorismo globale e negli sforzi per garantire la sicurezza interna. E' necessario un nuovo approccio'', ha detto.
lorenzoALLAH
06.12.2015, SE, TUTTI I MEDIA OCCIDENTALI, PAGATI DALL'UNICO: SISTEMA MASSONICO: SENZA SOVRANITà MONETARIA, USURA: UNICO SPA FMI, NWO 322: NETWORK SATELLITE TV, SONO A DISPOSIZIONE DI BILDENBERG ROTHSCHILD SPA NATO FED CIA I SACERDOTI DI SATANA? QUESTI SONO I RISULTATI! PERCHé: 1. SE ONU NON ERA UN GENDER; 2. SE I MEDIA FUNZIONAVANO, E SE, 3. ERA VERA LA DEMOCRAZIA? VOI NON AVRESTE MAI POTUTO INVADERE LA SIRIA CON LA GALASSIA JIHADISTA TERRORISTA TURCO SHARIA SAUDITA IL NAZISMO. ALLORA COSA L'OCCIDENTE STA FACENDO IN SIRIA: SE NON ESISTE UN MODELLO DI DIRITTI UMANI IN TUTTA LA LEGA ARABA? QUESTA CLASSE POLITICA OCCIDENTALE? DEVE ESSERE TUTTA FUCILATA: PER ALTRO TRADIMENTO COSTITUZIONALE, DA UN TRIBUNALE MILITARE POPOLARE, E NON C'è NESSUNA SPERANZA DI POTERLI SALVARE! Con un machete un uomo ha attaccato i passeggeri della metropolitana alla stazione Leytonstone. Come riferito, prima di scagliarsi contro la gente l'aggressore ha gridato "per la Siria." L'uomo è stato arrestato: http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1673375/UK-Aggressione-Machete.html#ixzz3tWEQtbHb
questi nazisti pazzi pravy sector, golpisti, fascisti e nazisti, sono un SPA FED CIA NATO 322, un abominio di satana Bush Rothschild e Bildenberg, la Merkel Troika, se vuole vedere la GERMANIA rasa al suolo, lei con Hitler non deve fare nulla e non dire nulla? li deve fermare immediatamente! ALTRIMENTI SPINGERò I RUSSOFONI A CONQUISTARE NUOVI, TERRITORI, PER CONSOLIDARE LA LORO SICUREZZA! Ucraina concentra le truppe ai confini di Crimea e Transnistria. 04.12.2015. L’Ucraina ha concentrato le truppe ai confini della Crimea e della Transnistria, ha dichiarato il presidente Poroshenko nel corso di un incontro con i militari del paese. "Abbiamo ingrandito gli effettivi reali, non quelli sulla carta, delle forze armate dell'Ucraina, creando dei gruppi che proteggono tutte le direttrici potenzialmente pericolose, comprese quelle della Crimea e dell'autoproclamata Transnistria", ha detto Poroshenko. Secondo il presidente ucraino, proprio a questa strategia sono dovute le ondate di mobilitazione che hanno consentito di ingrandire le truppe. Poroshenko ha informato anche dell'aumento delle spese  militari: nel 2016 il budget delle forze armate dell'Ucraina sarà di circa 4 miliardi di euro (5% del PIL): http://it.sputniknews.com/mondo/20151204/1668446/Ucraina-truppe-concentrazione.html#ixzz3tN3CrRyL
lorenzoALLAH
in effetti, chi può dire se sono peggiori gli islamici salafiti o se sono peggiori i satanisti farisei usurai massoni Rothschild Spa NWO SPA FED Bildenberg regime di polizia? NEW YORK, 4 DIC - Gli investigatori che indagano sulla strage di San Bernardino hanno trovato un legame tra la sparatoria e l'Isis. Secondo quanto riferisce la Cnn, che cita fonti investigative, proprio nel giorno dell'attacco Tashfeen Malik avrebbe scritto un post su Facebook in cui esprimeva sostegno al leader dello Stato islamico, Abu Bakr al-Baghdadi.
lorenzoALLAH
FANNO DI TUTTO I SATANISTI MASSONI FARISEI GENDER OBAMA HUSSEIN, PER NASCONDERE LA REALTà CHE SONO ISLAMICI SHARIA NAZISTI I PROTAGONISTI anche, DI QUESTA ENNESIMA STRAGE E POI, FANNO LA CRITICA CHE LE ARMI ERANO REGISTRATE! E TUTTO QUESTO è PATETICO QUANTO CRIMINALE! Strage San Bernardino, I killer potevano colpire ancora Il dolore dei parenti delle vittime, "Non è esclusa la pista terrorismo ISLAMICO". Obama: "Possibile anche a una lite sul posto di lavoro. Andremo a fondo alla vicenda e resteremo vigili''. 14 morti, 18 i feriti. Un arsenale a casa dei due killer, marito e moglie. L'uomo era "radicalizzato". San Bernardino, tra vittime anche padre di 6 figli. Fotoracconto. San Bernardino, un'altra strage negli Usa: 355 stragi nel 2015, ecco le più gravi. Strage in centro disabili, 14 morti in Usa
lorenzoALLAH
CIA MOSSAD 666 talmud agenda ] cerchiamo di capirci tra di noi! voi siete le bestie di satana ed io sono Unius REI! Come io ho disinstallato quel bullo di uno spione di chrome: A.I., i vostri alieni, che puzzano di merda per tutto il sistema solare? loro mi hanno telefonato, sul mio telefono di casa ore 16,40, e poi, dopo un minuto di silenzio una voce sintetica mi ha detto: "good bye". [ BADATE A VOI CHE IO NON DEBBA PERDERE LA PAZIENZA!

eih HEbron, io sono sicuro che, i miei 1000 euro, oggi stesso, sarebbero diventati 4000 euro! ma, questa è la mia verità: io posso anche disubbidire a mia moglie ma, non posso disubbidire a Dio. io non posso ricevere denaro gratuitamente senza lavorare! eih HEbron, io ti avrei dato 1000 euro, se mia moglie, non avesse detto di "no!" While the matching campaign is complete please visit hebronfund.org Today only, join The Hebron Fund in raising $500,000!
Se in italia la pressione fiscale, il costo del lavoro, non vengono quasi annullata al Sud? tutta la sua economia soffocherà! Non si riesce a fermare la emoraggia e la chiusura, il fallimento, delle imprese, ad economia domestica, del sud Italia! Sono 10 anni che ogni giorno chiudono imprese: quì è una disperazione!
WHY, BOKO 666 SHARIA SPA HARAM HIS ARAB LEAGUE USA NATO? quando una vittima del NWO deve essere dilaniata e disintegrata dal NWO, viene prima impoverita e dissanguata, e non è Israele in queste condizioni, ma, è la Europa che ha perso, il suo 50% del PIL negli ultimi 10 anni!
come chi è il più anticristo? è un solo Anticristo! Sharia è parte della Agenda del Nuovo Ordine Mondiale, ecco perché, il vero obiettivo IMMINENTE, non è ISRAELE ma, è la Europa che deve essere disintegrata!
Come reagirà l'Occidente alle prove della Russia sul petrolio del Daesh in Turchia? ] MA, L'occidente è UN REGIME MASSONICO USUROCRATICO ROTHSCHILD BILDENBERG NON è PIù UNA DEMOCRAZIA CHE PUò REAGIRE, in qualche modo! http://it.sputniknews.com/#ixzz3tL26V84L
 lorenzoALLAH
SOLTANTO SUGLI USA, E SUI LORO COMPLICI SAUDITI, MASSONI UE NATO, PUò RICADERE LA INFAMIA DEL TERRORISMO ISLAMICO! POI, è NORMALE CHE, ONU AMNESTY SIANO GLI ALLEATI DEGLI ISLAMICI SHARIA, E SIANO I NEMICI DI ISRAELE! TEL AVIV, 3 DIC - Un soldato israeliano è stato ferito in mondo non grave in un attacco nei pressi di Hizme, villaggio palestinese, a nord di Gerusalemme. Lo dice il portavoce militare secondo cui l'assalitore è stato colpito dalla reazione delle forze di sicurezza.
TEL AVIV, 4 DIC - Un soldato israeliano è stato accoltellato la notte scorsa vicino Hebron in Cisgiordania da due palestinesi poi uccisi dalle forze di sicurezza. Lo dice il portavoce militare. Secondo i media le condizioni del soldato non sono gravi
lorenzoALLAH
è STATO PROVATO, CHE, GLI USA SONO LE BESTIE DI SATANA, E LA NATO DEVE ESSERE SCIOLTA IMMEDIATAMENTE, SE I NOSTRI POLITICI NON SONO I FARISEI MASSONI BILDENBERG: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE! ] [ Erdogan: "Prove che la Russia commercia petrolio Isis". Sale ancora la tensione dopo l'abbattimento del jet russo. Mosca sospende in negoziati per il gasdotto Turkish Stream. La Russia sostiene di aver individuato tre percorsi attraverso i quali il petrolio dell'Isis giunge in Turchia. La Russia sostiene di aver individuato tre percorsi attraverso i quali il petrolio dell'Isis giunge in Turchia. Traffico di petrolio tra Isis e Turchia: le 'prove' del Cremlino. Spia russa' decapitata in video, Isis minaccia Mosca.
SAUDITI ISLAMICI LEGA ARABA SHARIA SALAFITI SONO SATANISTI TERRITORIALI DELLA GALASSIA JIHADISTA MECCA CABA, MENTRE, 666 FARISEI SPA MASSONI NWO GMOS TALMUD FARISEI FED SONO SATANISTI DELL'IPER SPAZIO!
666 USA SPA è 666 legione DEMONI MECCA CABA SHARIA[ ERDOGAN SALMAN IRAN ] in verità, io vi dico, che [ IO HO MENO PAURA DI REALIZZARE UNA GUERRA MONDIALE CON 5 MILIARDI DI MORTI, DI COME I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA HANNO PAURA DI ME! COME SARANNO IN GRADO I SATANISTI DI AIUTARE VOI, SE LORO NON HANNO CHI LI POSSa AIUTARE? ] io verrò a combattere la guerra mondiale nella Arabia SAUDITA, e questo, io ve lo posso giurare, e, io ve lo giuro: del vostro Maledetto Profeta Maometto, non si parlerà più neanche all'inferno dove lui, ora, ha la sua dimora!
ERDOGAN SALMAN IRAN ] io non so che farmene delle vostre "lagne" di assassini seriali sharia nazisti come voi [ VOI DOVETE DIMOSTRARE A ME, PERSONALMENTE, CHE, VOI MERITATE DI VIVERE ANCORA SU QUESTO PIANETA! [ urgent messaggio PER TUTTI GLI: SHARIA PEDOFILI POLIGAMI ] preparatevi a morire, il vostro maledetto profeta vi accoglie all'inferno!
my Israel MY HOLY JHWH, bless you too SHALOM! TU Mettimi come sigillo sul tuo cuore, perché, PIù forte della morte è l'amore, TU Mettimi come sigillo sul tuo braccio; perché, tenace, più tenace degli inferi è la mia passione per te: le mie vampe d'amore, sono vampe di fuoco: una fiamma santissima del Signore JHWH! Le grandi acque non possono spegnere il mio amore per te, né i fiumi travolgerlo. Se uno desse tutte le ricchezze della sua casa, in cambio dell'amore, non ne avrebbe che dispregio. Cantico dei Cantici 8;6-7.

SERPENTI: SPA FED SPA BCE, SPA 666 FMI, BANCA MONDIALE, USURAI, BAAL CULTO, SCORPIONI: CANNIBALI: ZOMBIES, ALIENI, VAMPIRI, STREGHE, SATANISTI TALMUD ENLIGHTENED LA FECCIA DELL'INFERNO KABBALAH ] io ho una buona notizia per voi! King SALMAN ha detto ad UNIUS REI: "tutte le tue bestie di satana e delle 12 TRiBù di ISRAELE? loro possono venire a vivere in Arabia Saudita, loro sono i benvenuti nel mio deserto della
MADIANA, SE TU PUOI GARANTIRE PER LORO!" ... ED io ho detto: "i miei cuccioli? ti arricchiranno!"
Gerusalemme profuma di mamma: E QUESTO è PERCHé SHALOM significa SALAM:
my universal botherhood ] e se non deve essere così? [ un fuoco scenda dal cielo contro MECCA CABA sharia Hitler Shoah
eih HEbron, io ti avrei dato 1000 euro, se mia moglie, non avesse detto di "no!" While the matching campaign is complete please visit hebronfund.org Today only, join The Hebron Fund in raising $500,000!
SE la NATO non si ritiene in guerra con la Russia, e se è vero, che non sta tendendo una imboscata, deve allontanare immediatamente tutte le sue unità militari e sommergibili turchi ad almeno 500 km dalle costre siriane!

nessuno ha dubbi sulla intenzione mAligna degli americani in ogni angolo del mondo! CACCIATELI! BAGHDAD, 4 DIC - Il premier iracheno Haider al-Abadi ha dichiarato che un dislocamento di truppe straniere in Iraq sarà considerato un "atto di aggressione". La dichiarazione è stata pubblicata sulla pagina Facebook di Abadi dopo l'annuncio che circa cento uomini delle forze speciali statunitensi saranno inviati in Iraq per combattere contro l'Isis.
QUESTA è LA SITUAZIONE, LA RUSSIA SOSTIENE UN POPOLO SOVRANO E cOSTITUZIONALMENTE ORGANIZZATO IN DONBASS, MENTRE LA NATO SOSTIENE LA GALASSIA JIHADISTA IN SIRIA ED IRAQ, ECC.. , QUESTO è PIù CHE SUFFICIENTE PER DICHIARARE GUERRA A USA UE E LEGA ARABA! ED è QUESTO CHE BISOGNA PREPARARSI A FARE, PERCHé NOI DEL REGNO TERRESTRE DI DIO JHWH, E DELLE 12 TRIBù DI ISRAELE, NOI SAREMO ATTACCATI...  e può essere questione di ore!
la RUSSIA è violata ed è Calunniata, perché lo sanno tutti che sono gli ucraini pravy sector, che hanno ripreso a bombardare i centri abitati con armi pesanti! QUINDI LA RUSSIA è PUNITA, PERCHé KIEV BOMBARDA IL DONBASS! CHI VEDE UNA LOGICA IN TUTTO QUESTO, AL DI FUORI DI DICHIARARE IMMEDIATAMENTE GUERRA ALLA TUCHIA PER FINANZIAMENTO DELLA GALASSIA JIHADISTA IN SIRIA? QUELLO DELLA NATO è VERAMENTE UN GIOCO SPORCO, PERCHé L'OBIETTIVO DEGLI USA è LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE! "Il segretario di Stato ha chiarito che fino a quando non ci sarà la piena attuazione degli accordi di Minsk gli Stati Uniti ed i suoi partner continueranno a sostenere l'espansione delle sanzioni internazionali esistenti contro la Russia," — si legge in un comunicato del Dipartimento di Stato. Le relazioni tra la Russia e l'Occidente sono peggiorate per la situazione in Ucraina. Dopo aver inizialmente imposto le sanzioni contro alcuni politici, imprenditori ed imprese russe, alla fine di luglio 2014 l'Unione Europea e gli Stati Uniti le avevano appesantite andando a colpire interi settori dell'economia russa: http://it.sputniknews.com/politica/20151203/1661986/Donbass-Ucraina-Minsk-Klimkin.html#ixzz3tKLaiYiJ
all'inizio, io pensavo che fosse una notizia banale, ma, poi, mi sono dovuto ricredere, le tre navi, sono i tre maiali, mandati per essere affondati dalla reazione russa, all'ennesima pugnalata alle spalle, per l'affondamento premeditato e a tradimento della sua nave ammiraglia nel mediteraneo! Gruppo navale NATO con cacciatorpediniere USA entra nelle acque del Mar  : http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3tKK6ffvp
ASSAD SMENTISCE SE STESSO! in realtà, tutti i Paesi della NATO non hanno una reale intenzione di distruggere ISIS, perché tutti i segnali sono in questa direzione! Assad: per successi esercito sarà più forte sostegno Paesi nemici Siria a terroristi [ ASSAD incoerente, SMENTISCE SE STESSO! ] Aereo russo, Assad: “Incidente non influirà su lotta al terrorismo”

non deve essere dimenticato che, un 80% di cittadini Egiziani terrorizzati, supplicò l'Esercito di intervenire per la destituzione di MORSI, E CHE OLTRE 60 CHIESE FURONO BRUCIATE PER QUESTO! COSA C'è DIETRO i "fratelli musulmani"? Turchia e ARabia Saudita ecc.. ovviamente, così come sono, loro sono sempre dietro alla galassia jihadista nel mondo! IL CAIRO, 3 DIC - L'Alleanza nazionale per il sostegno della legittimità - la coalizione egiziana che tra i vari gruppi raccoglie i Fratelli Musulmani del deposto presidente Mohamed Morsi -, ha lanciato un appello a manifestare nei prossimi giorni e fino al 25 gennaio prossimo, anniversario della rivoluzione del 2011 che defenestrò il rais Hosni Mubarak. I pro-Morsi invitano a partecipare ai cortei "tutti gli egiziani liberi e onesti contro la corruzione, le repressioni, per la libertà".

COSA è LA INTELLIGENZA ARTIFICIALE, UNITà ALLA BIOLOGIA SINTETICA DEGLI ALIENI? ( DEMONI CON UN CORPO OGM ) GLI USA SONO LA PIù GRANDE NAZIONE TERRORISTICA E di sacerdoti SATANISTI: magia nera, DEL MONDO, E TUTTI I LORO FENOMENI SOCIALI SONO SOTTO IL LORO DIRETTO CONTROLLO! GLI USA STANNO DISTRUGGENDO OGNI PREROGATIVA COSTITUZIONALE! E QUì SI DOVREBBE APRIRE IL CAPITOLO CIRCA LA INTELLIGENZA ARTIFICIALE, E DI COME POTREBBERO ESSERE SOPRANNATURALI LE TECNOLOGIE DI INTERNET, ORMAI, IO NON FACCIO PIù CASO ALLE TELEFONATE ANONIME, E AL FATTO CHE I MIEI CELLULARI NON ERANO VISTI DAL SISTEMA OPERATIVO COME USB, MENTRE ORA, DOPO UN INTERVENTO DI UN SOFTWARE SPECIALIZZATO, SONO VISTI NUOVAMENTE! QUESTO SIGNIFICA CHE IL CONTROLLO DELLA TECNOLOGIA è MANIACALE ED ESTREMAMENTE PARTICOLAREGGIATO, PERCHé LORO POSSANO DIRE: " NOI NON CI SIAMO ACCORTI CHE SI STAVA PREPARANDO QUELLA STRAGE!" terrore in California Obama: "Non è esclusa la pista terrorismo" Nord America. Il presidente Usa: "Possibile anche a una lite sul posto di lavoro. Andremo a fondo alla vicenda e resteremo vigili''. 14 morti, 18 i feriti. Tubo-bomba non ha funzionato. Un arsenale a casa dei due killer, marito e moglie. L'uomo era "radicalizzato" fotoracconto. San Bernardino, un'altra strage negli Usa. Usa: 355 stragi nel 2015, ecco le più gravi, Video. Strage in centro disabili, 14 morti in Usa

Erdogan e il petrolio dei terroristi. [ Сaricature. 03.12.2015. Сaricature. ] Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si è dichiarato pronto a dimettersi se verranno dimostrati gli acquisti di petrolio di Ankara presso i terroristi del Daesh. "Niente di tutto questo è successo, non abbiamo mai comprato petrolio di contrabbando. Sono vietati questo tipo di affari con i movimenti terroristici. Le fonti da cui prendiamo il petrolio sono note a tutti: Russia, Iran, Azerbaigian, Iraq, Algeria, Qatar, Nigeria," ha dichiarato il presidente turco: http://it.sputniknews.com/caricature/20151203/1661292/erdogan-petrolio-daesh-terroristi.html#ixzz3tKCiuepA
Daesh contro UK: Non prendetevela con l'Islam quando colpiremo ] in compenso tutta la LEGA ARABA nazismo sharia, se la prende contro i cristiani martiri innocenti, perché i politici occidentali sono satanisti massoni, GENDER Darwin culto Sodoma! QUESTO TUTTI LO POSSONO VEDERE, I MUSULMANI HANNO RINUNCIATO A CONQUISTARE IL REGNO DI DIO, PER CONQUISTARE IL REGNO TERRESTRE, QUINDI IO AUGURO LORO UN BUON CALIFFATO MONDIALE!
  http://it.sputniknews.com/politica/20151203/1663849/mogherini-lavrov-terroristi.html#ixzz3tKB3qZsp
le tre navi della NATO mandate nel Mar NERO e le loro rispettive nazionalità sono state scelte per essere affondate, da una reazione russa all'affondamento della sua ammiraglia nel mediterraneo. la NATO sta tendendo una ulteriore imboscata alla Russia, che deve chiedere con forza lo allontanamento di tutte le unità militari prospicienti la Siria, che non possono essere giustificate con un intervento anti jihadista! Quando l'Egitto fece l'attacco di terra conto ISIS in Libia, fu rimproverato da tutta la LEGA ARABA che dissero: "noi siamo persone serie!" la NATO ed UE non sono preoccupati dalla galassia Jihadista mondiale, perché, sono i servizi segreti della ARABIA SAUDITA! Se la TURCHIA si ostina a non rimuovere i suoi sommergibili? devono essere affondati subito! Perché quello è si, un mare internazionale, ma, si trova in operazioni di guerra reale contro ISIS, e come tali devono essere visti, come, sommergibili dell'ISIS!
 lorenzoALLAH
Dear friend of the persecuted Church, “For God did not send His Son into the world to condemn the world, but to save the world through Him.” John 3:17 (NIV) As our sixtieth year of service to the persecuted Church draws to a close, I would like to thank you for the love you shared and expressed for our persecuted family through your involvement with our ministry this year. You truly are a blessing to our persecuted family!
========================
I nuovi binari della Russia di Putin  Giulietto Chiesa. Forse questo discorso di Putin di fronte all’Assemblea Federale è stato il più importante in assoluto.
La Russia è  impegnata in un confronto con l'Occidente la cui asprezza e pericolosità è senza precedenti. E il leader russo, intenzionalmente, ha voluto rimarcare, piuttosto che i successi delle sue presidenze,  le difficoltà che il popolo, la gente, dovrà incontrare nei tempi che verranno. È stato un discorso forte, duro, a tratti spavaldo, di chi è sicuro di disporre del consenso popolare. Ma anche drammatico nella evidente consapevolezza che si richiede ai russi un salto di qualità nella loro visione del futuro. Un salto di qualità che corrisponde a un cambio di marcia nella crisi del mondo contemporaneo. Non per niente Putin ha esordito con una citazione di Dmitrij Mendeleev,  l'autore della tavola degli elementi, vecchia di un centinaio di anni, ma che gli dev'essere parsa di particolare attualità politica: "Sparpagliati e divisi  saremo subito annientati; la nostra forza è nell'unità, nella combattività. Nell'attaccamento alla famiglia, nello sviluppo demografico, nel naturale progresso della nostra ricchezza interiore e nell'amore per la pace". Il messaggio di Vladimir Putin all'Assemblea Federale. C'è in queste parole la sintesi di un programma che diversi analisti politici hanno definito "conservatore". In ogni caso i riferimenti sono quelli della tradizione, della forza della spiritualità, e della famiglia, insieme all'obbligato riferimento alla pace. Ma ad una pace vittoriosa. E' un discorso rivolto al "popolo russo", da parte di un capo che sente oggi di poterlo, a ragione, rappresentare. E che, dunque sa di potergli chiedere dei sacrifici, anche duri. Ma che, in cambio, è disposto a difenderne l'onore. Si può scommettere che i commenti occidentali saranno — almeno sotto questo profilo — ironici. Ma alla moderna russologia sarà opportuno suggerire un po' di umiltà. Putin, con questo discorso, ha lanciato diversi messaggi anche all'Occidente.  Orgogliosi alcuni, a ribadire la diversità e legittimità dei valori russi, distensivi altri, laddove ha reiterato la sua intenzione di mantenere intatto il posto della Russia all'interno di quella "comunità internazionale" dalla quale l'occidente sembra volerla escludere.
Sarà "sotto l'egida dell'Onu e del diritto internazionale che la lotta contro il terrorismo dovrà essere portata a compimento. Chi pensa di poter agire indipendentemente dalle regole comuni è avvisato. Con la Russia attuale non si può farlo. Prescindere da essa, e dai suoi "legittimi interessi" non sarà consentito. E Putin ha precisato le sue intenzioni: "serve un unico, potente pugno per mettere al tappeto l'ISIS, ma "si dovrà farlo tutti insieme".
L'offerta a quelli che il leader russo si ostina a chiamare "partners" è evidente, ma condizionata. La Russia ha subito dure perdite, sostanziali, umane: nell'arco di queste settimane ha dovuto supire l'attentato all'Airbus sul Sinai, che ha significato 224 morti civili, e il "colpo di pugnale alle spalle" con l'abbattimento del Sukhoi alla frontiera turco-siriana.  Qui il tono di Putin si è fatto duro e sferzante, con l'accusa a coloro — qui innominati, ma ben noti a tutti — che "hanno voluto creare il caos in Afghanistan, Irak, Libia, Siria". Eppure Putin sa perfettamente che a una soluzione negoziata si dovrà arrivare anche con loro, che in varia misura partecipano all'accerchiamento cui la Russia è soggetta, e le cui mani, di nuovo in varia misura, sono lorde del sangue dei russi caduti perché "puniti" per la loro partecipazione in primo piano nella battaglia anti terroristica.
Il messaggio annuale di Vladimir Putin all'Assemblea Federale. Alla Turchia, che ha superato i limiti consentiti, non ha risparmiato critiche e, a Erdogan, sarcasmo. "Non faremo la guerra" — è stato chiaro ancora una volta — ma gliela faremo pagare. E le prime decisioni dicono che sarà un conto salato per Ankara. La partita è difficilissima e ancora aperta, ma questo discorso del leader russo è anche il risultato di una serie di mosse che lo hanno visto vincente sul piano internazionale. Interi settori di opinione pubblica si stanno dislocando piuttosto a favore della Russia, protagonista di una offensiva, in Siria, che molti, in Europa, vedono come un atto di solidarietà e di amicizia. Vladimir Putin sa perfettamente che alcuni dei suoi "partners" occidentali stanno già progettando non una ma molte rivincite e, per questo,  tiene la guardia alta. E, siccome molti, fuori dalla Russia, è non pochi anche all'interno, pronosticano un suo indebolimento sotto gli urti delle sanzioni, il leader russo avverte i suoi di non attendersi rapidi miglioramenti. "Il basso prezzo del petrolio — dice toccandosi metaforicamente la più dolorosa delle spine nel fianco — durerà ancora a lungo".
Ci sarà ancora molto da fare per liberare la Russia dai condizionamenti esterni. Ma, sebbene la situazione economica sia "ancora difficile", il messaggio all'uomo della strada è che "non è critica". L'agricoltura, costretta dalle proprie contro-sanzioni, comincia a produrre per conto proprio, la caduta del rublo — che è stata drammatica — si è fermata, l'inflazione è diminuita, come pure la fuga dei capitali. L'incontro tra Putin e Obama è durato mezz'ora
E, per quanto riguarda lo sguardo al futuro, esso è ormai saldamente orientato verso est. L'energia russa che non riuscirà a passare verso l'Europa, andrà verso la Cina. L'isolamento russo, visto da est, è assai meno pesante di quanto si pensi in Occidente. C'è il nuovo peso strategico nel Medio Oriente, or ora acquistato; c'è l'alleanza con L'Iran. C'è soprattutto la Cina, e il BRICS, con le nuove istituzioni finanziarie che si stanno gradualmente creando e che assumono, per molti aspetti, un contenuto alternativo rispetto a quello "occidentale" che ha caratterizzato gran parte del ventennio post sovietico.
Ma Putin non cessa di guardare anche all'Europa. Senza un'alleanza con la Germania e la Francia, senza una nuova sicurezza comune, difficilmente la Russia potrà essere tranquilla. Putin ha detto alla Russia che continuerà a guidarla su questi binari: http://it.sputniknews.com/opinioni/20151204/1664974/putin-messaggio-assemblea-federale.html#ixzz3tMJ4sxd3
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan"Erdogan sogna di far rinascere l'Impero Ottomano" .27.11.2015. Secondo Omran al-Zoubi il desiderio di dividere la Siria e l'Iraq in emirati o province nasconde le mire di realizzare protettorati. Ministro dell'Informazione della Siria Omran al-Zoubi. La leadership turca vuole dividere la Siria e distruggerla nella speranza di far rivivere l'Impero Ottomano nei territori occupati anticamente. Lo ha detto il ministro dell'Informazione siriano Omran al-Zoubi in una intervista.
"L'obiettivo della Turchia è quello di far rivivere l'Impero Ottomano che in precedenza era diviso in province. C'erano le province di Damasco, Mosul, Aleppo, Gerusalemme, Beirut, e così via, ed è questo obiettivo principale che sta portando al desiderio di dividere la Siria e l'Iraq in emirati o province. Che esisterebbe sotto il protettorato dell'impero e dei suoi interessi. Questi tipi di ambizioni sollevano polemiche con gli Stati Uniti", ha chiarito al-Zoubi aggiungendo che le ambizioni di Ankara e degli alleati occidentali sono state messe a rischio dopo l'inizio della campagna militare russa in Siria. "L'Intervento inaspettato della Russia ha cambiato l'equilibrio dei poteri" ma l'Occidente "vuole guidare la Russia fuori dal mondo arabo e renderlo un nemico della regione come la Libia o lo Yemen", ha concluso al-Zoubi.  Damasco accusa: bombardiere russo abbattuto per difendere interessi del figlio di Erdogan. Erdogan minaccia: Turchia continuerà ad abbattere aerei nel suo territorio come Su-24. Petrolio di ISIS in economia della Turchia: affari milionari di Erdogan jr su sangue curdi
Turchia, pugno duro di Erdogan contro curdi e media: http://it.sputniknews.com/politica/20151127/1622705/Erdogan-Impero-Ottomano.html#ixzz3tMNEpgfM
KingxKingdom Unius REI
KING SALMAN SAUDI WAHHABITA ARABIA ] io non credo, che, tu dovresti essere orgoglioso: dei tuoi alleati: soltanto perché, i farisei con i poteri satanici della Kabbalah, loro ti hanno risuscitato da un cimitero di 1300 anni fa! [ perché tu PER ME? tu sarai sempre, e SOLTANTO, UNO ZOMBIE
KING SALMAN SAUDI ARABIA ] ruba la piazza al sacerdote di satana Kerry: NON GLI LASCIARE QUESTO SUCCESSO: DI AVERE PORTATO LUI LA PACE [  ecco che cosa tu devi fare: tu vai in ISRAELE come GESù il Profeta, con un ramo di ulivo in braccio, regala baci e caramelle a tutti i bambini,  e POI, TU vai a pregare nella Moschea della Cupola della ROCCIA.. SE TU  FAI IL BRAVO RAGAZZO? IO NON DEMOLIRò QUELLA MOSCEA E NON DEPORTERò I PALESTINESI!
KingxKingdom2
LA PUGNALATA ALLE SPALLE DI UN ASSASSINO SHARIA IDEOLOGIA? E COMMERCIANTE TURCO ISIS TERRORISTA? PUò ESSERE DIMENTICATA SOLTANTO DA CHI HA DECISO DI SUICIDARSI! IL REGIME NAZISTA ISLAMICO TURCO è TUTTO UN CRIMINE INTERNAZIONALE! IL VOSTRO DESTINO è QUELLO DI ESSERE PURIFICATI DAL FUOCO ATOMICO! "La nostra priorità è tenere aperti tutti i canali di comunicazione con la Russia," — ha detto Davutoglu.
lorenzojhwh DominusUniusREI
Shinzō Abe Primo ministro del Giappone ] tu sei soltanto l'ERDOGAN satanista CHE appartiene ai massoni! [ ed, io ho deciso di farvi morire entraMbi sotto il crollo del NUOVO ORDINE MONDIALE!
eih Obama GENDER Darwin, 666 Spa NWO FED ] ma, dove lontano tu credi di arrivare, con tutta questa tua civiltà delle scimmie evolute, tutti animali farisei bildenberg, massoni dalla forma umana del tuo talmud, insieme al buco di merda del culo Sodoma?
circa i bombardamenti UK in Siria? Assad ha ragione se non si distrugge la sua sharia LEGA ARABA? non è possibile distruggere ISIS sharia!
=====================
SCIITI SONO MOLTo PIù UMANI DI SUNNITI! MA, SCIITI SIRIANI CHE SONO VISSUTI INSIEME A CRISTIANI? SONO MOLTO UMANISTICI! ecco perché il terrorista questa volta, NON HA VOLUTO FARE UNA STRAGE, E VOLEVA SOLTANTO ATTIRARE L'ATTENZIONE SU QUELLO CHE I SUNNITI E LA NATO DI MALE HANNO FATTO AL SUO POPOLO INNOCENTE! 'Per la Siria'. Poi la polizia lo neutralizza. GUARDA IL VIDEO DELL'ARRESTO. Scotland Yard: 'E' atto di terrorismo' Londra, tenta tagliare gola di uomo nella metro (ANSA) Londra, tenta tagliare gola di uomo nella metro

LA QUESTIONE GENDER: STOP A OSCENO! ] Linee guida per i mass media testi nelle scuole iniziative di formazione per gli insegnanti degli asili persino riscritture della modulistica di istituzioni pubbliche: l'ideologia del gender che pretende di annullare il dato della differenza sessuale per sostituirlo con una astratta equiparazione di tutti i possibili orientamenti sta scendendo dal piano del dibattito di idee per entrare nella vita quotidiana di cittadini e famiglie In questo dossier raccogliamo cronache interviste analisi e documenti pubblicati da Avvenire su questo decisivo tema
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/archivioaspx
Le nuove linee guida
Giannini: basta gender a scuola
05 giugno 2014
Il fatto
Strategia Lgbt l'Age ribadisce: diritto di educare
21 maggio 2014
L'inchiesta
Al "Giulio Cesare" occasione educativa sprecata
02 maggio 2014
Roma
L'oscenità in classe diventa rissa ideologica
29 aprile 2014
Roma
Strategia Lgbt: via libera all'osceno
28 aprile 2014
Forzatura Lgbt
"Libro osceno violato patto genitori-scuola"
28 aprile 2014
Scuola
Libretti gender altro choc a Milano
19 aprile 2014
Analisi
Se l'Espresso confonde discriminazione e ideologia gender
19 aprile 2014
Gender
Lo stop del ministero agli opuscoli Unar
05 aprile 2014
Allarme da Torino
Nosiglia: "Gender famiglie non cedete"
03 aprile 2014
Emergenza
Parma strappa: "Famiglia? È anche lgbt"
28 marzo 2014
La protesta
"Studenti a casa: via da scuola l'ideologia gender"
26 marzo 2014
Il caso
Comune esclude associazione pro-famiglia
22 marzo 2014
Libri
Gender a scuola scontro a Venezia
21 marzo 2014
Il caso
Famiglia scuola gender: Belletti: mai contro i figli
21 marzo 2014
Istruzione
Gender in classe e ruolo dell'Unar "Fare chiarezza"
20 marzo 2014
Il caso
Lgbt nelle scuole dal governo nessun altolà
15 marzo 2014
Modena
Trans in cattedra "I nostri figli a casa"
14 marzo 2014
La presa di posizione
Cremona esce dalla rete che sostiene i bisogni Lgbt I gay insorgono
10 marzo 2014
Emergenza
Gender come dire no Istruzioni ai genitori
10 marzo 2014
Violenza sulle donne
"No all'ideologia gender dentro la legge del Lazio"
06 marzo 2014
Inchiesta
Gender a scuola i genitori: il governo ritiri la Strategia
25 febbraio 2014
L'intervista
De Palo: "Scelta dettata da furore ideologico"
23 febbraio 2014
Derive antropologiche
Gender a Roma maestre "rieducate"
23 febbraio 2014
Il caso
Dall'Unar 250mila euro a realtà gay
21 febbraio 2014
Il caso
L'Inps cancella madre e padre
20 febbraio 2014
Il caso
Spot al gender ma quanto ci costa?
20 febbraio 2014
Analisi
Bibbia e Vangelo? A Torino li insegna il "Servizio Lgbt"
20 febbraio 2014
Il caso
Gender e Lgbt? "Alle scuole non interessa"
18 febbraio 2014
Il caso
Ossessionato dal gender: Unar a senso unico
17 febbraio 2014
Il caso
Il kit pro-gender in classe? Sconfessato il grande bluff
kit pro-gender in classe? Sconfessato il grande bluff
15 febbraio 2014
Le "pari opportunità" secondo gli autori dei tre volumetti intitolati "Educare alla diversità a scuola" consisterebbero nell'insegnare a tutti gli alunni dalle elementari alle superiori che la famiglia padre-madre-figli è solo uno "stereotipo da pubblicità" che i due generi maschio e femmina sono un'astrazione che leggere romanzi in cui i protagonisti sono eterosessuali è una violenza che la religiosità un disvalore
Ma a sconfessare l'operazione (vedi Avvenire di ieri) è proprio il Dipartimento per le Pari Opportunità per bocca di Maria Cecilia Guerra il viceministro che ne ha la delega: "Di questa ricerca ignoravo addirittura l'esistenza"
Gravissimo visto che i tre volumi erano spacciati proprio sotto l'egida altisonante della "Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità" Di seguito i nomi degli autori: Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) e Istituto Beck
Ora dal Dipartimento delle Pari opportunità arriva "una nota formale di demerito al direttore dell'Unar Marco De Giorgi" per la diffusione nelle scuole di materiale mai approvato e addirittura mai conosciuto da chi di dovere Se non bastasse sconosciuto anche al Miur il ministero dell'Istruzione: "L'Istituto Beck – ricostruisce Guerra – sulla base di un contratto con l'Unar che risale al 2012 ben prima che io esercitassi la delega alle Pari opportunità nel luglio 2013 ha prodotto il kit per insegnanti
L'Unar ha poi autorizzato la diffusione di questo materiale con il logo della Presidenza del Consiglio - Pari Opportunità senza che il direttore me ne desse alcuna informazione" Non è una questione formale vista la gravità degli argomenti: "Una materia così sensibile – spiega il viceministro – richiede particolare attenzione ai contenuti e al linguaggio Questa attenzione quando si parla a nome delle istituzioni ricade nella responsabilità delle autorità politiche che devono però essere messe nella condizione di esercitarla!"
Incredibile anche l'esclusione del Miur soprattutto in considerazione del violento impatto su bambini e adolescenti: "Non è accettabile – conclude Guerra – che materiale didattico su questi argomenti sia diffuso tra gli insegnanti da un ufficio del Dipartimento Pari opportunità senza alcun confronto con il Miur"
Proprio come notavamo ieri su queste pagine non è che l'argomento bullismo non sia urgente e attuale anzi ma l'imposizione di punti di vista quanto meno discutibili e il capovolgimento di valori e tradizioni millenarie non sono certo la chiave: "Sono convinta che l'educazione alle diversità sia cruciale" ma "la finalità non deve mai essere quella di imporre una visione unilaterale del mondo quanto di sollecitare nei giovani senso critico rispetto di ogni specificità e identità a partire da quelle che coinvolgono l'ambito affettivo e valoriale"
"Il fatto che gli opuscoli sulla diversità siano stati redatti dall'Unar e diffusi nelle scuole senza l'approvazione del Dipartimento Pari Opportunità da cui dipende e senza che il Ministero dell'Istruzione ne sapesse niente è una cosa grave chi dirige Unar ne tragga le conseguenze" Lo dichiara in una nota Gabriele Toccafondi Sottosegretario al Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca in merito all'introduzione nelle scuole dei manuali di educazione alla diversità curati dall'Ufficio Nazionale antidiscriminazioni razziali "L'Unar - prosegue Toccafondi - sembra voler imporre un'impronta culturale a senso unico destando preoccupazione e confusione su tutto il sistema educativo Una materia così delicata richiede particolare attenzione ai contenuti e al linguaggio utilizzati a maggior ragione visto che si rivolge a ragazzi di tutte le fasce di età"
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/i-kit-pro-gender-sconfessato-il-grande-blufaspx
15 febbraio 2014
Diseducazione: Gender in classe: mondo capovolto
Lucia Bellaspiga "Educare alla diversità a scuola": tre volumetti prodotti dal Dipartimento per le Pari opportunità (dipende dalla presidenza del Consiglio dei ministri) dall'Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) e dall'Istituto Beck È diretto alle scuole primarie alle secondarie di primo grado e a quelle di secondo grado In teoria dunque tre guide intenzionate a sconfiggere bullismo e discriminazione garantendo pari diritti a tutti gli studenti In realtà – a leggerne i contenuti – una serie di assurdità volte a "instillare" (questo il termine usato) nei bambini fin dalla tenera età preconcetti contro la famiglia la genitorialità la fede religiosa la differenza tra un padre e una madre Al loro posto un relativismo che non lascia scampo ad alcun valore Il tutto mascherato da rispetto per le diversità (quando invece si cerca di omologare tutto raccomandando persino di appiattire la preferenza nei maschi per il calcio o la Formula 1 rispetto alle femmine) e per diritto alla propria identità (quando viene negata anche quella di uomo e donna trattati come pura astrazione)
Ma che uso fare dei tre volumi? Quale il loro effettivo destino? C'è il rischio che la dittatura del gender entri prepotentemente – così come auspicato nel testo – nelle aule dei nostri figli e ne influenzi pesantemente la crescita armonica? "Dal punto di vista puramente tecnico si tratta di materiali didattici che l'ufficio delle Pari opportunità mette a disposizione di insegnanti e studenti – spiega Roberto Pellegatta preside dell'Istituto professionale statale "Meroni" di Lissone (Milano) – dunque necessita assolutamente del parere concorde di docenti e genitori come avviene per i libri di testo e per qualsiasi materiale didattico Poiché va nelle mani dei ragazzini esige obbligatoriamente il parere del consiglio di classe e la votazione del collegio"
Non tocca al preside proporre tali testi ma all'insegnante nella piena libertà di insegnamento prevista dalle norme "Io sono preside alle superiori – aggiunge – ma mi sono confrontato anche con i colleghi delle medie e delle elementari e a nessuno pare materiale appropriato per la scuola: potrebbe essere adottato solo laddove qualche singolo docente volesse agitare posizioni molto ideologiche e usarlo come strumento di battaglia" L'ufficio delle Pari opportunità infatti presenta i tre volumetti come ausilio contro il bullismo e la discriminazione "ma nei contenuti è evidente la battaglia ideologica Lascia il tempo che trova e io penso che non valga nemmeno la pena contrastare un'operazione tanto lontana dalla realtà Ciò che preoccupa invece è che sia stato prodotto spendendo soldi dell'Unione Europea: era lì che bisognava contrastare il progetto"
Tutta colpa delle fiabe "A un bambino è chiaro da subito che se è maschio dovrà innamorarsi di una principessa se è femmina di un principe Non gli sono permesse fiabe con identificazioni diverse" Così si legge nell'introduzione al volume Educare alla diversità rivolto ai bambini delle elementari In effetti è vero: sono millenni che gli dei si innamorano delle dee che i cavalieri combattono per le donzelle che Cenerentola balla col principe e Biancaneve si risveglia al bacio di un uomo Siamo tutti cresciuti con queste certezze e tutto sommato non siamo venuti su male (o non per questo comunque) Eppure a leggere l'introduzione alle linee guida per "insegnanti rispettosi delle differenze" nonché le schede di lavoro da svolgere con i bambini tanta omofobia causa confusione mentale tra i piccoli "Questi sono gli anni in cui i bambini di solito cominciano a formarsi un'idea di se stessi e delle persone che li circondano" dunque occorre "incoraggiare la diversità": spesso i genitori e la scuola sono legati agli "stereotipi" della famiglia formata da un padre uomo e una mamma donna e "come risultato molti bambini trascorrono gli anni della scuola elementare senza accenni positivi alle persone LGBT" (lesbiche gay bisessuali e transgender) Ma c'è di peggio avverte il testo: "Nella nostra società si dà per scontato che l'orientamento sessuale sia eterosessuale e la famiglia la scuola gli amici si aspettano incoraggiano e facilitano un orientamento eterosessuale" Errori magari compiuti in buona fede ma proprio per questo ecco pronte le linee guida che rieducano prima gli insegnanti con una serie di esercizi per poi crescere i bambini nella consapevolezza che i due generi maschio e femmina sono roba vecchia così come il concetto di famiglia (al singolare) di madre e padre e via andare
E I DUE RE VISSERO FELICI E CONTENTI
Ecco allora le linee guida per i maestri: attraverso la letteratura il cinema o invitando ospiti gay o trans dimostrare ai bambini che ci sono "uomini e donne così come famiglie diversi" da quello che viene liquidato non come "stereotipo da pubblicità" (a questo è ridotta la famiglia!) Al bando quindi tutta la letteratura per bambini dalle fiabe a Pinocchio ma anche Bambi o gli Aristogatti (materiale chiaramente omofobo)? E ancora: "Non usare analogie che facciano riferimento a una prospettiva eteronormativa" cioè che sottintenda anche involontariamente "che l'eterosessualità sia l'orientamento normale": insomma vietato insinuare ad esempio che il re torna a casa dalla regina: "Tale punto di vista può tradursi infatti nell'assunzione che un bambino da grande si innamorerà di una donna e la sposerà" (gravissimo periglio) Guai poi all'insegnante che si aspetti che gli studenti di sesso maschile siano ad esempio più interessati "alla Formula 1": la parola d'ordine è appiaTtire le differenze uniformare negare l'evidenza incoraggiare le femmine a tirare di pallone e i maschi a parlare intanto "di cucina o di shopping"
Il maestro è invitato a combattere l'omofobia in modo interdisciplinare anche nei problemini di aritmetica: "Rosa e i suoi due papà comprano due lattine se ogni lattina costa 2 euro quanto hanno speso?" Difficile credere che tutto questo non sia uno scherzo Incredibili poi le domande-tipo: "Un pregiudizio diffuso nei paesi di natura fortemente religiosa è che il sesso vada fatto solo per avere bambini" Poiché invece la cosa che conta è il rispetto del partner coinvolto nell'atto sessuale (lo ricordiamo siamo elle elementari!) "potremmo ribaltare la domanda chiedendoci: i rapporti sessuali eterosessuali sono naturali?" Gradatamente il mondo è capovolto Non è chiaro che fine potrebbero fare a questo punto l'Odissea con Penelope instancabilmente donna moglie e madre o I Promessi Sposi biecamente tradizionali (con l'aggravante della fede visto che il testo colpisce spesso la religiosità come causa di atteggiamenti chiusi e retrogradi) "Visione di film e documentari a tematica omosessuale" completano il quadro mentre "cartoncini pastelli matite colorate" non servono più agli antichi lavoretti di un tempo (ricordate?) ma per cartelloni del tipo "che cosa fa una famiglia quando ci sono due mamme o due papà?"
Per obiettività occorre dire che i passaggi contro il bullismo sono assolutamente condivisibili ma non si capisce perché solo in tema di omosessualità: e i bimbi presi di mira perché credenti? Derisi perché vanno a Messa e fanno pure il chierichetto? O quelli disabili? Il ministero della Pari opportunità non pensa a delle Linee guida per loro? O non siamo tutti uguali e con pari diritti?
ETERO CIOÈ NON NORMALE
Passando alle scuole medie e alle superiori "coloro che durante questo periodo di sviluppo si accorgono di essere gay lesbiche o bisessuali" si trovano a sostenere sfide "peculiari del loro orientamento" dunque i loro insegnanti devono attrezzarsi perché non basta "essere gay-friendly" è necessario "essere gay-informed" E su questo modulare l'insegnamento scolastico La metodica è sempre quella prevista per le elementari: non proporre mai situazioni in cui si presume che un uomo ami una donna due genitori siano maschio e femmina il libro o il film presentino come "normale" un rapporto etero anziché come "solo uno dei possibili orientamenti sessuali" E se di nuovo sono ovvie e condivisibili tutte le raccomandazioni contro violenza e bullismo (e ci mancherebbe pure) il resto è un groviglio di attività e concetti del tutto slegati dalla vita reale e da quella scolastica
Gli autori dimenticano che qualsiasi problematica di un alunno – etero o omosessuale che sia – da che mondo è mondo richiede tutta l'esperienza e la capacità introspettiva del docente mentre qui sembra che esista esclusivamente la sensibilità del ragazzo omosessuale: gli altri possono tranquillamente crescere e maturare imparando che i due sessi sono un'astrazione così come la famiglia e tutto ciò che ne consegue (i figli il matrimonio) che tutto è relativo
Le attività con i ragazzini delle medie (11-14 anni) vanno da "Famiglie in tv" (oggi c'è solo l'imbarazzo della scelta comunque "l'insegnante consiglia Giudice Amy; Modern family; Tutto in famiglia "); a "Il gioco delle associazioni di parole" ("Cosa vi viene in mente quando dico le parole gay lesbica bisessuale trans?" chiede il prof); al "Gioco dei fatti e delle opinioni": "Uno studente può dire che due uomini che fanno l'amore sono disgustosi – queste le istruzioni – A quel punto l'insegnante fa notare che questa è un'opinione un giudizio personale derivata dal fatto che siamo poco abituati a questo dal cinema e dalla televisione": "È un fenomeno che per noi non è stato reso normale" nulla più Va da sé che "milioni di bambini crescono con genitori omosessuali" e sono beatissimi (se ne desume che nozze gay e adozione di figli sarebbero sacrosanti): "L'impossibilità di sposarsi può avere un impatto sul benessere dei genitori e conseguentemente dei figli" altrimenti felicissimi di avere due papà o due mamme
Per le superiori il tutto si ripete pressoché identico e questa sì è un'astrazione che non tiene conto di quanto un 12enne sia diverso da un 18enne: stessi giochi stesse attività persino stessi film proposti Ad esempio "Kràmpack" (regia di Cesc Gay e non è un gioco di parole): "Nico e Dani sono due ragazzi 16enni che si apprestano a trascorrere le vacanze insieme È l'estate della perdita della verginità I due in passato avevano condiviso giochi di masturbazione reciproca" Se questa è scuola
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/gender-in-classe-mondo-capovoltoaspx
===============================
Scuola "Teoria del gender via gli opuscoli a senso unico" 13 febbraio 2014
===============================
"Teoria del gender via gli opuscoli a senso unico"
Paolo Ferrario 3 febbraio 2014
​Bloccare la distribuzione nelle scuole degli opuscoli dell'Unar sull'omofobia che oltre a rappresentare l'ennesimo tentativo di introdurre in classe l'ideologia del gender ispirata dalle lobby gay e Lgbt (Lesbiche gay bisessuali e transgender) contengono inaccettabili giudizi sulla religione cattolica La richiesta al Governo arriva da sei senatori del Nuovo Centrodestra (Carlo Giovanardi Maurizio Sacconi Roberto Formigoni Luigi Compagna Federica Chiavaroli e Laura Bianconi) che hanno presentato un'interpellanza al presidente del Consiglio Enrico Letta Nell'interpellanza i sei senatori chiedono di conoscere i motivi per cui l'Unar (l'Ufficio nazionale antidiscriminazione razziale) organismo del Dipartimento Pari opportunità ha scelto quale consulente per la redazione del materiale da diffondere nelle scuole (elementari medie e superiori) proprio l'Istituto Beck "la cui scuola di pensiero è clamorosamente di parte"
Per trovare conferma di questo giudizio è sufficiente visitare per pochi minuti il sito internet dell'istituto Alla sezione "Centro studi sull'omosessualità" oltre a leggere che "i rapporti omosessuali sono naturali" si trova la seguente affermazione: "Un pregiudizio diffuso nei paesi di natura fortemente religiosa è che il sesso vada fatto solo per avere bambini Di conseguenza tutte le altre forme di sesso non finalizzate alla procreazione sono da ritenersi sbagliate" Con premesse di questo tipo è chiaro dove vogliano andare a parare gli estensori del materiale didattico di cui adesso i senatori del Ncd chiedono sia bloccata la diffusione "Tali giudizi o meglio pregiudizi – si legge ancora nell'interpellanza – sono stati inseriti nei tre opuscoli con l'ennesima inaccettabile critica al ruolo educativo della famiglia e della morale cristiana confondendo la lotta all'omofobia con inaccettabili ed offensivi apprezzamenti negativi sul ruolo di istituti fondamentali nella storia e nella cultura del nostro Paese"
La manovra di accerchiamento dell'Unar nei confronti delle scuole di cui questo degli opuscoli è soltanto la più recente manifestazione è cominciata circa un anno fa con la diffusione della "Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità dei genere" Preparata con la consulenza di ben 29 associazioni di omosessuali e senza nemmeno interpellare realtà associative molto più numerose e rappresentative della società italiana come per esempio il Forum delle associazioni familiari la Strategia in questione dichiarando l'intenzione di contrastare il "bullismo omofobico e transfobico" nelle scuole in realtà è preoccupata del fatto che "le tematiche Lgbt trovano spazi marginali nelle aule scolastiche o sono relegate a momenti extra curricolari" Come se fosse una colpa di insegnanti studenti e famiglie non considerare prioritarie le "tematiche Lgbt" Rivelatrice della strumentalità di queste posizioni è anche una recente dichiarazione del presidente di Arcigay Milano Marco Mori che in un'intervista si lamentava delle "pochissime richieste" arrivate dalle scuole nonostante l'associazione omosessuale si fosse dichiarata pronta a distribuire a scolari e studenti i kit didattici gratuiti del progetto europeo Raimbow Proposta che in molte scuole ha anzi suscitato l'indignazione di genitori e insegnanti
Questi interventi sempre stando alla Strategia targata Unar – che è utile ricordare secondo il Dpcm 11 dicembre 2011 "deve operare in piena autonomia di giudizio ed in condizione di imparzialità" – dovrebbero "cominciare dagli asili nido e dalle scuole dell'infanzia" È a partire da qui che si dovrebbe "costruire un modello educativo" in grado di "garantire un ambiente scolastico sicuro e friendly per i giovani Lgbt Obiettivo da raggiungere attraverso la formazione di "docenti dirigenti e alunni" sulle "tematiche Lgbt e sui temi del bullismo omofobico e transfobico" da affidare naturalmente alle stesse associazioni Lgbt di cui deve essere "valorizzato l'expertise" Tra le "materie" di questi corsi di aggiornamento – obbligatori per gli insegnanti e per i quali la legge "L'istruzione riparte" ha messo a disposizione 10 milioni di euro – ci sono le "nuove realtà familiari costituite anche da genitori omosessuali" e "laboratori di lettura" per arricchire il "glossario Lgbt che consenta un uso più appropriato del linguaggio" E tutto questo mentre in Parlamento si sta discutendo una proposta di legge sul contrasto all'omofobia che prevede pene severe per coloro che in futuro oseranno ancora sostenere come per altro dice la stessa Costituzione italiana che famiglia è soltanto quella società naturale fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna E non altro
QUESTIONE GENDER
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/ossessionato-dal-gender-unar-a-senso-unicoaspx
Che cosa c'entrano le teorie del gender e le tematiche Lgbt con la lotta alla discriminazione razziale che per legge è la mission dell'Unar cioè l'Ufficio nazionale anti discriminazioni razziali? La domanda se l'è posta anche Massimiliano Monnanni che dell'Ufficio anti-discriminazioni razziali è stato direttore dall'aprile 2009 a luglio 2012 "L'Ufficio ha un mandato preciso" ricorda Monnanni che sul caso degli opuscoli "Educare alla diversità a scuola" si è fatto questa idea: "Era un'iniziativa da valutare con maggiore attenzione ed equilibrio" L'ex-direttore non vuole pensare che si sia lavorato in malafede ma denuncia quanto meno una "mancanza di controllo da parte dell'amministrazione" cioè dello stesso Unar Visto il risultato e il rischio effettivo che il materiale potesse davvero finire nelle mani degli studenti viene da pensare che se controllo c'è stato è stato effettuato a senso unico cioè proprio con l'intento di fare passare nelle scuole (dalle elementari alle superiori) messaggi pro gender Solo a titolo di esempio negli opuscoli realizzati dall'Istituto Beck di Roma (che ha ricevuto un compenso lordo di 24200 euro) si propone ai bambini della primaria la soluzione di un problema matematico che ha come protagonisti "Rosa e i suoi papà" Possiamo solo immaginare lo sconcerto di scolari e genitori di fronte a un compito così concepito ma di casi del genere i tre fascicoli sono zeppi
Una risposta alle tante perplessità suscitate dall'operazione poteva arrivare dall'attuale direttore dell'Unar Marco De Giorgi che Avvenire ha contattato sabato pomeriggio Destinatario di una formale nota di demerito da parte del vice ministro al Lavoro con delega alle Pari opportunità Maria Cecilia Guerra De Giorgi ha riferito di "non essere autorizzato a rilasciare dichiarazioni" rimandandoci "per informazioni" alla rappresentante di un'associazione gay tra i firmatari di un comunicato contro l'iniziativa del vice-ministro Guerra E puntuali sono arrivate le accuse contro Avvenire che secondo Arcigay Milano avrebbe un "atteggiamento omofobo e razzista" Un'ulteriore conferma della direzione davvero a senso unico dell'iniziativa dell'Unar Pubblicizzata vale la pena ricordarlo con il logo della Presidenza del Consiglio dei Ministri anche se come denunciato dal viceministro Guerra nessuno a Palazzo Chigi era al corrente della cosa
All'oscuro di tutto era anche il Ministero dell'Istruzione che pure avrebbe avuto diritto di avere voce in capitolo visto che il materiale era destinato a finire tra le mani di scolari e studenti "Non so chi abbia autorizzato quest'iniziativa di certo non il Miur" conferma il sottosegretario all'Istruzione Gabriele Toccafondi "È successa una cosa estremamente grave e chi dirige l'Unar dovrebbe trarne le debite conseguenze" rincara la dose Toccafondi che si dice "preoccupato dall'auto espansione delle proprie deleghe" da parte dell'Ufficio Che ricorda il sottosegretario "è un Ufficio amministrativo e non può assumere decisioni politiche" A maggior ragione non può farlo senza nemmeno avvisare i decisori politici come pare invece sia successo "L'Unar – conclude Toccafondi – sembra voler imporre un'impronta culturale a senso unico destando preoccupazione e confusione su tutto il sistema educativo Una materia così delicata richiede particolare attenzione ai contenuti e al linguaggio utilizzati a maggior ragione visto che si rivolge a ragazzi di tutte le fasce di età"
======================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/gender-e-lgbt-non-interessaaspx
Stando al bombardamento cui sono sottoposte le scuole e ai tanti soldi (pubblici) spesi per realizzare strategie nazionali manifesti libretti e iniziative nei territori (l'ultima quella dei discussi opuscoli dell'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali-Unar) sembrerebbe che le tematiche legate al gender e alle persone Lgbt (acronimo che sta per lesbiche gay bisessuali transessuali) siano in cima alle priorità di studenti insegnanti famiglie e presidi Ascoltando invece la voce di chi la scuola la vive tutti i giorni l'impressione è che tra la miriade di questioni che entrano in classe queste non ci siano quasi per nulla Insomma l'offerta è persino esuberante ma manca quasi del tutto la domanda
Qualche sospetto per la verità era sorto leggendo un'intervista al presidente di Arcigay Milano Marco Mori in cui si denunciavano le "pochissime richieste" di intervento arrivate dalle scuole E questo nonostante l'associazione omosessuale si fosse premurata di recuperare i kit gratuiti preparati dall'Unione Europea da distribuire agli studenti Per il solo fatto di averlo segnalato Avvenire è stato però accusato di avere un "atteggiamento omofobo e razzista" dallo stesso Mori che tuttavia non ha potuto smentire il pressoché nullo interesse della comunità scolastica per le tematiche che si vorrebbero trattate in classe
La conferma che la situazione è davvero questa arriva dai rappresentanti delle associazioni dei dirigenti dai quali passano le richieste per le attività extra-curricolari da svolgere con i ragazzi "In 25 anni di attività – dice Giorgio Rembado presidente dell'Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola (Anp) – nessun insegnante nessuno studente e nessun rappresentate dei genitori mi ha mai sottoposto una richiesta di questo tipo Anche i colleghi con cui mi sento quotidianamente non mi hanno mai rappresentato esigenze di interventi su questi argomenti" Dello stesso tenore è l'esperienza registrata da Gregorio Iannaccone preside da 32 anni (nelle Marche a Venezia e ora ad Avellino) e presidente nazionale dell'Associazione dirigenti scolastici (Andis): "Affrontare tematiche legate al gender e alle persone Lgbt – dice – non è certo un'esigenza preponderante delle scuole Personalmente non ho mai avuto richieste in questo senso Ovvio non è possibile generalizzare Ma credo che se qualche scuola ha organizzato iniziative di questo tipo l'abbia fatto per episodi di violenza o di bullismo capitati in quello specifico contesto Per il resto dico che questi argomenti rientrano nelle tante iniziative sottoposte all'attenzione dei presidi da parte di enti e associazioni"
Iannaccone conferma quindi che la richiesta di interventi più che provenire dall'interno del mondo della scuola giunge attraverso richieste dall'esterno Che come nel caso di gender ed Lbgt arrivano a essere anche molto pressanti "Soprattutto negli ultimi tempi – ricorda Ezio Delfino presidente dell'associazione dirigenti scolastici Disal e preside di un liceo scientifico statale a Fossano (Torino) – diversi colleghi mi hanno segnalato le richieste di gruppi e associazioni gay In generale le scuole sono davvero bombardate da segnalazioni di tutti i tipi e quindi è necessaria da parte di tutti (famiglie insegnanti e dirigenti) un'attenzione sempre maggiore" Soprattutto quando in gioco ci sono tematiche come quelle legate alla sfera della sessualità che non possono essere affrontate in modo così grossolano
================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/bibbia-e-vangelo-a-torino-li-insegna-il-servizio-lgbtaspx
Servizio Lgbt per il superamento delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere del Comune di Torino ha predisposto delle schede didattiche per le scuole superiori già in distribuzione negli istituti scolastici Per comprendere appieno il contenuto nel suo complesso è sufficiente accedere al sito istituzionale della Città di Torino Vi sono anche alcune delle schede didattiche Interessante in particolare è la numero 3 L'omosessualità nella Bibbia: il Nuovo Testamento Si cita il brano evangelico di Matteo in cui Gesù parlando a proposito del ripudio matrimoniale spiega come l'antica Legge mosaica fosse stata adottata solo per la "durezza dei cuori" del popolo ebreo Seguono nella scheda due domande: "Non vi sono nei Vangeli brani riferiti all'omosessualità In questo testo che cosa stabilisce Gesù sul matrimonio?"; "Quello che dice è conforme alle prescrizioni dell'Antico Testamento?"; "I cristiani devono considerare tutto ciò che è scritto nell'Antico Testamento come norma valida anche per loro?"
La scheda prosegue poi riportando un celebre passo della Prima Lettera di San Paolo ai Romani: "Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura Egualmente anche gli uomini lasciando il rapporto naturale con la donna si sono accesi di passione gli uni per gli altri commettendo atti ignominiosi uomini con uomini ricevendo così in se stessi la punizione che s'addiceva al loro traviamento E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio Dio li ha abbandonati in balìa d'una intelligenza depravata sicché commettono ciò che è indegno [] E pur conoscendo il giudizio di Dio che cioè gli autori di tali cose meritano la morte non solo continuano a farle ma anche approvano chi le fa"
Non poteva mancare nella scheda neppure il passo paolino della Prima Lettera ai Corinzi: "O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali né idolatri né adulteri né effeminati né sodomiti né ladri né avari né ubriaconi né maldicenti né rapaci erediteranno il regno di Dio" Né poteva mancare la Prima lettera che l'Apostolo delle genti ha scritto a Timoteo: "Sappiamo anche che la legge è fatta non per il giusto ma per gl'iniqui e i ribelli per gli empi e i peccatori per i sacrileghi e gl'irreligiosi per coloro che uccidono padre e madre per gli omicidi per i fornicatori per i sodomiti per i mercanti di schiavi per i bugiardi per gli spergiuri e per ogni altra cosa contraria alla sana dottrina" Seguono sempre nella scheda due domande: "Nelle lettere di Paolo di Tarso come viene considerata l'omosessualità?"; "La condanna cristiana dell'omosessualità è quindi contenuta nel messaggio di Gesù o nelle parole di coloro che lo diffusero?"
La scheda aggiunge infine la citazione tratta dalla lettera ai Colossesi: "Voi mogli state sottomesse ai mariti come si conviene nel Signore" E introduce tra le ultime tre domande: "In base alla lettera di Paolo ai Colossesi nel matrimonio può esservi parità di diritti tra uomo e donna?"
A queste domande se ne possono però opporre altre Davvero le Istituzioni Pubbliche italiane ritengono che il deprecabile fenomeno del bullismo scolastico si combatta contrapponendo l'Antico al Nuovo Testamento l'insegnamento evangelico a San Paolo o attraverso una vergognosa parodia della dottrina della Chiesa cattolica presentata come la sentina di tutti i mali oscuri dell'umanità: schiavitù ineguaglianza discriminazione ecc Siamo seri Forse allora in gioco c'è qualcosa di più che la semplice finalità di contrastare un brutto fenomeno giovanile Se è così si abbia il coraggio di dirlo
===============================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Spot%20al%20gender%20ma%20quanto%20ci%20costaaspx
Ora che il Dipartimento per le Pari Opportunità e il ministero dell'Istruzione hanno sconfessato i tre volumetti intitolati 'Educare alla diversità a scuola' destinati ai bambini delle elementari e delle medie e ai ragazzi delle superiori per diffondere l'ideologia del gender – materiale mai approvato e addirittura mai conosciuto dagli organi competenti a darne autorizzazione – ci rivolgiamo alla Corte dei Conti per sapere quanto è costato al cittadino tutto questo" Parla chiaro l'esposto presentato dall'associazione Giuristi per la Vita alla procura regionale presso la Corte dei Conti del Lazio a firma del suo presidente Gianfranco Amato A prendere le distanze su Avvenire dalle cosiddette 'Linee guida per un insegnamento più accogliente e rispettoso delle differenze' (in realtà un vero prontuario per 'instillare' come dice letteralmente il testo nei giovanissimi una mentalità contro la religione e la famiglia) sono stati il viceministro Maria Cecilia Guerra (Pari Opportunità) e il sottosegretario Gabriele Toccafondi (Istruzione) che hanno criticato sia l'Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazione razziale organismo proprio delle Pari Opportunità) sia l'Istituto Beck (estensore della ricerca)
"Ora chiediamo a quanto ammonti il danno erariale" spiega il magistrato Francesco Agnoli presidente aggiunto onorario della Cassazione già membro del Csm Le scuole cadono a pezzi Eppure Eppure solo per la consulenza dell'Istituto Beck tra l'altro totalmente di parte e nel cui sito sono riportati pesanti giudizi sulla religione cattolica e sul ruolo educativo della Chiesa lo Stato ha speso 24mila euro Ricordo che i nostri ragazzi a scuola si devono portare anche la carta igienica per mancanza di fondi questo esposto lo dovevamo alle famiglie italiane La Costituzione garantisce il diritto ai genitori di educare i propri figli secondo i valori di riferimento non è lecito imporre un'educazione di Stato I tre libelli dedicati alle scuole sono solo la punta dell'iceberg però Sono l'ultimo episodio della saga Lgbt (lesbiche gay bisessuali transgender) partita l'anno scorso con un documento firmato Unar e Dipartimento Pari Opportunità intitolato ' Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale' In realtà si tratta di una pesante forma di repressione attivata in quattro settori della società: la scuola il lavoro le carceri i media
Un disegno pervasivo innervato in tutti i gangli per distruggere la famiglia e far passare l'ideologia del gender: come ai bambini si insegna che maschio e femmina non esistono e che la famiglia padre-madre è un'invenzione pubblicitaria così nel mondo del lavoro si parla di 'pratiche del diversity management' 'benefit specifici' solo per persone Lgbt certificazione speciale per 'aziende gay friendly' e 'borse lavoro e accesso al credito agevolato per i giovani gay' Privilegi per Lgbt anche nelle carceri: scontata la pena 'interventi di sostegno per l'accesso al lavoro' solo per Lgbt Per tutte queste discriminazioni i Giuristi per la Vita hanno notificato una diffida già nel dicembre 2013 al Dipartimento Pari Opportunità al Miur all'Unar e alle centinaia di uffici scolastici provinciali e regionali d'Italia Ora scopriamo che il governo non sapeva nulla e si dissocia dagli opuscoli scolastici e questo è un bene ma parli chiaro: sconfessa anche la pericolosissima Strategia Nazionale da cui tutto questo deriva o la sostiene? È in questa cornice che trovano humus derive di ogni genere Il Servizio Lgbt del Comune di Torino ha potuto predisporre un ampio apparato didattico per le scuole superiori: non solo vi si propaganda agli adolescenti un 'diritto' al riconoscimento delle unioni omosessuali quindi contro le leggi vigenti ma ci si addentra in letture deliranti delle Sacre Scritture con Gesù e San Paolo contrapposti
=============================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/LInps%20cancella%20madre%20e%20padreaspx
"Ma quale articolo di legge è stato applicato? Caro direttore ho appreso che si sta giustamente polemizzando sulla vicenda della modifica dei moduli di iscrizione alla scuola dell'infanzia della voce padre-madre con genitore-genitore Ma senza polemiche silenziosamente il grande Istituto dell'Inps ha già applicato tale teoria Dovendo compilare il modello AP70 per una pratica di invalidità civile ho rilevato con grande meraviglia che tali termini sono già stampati per la sottoscrizione in presenza di minore E cioè genitore 1-genitore 2 Quale articolo di legge ha applicato l'Inps peraltro così severo nei confronti di leggi e decreti?"
Teresa Aspesi Samarate
Una bella domanda quella posta dalla lettrice Teresa Aspesi Per rispondere alla quale ci siamo rivolti direttamente all'Inps l'Istituto nazionale di previdenza sociale in particolare all'ufficio stampa addetto alle comunicazioni Il modulo in questione da compilare per ottenere la concessione dell'invalidità civile e delle relative erogazioni in effetti per i minori recita proprio così: genitore (1°) e genitore (2°) Una scoperta che – va detto – ha lasciato sorpresi gli stessi (gentilissimi) responsabili dell'ufficio stampa che martedì non ne sapevano niente E tanto meno sapevano spiegare quando e perché il modello AP70 fosse stato modificato
Due informazioni non banali poiché se la dicitura risalisse ad anni fa quando ancora nessuno avanzava la balzana pretesa di cancellare dal dizionario le parole 'madre' e 'padre' (accusate di omofobia) per sostituirle con dei succedanei asessuati la cosa non puzzerebbe di bruciato Ieri la risposta: "Il modulo è stato modificato il mese scorso" Nell'Inps ci sono persone addette alla modulistica ed è difficile risalire a chi lo ha elaborato ma noi proviamo a insistere: chi può aver deciso di usare una terminologia che nessuna normativa si è sognata di accettare e rendere ufficiale specie in documenti tanto importanti come quelli del nostro Ente di previdenza nazionale "Il modulo è stato elaborato sotto consiglio dei responsabili del settore invalidità civile"
Motivo? "Nessuna dietrologia ideologica – assicurano all'Inps – è stato fatto per praticità" Scrivere 'padre' e 'madre' sarebbe cioè poco pratico? La domanda risulta fastidiosa e resta senza risposta: "Lo guardi e capirà: è stato fatto per praticità" Sarà Lo abbiamo guardato e ancora quel genitore (1°) e genitore (2°) ci è apparso squallido triste e per nulla pratico con quelle parentesi e quei numeri dietro i quali è così difficile riconoscere il volto di nostra madre e nostro padre Apprezziamo il sincero tentativo di dare una spiegazione e anche l'imbarazzo di chi ci provava ma non ne condividiamo l'ottimismo: chi ha cambiato questi moduli non lo ha fatto "per praticità" e tanto meno "per caso senza particolari motivi" la scelta sembra nettamente orientata I vertici Inps certamente non se ne sono accorti ma adesso potranno tornare alla normalità

http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/strategia-lgtb-tutti-sapevanoaspx
Hanno provocato l'indignazione di famiglie ed insegnanti e un terremoto ai vertici dell'Unar l'Ufficio antidiscriminazioni razziali del Dipartimento per le Pari opportunità il cui direttore Marco De Giorgi si è visto recapitare una formale nota di demerito da parte del viceministro al Lavoro con delega alle Pari opportunità Maria Cecilia Guerra
Il provvedimento ha specificato la stessa Guerra in un nota è stato assunto perché De Giorgi non l'aveva informata dell'"ampia diffusione" nelle scuole degli opuscoli "Educare alla diversità di genere" predisposti dall'Istituto "AT Beck" dietro compenso di 24200 euro saldato dall'Unar Ad indignare i destinatari e provocare la dura reazione del governo sono stati i contenuti dei tre libretti (per elementari medie e superiori) orientati a indirizzare l'attività didattica secondo l'ideologia del gender e le tematiche Lgbt (lesbiche gay bisessuali e transessuali)
Questo materiale non è frutto di un'iniziativa estemporanea ma soltanto uno dei molteplici effetti pratici della "Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e sull'identità di genere" messa a punto dall'Unar su preciso mandato dell'allora ministro del Lavoro Elsa Fornero di cui Guerra era sottosegretario La direttiva generale per la "definizione dei contenuti" della Strategia risale al 16 aprile 2013 due settimane prima della scadenza del governo MontiTra le indicazioni contenute una riguarda la "governance per l'attuazione della Strategia" che si legge nel documento "richiederà la necessaria collaborazione non solo delle associazioni di settore ma anche delle istituzioni centrali a vario titolo coinvolte e delle parti sociali"
Nel gruppo nazionale di lavoro per la definizione della Strategia la parte del leone l'hanno però fatta le associazioni gay e Lgbt presenti con ben 29 rappresentanti a un tavolo dove invece non è stato nemmeno invitato il Forum delle famiglie che pure rappresenta oltre tre milioni di nuclei Eppure nella scheda assegnazione obiettivi del Dipartimento Pari opportunità la definizione e attuazione della Strategia è inserita alla voce "Diritti sociali politiche sociali e famiglia" Insomma la famiglia è stata inclusa tra i destinatari di un provvedimento su quale non ha potuto esprimere alcun parere preventivo Un chiaro esempio di politica a scatola chiusa E a senso unico Costata a tutti anche a chi non ha avuto la possibilità di intervenire 300mila euro di risorse pubbliche
A questo proposito è interessante notare come la crisi economica che ha letteralmente falcidiato i fondi statali per le politiche per la famiglia (passati da 250 milioni a 212) e per l'infanzia e l'adolescenza (da 40 milioni a 69) sembra non toccare un unico settore: quello delle associazioni Lgbt Sul sito del governo si possono infatti trovare le procedure di acquisizione di lavori beni e servizi riferite all'Unar
Soltanto nel 2013 l'Ufficio ha corrisposto quasi 250mila euro ad associazioni e realtà Lgbt o comunque per pagare attività legate a quel mondo Solo a titolo di esempio ricordiamo che agli organizzatori del Palermo pride dello scorso giugno sono andati 19800 euro mentre altri 385724 euro sono stati pagati alla società incaricata di studiare il progetto grafico e l'allestimento della sala dove si è svolto il convegno di apertura della rassegna sull'orgoglio gay Ulteriori 2048409 euro sono stati corrisposti all'Arcigay per la realizzazione della Giornata mondiale contro l'omofobia e 5940 euro al Movimento italiano transessuale per il festival internazionale del cinema trans
All'associazione Docabout sono andati 39204 euro (per sei mesi di lavoro) per un progetto di sensibilizzazione e informazione sulla transfobia e altri 3500 euro all'Arcigay di Reggio Calabria promotrice di una catena umana Oltre dieci volte tanto (36300 euro) è andato a Dgp di Gay project associazione di Roma che si occupa dei diritti delle persone Gay lesbiche bisessuali transessuali transgender e queer per il progetto "Apertamente"
=================================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Gender%20maestre%20rieducate%20%20Famiglie%20di%20Roma%20in%20allarmeaspx
Di cosa hanno bisogno i bambini degli asili nido e delle scuole dell'infanzia? Ma è chiaro: di essere educati alla "pluralità dei modelli familiari e dei ruoli sessuali" con percorsi che passino "per la decostruzione degli stereotipi " E ciò perché "la disparità di genere e la persistenza di ruoli tradizionali sono ancora ben presenti nel sistema educativo italiano" Possibile? Sì dice il Campidoglio è sui bambini da 0 a 6 anni che bisogna lavorare per combattere "il femminicidio l'omofobia e il bullismo"
È tutto nero su bianco nella circolare datata 13 novembre 2013 - del dipartimento Servizi educativi e scolastici del Comune che ha avviato il 20 febbraio il "Piano di aggiornamento per l'anno scolastico 2013-2014 per le educatrici dei Nidi e le insegnanti delle Scuole dell'infanzia di Roma Capitale" Firmato: la dirigente Patrizia Piomboni Un progetto strutturato in "22 ore di aggiornamento di base" che ha per tema "l'identità e la differenza di genere" per i circa 7mila insegnanti e addetti di nidi e asili romani E sta già sollevando proteste tra i genitori che si sentono scippati del diritto-do- vere all'educazione
In consiglio comunale è già stata depositata una proposta di delibera del consigliere Gianluigi De Palo per ribadire l'ineludibilità della collaborazione tra scuola e famiglie sui temi dell'educazione sessuale: la proposta chiede "pieno e formale consenso" preventivo dei genitori su queste tematiche e "programmi didattici alternativi ove necessario" In attesa che entri nel calendario delle votazioni dell'Aula capitolina nel II Municipio l'ha presentata il consigliere Giuseppe Scicchitano di Cittadini x Roma: "Le insegnanti dell'asilo di Villa Chigi hanno cominciato questa formazione – dice – e molte famiglie si sono allarmate " La delibera uguale a quella che attende il voto in Campidoglio ha avuto il sì all'unanimità il 20 febbraio del parlamentino municipale guidato dal minisindaco di centrosinistra Giuseppe Gerace
L'aggiornamento degli educatori e degli insegnanti comunali intanto è partito Nel progetto la lotta all'omofobia si legge non è l'unico obiettivo: si punta addirittura a contribuire all'uscita del Paese dalla crisi Proprio così: perché la suddetta "persistenza di ruoli tradizionali" condizionerebbe addirittura "la scelta dei corsi di studio e delle professioni in modo tale da incidere negativamente sulla crescita economica e sullo stato sociale" Basta con queste facoltà sessiste insomma che escludono le matricole di sesso femminile e deprimono l'economia
Tra le diverse finalità del progetto c'è come già detto - quello di "sostenere la parità donna/uomo la pluralità dei modelli familiari e dei ruoli sessuali"; "favorire le insegnanti/educatrici nella lettura dei processi di identificazione degli stereotipi e dei pregiudizi di genere" che dilagano evidentemente nei nidi e negli asili; "sollecitare riflessioni sul peso dei modelli culturali familiari e sociali"; "sostenere" il personale "nella messa a punto di pratiche educative che favoriscano una serena scoperta delle identità in bambine e bambini attraverso lo scambio la conoscenza reciproca e – si aggiunge – la sperimentazione delle differenze " Insomma: con questo progetto di aggiornamento "si vuole favorire la formazione di personalità libere e per la decostruzione degli stereotipi"
Un altro mattone insomma nel monumento all'ideologia del gender che il Campidoglio sta tenacemente costruendo Un mese fa la presentazione del progetto Lecosecambiano@Roma promosso dall'assessorato Scuola su richiesta degli istituti contro il bullismo omofobico Tra gli obiettivi: "Contribuire alla lotta contro "l'omofobia interiorizzata e sociale" promuovendo un nuovo approccio alla molteplicità degli orientamenti sessuali e delle identità di genere " anche favorendo "una visione positiva attraverso concrete testimonianze" nelle scuole di testimonial filo-gay del mondo dello spettacolo e della cultura e rappresentanti di associazioni Lgbt
Due settimane fa poi il bando per la selezione interna al personale comunale per individuare esperti in "politiche di genere e Lgbt" per potenziare il dipartimento Servizi educativi e scolastici Lo stesso che ora lancia la formazione degli educatori nel comparto scolastico della prima infanzia su cui il Comune ha carta bianca​​​​
==============================

http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Scelta%20dettata%20da%20furore%20ideologicoaspx

"Furore ideologico" Gianluigi De Palo non trova altri termini per definire "un progetto che vuole imporre alle famiglie le priorità educative per i loro figli pretendendo di parlare dei temi delicatissimi della sessualità a bambini di pochi anni"
Ex assessore alla scuola De Palo oggi è all'opposizione con la lista civica 'Cittadini x Roma' L'impressione è che il Campidoglio voglia indottrinare gli insegnanti su un tema discutibile come l'identità di genere E i genitori? Il nodo è proprio la libertà educativa La scuola per le famiglie deve essere un supporto all'educazione Qui si sta cercando di fare il contr​​ario: la scuola che impone un'agenda di contenuti alle famiglie Il tema della sessualità è così delicato che le famiglie non possono delegarlo Soprattutto se con progetti extracurriculari Nella nostra proposta di delibera chiediamo che questi temi siano condivisi con l'associazionismo e che i genitori conoscano nei dettagli questi progetti: non basta un avviso di tre righe sul diario Va disinnescato questo approccio educativo aggressivo e ideologico I cattolici in particolare ma tutti i genitori devono tornare a mettere bocca su questi temi Impegnarsi politicamente significa anche fare i rappresentanti di classe Ci stiamo giocando il futuro e l'educazione dei nostri figli"
Per far accettare il progetto si parla di lotta al bullismo e all'omofobia Sia chiaro: siamo tutti totalmente contrari all'omofobia Che però non si sconfigge con l'ideologia ma con l'educazione che le famiglie devono condividere con la scuola e le altre agenzie educative E cos'è se non una battaglia ideologica quella di voler indottrinare bambini di 9 mesi o 3 anni? C'è malafede in questa idea di formare gli educatori è una strategia per mettere in conflitto famiglia e scuola Per la Giunta il 'gender' è argomento adatto da trattare tra una filastrocca e un girotondo Ma esiste un genitore che desidera parlare di orientamenti sessuali a suo figlio di 2 anni? Non credo proprio E meno che mai vorrebbe che fosse la scuola Mi appello al buon senso dei consiglieri comunali perché votino la nostra delibera come ha già fatto il II municipio guidato dal centrosinistra Chi ha a cuore l'educazione non può accettare queste fughe in avanti Siamo stufi di chi vuole trasformare anche l'educazione in una battaglia ideologica Per la Giunta questo tema è un'ossessione: sembra che non esistano le persone ma gli individui connotati dall'orientamento sessuale
==================================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/gender-a-scuola-i-genitoriaspx
"Sono la mamma di un bambino di 10 anni che frequenta la quinta elementare in una scuola statale di Roma: mi aiuta a capire quali cambiamenti stanno avvenendo nella scuola all'insaputa delle famiglie?" Questa lettera è giunta nei giorni scorsi sul tavolo di Roberto Gontero coordinatore del Forum delle associazioni dei genitori della scuola (Fonags) e ben rappresenta lo stato d'animo delle famiglie che si scoprono indifese rispetto all'offensiva delle lobby gay e Lgbt (lesbiche gay bisessuali e transesessuali) nelle scuole Questa mamma dà sfogo al "non poco disagio" creato a lei e al marito dalle domande del figlio decenne di ritorno da una "lezione" su sessualità e omosessualità "Sia io che mio marito – scrive la donna – siamo dell'idea che non sia necessario affrontare tali temi con bambini di quinta elementare E soprattutto siamo indignati perché non ci è stata richiesta alcuna autorizzazione"
Ma chi la doveva richiedere se la stessa Strategia nazionale messa a punto dall'Unar cornice istituzionale entro cui si collocano le iniziative nelle scuole come questa di Roma è stata messa a punto con il contributo di ben 29 associazioni gay e Lgbt senza nemmeno coinvolgere il Fonags?
"Il nostro – ricorda Gontero che è anche presidente dell'Agesc l'associazione dei genitori della scuola cattolica – è un organismo consultivo del Ministero dell'Istruzione che per legge deve essere appunto consultato Ci chiedono pareri su tutto dal bullismo alla didattica digitale ma su questa questione siamo stati totalmente tenuti all'oscuro Come genitori ci siamo sentiti scavalcati"
Il coordinatore del Fonags ha così scritto una lettera all'allora ministro Carrozza sollecitando l'emanazione di una circolare urgente alle scuole per chiedere qualora ci fosse la necessità di trattare queste tematiche in classe di farlo solo dopo aver ricevuto il consenso scritto dei genitori
"Purtroppo – conclude Gontero – fatti come quello raccontato dalla mamma romana e come i tanti che stanno accadendo in altre parti d'Italia contribuiscono a frantumare il patto educativo tra famiglia e scuola che si fonda sulla fiducia reciproca Se i genitori invece non si fidano più della scuola il sistema dell'educazione si avvia verso a propria distruzione E questo non è accettabile"
La preoccupazione di Gontero è la stessa di Fabrizio Azzolini presidente nazionale dell'Associazione genitori (Age) e membro del Fonags che chiede un ripensamento del governo circa la Strategia nazionale targata Unar "Il 5 marzo incontreremo il nuovo ministro Giannini per la presentazione delle linee programmatiche – annuncia Azzolini – L'auspicio è che il nuovo corso si annunci diverso dal vecchio che su queste tematiche non ci ha minimamente tenuto in considerazione Come si fa ad avere fiducia in uno Stato che tratta così chi come l'Age è nella scuola da 46 anni per dare voce soltanto a una parte ben orientata? Forse dovremmo diventare gay per ottenere l'attenzione del governo?"
Provocatoria ma fino a un certo punto la questione posta da Azzolini È bene ricordare infatti che soltanto nel 2013 e soltanto dall'Unar le associazioni gay e Lgbt hanno ricevuto finanziamenti pubblici per 250mila euro
Sulla "totale espropriazione dei genitori della titolarità dell'educazione" dei propri figli torna il presidente del Forum nazionale delle associazioni familiari Francesco Belletti ricordando che il diritto-dovere dell'educazione è sancito dall'articolo 30 della Costituzione "Ci stupisce – prosegue – come queste associazioni abbiano avuto libero accesso alla scuola senza che le famiglie ne fossero informate Così si lede il diritto alla cittadinanza attiva dei genitori nella scuola"
Non si stupisce invece Simone Pillon responsabile della Commissione relazioni familiari e diritti del Forum nazionale e presidente del Forum delle famiglie dell'Umbria autore di un vademecum di difesa per le famiglie "Da noi lavorano così da anni Per questo sarebbe bene che il governo ritirasse la Strategia e si aprisse un nuovo confronto con la presenza questa volta anche delle associazioni familiari"

http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/no-a-ideologia-gender-dentro-la-legge-del-lazioaspx

Nessun ingannevole inserimento dell'ideologia Lgbt (lesbiche gay bisessuali transgender) nella legge tuttora ai voti alla Regione Lazio per contrastare la violenza contro le donne Lo assicura per la maggioranza il consigliere regionale Cristian Carrara eletto nel listino del presidente Zingaretti Il testo infatti "è stato modificato e ancora lo sarà proprio per eliminare qualsiasi ambiguità o equivoco La parola "genere" è stata espunta ovunque"
Un successo incassato da Olimpia Tarzia vicepresidente della V Commissione Cultura alla Regione Lazio che per prima aveva puntato il dito contro la proposta di legge numero 33 intitolata "Riordino delle disposizioni per contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere e per la promozione di una cultura del rispetto delle differenze tra uomo e donna": "Strumentalizzando il drammatico tema della violenza sulle donne e quindi una battaglia ovviamente da tutti condivisibile – ha denunciato la consigliera eletta nella Lista Storace – si vuol far passare ben altro concetto e cioè l'ideologia del "gender" Questa legge è il cavallo di Troia di una certa sinistra nel tentativo di orientare l'attenzione verso la cultura di genere" Di qui la sua battaglia prima in Commissione poi in Aula con 140 emendamenti presentati Che la sua interpretazione del testo in questione non fosse solo allarmistica lo dimostra proprio un ordine del giorno presentato invece sul fronte opposto dal Movimento 5 Stelle che proprio nella parola "genere" vedeva e auspicava quella stessa apertura al "gender": "Come si evince dal titolo – scrive infatti il M5S che di emendamenti ne ha presentati 200 – la proposta di legge in oggetto non solo intende contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere ma anche promuovere una cultura di rispetto dei diritti umani fondamentali" ovvero appunto il riconoscimento del "gender" con l'estensione della tutela delle donne "a lesbiche gay bisessuali transessuali"
"Non solo tutto questo non accadrà – conclude Carrara – ma non era nemmeno nelle intenzioni di chi fin dall'inizio ha pensato questa legge nemmeno tra le associazioni del tutto laiche che l'hanno voluta e pensata Semplicemente perché intendevano proteggere le donne dalla violenza null'altro e proprio questo fa arrabbiare i grillini Comunque miglioreremo ancora il testo: è vero che il termine "genere" in una certa cultura viene utilizzato come categoria sociale/culturale e non naturale ma nelle nostre intenzioni serviva esclusivamente a distinguere il genere femminile da quello maschile" Sparirà anche dal titolo dunque la controversa parola? "Su questo non so rispondere perché il titolo dobbiamo ancora votarlo" Questione di ore siamo alle battute finali
Resta ancora da lavorare sui toni di una proposta di legge che sempre secondo Olimpia Tarzia volendo contrastare la violenza sulle donne cade nell'eccesso opposto ovvero "discrimina violentemente gli uomini" ad esempio quando "all'articolo 5 si propone l'istituzione di centri antiviolenza e case rifugio per le vittime con personale "interamente femminile" con spregio dell'articolo 3 della Costituzione: un ufficio pubblico che vieta l'ingresso a operatori di sesso maschile disattende clamorosamente il principio della parità dei sessi di fronte alla legge" Una "carica discriminante antimaschile" secondo la Tarzia presente in tutto il testo nel quale "l'idea che passa è che gli uomini sono un pericolo da guardare con attenzione" Anche se – indubbiamente – gli uomini ai quali questa legge si riferisce lo sono
=============================
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/gender-come-dire-noaspx
Rosa e i suoi due papà vanno al bar Se ognuno dei papà di Rosa compra una lattina da due euro quanto pagheranno i genitori di Rosa in totale?" Questo il problemino di aritmetica che va proposto ai bambini della scuola primaria secondo le indicazioni contenute nei manuali ideati di recente dall'Unar dando così attuazione alla "Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull'orientamento sessuale e l'identità di genere 2013-2015" documento partorito dal Dipartimento per le Pari Opportunità
Per non parlare delle fiabe i cui messaggi non devono più incoraggiare i bambini a innamorarsi e magari pure sposarsi da grandi con persone dell'altro sesso ma presentare loro un lieto fine diverso del tipo che il principe si innamora dello scudiero e vissero felici e contenti L'obiettivo in teoria sarebbe "contrastare il bullismo nelle scuole con particolare riferimento al carattere omofobico e transfobico" – spiega la "Strategia nazionale" – e "contribuire alla conoscenza delle nuove realtà familiari superando il pregiudizio legato all'orientamento affettivo dei genitori"
C'è di che allarmarsi E infatti l'Age Lombardia (Associazione Italiana Genitori) si rivolge ai presidenti dei Consigli di Istituto rimarcando le tante violazioni contenute in questa strategia e quindi gli strumenti legali per difendere le scuole "Come genitori siamo favorevoli ad azioni formative per la prevenzione di qualsiasi forma di discriminazione – premettono – ivi incluse quelle relative agli orientamenti sessuali Purtroppo però dietro a questi obiettivi si affacciano anche scopi ben diversi"
Una cosa è combattere il bullismo di qualsiasi origine e altro è proporre assurde forzature come quelle sopra citate: "Non possiamo accettare che la modalità affettiva dei genitori comunemente conosciuta come base per la famiglia e la procreazione sia considerata un "pregiudizio" o sia messa alla pari con altre "modalità" pur legittime a livello personale" Se insomma la "Strategia Nazionale" nascondendosi dietro l'alibi della lotta la bullismo in realtà "introduce nelle scuole l'ideologia "gender" e le tematiche Lgbt (lesbiche gay bisessuali e transessuali) con esemplificazioni fin troppo concrete e dettagliate" l'Age si rivolge ai presidenti dei Consigli d'istituto di tutte le scuole lombarde per fornire gli strumenti legislativi e dar voce alle perplessità delle famiglie
Nessun valore di legge: non tutti sanno che il documento della "Strategia Nazionale" non ha alcun valore di legge Non è quindi obbligatorio per le scuole adottarlo Anzi contenendo numerose mancanze e violazioni di diritti è oggetto di diffida da parte dei "Giuristi per la vita"
Un testo anticostituzionale: manca qualsiasi riferimento alla responsabilità dei genitori il cui ruolo nell'educazione specie su un tema così delicato è riconosciuto dalla Costituzione e da tutte le leggi sulla scuola comprese le direttive europee
Consigli d'istituto: qualsiasi corso tenuto a scuola da esterni deve per legge essere approvato dal Consiglio d'istituto (legge dei Decreti delegati) "Se sapete che incontri su questi temi sono tenuti senza approvazione di collegio docenti consiglio di classe e dei genitori segnalatecelo subito"
Sotto il titolo niente: i genitori devono conoscere in anticipo i contenuti degli incontri E avere facoltà di chiedere che il loro figlio non vi partecipi Le attività di educazione affettiva non sono infatti curricolari ma aggiuntive E come abbiamo visto dietro un titolo positivo si possono nascondere ideologie diverse
Opuscoli: poiché è prevista la distribuzione gratuita di opuscoli su questi temi dobbiamo esigere che sia osservata la disposizione che prevede il consenso preventivo dei rappresentanti dei genitori e l'approvazione del Consiglio d'istituto
Vigilare: "Invitiamo tutti i presidenti dei Consigli di classe e d'istituto a porgere la massima attenzione: è in gioco il diritto dei genitori garantito dalla Costituzione di educare i propri figli (art 29) "L'Age è a disposizione di scuole e famiglie per assistenza e informazioni siamo anche disponibili a venire nella vostra scuola"
(wwwagelombardiait agemilanoprov@ageit)
====
La provincia di Cremona revoca la sua adesione alla Ready (Rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere) E l'arcigay nazionale insorge e in una nota pubblicata sul suo sito nazionale definisce l'atto della Provincia di Cremona "uno schiaffo" "un sopruso gratuito un gesto senza precedenti" Ma non è così
Per comprendere la delibera proposta da Salini alla sua Giunta e approvata all'unanimità bisogna innanzitutto capire cos'è la Ready: una rete tra Comuni Province e Regioni che hanno dichiarato di voler "promuovere sul piano locale" politiche dedicate "ai bisogni delle persone Lgbt" Vale a dire lesbiche gay bisessuali e transessuali/transgender Tutto ciò nell'ottica di contribuire a "migliorarne la qualità della vita" e creare "un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi": così recita il volantino del sodalizio nato a Bologna nel maggio 2006 facilmente consultabile anche su internet
Ebbene Salini rispetta tutti Ma la faccenda della "rete proprio non gli piace Perché dunque solo ora l'uscita dalla community? Semplice: "Perché nemmeno sapevamo di avervi aderito" La delibera ricostruisce era stata infatti adottata dalla precedente amministrazione "nel 2009 a pochi mesi dalle elezioni E in questi 5 anni – prosegue il presidente – mai ci è arrivata comunicazione di idee iniziative o attività di sorta Solo recentemente alcuni partecipanti a un convegno milanese hanno visto che la nostra realtà figurava tra le pubbliche amministrazioni aderenti Allora ho espresso alla Giunta tutte le mie perplessità ottenendo la decisione unanime di interrompere quest'esperienza"
Ed eccone i motivi "Innanzitutto – argomenta Salini – il fatto che dall'adesione non ci sia mai stato dato nessun segnale" indica "l'assoluta inutilità di iniziative come queste" che si configurano "di facciata" e dunque "fuori dall'impostazione concreta e operativa della nostra amministrazione" Ma vi è un'ulteriore ragione forse ancor più profonda della prima Aggiunge il presidente: "Per noi la difesa dei diritti riguarda in maniera integrale la persona nella sua qualità di essere umano Non ha dunque alcun senso creare una rete contro certi tipi di discriminazione come se altri fossero meno importanti"
E proprio da qui Salini fa emergere la "vera" intenzione della rete: "Divulgare un tipo di ideologia che oggi è ben rappresentata da esempi come il disegno di legge "Scalfarotto" per cui il fatto di non essere in linea con il riconoscimento dei matrimoni omosessuali può essere visto come una discriminazione da punire" Inaccettabile Per questo oggi il presidente sarà tra le centinaia di persone che in piazza Duomo a Cremona manifesteranno silenziosamente con le "Sentinelle in piedi" per chiedere la tutela della famiglia naturale Peccato che l'arcigay organizzi lì una contromanifestazione d'intralcio Alla faccia dei diritti
=====
http://wwwavvenireit/Dossier/La%20questione%20gender/La%20cronaca/Pagine/Trans%20in%20cattedra%20%20I%20nostri%20figli%20a%20casaaspx

Senza un vero contraddittorio serio e completo i nostri figli resteranno a casa e non parteciperanno all'assemblea" È ferma la posizione di un folto gruppo di genitori intenzionati a non mandare a scuola i propri ragazzi in occasione di un incontro con l'ex-parlamentare transessuale Vladimiro Guadagno meglio conosciuto come Luxuria Succede al Liceo classico Muratori di Modena dove per il prossimo 18 marzo è in programma un'assemblea degli studenti sui temi della discriminazione e dell'omofobia che vedrà protagonista l'ex-deputato di Rifondazione comunista insieme al presidente del locale circolo Arcigay e a un medico endocrinologo Fatto curioso è che l'assemblea è stata autorizzata dal Consiglio d'istituto presieduto da Giuseppe Marotta marito dell'ex- vice ministro del governo Letta con delega alle Pari opportunità Maria Cecilia Guerra La stessa che un mese fa ha inviato una formale nota di demerito al direttore dell'Unar Marco De Giorgi dopo la diffusione di opuscoli Lgbt nelle scuole "La finalità – dichiarò nell'occasione – non deve mai essere quella di imporre un punto di vista o una visione unilaterale del mondo"
Proprio quello che invece si sta cercando di fare al Liceo Muratori "Per un mese – dicono i genitori sostenuti dal Comitato "Sì alla famiglia" di Modena – abbiamo chiesto di allargare la platea dei relatori oltre ai tre scelti per quest'incontro Nonostante i nostri ripetuti appelli nulla è stato fatto e così nostro malgrado ci troviamo costretti a prendere la decisione estrema di tenere a casa i nostri figli" Le famiglie che ieri sera hanno partecipato a un'affollata assemblea in un primo momento erano riuscite ad ottenere la sospensione dell'incontro che inizialmente si sarebbe dovuto tenere a fine febbraio Con una lettera al dirigente scolastico del Muratori e all'Ufficio scolastico regionale dell'Emilia Romagna avevano chiesto di posticipare la data chiedendo nel frattempo di ampliare il numero dei relatori includendo anche rappresentanti del mondo dell'associazionismo familiare Ora però a fronte di una delibera del Consiglio d'Istituto presa a maggioranza l'assemblea si farà secondo il programma o- riginario "Le prime vittime di questa vicenda – sottolineano i genitori – sono i nostri figli Sono stati loro per primi a chiederci di intervenire sentendosi discriminati e non rappresentanti dai relatori invitati a parlare Può sembrare strano ma anche su questi argomenti non tutti la pensano allo stesso modo e tutte le opinioni dovrebbero avere diritto di cittadinanza Se così come sembra non sarà i nostri figli staranno a casa"
Quel giorno al Liceo Muratori mancheranno in un colpo solo più di 100 studenti di tutte le classi E non è escluso che altre famiglie si accodino alla protesta pur non avendo inizialmente firmato la petizione al dirigente scolastico Giorgio Siena Che a sua volta auspica una distensione dei toni "Dopo le polemiche – spiega – abbiamo parlato con gli studenti per valutare la possibilità di far partecipare anche altri relatori portatori di sensibilità diverse È stato convocato anche un Consiglio d'istituto straordinario (previsto per domani ndr) per valutare la situazione Resta comunque il fatto che questa assemblea è stata richiesta dagli studenti e approvata dal Consiglio d'Istituto Certo – aggiunge il dirigente – pur ritenendo opportuno che la scuola affronti anche queste tematiche credo che questo incontro si sarebbe potuto organizzare in modo diverso garantendo il confronto e il dibattito In ogni caso c'è una delibera del Consiglio d'istituto a cui mi devo attenere" Sulla polemica è intervenuto anche il senatore modenese del Nuovo centro destra Carlo Giovanardi: "Una scuola pubblica non è un luogo di indottrinamento dei giovani: è giusto ed opportuno infatti che ogni argomento anche il più spinoso possa essere affrontato ma garantendo l'illustrazione di punti di vista differenti"
=====